Criptovalute

Che succede al Bitcoin? E’ il momento di ritornare a guadagnare con il Bitcoin?

Che cosa sta succedendo al Bitcoin in questi giorni? E’ finalmente giunto il momento di tornare a guadagnare con il Bitcoin? La risposta è no, non è TORNATO il momento di guadagnare con il Bitcoin perché i più furbi ci hanno sempre guadagnato, anche nei momenti peggiori quando il prezzo sembrava andare in picchiata. Questo è solo il momento di capire davvero come funziona il Bitcoin e come si può guadagnare (sempre, non solo quando il prezzo sale). Di fatto, il Bitcoin è l’investimento alternativo migliore degli ultimi 5 anni e continuerà a essere il migliore investimento alternativo per i prossimi 10 (o più).

Questa guida spiega nel dettaglio cosa sta succedendo adesso al Bitcoin e, soprattutto, come si guadagna in qualunque condizione di mercato: il segreto dei grandi investitori milionari è che guadagnano anche quando il prezzo del Bitcoin scende.

Presentiamo anche un paio di piattaforme per investire in Bitcoin in modo sicuro, tra cui la famosa 24option .

Perché abbiamo scelto proprio di parlare di 24option? Ci sono diverse piattaforme affidabili e sicure, ma 24option è molto semplice da utilizzare anche per un principiante.

E poi chi si iscrive, se lo vuole, può farsi guidare passo a passo da un vero esperto che offre una preziosa assistenza telefonica. Grazie ai consigli di questo esperto è facile investire sul Bitcoin nel modo giusto e senza errori. Clicca qui per iscriverti gratis su 24option.

Negli ultimi giorni il Bitcoin ha ripreso la sua corsa: sembrava che il progetto Bitcoin fosse destinato alla morte (che avrebbe comportato la rovina di tutti coloro che avevano deciso di investire in Bitcoin) e invece sembra che stia puntando dritto a quota 10.000 $. E probabilmente non solo raggiungerà questo valore, ma lo supererà anche in modo piuttosto veloce. Allora, che succede al Bitcoin?


Grafico quotazione in tempo reale del Bitcoin

Iniziamo da un punto fondamentale: molti di coloro che parlano di Bitcoin e pretendono di spiegare che cosa succede al Bitcoin non hanno nemmeno capito cos’è e come funziona l’investimento in Bitcoin.

Il Bitcoin è un asset finanziario
: anche se il suo funzionamento è estremamente innovativo, dal punto di vista del trading si comporta esattamente come tutti gli altri asset finanziari. Nessun asset finanziario può salire in modo continuato, soprattutto poi se il suo prezzo è letteralmente schizzato. Nel corso del 2017 il prezzo del Bitcoin ha conosciuto una crescita senza precedenti. E’ più che normale che ci sia stata una caduta di prezzo nel 2018 ed è altrettanto normale che ad Aprile 2019 il prezzo abbia ripreso a correre.

Che cosa è successo al Bitcoin? Semplicemente, ci sono persone che erano entrate nel Bitcoin quando non valeva assolutamente nulla (alcuni addirittura quando era quotato a pochi centesimi) e quando il Bitcoin ha raggiunto quota 20.000 hanno fatto la cosa più normale e naturale di questo mondo: hanno venduto, incassando guadagni milionari.

Potremmo usare grafici e analisi tecnica per spiegarlo ma si capisce benissimo anche utilizzando parole più semplici
: chi ha investito quasi niente e si ritrova un Bitcoin a 20.000 $ lo vende per incassare i guadagni. Punto. Ci sono tanti, tantissimi ragazzi che sono diventati ricchi in pochi anni grazie al Bitcoin. Quando hanno raggiunto un patrimonio che non si erano mai neppure sognati di ottenere, hanno venduto. Chi li può biasimare?

Anzi, i più furbi non solo hanno venduto, ma si sono (ulteriormente) arricchiti andando al ribasso e sfruttando quindi doppiamente l’onda. E’ possibile guadagnare tantissimo sia quando il prezzo sale sia quando scende, è questo l’aspetto fondamentale che bisogna capire per investire con successo sul Bitcoin!

Come si investe sul Bitcoin

Chi si meraviglia di quello che sta succedendo al Bitcoin, lo abbiamo già detto, non sa come si investe sul Bitcoin (che poi è la stessa tecnica che si usa con qualunque altro asset finanziario).

Nessun asset finanziario è destinato a salire per sempre, questo è il punto centrale. E’ possibile che un asset scenda fino a zero (un’impresa o un progetto possono anche fallire) ma per chi investe in modo intelligente persino questa situazione può garantire profitti elevatissimi.

Qual è il modo di investire intelligente sul Bitcoin o sugli altri asset finanziari? Il modo più furbo è quello di sfruttare sia i rialzi che i ribassi perché sono eventi naturali che sicuramente si verificheranno. La caduta del prezzo del Bitcoin e la successiva risalita sono eventi assolutamente prevedibili e che possono essere sfruttati per produrre profitti.

Ovviamente ci vogliono gli strumenti giusti: chi compra Bitcoin sugli exchange non può guadagnare al ribasso (e rischia magari di perdere tutto velocemente con qualche truffa come Bitcoin Code, Bitcoin Rush o Bitcoin Revolution).

Ci sono invece piattaforme, assolutamente affidabili e sicure, che consentono di comprare Bitcoin per guadagnare al rialzo e vendere allo scoperto Bitcoin per guadagnare al ribasso. Quando si parla di vendita allo scoperto si intende un’operazione finanziaria che genera profitti nel caso in cui il valore del Bitcoin scenda. Questa operazione può essere eseguita, ovviamente, anche senza aver preventivamente comprato Bitcoin.

Quali sono le migliori piattaforme per speculare sul Bitcoin sia al rialzo che al ribasso? Possiamo citare sicuramente eToro e 24option, entrambe gratuite e senza commissioni.

eToro (sito ufficiale)
offre la possibilità di utilizzare un’eccezionale piattaforma di social trading con cui si possono copiare automaticamente gli investitori più bravi. eToro è semplicissima da usare, anche per un principiante che non ha mai investito in Bitcoin (o non ha mai investito in generale).

eToro è perfetta per investire in Bitcoin ma anche su tutte le altre principali criptovalute. Con eToro si può comprare NEO, Ethereum o Ripple (e una dozzina di altre criptovalute).

Il punto di forza principale di eToro è la possibilità di copiare, automaticamente e gratuitamente, le operazioni dei migliori investitori (detti Popular Investor).

Chi inizia con eToro impara facilmente perché può osservando quello che fanno i grandi e, allo stesso tempo, ottiene subito dei profitti. Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

Per saperne di più, leggi la recensione di eToro o la nostra guida che spiega come funziona eToro.

24option (sito ufficiale) offre corsi gratuiti per imparare (veramente) le criptovalute e addirittura la possibilità di ricevere assistenza diretta telefonica da parte di veri esperti che spiegano passo a passo cosa fare per ottenere i risultati migliori.

24option è un’opzione eccezionale per chi inizia per la prima volta a investire in Bitcoin e vuole farlo senza errori e senza fregature. La piattaforma è completamente gratuita e non applica nessun tipo di commissione. Puoi iscriverti gratis a 24option cliccando qui.

Per saperne di più, leggi la recensione di 24option.

Bitcoin news: sono importati per capire che succede?

Moltissimi degli investitori di Bitcoin sono quasi ossessionati dalle news, da qualunque news. Se un paese, anche poco importante, esamina anche solo lontanamente la possibilità di regolamentare il Bitcoin, allora va nel panico e pensa che il valore del Bitcoin crollerà a zero. E vende. Se invece, magari, un minuscolo sito di e-commerce inizia ad accettare pagamenti in Bitcoi e magari fa un comunicato stampa per farsi pubblicità, allora corre a comprare Bitcoin e fa magari anche salire il prezzo.

Ovviamente le notizie sul Bitcoin sono importantissime per capire che succede
. Ma vanno esaminate con cura, senza farsi prendere dal panico o dall’euforia. La verità è che il successo del Bitcoin ha fatto nascere davvero tanti siti che parlano di Bitcoin o di criptovalute e che pensano di racimolare un po’ di click (e quindi qualche spicciolo di guadagno con Google Adsense) parlando di Bitcoin anche se magari non sanno nemmeno bene che cos’è il Bitcoin.

Per prima cosa, dunque, è importante selezionare accuratamente le fonti da cui si attingono queste news sul Bitcoin
. Attenzione: molto spesso le testate famose e autorevoli (o presunte tali) non sono affatto affidabili quando parlano di Bitcoin. I giornalisti, nella maggior parte dei casi, non sanno assolutamente nulla di Bitcoin e non si sentono nemmeno in dovere di studiare. Visto che parlare di Bitcoin fa traffico, si limitano a scopiazzare qua e là o a tradurre (spesso in modo maccheronico e impreciso) qualche sito americano di criptovalute.

In seconda battuta, molto spesso succede, persino ai siti più importanti e affidabili, che le notizie sul Bitcoin (positive o negative che siano) vengano utilizzate per spiegare a posteriori i movimenti del Bitcoin (che magari si è mosso semplicemente perché un grosso speculatore ha fatto un’operazione al rialzo oppure al ribasso e non perché l’e-commerce gestito dal ragazzino nerd inizia ad accettare Bitcoin come pagamento).

Tra l’altro, aggiungiamo anche una nostra considerazione sulle notizie che riguardano la regolamentazione del Bitcoin: non sempre la regolamentazione è negativa, anzi. Per chi è interessato solo all’aspetto finanziario (quindi a fare più profitti possibile con il minimo rischio possibile) la regolamentazione è in fatto positivo perché garantisce gli investitori. Quindi in teoria il prezzo del Bitcoin dovrebbe salire per questo tipo di notizie, non scendere.

Approfondisci: Criptovalute Opinioni.

Previsioni Bitcoin

Si poteva prevedere quello che è successo al Bitcoin tra dicembre 2017 e aprile 2018? Assolutamente sì. Il crollo del valore del Bitcoin che si è verificato a principio del 2018 era assolutamente prevedibile come era prevedibile anche il rimbalzo che si è verificato a fine aprile 2018 e che sta portando il valore del Bitcoin a raggiungere di nuovo quota 10.000.

Per curiosità, ricordiamo anche che molti esperti avevano anche dato delle date piuttosto precise: il Bitcoin infatti crolla sempre in prossimità del capodanno cinese (nel 2018 si è celebrato il 16 febbraio) per poi riprendersi nei mesi successivi. Lo ha fatto sempre, praticamente tutti gli anni e probabilmente continuerà a farlo anche nei prossimi. Niente di strano, non è successa nessuna tragedia. Anzi, chi lo sapeva ci ha guadagnato, speculando al ribasso prima e al rialzo dopo. Fare previsioni sul prezzo del Bitcoin non è difficile e può garantire profitti molto elevati.


Che cosa dicono gli esperti sul futuro del Bitcoin?
Tutti i maggiori esperti di Bitcoin sono concorsi sul fatto che ormai il Bitcoin farà parte, prima o poi, delle nostre vite. Alcuni sostengono che occuperà il posto di bene rifugio e valuta di riserva (un po’ come è oggi l’oro), altri che sarà la base degli scambi valutari internazionali (come oggi è il dollaro, anche se questo ruolo potrebbe essere assunto dal Ripple) altri ancora che il Bitcoin sarà utilizzato nelle transazioni di tutti i giorni. Ci sono vari progetti per rendere il Bitcoin più veloce e più economico da usare proprio per raggiungere questo obiettivo.

In ogni caso è sicuro che fra 5 anni continueremo a parlare di Bitcoin e che il valore del Bitcoin, almeno secondo le previsioni degli esperti, è destinato a crescere.

Approfondimento consigliato: Trucchi Bitcoin.

Crollo del Bitcoin: che fare?

Siamo in un periodo in cui il valore del Bitcoin sta salendo, anche in maniera piuttosto sostenuta, ma è importante capire che non è una situazione che può durare per sempre. E’ vero, il Bitcoin a differenza della maggior parte delle valute fiat (come l’euro e il dollaro) è stato progettato in maniera intelligente e quindi non è sottoposto ad inflazione ma è anche vero che nessun asset finanziario può crescere per sempre: ad esempio, come abbiamo visto, se c’è una crescita ci saranno sempre delle prese di beneficio, cioè chi guadagna tanto prima o poi vende per incassare i guadagni. Poi se è intelligente (e chi guadagna con il Bitcoin di solito lo è, molto) specula al ribasso e, ancora, arrivato il momento in cui il prezzo del Bitcoin ricominca a salire, ritorna a speculare al rialzo.

Purtroppo non tutti operano con questa furbizia, anzi ci sono molti che lo fanno senza nemmeno un briciolo di buon senso. Possiamo elencare diverse categoria di persone che sbagliano completamente quando investono in Bitcoin:

  • Gli innamorati del Bitcoin
  • Gli ingenui
  • Gli ignoranti

Gli innamorati del Bitcoin

Sono una categoria di romantici sognatori, persone che magari investono in Bitcoin non con il sogno di diventare ricchi ma perché sperano di cambiare la società. Cosa fanno queste persone? Comprano Bitcoin sugli exchange, poi magari li trasferiscono nei loro wallet, perdendo molto tempo (e spesso anche soldi quando vengono truffati). Sono holder per antonomasia, cioè comprano il Bitcoin per poi custodirlo gelosamente per sempre. Non vendono mai anche se di solito, prima o poi, perdono tutti i loro Bitcoin perché qualche hacker riesce a entrare nel loro conto sugli exchange oppure nel loro wallet. Questo, ovviamente, quando non è lo stesso exchange che li truffa direttamente, magari chiudendo direttamente facendo sparire tutte le criptovalute.

Quando sentono parlare delle piattaforme migliori per investire in Bitcoin dicono che sì, sono oneste e sicure, però loro non vogliono guadagnare con il Bitcoin e quindi non le usano. Le accusano anche di essere autorizzate e regolamente dalle autorità finanziarie di vigilanza (CONSOB per l’Italia) il che per loro è una grave mancanza, per le persone normali il fatto che le autorità vigilano ed evitano le truffe è invece un fatto estremamente positivo. Contenti loro.

Gli ingenui

Gli ingenui sono coloro che pensano che il Bitcoin sia sinonimo di guadagni facili, veloci e sicuri. Queste persone pensano che Bitcoin sia una specie di Re Mida, in grado di trasformare in oro qualunque cosa tocchi. Sono il target perfetto per truffe come Bitcoin Code o Smart Money System: questa truffa promette guadagni facili e sicuri, basta fare un piccolo deposito in denaro per diventare ricchi in 7 giorni grazie al Bitcoin. Peccato che non solo non funziona, ma tutti i soldi depositati si perdono. Le piattaforme serie per investire in Bitcoin, invece, non promettono mai guadagni facili, anzi avvisano anche dei rischi.

Gli ignoranti

Ci sono molte persone che sentono parlare per la prima volta delle grandissime opportunità del Bitcoin e decidono quindi di investire. Ma lo fanno senza studiare e magari senza nemmeno sapere che cosa è il Bitcoin. Risultato? O finiscono nelle mani dei truffatori che organizzano sistemi come Bitcoin Code oppure finiscono a comprare Bitcoin negli exchange e quindi rischiano di perdere tutto per le truffe o per i crolli del Bitcoin. Pochi degli ignoranti riescono a evolvere e diventare quindi investitori consapevoli, che utilizzano piattaforme sicure e affidabili per operare sul Bitcoin e soprattutto per guadagnare sia al rialzo che al ribasso.

Per guadagnare con il Bitcoin, in ogni caso, non basta sapere come fare in teoria e utilizzare le giuste piattaforme: anche se sono condizioni assolutamente necessarie non sono sufficienti. Ci vuole anche determinazione, coraggio, capacità di andare fino in fondo.

Insomma, se uno alla prima caduta di prezzo del Bitcoin va sui forum a piagnucolare chiedendo che cosa sta succedendo al Bitcoin, forse non è adatto per diventare un investitore in Bitcoin…il vero investitore quando il Bitcoin crolla non sta sui forum a scrivere, sta davanti ad una buona piattaforma di trading ad accumulare ulteriori guadagni.

E se qualche volta capita di perdere (anche ai migliori può capitare qualche operazione che non va a buon fine) non pensa di essere stato truffato: cerca di capire che cosa ha sbagliato e impara la lezione. Diciamo che gli investitori vincenti possono anche perdere qualcosa sulle singole operazioni, di tanto in tanto, ma non considerano quelle perdite una tragedia cosmica, semplicemente considerano le perdite come il costo che hanno pagato per imparare una lezione che ricorderanno sempre e che servirà loro ad evitare altre perdite nel futuro.

Conclusioni

Al Bitcoin non sta succedendo niente di particolare: è normale che sia iniziato un nuovo ciclo rialzista dopo una fase di stasi. Chi vuole investire in Bitcoin deve capire che può guadagnare sempre, sia quando il prezzo sale sia quando scende. Per farlo può utilizzare piattaforme serie e sicure come 24option (clicca qui per iscriverti) o eToro (clicca qui per iscriverti).

1 Commento
  • Il problema non è il bitcoin. E’ normale che Bitcoin aumenta e diminuisce di prezzo.

    Il problema sta nella mente dei caproni che pensano che per guadagnare il prezzo deve salire, chi non capisce che si guadagna anche quando il prezzo scende non ha capito nulla. Che poi se devo essere sincero io ho guadagnato molti più soldi quando il prezzo è sceso. E poi ho brindato alla salute dei caproni che non capiscono come si investe e perdono soldi.

    In effetti molti di questi caproni perdono sempre perché invece di utilizzare piattaforme serie come etoro o 24option che avete citato voi (ce ne sono anche un altro paio almeno che non avete citato) scelgono di operare con sistemi che li truffano…ma alla fine sono caproni c’è poco da fare!

Lascia un commento