Chi sono stati i più ricchi del 2015?

Thomas Piketty

All’inizio del nuovo anno è interessante sapere quali sono stati i ‘paperoni’ dell’anno precedente, ovvero gli uomini e le donne più ricchi del pianeta, che hanno surclassato ogni classifica e si sono piazzati al top. Non si tratta solo di una curiosità personale perché, economicamente parlando, i ‘ricchissimi’ sono lo specchio delle loro attività e possono quindi rivelare molto su quali sono i settori fiorenti e produttivi del nostro presente.

Secondo i calcoli effettuati da Bloomberg, i 400 personaggi più ricchi del mondo si sono trovati quest’anno ad essere un po’ più poveri rispetto agli scorsi anni. Si tratta di una perdita complessiva di 19 miliardi di dollari, che è stata stimata mediante il billionair index, ovvero un indice che traccia quotidianamente il patrimonio delle persone più ricche del pianeta. Rallentamento della Cina e calo dei prezzi energetici sono state le due maggiori ragioni che hanno portato ‘al loro impoverimento’, il quale è stato registrato per la prima volta nel 2015, a tre anni dalla sua nascita nel 2012.

La America Movil di Carlos Slim è stata, a detta di Bloomberg, quella che se l’è passata peggio nel corso dell’anno appena concluso, con una perdita di circa 20 miliardi di dollari, ma l’uomo può ben consolarsi con un residuo patrimonio di 53 miliardi di dollari. Al vertice della graduatoria nel 2013, Slim si è posizionato quest’anno al quinto posto della classifica. A guidare i giochi incontriamo ancora una volta Bill Gates, che anche se si propone come il capo dei ricchissimi del mondo ha perso anche lui i suoi tre miliardi di dollari nel corso dell’anno.

Alle spalle di Gates si propone il patron di Zara, Amancio Ortega, che può vantare un patrimonio di ben 74 miliardi di dollari e un incremento di oltre 13 miliardi conseguito nel corso del 2015. Anche se 10 miliardi di dollari se ne sono andati in azioni e in investimenti azionari errati, il patron di Amazon può comunque contare su un miglioramento di 60 miliardi di dollari di patrimonio, i quali sono frutto dell’ottima salute di cui gode la sua creatura web.

Il trittico dei più ricchi del mondo guarda quindi all’IT, settore dato per crescente e florido anche nel corso del 2016, all’abbigliamento e agli accessori con il colosso spagnolo Zara e alle vendite web con il colosso Amazon. Alla fine dei conti la classifica ha fotografato ciò che sapevamo già, ovvero che la ricchezza arriva dal web, dal settore dell’It e in parte da investimenti nel settore dell’abbigliamento.

One Response to Chi sono stati i più ricchi del 2015?

  1. Marco Zaza ha detto:

    Beati loro che si godono la vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *