Criptovalute

Cointiger Exchange: opinioni e recensioni

Le criptovalute sono uno degli asset più innovativi ed interessanti degli ultimi tempi e così c’è stata l’esplosione di servizi come Cointiger che sono exchange di criptovalute.

Per gli investitori dinamici sempre alla ricerca di nuovi guadagni, la crypto è un’opportunità da non lasciarsi sfuggire. Molti dei moderni investitori si affidano a piattaforme come gli exchange di criptovalute per fare compravendita.

Una delle piattaforme di Exchange utilizzate per operare su criptovalute è Cointiger, società di Singapore che conta circa più di 1,8 milioni di utenti e molte criptovalute disponibili.

Si parla di asset più che allettante in tempi d’incertezza economica come questi in cui l’unico modo per raggiungere i propri obiettivi è prestare attenzione alle grandi novità di mercato come questa delle criptovalute.

Nonostante le varie perplessità ancora legate alla diffusione di queste monete, è impossibile negare i diversi vantaggi di investire in criptovalute: forte liquidità e maggiore sicurezza, solo per nominarne alcune. Le transazioni, infatti, restano al sicuro nel proprio portafoglio digitale.

Il primo passo per realizzare i propri scopi è selezionare una modalità d’investimento sicura e profittevole. Per questo la presente guida a Cointiger vuole essere anche come un confronto per capire se sia conveniente usarne i servizi o sia meglio optare per altre piattaforme di investimento.

Faremo qui un confronto tra Cointiger e piattaforme di investimento in criptovalute come 24option ed eToro, broker regolamentati e sicuri con ottima offerta di criptovalute.

Exchange: commissioni di servizio

Quando si scambiano coppie di criptovalute su piattaforme Exchange, è sempre bene essere consapevoli dei costi da dover pagare ad ogni operazione effettuate.

Naturalmente, ciascuna piattaforma ha i suoi propri costi, come:

  • Spese di deposito: molti Exchange addebitano costi per depositare il proprio denaro che variano in base al metodo utilizzato per pagare e alla valuta trasferita;
  • Tasse di negoziazione: di solito sono una tassa fissa da calcolare per ogni transazione. Differiscono per i market maker (coloro che attraverso ordini limite aggiungono liquidità al mercato) e per i market taker (che eliminano liquidità dal mercato attraverso ordini eseguiti immediatamente);
  • Spese di prelievo: prevedono, di solito, una tassa fissa che cambia in base alla valuta o criptovaluta trasferita e in base al metodo di pagamento selezionato.

Si tratta di informazioni importanti per comprendere un’enorme differenza tra le piattaforme Exchange e CFD come eToro o 24option già nominate. Le seconde, oltre a garantire una maggiore sicurezza, non comportano alcuna spesa di commissione o di gestione del proprio conto.

Ma questi difetti appena elencati sono comuni anche a molti altri exchange come:

Piattaforme Exchange: pro e contro

Gli Exchange sono semplicemente delle piattaforme per vendere o acquistare criptovalute oppure di scambiarle con il denaro tradizionale.

Il prezzo di solito è determinato dall’interesse mostrato dagli investitori verso quella specifica crypto, cioè rispondono alle leggi di domanda e offerta del mercato. Anche se, ci sono altri fattori che ne influenzano il cambio di valore, come ad esempio, ogni piattaforma Exchange calcola un prezzo in base ai propri volumi di scambio.

Si tratta di una delle opzioni più scelte dai trader interessanti al mercato criptomonetario poiché, in linea generale, ottime piattaforme Exchange sono un supporto interessante per operare in modo rapido, sicuro e semplice.

Purtroppo, bisogna puntualizzare che, per investimenti a lungo termine, non è consigliabile utilizzare un Exchange come deposito fondi.

L’unica opzione valida per proteggere il proprio capitale è trasferire il denaro direttamente ad un portafoglio più sicuro, così da poterlo controllare direttamente. Gli Exchange, purtroppo, presentano impongono diverse limitazioni agli utenti.

Gli investitori più informati sapranno che le due sole possibilità di guadagno su queste piattaforme riguardano acquisto e vendita.  Ciò significa che è possibile ottenere benefici solo se si punta sul titolo giusto e il mercato subisce un rialzo!

Qual è, allora, una buona alternativa?

Le piattaforme di trading CFD risultano essere una soluzione più completa per investire correttamente sulle criptovalute.

Cosa offrono le piattaforme di trading CFD?

Ultimamente il Web è pieno di opinioni e commenti riguardanti queste tanto discusse piattaforme di trading CFD.

In parole semplici, i CFD (contratti per differenza) sono degli strumenti finanziari che permettono di trarre dei vantaggi economici dalle variazioni dei prezzi della criptovaluta sulla quale abbiamo puntato. Ciò significa che per guadagnare è necessario elaborare una giusta analisi di mercato e i profitti saranno assicurati anche se il mercato vive una fase ribassista!

Questo tipo di piattaforme si sono rivelate una grande opportunità per avvicinarsi al settore finanziario pur non disponendo di esperienza e di somme di denaro ingenti da poter investire.

I broker migliori propongono una vasta scelta di crypto sulle quali puntare, così da poter diversificare i propri investimenti per ridurre il margine di rischio.

Investire con piattaforme CFD è un’operazione abbastanza semplice e rapida, insomma alla portata di tutti. Bisogna trovare il giusto broker, dotato delle certificazioni necessarie da parte di enti di controllo appositi il cui scopo è tutelare i trader.

Successivamente, ogni investitore potrà sfruttare a proprio vantaggio le funzioni offerte gratuitamente dalla piattaforma accuratamente selezionata.

CFD su Criptovalute

Ogni broker propone una serie di strumenti utili per agevolare il processo di elaborazione di un corretto piano d’investimento.

Ci sono piattaforme che si occupano della formazione dei propri utenti, in modo da offrirgli la possibilità di apprendere, in maniera pratica ed efficiente, le informazioni necessarie per iniziare ad inserirsi nel settore finanziario.

Altri vantaggi riguardano la possibilità di tradare inizialmente in versione demo, così da accumulare un po’ di esperienza prima di operare sui mercati reali e lasciarsi sopraffare dalle proprie emozioni!

Il trading online su criptovalute richiede un certo studio e un impegno costante per studiarne l’andamento sul mercato e seguire metodologie corrette.

Operare con una piattaforma di trading CFD, regolamentata e sicura, è il modo migliore per muoversi nel mondo degli investimenti online se si è alle prime armi.

Ora ti mostriamo quali sono i tre broker maggiormente apprezzati dagli utenti del Web!

1 – eToro

Broker comparso nel 2007 e ritenuto il più rivoluzionario nel campo del trading online. Infatti, questa piattaforma è stata realizzata per rinnovare totalmente le modalità d’investimento online.

Non a caso, si presenta come il primo social network di trading online. Ciò significa che eToro consente agli utenti di interagire tra loro e di scambiarsi opinioni sui probabili investimenti da fare.

Il broker in questione ha realizzato una piattaforma semplice e chiara, così da essere utilizzabile anche dai meno esperti. La novità più importante introdotta è stata la funzione di Copy Trading. Questo strumento offre dei vantaggi ai trader novizi da non sottovalutare.

eToro offre l’opportunità di selezionare personalmente i trader migliori e copiare sul proprio profilo le mosse da loro effettuate.

Dunque, non solo coloro che non dispongono di basi d’investimento soldi possono guadagnare sin da subito, ma possono anche apprendere le strategie vincenti osservando investitori già affermati all’opera!

Il Copy Trading automatico comporta anche di fare attenzione: seguire le operazioni effettuate da altri trader non implica solo guadagni; investimenti certi non esistono!

2 – 24 Option

Piattaforma ampiamente consigliata dai meno esperti, conta numerosi utenti da tutto il mondo. Anche questo broker dispone delle regolamentazioni necessarie per consentire agli utenti di investire in totale sicurezza e senza timore di essere truffati!

Uno dei punti di forza di questo broker è l’offerta didattica che propone ai propri utenti.

Si tratta di materiali più che validi per acquisire in maniera rapide le conoscenze basilari sul trading online. Tutto ciò è offerto agli utenti in maniera totalmente gratuita!

24 Option risulta essere una piattaforma perfetta per iniziare a muovere i primi passi nel mondo dei mercati finanziari per l’estrema semplicità che la contraddistingue.

In più, offre diversi strumenti utilizzabili per elaborare analisi di mercato mirate ad ottenere guadagni, come i segnali di trading.

Sono dei consigli studiati da un team di esperti riguardante il possibile andamento di mercato. S’impongono come un ulteriore supporto per indurre gli investitori a riflette attentamente prima di prendere una qualsiasi decisione che influirebbe sul proprio capitale.

3 – IQ Option

Broker consigliato per l’ampia offerta di criptovalute che permette di scegliere ai propri utenti.

Prima di cimentarsi in un’attività imprenditoriale del genere, la piattaforma facilita il compito ai trader poco esperti permettendogli di iniziare a far pratica in modalità demo.

Si tratta di una simulazione di trading utile per iniziare non solo a comprendere come si muove realmente il mercato, ma anche per testare l’efficacia delle strategie elaborate senza esporsi a rischi!

Il conto demo gratuito è conveniente perché permette di utilizzare una piattaforma speculare a quella reale ma di utilizzare del denaro virtuale.

Un’altra caratteristica che rende IQ Option una delle piattaforme più vantaggiose per investire su criptovalute è il conto deposito minimo di soli 10 euro!

Anche in questo caso, gli utenti possono introdursi nel mondo del trading online muovendo un passo alla volta, così da poter raggiungere i propri scopi senza commettere errori!

Prova il Trading Criptovalute di IQ Option.

Cointiger Exchange: qual è l’offerta migliore?

Esistono diverse tipologie di piattaforme Exchange.

Ad esempio, la prima differenza da fare riguarda le piattaforme centralizzate da quelle decentralizzate. In più, ci sono Exchange che permettono lo scambio “fiat” e altri no.

In poche parole, non è sempre possibile scambiare valute tradizionali con criptovalute. Questa potrebbe essere una gran limitazione per gli utenti interessanti a scambi più ampi. Ciò è una prima dimostrazione del fatto che gli Exchange necessitano di un ulteriore upgrade per essere riconosciuti come uno strumento d’investimento realmente utile e vantaggioso.

Per quanto riguarda le piattaforme centralizzate, sono le prime ad essersi diffuse e anche le più utilizzate.

Già il termine “centralizzato” fa comprendere che la gestione è propria di un ente, il cui scopo è offrire un terreno di scambio ai propri utenti.

Questa tipologia di piattaforma consta di qualche vantaggio, come un numero elevato di transazioni, rese più rapide e commissioni più basse rispetto agli Exchange decentralizzati. In questo caso, parliamo di piattaforme non gestite da un terzo, ma automatiche.

Si basano sul modello blockchain che comporta due vantaggi: il primo riguarda la sicurezza (la blockchain è uno strumento difficilmente violabile), il secondo riguarda la possibilità di ottenere in un solo strumento transazioni economiche e veloci.

Nonostante questo gran punto di forza delle piattaforme decentralizzate, bisogna anche sottolineare che portano a degli svantaggi. Ad esempio, non solo le transazioni appaiono lente poiché la blockchain è soggetta a modifica ogni volta, ma l’offerta di criptovalute è ancora molto bassa.

Dunque, la domanda è: bisogna optare per il lato sicuro o per il lato efficiente per investire in maniera corretta?

Ogni tipologia di Exchange presenta dei pro e dei contro da dover valutare (leggi la recensione di Binance o Biki per capire come). Naturalmente, si tratta di svantaggi che possono compromettere la gestione del proprio portafoglio e, di conseguenza, la propria esperienza di trading online.

Cointiger: è una truffa?

Dopo aver menzionato le due soluzioni per investire online su criptovalute, cioè Exchange e CFD, ti aggiorniamo sulla piattaforma Cointiger.

Cercando sul Web non è difficile iniziare a farsi un’opinione di questa società: molto probabilmente non si tratta di una truffa!

CoinTiger è una società di Singapore fondata per permettere agli utenti di scambiarsi determinate criptovalute online. In realtà, pare che proponga 70 coppie di monete digitali su cui poter puntare e sia attiva in ben 83 mercati!

Nonostante ciò, uno svantaggio che si evince dall’analisi di questa piattaforma di Exchange è la mancanza di trasparenza della società.

 Il sito online della piattaforma non riporta alcuna informazione precisa sulla sede principale della società, tantomeno sul team che l’ha realizzata. Ciò riduce la credibilità di Cointiger e potrebbe essere un motivo che condurrebbe gli utenti a non fidarsi.

Cointiger: commissioni

La piattaforma presenta delle commissioni abbastanza competitive a livello globale. Più precisamente, propone differenti commissioni tra acquirenti ed emittenti.

Gli acquirenti pagano lo 0.15% mentre gli emittenti devono far fronte solo ad una piccola percentuale, cioè 0.08% di spese.

Entrambi i dati mostrano che le spese sono abbastanza abbordabili, considerando che la media di commissioni per il trading è pari al 0.25%.

Cointiger: svantaggi e vantaggi della piattaforma

Per analizzare al meglio una piattaforma di Exchange, è impossibile non considerarne i punti a sfavore prima di utilizzarla.

Per noi utenti italiani, il primo svantaggio riguarda il sito di Cointiger stesso: non è presente alcun supporto in lingua italiana.

Coloro che non sono ferrati in alcuna lingua straniera dovrebbero assolutamente evitare di operare su piattaforme straniere poiché potrebbero imbattersi in transazioni o dati senza capire realmente cosa stanno facendo.

Trader più aggiornati che riescono anche a lavorare su piattaforme internazionali potrebbero invece trovare interessante la possibilità di scaricare l’app della piattaforma e un supporto sia tramite il sito online che tramite email!

La community di Cointiger è presente su diversi social network come Twitter, Facebook e Telegram!

Questo potrebbe essere un altro fattore interessante per ottenere maggiori informazioni sulla piattaforma e il suo funzionamento tramite esperienze di altri utenti provenienti da tutto il mondo.

Come registrarsi a Cointiger

I lettori che si stanno interessando a questa società di Singapore, potrebbero trovare difficoltà nell’iscriversi a questa piattaforma.

In realtà, è un’operazione abbastanza semplice che non differisce dalle solite iscrizioni a siti di trading online.

Bisogna fornire, prima di tutto, la propria email ed inserire una password.

Dopo aver confermato il proprio account, è subito possibile iniziare ad operare sulle molteplici coppie di criptovalute presenti sulla piattaforma.

Perché utilizzare Cointiger?

Il mercato delle criptovalute è soggetto ad una forte volatilità giornaliera che non rende gli investimenti privi di rischio.

Cointiger, stando a diverse opinioni riportate sul Web, appare una piattaforma realizzata per aiutare gli investitori ad adottare strategie di mercato corrette con lo scopo di ottenere rendimenti cospicui.

Non differisce dalle piattaforme professionali di trading che permettono di speculare sul mercato criptomonetario.

L’uso del sito web è semplice e friendly, un vantaggio da non sottovalutare se si è alle prime armi in termini di investimenti.

La piattaforma collabora anche con delle istituzioni per assicurarsi che gli investitori non siano soggetti a truffe, e questo, potrebbe essere un buon motivo per iniziare a fidarsi di questa società.

In realtà, il primo motivo che spingerebbe gli utenti a non utilizzare questa piattaforma sarebbe proprio la mancanza di informazioni sulla compagnia, di cui si conosce solo il nome.

Nonostante il servizio di supporto non sia presente in lingua italiana, consta comunque di diverse lingue ed è attivo tutti i giorni 24/24.

CoinTiger: conclusioni

Bisogna così giungere ad una conclusione: Cointiger è una piattaforma utile per iniziare ad investire su criptovalute o è meglio non fidarsi?

Si tratta di una piattaforma abbastanza nuova che non si focalizza semplicemente sui clienti locali.

Nonostante presenti qualche vantaggio, come le commissioni basse e la possibilità di puntare su una vasta gamma di criptovalute, sono disponibili piattaforme più convenienti.

Fare trading sulle criptovalute è una delle scelte di mercato migliori in quest’ultimo periodo, ma bisogna selezionare la modalità d’investimento migliore per proteggere il proprio denaro.

Utilizzare una piattaforma che offre pochissime informazioni sulla società, escludendo persino il luogo in cui è situata la sede, non appare una delle scelte migliori da poter fare quando si opera sul Web.

Per tale ragione, i trader più scettici, ma anche i più attenti a questi dettagli di fondamentale importanza, virano su un’altra opzione: le piattaforme di trading CFD.

Anche in questo caso, c’è bisogno di controllare che siano appositamente regolate da determinati enti e che presentino tutte le carte in regola per permettere agli investitori di operare in tutta tranquillità e sicurezza.

Dunque, è sempre meglio evitare piattaforme del genere che non offrono supporti in lingua italiana, visto che il trading è pieno di termini tecnici che potrebbero sfuggirci, e prive di importanti informazioni sulla società e il team che l’ha realizzata.

Investire mediante una buona piattaforma è il primo e più importante passo che conduce alla realizzazione del proprio scopo: ottenere benefici reali col trading online su criptovalute!

Il nostro voto
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento