Mercati azionari

Comprare azioni Dropbox

La Dropbox nasce nel 2007 a San Francisco per offrire servizi di file hosting. Nello specifico, propone account per utilizzare la multipiattaforma su cui gestire i propri file. Ma comprare azioni DropBox conviene?

L’archiviazione cloud è una delle più interessanti ed innovative modalità per conservare qualsiasi documento si voglia; ragione per cui la Dropxbox è sicuramente una delle startup più elogiate della Silicon Valley.

La guida nasce col proposito di analizzarne il valore, tentando di capire se comprare azioni Dropbox conviene. Attraverso l’analisi del titolo, si vogliono fornire le informazioni chiave per comprendere anche le modalità più adatte per accedere al mercato.

Nello specifico, si soffermerà su quella che maggiormente sta ottenendo il favore di investitori in tutto il mondo: fare trading online. Grazie ad una maggiore accessibilità ed una gestione totalmente autonoma, anche i meno esperti possono cimentarsi in un’attività finanziaria dedita ad investimenti legati agli assets finanziari che più appaiono promettenti.

Menzionando le migliori piattaforme di trading, si tenterà di fornire una panoramica completa per chiunque abbia realmente intenzione di destinare parte dei propri risparmi agli investimenti online; soddisfacenti e remunerativi se si seguono le strategie giuste.

Tra esse parleremo anche di eToro che permette di investire in azioni copiando i migliori investitori attivi sui mercati.

Leggi anche: comprare azioni Helbiz; comprare azioni inovio; comprare azioni Nikola

Elenco delle migliori piattaforme per comprare azioni Dropbox

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Dropbox: storia della società

    La Dropbox viene fondata nel 2007 da Drew Houston da una situazione abbastanza singolare: il giovane vuole ovviare ad un problema che vive personalmente. A causa di numerose volte in cui il 21enne ha dimenticato di portare con sé la propria chiavetta USB, cerca un sistema per salvare i file più importanti.

    Una volta comprese le opportunità di trasformare tale idea in un business, decide di dar vita alla startup “Dopbox Inc.”.

    Come si può immaginare, non è passato molto tempo perché la società di San Francisco ottenesse una visibilità mondiale: dopo soli due anni, nel 2010, registra un milione di iscritti.

    Nel 2012 arrivano ulteriori soddisfazioni, tanto che viene definita dal famoso blog statunitense TechCrunch  la startup dell’anno.

    In effetti, riuscendo ad agevolare milioni di studenti e lavoratori in tutto il mondo, con una semplice sincronizzazione dei file più importanti, la Dropbox non poteva non rivelarsi uno dei titoli finanziari più ambiti.

    Nel 2018 avviene il debutto in Borsa, con una quotazione presso l’Indice NASDAQ: contiene esclusivamente le società high tech dalla capitalizzazione più elevate degli USA.

    Con una capitalizzazione di mercato di 10 miliardi di dollari, il gruppo ha superato di gran lunga le aspettative previste. Infatti, c’è stato un rialzo nel valore delle azioni sorprendente: +44% in un solo giorno, giungendo a circa 30 dollari.

    Nel corso della guida, si cercherà di capire se il titolo Dropbox è ancora propenso ad una crescita sui mercati, mantenendo salda la posizione tra le aziende migliori degli ultimi anni.

    Leggi anche: comprare azioni AMD; comprare azioni Intel.

    Dropbox: business plan e struttura societaria

    La Dropbox è una società fondata con un unico obiettivo: offrire servizi di cloude storage e file sharing tanto a singoli quanto a clienti commerciali.

    Da ciò, si può già comprendere che la società californiana basa il proprio modello business su una segmentazione della clientela, rivolgendosi precisamente a:

    • Clienti individuali;
    • Piccole società;
    • Aziende

    L’idea del fondatore si è rivelata più efficiente di quanto si potesse pensare, ottenendo clienti come Spotify, Yahoo e National Geographic.

    La startup in questione, in effetti, fornisce molta importanza alla propria clientela, operando secondo principi e valori ben chiari.

    I servizi in Cloud di DropBox

    Prima di tutto, opera per mantenere la propria reputazione inalterata e pulita, in modo da potersi indirizzare ad utenti su scala mondiale, trattandosi di servizi completamente online. Allo stesso tempo, il gruppo non ha esitato a mostrare immediatamente la qualità delle soluzioni lanciate sul mercato, nonché l’innovazione che da sempre accompagna questo progetto.

    Le strategie di Dropbox, dunque, sono volte ad una maggiore accessibilità dei propri prodotti, a condizioni flessibili, soprattutto per clienti aziendali.

    Oltre al tipico account gratuito, non manca la possibilità di fare un upgrade per avere a propria disposizione, con un abbonamento mensile, uno spazio di archiviazione maggiore.

    Alla base di tale modello business c’è la consapevolezza della società di essere una delle pioniere nel settore, avendo il vantaggio di sapersi districare bene per rispondere positivamente ai bisogni e alle esigenze di ogni utente.

    Infatti, non può mancare l’attenzione verso la sicurezza e protezione degli utenti: la multipiattaforma si basa su sistemi crittografici avanzati, così che ogni file caricato venga protetto e sia un contenuto appartenente esclusivamente al proprietario.

    La Dropbox sembra aver sviluppato delle strategie di marketing davvero valide per incrementare, in tempistiche piuttosto brevi, gli utenti paganti per usufruire dei propri servizi di cloud, con una conseguente crescita di popolarità in tutto il mondo.

    Comprare azioni Dropbox: partnership e accordi

    Dare un’occhiata anche alle alleanze strategiche e alle partnership del gruppo Dropbox è un ulteriore modo per capire come si assicura una maggiore notorietà sui mercati.

    Dunque, tra le principali società alleate di Dropbox, ci sono:

    Comprare azioni Dropbox conviene? Vantaggi e svantaggi

    Si può tentare, adesso, di comprendere effettivamente se comprare azioni Dropbox conviene.

    Il titolo in questione richiama ad un gruppo che, prima di tutto, può contare su un elevato numero di utenti: più di 300 milioni, anche se con una maggiore propensione verso il mercato di appartenenza.

    Considerando che la piattaforma è gratis e può essere utilizzata sia da smartphone che da PC (compatibile con ogni sistema), tutto ciò rende Dropxbox ancor più funzionale e alla portata di chiunque ne abbia bisogno.

    Non si può negare che si tratta della prima startup che è riuscita a rendere rapida e semplice la sostituzione delle tradizionali chiavette USB, rivelandosi essenziale per il progredire del settore tecnologico.

    A tutto ciò è possibile aggiungere una solida base patrimoniale, che rende il titolo più che appetibile da un punto di vista finanziario.

    Leggi anche: comprare azioni Ping An

    La competitività nel settore di Dropbox

    Purtroppo, però, la Dropbox deve far fronte ad un’aggressiva concorrenza: da Box ad Amazon, il cloud storage non sembra più esser una novità nel settore. Allo stesso tempo, è necessario che il gruppo stia al passo con l’incessante evoluzione nei gusti e nelle preferenze dei clienti: basta poco per diventare obsoleti e, dunque, facilmente sostituibili.

    Se la Dropbox riuscisse ad incrementare investimenti in ricerca e sviluppo, avrebbe sicuramente delle opportunità per espandersi ulteriormente.

    Dunque, comprare azioni Dropbox potrebbe rivelarsi la scelta giusta solo per investitori dinamici, attenti alle ultime di mercato e che sanno come agire per trarre il meglio da titoli azionari del genere.

    Leggi anche: comprare azioni Sony; comprare azioni Zoom.

    Come comprare azioni Dropbox: CFD e DMA

    Come già accennato in precedenza, per ottenere dei vantaggi personali dalle azioni Dropbox, bisogna anche valutare le migliori opportunità per inserirsi tra i mercati finanziari.

    La soluzione più adatta, perché rapida, efficiente ed economicamente accessibile a più investitori è fare trading online.

    Come si può facilmente intuire, ci si riferisce ad un’attività finanziaria da poter gestire interamente tramite Internet, comodamente dal proprio ufficio.

    Le opportunità di comprare azioni Dropbox col trading online sono due: trading CFD e trading DMA.

    Procedendo in ordine, è bene sapere che l’acronimo CFD sta semplicemente per “Contracts for Difference”, cioè strumenti finanziari derivati che s’impongono come dei contratti, stipulati tra l’utente ed il broker.

    Il primo vantaggio dei CFD è legato alla possibilità di speculare su un titolo senza doverlo necessariamente acquistare, così da generare profitti grazie alle frequenti oscillazioni di prezzo registrate.

    Inoltre, gli investitori avranno a proprio favore una duplice possibilità di guadagni, potendo investire al rialzo, ma anche al ribasso. Nel secondo caso, si tratta di un’operazione definita “vendita allo scoperto”, con cui poter tentare di ottenere il meglio anche quando i mercati sembrano non consentirlo.

    Differenze tra CFD e DMA

    La popolarità dei CFD è anche legata alla flessibilità e alla versatilità con cui si prestano perfettamente per ogni tipologia di investitore, ma anche per qualsiasi asset di mercato.

    Per coloro che, al contrario, vogliono garantirsi un accesso diretto ai mercati, la soluzione è diversa, poiché si tratta di trading DMA, come lo stesso acronimo indica.

    L’acquisto in modalità reale di un titolo azionario garantisce all’investitore di esser un socio effettivo del gruppo, con la percezione di dividendi annuali se previsti.

    Tale scelta sembra, però, rivelarsi più adatta a traders che operano in long, consapevoli non solo degli eventuali profitti, ma anche dei rischi di ogni posizione aperta. A ciò, sembra doveroso precisare che fare trading DMA prevede redimenti positivi solo quando le azioni rialzano.

    L’accesso ai mercati avverrà tramite l’intermediazione di un broker DMA, il cui ruolo è piazzare l’ordine degli utenti quando i mercati appaiono più profittevoli, senza intervenire sul prezzo delle azioni.

    Migliori piattaforme per investire in DropBox

    A causa delle elevate truffe nel mondo del trading online, è necessario fornire informazioni riguardo una scelta da cui potrebbe derivare l’andamento della propria attività finanziaria: il broker a cui affidarsi.

    Infatti, è possibile sintetizzare i requisiti fondamentali che contraddistinguono una piattaforma professionale ed affidabile.

    Innanzitutto, per traders europei è consigliabile scegliere broker ESMA, quindi che operano in conformità di quanto previsto dal quadro normativo del territorio. Gli enti preposti per la tutela dei diritti dei traders e che si occupano di rendere i mercati trasparenti affinché ognuno abbia le stesse possibilità sono la CySEC e la CONSOB.

    Dopo ciò, è altrettanto importante verificare le commissioni previste: le migliori piattaforme di trading non applicano costi sulle singole operazioni da effettuare.

    L’unica cifra a cui si andrà incontro è lo spread, davvero irrisoria perché riguarda il divario tra il prezzo iniziale e finale di un asset, quando si chiude una posizione. Per quanto possa sembrare banale, l’assenza di commissioni garantisce a traders che investono piccole somme, l’opportunità di destinare il proprio capitale direttamente agli investimenti previsti.

    I meno esperti non devono preoccuparsi, in quanto un’altra caratteristica essenziale riguarda l’intuitività della piattaforma: i broker migliori provvedono a realizzare interfacce friendly user per agevolare qualsiasi utente.

    Per tali ragioni, la guida proseguirà menzionando le principali peculiarità delle piattaforme di trading migliori con cui comprare azioni Dropbox, sia per esperti che per neofiti del settore.

    eToro: investire copiando i migliori investitori

    La prima piattaforma da menzionare è eToro (sito ufficiale qui), un indiscusso leader del trading online. Grazie alle dovute regolamentazioni, si rivela tra le prime scelte dei traders.

    Propone una piattaforma gratuita, chiara sin dal primo utilizzo, il cui successo è stato sancito dall’introduzione di particolari funzioni che hanno aggradato principalmente investitori alle prime armi.

    eToro s’impone come il pioniere del Social Trading: è la prima piattaforma che replica il funzionamento di un social network, promuovendo l’interazione e la comunicazione tra gli utenti. In questo modo, ci si potrà confrontare con dei professionisti, ricavando delle utili e valide previsioni di Borsa.

    La funzione più apprezzata del broker è, però, il Copy Trading: strumento gratuito e brevettato con cui poter copiare gli investitori migliori in automatico. Una volta selezionati i popular investor, la piattaforma ne riporterà i risultati sul proprio profilo.

    Prova il copy trading. Registrati a eToro qui

    Si tratta di un espediente ottimo per muovere i primi passi nel trading, con la fortuna di imparare osservando i più esperti sul campo, potendo persino registrare i primi risultati positivi.

    E’ altrettanto interessante sapere che eToro offre servizi di brokeraggio CFD, ma anche DMA: in entrambi i casi, a zero commissioni.

    Con una vasta selezione di titoli, potrebbe rivelarsi il broker più adatto con cui comprare azioni Dropbox.

    Si consiglia, per chi volesse testare prima la qualità dei servizi proposti, di iniziare da un conto demo gratuito, non vincolante e che non richiede il versamento di alcun deposito.

    Registrati gratis a eToro, clicca qui

     ForexTB: segnali di trading per indicazioni professionali

    Un altro broker che si è rivelato tra i più validi è ForexTB (sito ufficiale qui), efficiente sia per novizi traders che per i più esperti.

    Naturalmente, detiene le autorizzazioni necessarie per offrire i propri servizi in maniera trasparente e legale, meritando il successo attuale.

    Prima di tutto, è importante sottolineare che propone una piattaforma esente da commissioni, contraddistinta per il continuo supporto di cui ogni utente gode.

    Infatti, il broker mette a disposizione una sezione didattica da cui poter iniziare la propria formazione: l’aspetto teorico si rivela tanto fondamentale quanto quello pratico. Per poter testare la validità di quanto studiato, sarà sufficiente aprire un account demo gratuito, operando sui mercati senza esporsi a rischi.

    Il servizio più utile riguarda però i segnali di trading gratuiti, grazie ai quali seguire una direzione d’investimento più precisa. In breve, si tratta di indicazioni e previsioni riguardo l’asset selezionato, elaborate dal team di esperti della Trading Central.

    Prova i segnali di trading gratuitamente, registrati a ForexTB qui

    Una volta che le azioni Dropbox dovessero rivelarsi un investimento proficuo, in base all’andamento sui mercati, si riceverà un segnale che indicherà la direzione e il target price previsti. Per quanto si tratti di studi e dati statistici, un servizio del genere può condurre a risultati positivi se accompagnato da un attento studio personale. Non a caso, hanno un tasso di validità di circa il 70%.

    I pro di ForexTB non terminano qui: i traders professionisti possono scegliere di comprare azioni Dropbox a livelli più avanzati, semplicemente scegliendo come piattaforma MetaTrader4, la più utilizzata nel settore.

    Registrati gratis su ForexTB qui

    Trade.com: il player dei piccoli traders

    Trade.com (sito ufficiale qui) è l’ultimo broker a cui far riferimento se si vuole vivere un’esperienza di trading positiva e proficua. Anche in questo caso, ha tutte le carte in regola per poter proporre la propria piattaforma a traders di tutto il mondo.

    Oltre alla possibilità di fare trading CFD, Trade.com permette anche di investire in modalità diretta (DMA), potendo scegliere tra i titoli finanziari più allettanti, senza commissioni.

    La particolarità più apprezzata nel broker è la presenza di un’area formativa, gratuita e ricca di materiali didattici. Da questo punto di vista, risultano tra i più validi a cui potersi affidare.

    Potendo scegliere tra un e-book, video-lezioni divise per argomenti, un glossario e le indicazioni per investire in CFD, anche i meno esperti potranno farsi un’idea di come funzionano gli investimenti oggi.

    Scarica con la sola registrazione i materiali formativi di Trade.com

    Piattaforma multi-assets, consente persino di partecipare alle IPO delle società, rivelandosi una delle scelte più complete per la diversificazione del proprio wallet.

    Trade.com, infine, è il player preferito dai piccoli traders retail, perché consente l’accesso ad una piattaforma sicura e all’avanguardia con un deposito minimo di soli 100 euro.

    Clicca qui per iscriverti gratis a Trade.com

    Previsioni e opinioni azioni Dropbox

    Per molti analisti, il titolo Dropbox è ancora tra i più sottovalutati del mercato. Infatti, le previsioni per il 2021 risultano più che positive: con un’attuale quotazione di 19,87 dollari, il target price massimo potrebbe raggiungere i 37 dollari per azione.

    Al contrario, il minimo dovrebbe aggirarsi intorno ai 22 dollari, superando ugualmente i minimi toccati in quest’ultimo anno di 14,55 dollari.

    Il motivo è legato alla posizione di predominanza, che nonostante la competizione, fa rientrare la società Dropbox tra le più interessanti del settore tech.

    Si prevede un’ulteriore slancio del settore tecnologico, poiché è tra i meno colpiti dalla pandemia covid-19 che, come ben tutti sanno, ha messo in ginocchio l’economia globale.

    Nel caso del gruppo in questione, sembra che, grazie alla collaborazione con la piattaforma Zoom Video, sia riuscito ad ottenere una crescita degli utenti paganti del +40%.

    Gli esperti vedono in Dropbox una crescita stabile e costante, da cui poter ricavare dei benefici personali. Più precisamente, il buy è consigliato per il lungo termine: le previsioni sul breve non risultano ancora appetibili quanto quelle per il biennio 2021/2022.

    Analisi tecnica azioni Dropbox

    Per fornire un esempio concreto di ciò che significa analizzare un titolo azionario, si sta per proporre l’analisi tecnica sulle azioni Dropbox.

    Il tutto è stato possibile grazie al grafico professionale offerto dall’account demo eToro:

    azioni dropbox analisi tecnica

    L’analisi tecnica è stata condotta seguendo una delle strategie più semplici del trading: la Doppia Media Mobile.

    In termini semplici, si basa sul calcolo tra due medie differenti (una veloce, l’altra lenta), impostate su un periodo temporale ben definito. In tal modo, si potrà studiare l’andamento delle azioni Dropbox, in questo caso, su un intervallo temporale di 1 ora: utile per previsioni sul medio periodo.

    La particolarità riguarda i momenti in cui le due linee si toccano, perché offrono due chiari segnali: d’acquisto e di vendita.

    Se la media mobile veloce, cioè la linea rossa incontra quella lenta con un movimento che va dal basso verso l’alto (cerchio 2), allora si avrà un segnale di acquisto.

    Al contrario (cerchio 1), se la media mobile veloce interseca quella lenta con un movimento che va dall’alto verso il basso, i traders avranno le prime indicazioni per procedere alla vendita.

    Tale strategia può rivelarsi ancor più efficace, per comprendere i punti d’ingresso/uscita dal mercato, se combinata con altri indicatori tecnici.

    Comprare azioni Dropbox

    Comprare azioni Dropbox: conclusioni generali

    Comprare azioni Dropbox è un’idea che sta stuzzicando l’appetito di un crescente numero di traders ed azionisti.

    In effetti, ha sempre riportato performance degne di nota sui mercati, confermando la propria posizione di leader durante il 2020: il gruppo è riuscito a contenere eventuali perdite causate dal virus covid-19, mantenendo elevate le entrate nette.

    Tutto ciò, non poteva non riversarsi anche sulle azioni Dropbox che stanno vivendo un’interessante fase rialzista, che potrebbe continuare nel 2021.

    Non bisogna dimenticarsi, però, che nessun investimento è esente da rischi: i mercati sono instabili, soprattutto se si considerano i numerosi fattori macroeconomici che pesano su una società, oltre quelli interni.

    Per questo motivo, si ribadisce la convenienza di investire facendo trading CFD: una soluzione immediata e priva di spese per subentrare su un titolo tanto promettente.

    Avvalendosi di piattaforme autorizzate e ben inserite nel settore come eToro, ForexTB e Trade.com, anche chi parte da zero potrà provare a far fruttare i propri risparmi grazie agli investimenti online.

    Comprare azioni DropBox conviene?

    DropBox è un titolo che possiamo definire atipico nel panorama tecnologico. Dopo un periodo iniziale di fortissima crescita ed espansione ora il titolo ristagna eppure sembra essere resiliente. Ecco che potrebbe trattarsi di un buon investimento per chi intende diversificare.

    Il prezzo di DrobBox crescerà?

    In questo momento l’andamento delle azioni DropBox è stabile e questo nonostante il covid, per questo le azioni dell’azienda sembrano essere promettenti, se resistono a una crisi così importante potrebbero presto tornare a crescere.

    Dove comprare azioni DropBox?

    Per comprare azioni DropBox basta rivolgersi online alle migliori piattaforme di negoziazione finanziaria in CFD, strumento finanziario che permette di negoziare senza commissioni.

    Di cosa si occupa DropBox?

    Si tratta di una delle principali aziende al mondo di file hosting.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento