Mercati azionari

Comprare azioni General Electric: guida completa e aggiornata 2020

Comprare le azioni General Electric conviene? Può essere un acquisto valido per il portafoglio? Diverse domande di questo tipo ci sono state rivolte dai lettori. Oggi, quindi, Mercati24 vuole fornire una guida che risponda a tutte questi interrogativi e capire se vale davvero la pena comprare azioni General Electric.

Nel caso la risposta si riveli essere affermativa, mostreremo tutte le tecniche per poterlo fare al meglio.

La General Electric Company è un’importante multinazionale statunitense, fondata nel lontano 1892 e attiva da sempre nel campo della tecnologia e dei servizi.

Nel 2016, Fortune ha stilato una classifica in cui inseriva la società al 26° posto tra tutte quelle al mondo per numero di fatturato. Questa è un’ottima dimostrazione della forza di questo titolo.

La GE è quotata sulla Borsa di New York, e la sua sede principale si trova a Boston, Stati Uniti.

Questo titolo può essere particolarmente interessante per tutti quegli investitori che desiderano puntare sui titoli tecnologici. Infatti, i titoli di questo settore sono in grado di entusiasmare i traders e rivelano il più delle volte delle grosse sorprese.

L’hi-tech e il comparto ingegneristico sono da sempre uno dei servizi che traina di più l’economia di un paese e proprio per questo sono tra i più adatti ad essere inseriti nel proprio portafoglio.

Nel corso della guida, andremo a condurre diverse analisi sulla compagnia statunitense. Tratteremo della sua storia attraverso i suoi eventi più importanti, studieremo il titolo nei suoi aspetti più particolari, e descriveremo le diverse modalità di investimento a nostra disposizione per puntare su General Electric.

Tra le altre cose, verso la fine della guida saranno descritte le piattaforme su cui è possibile investire e tra queste, come si vedrà, una nota d’eccezione la merita eToro (sito ufficiale qui) e il suo Copy Trading.

Iniziamo subito la guida di oggi.

Elenco migliori piattaforme per comprare azioni General Electric

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: ubrokers
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Formazione Gratuita
  • Zero Commissioni
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Comprare azioni General Electric: storia della società

    La storia di questa compagnia è fortemente intrecciata con quella del suo fondatore, Thomas Edison.

    L’inventore, nel 1878 fondò la Edison Electric Light Company, e già l’anno successivo questa società poteva fregiarsi di un prodotto che avrebbe cambiato la vita delle persone. Questo era la lampadina elettrica a filamento incandescente, brevettata nel 1880.

    Nel 1892, dalla fusione della società di Edison con la Thomson-Houston Electric, tra l’altro un’operazione condotta dall’importante investitore JP Morgan, nacque l’attuale General Electric.

    Nel 1896 la GE iniziò a commercializzare apparecchi per le radiografie, un rivoluzionario strumento del campo medico.

    All’inizio del ‘900 la compagnia era già una delle industrie più affermate in ambito mondiale, con una produzione che andava dai ventilatori alle locomotive elettriche, dagli apparecchi domestici a enormi turbine a vapore per le industrie.

    Nel 1909 GE migliorò la sua creazione di punta: la lampadina a incandescenza, sostituendo il filamento di carbone con uno in tungsteno, ancora utilizzato nei nostri giorni. Insomma, l’impatto che questo titolo ha avuto sulla nostra vita è enorme.

    Durante gli anni dieci la General Electric era già divenuta una multinazionale, con diverse sedi in giro per il mondo e si era aggiudicata diversi bandi, come quello per gli impianti e i motori delle chiuse del canale di Panama, una costruzione fondamentale per il commercio marittimo mondiale.

    Negli anni ‘30 l’azienda era ai massimi livelli in diversi settori come quello degli elettrodomestici, delle comunicazioni, degli impianti elettrici, dei motori e della plastica, materiale che sarebbe diventato fondamentale per tutto il secolo fino ai giorni nostri.

    Per avere un’idea della grandezza raggiunta da questa compagnia, basti pensare che durante la Grande depressione la General Electric non subì alcuna perdita.

    Negli anni ‘40, con la seconda guerra mondiale, la GE collaborò pesantemente con l’esercito statunitense, fornendo diversi motori e prodotti tecnologici.

    Leggi anche la guida: comprare azioni Renewi 

    Dagli anni ‘50 ai giorni nostri

    Dagli anni ‘50 la GE ha continuato a mantenere la sua leadership in diversi campi ed anzi, ha cementificato il suo predominio su tanti, diventando una delle più grandi realtà industriali contemporanee. Si tratta, quindi, di un valido investimento da inserire nel proprio portafoglio tramite un buon broker online come ForexTB.

    Inoltre, a partire da metà del 20° secolo, la General Electric è entrata direttamente nel campo della produzione dei locomotori diesel, divenendo leader mondiale del settore alla fine del secolo.

    La GE Transportation, infatti, è il primo fornitore al mondo di materiale di trazione ferroviario.

    Dal 2005 il gruppo ha iniziato un progetto chiamato Ecomagination, che punta a far diventare l’azienda il più eco-compatibile possibile. Questo l’ha fatta entrare nel campo delle energie rinnovabili, quello della trazione ibrida e nella riduzione delle emissioni inquinanti.

    La General Electric, negli anni, è divenuta la più grande società diversificata al mondo, leader nei settori della tecnologia, della finanza, del manifatturiero e dei media.

    Un esempio della sua forza di mercato è dato dal fatto che nel 2017 è stato firmato una serie di accordi commerciali dal valore di 15 miliardi di dollari, tra la GE e l’Arabia Saudita, uno dei suoi principali clienti.

    La presenza in Italia

    General Electric, inoltre, ha una forte presenza anche sul territorio italiano, con circa 6100 dipendenti e inserita in 4 diversi aree di business.

    Ad oggi sono presenti in Italia:

    • la GE Powering Italy, un polo dedicato alla generazione di energia e al supporto nel processo di decarbonizzazione da parte del nostro paese;
    • La Renowable Energy, che si dedica all’energia Eolica;
    • Avio Aero, comparto che si occupa della progettazione, produzione e manutenzione delle componenti e dei sistemi dell’aeronautica militare e civile;
    • La GE Healthcare, con la sua sede a Milano, lavora nel settore della biomedicina, leader nelle tecnologie medicali e nei sistemi digitali per la sanità.

    Si capisce, quindi, come la compagnia sia un vero e proprio colosso mondiale in diversi settori e potrebbe essere un interessante investimento da inserire nel proprio portafoglio attraverso una piattaforma riconosciuta come Plus500.

    Approfondisci, leggi anche altri articoli per investire nel settore tecnologico:

    General Electric: analisi del titolo

    Quando dobbiamo decidere se conviene investire o meno su di un titolo, dobbiamo prima condurre alcune analisi. Infatti, nel mondo del trading non ci si può muovere alla cieca, ma bisogna metterci impegno e dedicarsi anima e corpo per migliorarsi.

    Questo vale soprattutto quando dobbiamo condurre uno studio per valutare un titolo.

    Innanzitutto, bisogna sapere che nel trading esistono due tipologie principali di analisi. Queste sono:

    • L’analisi fondamentale;
    • L’analisi tecnica

    Con la prima, andiamo a controllare il numero più alto possibile di informazioni sulla società di cui vogliamo conoscere il valore. In questo modo, quindi, potremmo investire consapevolmente tramite un broker autorizzato come eToro.

    La seconda analisi, quella tecnica, è uno studio che prende in considerazione l’andamento di un titolo nel corso del tempo e cerca di prevederne gli andamenti futuri per condurre l’operazione migliore.

    Per coloro che non sanno fare questo tipo di studi, i seguenti paragrafi saranno molto utili, in quanto permetteranno di avere le conoscenze adeguate per muoversi autonomamente. Inoltre, con i risultati delle due analisi, integrandoli, avremo un insieme di informazioni adeguate per procedere con il nostro possibile investimento.

    Leggi anche: comprare azioni Saras

    Analisi Fondamentale azioni General Electric

    La General Electric Company, come ribadito più volte, è leader mondiale in diversi settori, che vanno dalle tecnologie a motori a quelli per le energie rinnovabili, toccando diversi campi della vita quotidiana. La sua sede si trova a Boston, Stati Uniti.

    La compagnia è tra le prime al mondo per capitalizzazione e fatturato. Il gruppo, come detto nel paragrafo sulla sua storia, è stato fondato nel 1892 e sin dalla sua nascita ha saputo conquistarsi ampie fette di mercato sia in patria che all’estero, diventando un’importante multinazionale.

    Azioni General Electric: dati finanziari

    Con questo paragrafo andremo a fornire i  principali dati finanziari della società americana.

    Iniziamo citando le cifre della capitalizzazione del titolo, che è stata pari a 61.19 miliardi di dollari per l’ultimo trimestre. Un numero sicuramente elevato che ne dimostra la forza sul mercato.

    il fatturato, invece, con i dati a disposizione del 2017, è stato di ben 122.1 miliardi di dollari.

    Il suo utile netto, sempre con le informazioni del 2017, si è attestato intorno ai 5.79 miliardi di dollari, in leggero aumento percentuale rispetto agli anni precedenti.

    La sua piazza di quotazione è quella della Borsa di New York, con il ticker GE, ed è una delle realtà americane più solide nel panorama finanziario.

    Il suo settore principale è quello relativo alle automazioni, all’elettricità, la finanza, generazione di energia, illuminazione pubblica e privata, quello della diagnostica, dell’intrattenimento e molti altri.

    Osservando sempre i dati del 2017, il numero di dipendenti che lavorano per la compagnia è di circa 300.000 persone, una cifra monstre che dimostra la fitta presenza della multinazionale negli Stati Uniti e nel resto del mondo.

    Le persone chiavi del gruppo sono Lawrence Culp in qualità di presidente del consiglio d’amministrazione e amministratore delegato, e Jamie S. Miller come vicepresidente senior e direttore finanziario.

    Azionariato e prospettive future

    Sull’azionariato della GE, questo è composto nella seguente maniera:

    • Uno 0,13% di azioni è in mano a tutti gli insider;
    • Il 63,61% delle azioni è posseduto dalle istituzioni;
    • Un’altro 63,69% è flottante ed è sempre in mano a investitori istituzionali.

    Se si osservano da vicino questi dati, si scoprirà come tra gli azionisti istituzionali vi siano diversi fondi d’investimento e istituti finanziari.

    Ad esempio, un nome che risalta agli occhi è quello della Blackrock Inc., la più grande società di investimento al mondo, che gestisce un patrimonio di oltre 6.000 miliardi di dollari.

    Sempre tra gli azionisti si trova l’importante Bank Of New York Mellon Corporation.

    La presenza di queste prestigiose realtà porta con sé alcune considerazioni. La prima è che avere tra gli azionisti nomi di questo calibro è la dimostrazione che investire su questo titolo attraverso una piattaforma certificata come Plus500 conviene.

    La seconda è collegata alla prima ed è che questi investitori istituzionali si muovono solamente quando sono certi di ottenere un qualche ritorno economico sicuro.

    Le prospettive future del gruppo americano sono quelle di continuare ad investire sulle energie rinnovabili e rafforzare il suo settore ricerca, andando a creare nuovi brevetti per migliorare le tecnologie attualmente disponibili.

    Con chi compete General Electric?

    Tra i principali competitors con cui GE si trova a lottare possiamo trovare:

    • Mitsubishi Electric;
    • Schneider Electric;
    • Philips;
    • Honeywell;
    • 3M;
    • Siemens;
    • Boeing;
    • Lockheed Martin;
    • United Technologies Corporation;
    • Lutron;
    • e molti altri ancora

    Come si può vedere, il numero di avversari è molto alto e sono tutte società importanti a livello mondiale. Ciò porta a fare un ragionamento rilevante: il gruppo GE si ritrova a competere solo contro i migliori data la sua posizione di leader del settore.

    Inoltre, per vincere questa sfida, General Electric deve migliorarsi continuamente altrimenti potrebbe vedere il suo predominio finire.

    Ciò non può che dare una spinta al suo valore azionario e spingere gli investitori a puntare su di essa tramite un broker sicuro come ForexTB.

    Analisi tecnica azioni General Electric

    Conclusa il nostro primo studio, possiamo procedere con il secondo: l’analisi tecnica. Questa viene condotta per entrare in possesso di numerose informazioni dettagliate che permettono di conoscere l’andamento di un titolo nel corso del tempo.

    Nel farla, ci siamo serviti di un grafico presente sulla piattaforma di eToro. Questo grafico è a candele giapponesi, una delle varianti più utilizzate dagli investitori professionisti perché dà la possibilità di ottenere diverse informazioni che chiunque può leggere.

    Sul grafico, oltretutto, sono stati applicati due indicatori di trading. Questi sono delle medie mobili semplici. Grazie al loro utilizzo è possibile effettuare la corretta previsione del nostro titolo su cui vogliamo puntare e conoscere il momento più indicato per aprire una posizione.

    il grafico è quello qui sotto:

    comprare azioni general electric analisi tecnica

    Guardandolo, si nota la presenza di due cerchi colorati di nero in cui si vanno ad intersecare le medie mobili. Queste intersezioni stanno ad indicare il momento migliore per entrare e iniziare la nostra operazione di trading.

    Nel primo caso, vediamo come il titolo si appresti a vivere un deciso ribasso. In una situazione di questo tipo l’operazione più conveniente è quella di utilizzare i CFD e sfruttare questo calo del titolo.

    Nel secondo caso, invece, possiamo notare come GE stia per vivere un leggero rialzo. Qui, possiamo decidere di comprare in maniera diretta fino a quando il titolo cresce, oppure continuare ad utilizzare i CFD.

    Concluse le due analisi, vogliamo sottolineare il fatto che per fare operazioni il più consapevoli possibile dobbiamo integrare i risultati ottenuti dagli studi condotti.

    Comprare azioni General Electric conviene? Vantaggi e svantaggi

    Con i numerosi dati che abbiamo descritto, possiamo iniziare a tracciare un bilancio provvisorio del titolo GE.

    Iniziamo parlando dei vantaggi offerti dalla compagnia.

    Innanzitutto, il gruppo sin dalla sua nascita si è affermato come una delle aziende più importanti in ambito mondiale per quanto riguarda la ricerca, la produzione e installazione di prodotti tecnologici che toccano diversi settori.

    Inoltre, nel corso degli anni General Electric ha saputo diversificare la sua offerta e il suo portafoglio, diventando un caso unico nel panorama finanziario.

    Oltretutto, GE rilascia annualmente dei dividendi. Questa è una notizia sempre gradita per gli investitori in quanto permette di ottenere dei profitti senza alcuno sforzo.

    Quali sono invece gli svantaggi di General Electric?

    Il principale può essere individuato nella spietata concorrenza con cui il gruppo si trova a competere. Infatti, alcuni analisti prevedono che nei prossimi anni GE possa perdere terreno in diversi settori a vantaggio di aziende più snelle e più focalizzate.

    Inoltre, ultimamente il titolo non sta performando come un tempo. Probabilmente a tutto ciò a contribuito e continua farlo l’impatto della pandemia da Coronavirus sugli Stati Uniti, che vivono un grande periodo di incertezza economico politica.

    General Electric, quindi, dovrà dimostrare di saper risollevarsi e tornare forte come un tempo. Ciononostante rimane un investimento assolutamente valido.

    Approfondisci, leggi le altre nostre guide su società americane come:

    Comprare azioni General Electric: tipologie di investimento

    Avendo visto che investire su GE conviene, come possiamo procedere a farlo?

    Quando si decide di investire, abbiamo a disposizione due principali tipologie di investimento: l’acquisto diretto e utilizzare i CFD.

    Acquistando direttamente delle azioni GE andremo incontro ad alcuni vantaggi. Uno di questi è la possibilità di partecipare alle assemblee degli azionisti. In questo modo, quindi, potremmo godere di un potere decisionale pari alla percentuale di azioni comprate.

    Un’altro vantaggio è dato dal fatto che possiamo ricevere i dividendi annuali rilasciati dall’azienda su cui abbiamo puntato.

    Vediamo però gli svantaggi di questo tipo di investimento. Innanzitutto, per condurlo dovremmo sborsare grosse cifre, e rivolgerci ad istituti come le banche. Queste applicano numerose commissioni sulle operazioni effettuate.

    Inoltre, quando un titolo vive un trend al ribasso non potremmo far nulla e probabilmente perderemo i soldi investiti. Le operazioni aperte comprando azioni, oltretutto, sono impostate sul lungo periodo affinché rendano per davvero.

    Generalmente, l’acquisto diretto è la tipologia preferita dai grandi investitori perché dispongono di enormi capitali e fanno numerose operazioni settimanalmente e mensilmente. Le commissioni delle banche, quindi, non impensieriscono più di tanto questa tipologia di traders.

    Per coloro che sono alle prime armi o hanno pochi capitali da investire? Questi possono adoperare i CFD tramite un broker rinomato come Plus500, ma vediamo questi strumenti nel prossimo paragrafo.

    Comprare azioni General Electric con i CFD

    Li abbiamo nominati più volte, ma che cosa sono i CFD? Questo acronimo sta per Contract For Difference ed è il corrispettivo italiano dei Contratti per Differenza. I CFD sono degli strumenti derivati.

    La loro particolarità sta nel fatto che, diversamente dall’acquistare vere e proprie azioni, con i Contratti per Differenza ci ritroveremo a investire sulla variazione di prezzo di un titolo.

    I CFD, quindi, permettono di ottenere profitti sia quando il valore di una società scende, sia quando sale. Questo si traduce in un’elevata versatilità per i traders che li adoperano.

    Inoltre, il costo di un investimento CFD è di molto inferiore rispetto all’acquisto diretto di azioni e le operazioni possono essere impostate sul breve o brevissimo periodo.

    I Contract For Difference sono scambiati generalmente nei mercati OTC (Over the Counter). Questa tipologia di mercati si caratterizza per non avere un vero e proprio riferimento fisico, come può averlo Wall Street.

    Inoltre, le operazioni sui mercati OTC hanno una scadenza fissata sulle 24 ore. Se volessimo prolungare la nostra posizione? è possibile farlo, e sarà sufficiente pagare il tasso di Overnight al proprio broker.

    Per tutte le loro caratteristiche, quindi, i CFD sono generalmente il metodo più utilizzato dai piccoli traders e da chi ha poca esperienza perché permettono di condurre operazioni veloci, economiche e decisamente versatili.

    Ma dove si possono adoperare? si possono utilizzare tramite le valide piattaforme di trading come ForexTB. Vediamone alcune nei prossimi paragrafi.

    Comprare azioni GE con il Copy Trading di eToro

    Il primo broker che vogliamo descrivere è eToro (visita il sito ufficiale). Questo è un broker cipriota che ha saputo conquistarsi il rispetto del settore nel corso degli anni.

    Per le sue qualità, infatti, ha raggiunto una base di utenza pari a 10 milioni di clienti, un numero considerevole.

    Per ciò che riguarda la sua affidabilità, eToro può vantare dell’autorizzazione e certificazione CONSOB e CySEC, due enti di controllo che garantiscono l’assenza di truffe all’interno della piattaforma e permettono di investire legalmente dall’Italia e dagli altri paesi europei.

    Ecco alcuni esempi di operazioni che si possono fare sul broker eToro:

    Uno degli strumenti che ha reso così famoso questo broker è il Copy Trading. Tramite questo è possibile copiare automaticamente e alla lettera gli investimenti fatti dai migliori utenti presenti sulla piattaforma.

    Chi è agli inizi e quindi senza la giusta esperienza potrà iniziare a godere facilmente dei primi profitti.

    Clicca qui se vuoi scoprire di più sul Copy Trading di eToro

    Se volessimo comprare vere e proprie azioni? Con questo broker è possibile. Infatti, con la sua offerta Real Stock possiamo acquistare in maniera diretta tantissimi titoli, anche quello General Electric.

    Un’ultima caratteristica che vogliamo sottolineare è quella del conto demo gratuito che eToro permette di aprire. Con un conto di questo tipo possiamo praticare sui mercati senza mettere a rischio i nostri capitali. Questo è un ottimo metodo che i principianti possono sfruttare per imparare tutto sul trading.

    Registrati gratis su eToro, clicca qui

    Zero commissioni su azioni General Electric con ForexTB

    Il secondo broker che vogliamo citare è ForexTB (visita il sito ufficiale). Questo è considerato come uno dei più affidabili presenti nel settore.

    Infatti, anch’esso può vantarsi di possedere l’autorizzazione CONSOB per operare legalmente sul territorio italiano e degli altri paesi dell’unione europea senza cadere in qualche truffa.

    Una delle particolarità di ForexTB è quella di non imporre nessuna commissione sulle operazioni effettuate. L’unico “tributo” che dovremo pagare sarà lo spread. Questo, inoltre, è tra i più bassi presenti nel settore trading.

    Questa piattaforma mette a disposizione dei suoi utenti migliaia di asset su cui investire, tra cui anche quello di questa guida General Electric.

    Uno  degli strumenti che più ha reso famoso questa piattaforma è la sua Trading Academy. Tramite questa, è possibile usufruire di centinaia di video-lezioni, corsi sui termini tecnici dei mercati finanziari e molto altro.

    Con la sua Academy, ForexTB dimostra di tenere particolarmente ai traders alle prime armi.

    Clicca qui se vuoi sapere di più sulle lezioni di ForexTB

    Ultima caratteristica di cui vogliamo parlare è il conto demo gratuito che può essere aperto da tutti. Con questo non rischieremo i nostri risparmi e potremo praticare fino a quando non ci sentiremo pronti per il grande salto.

    Registrati gratis su ForexTB, clicca qui

    Usare la sicurezza di Plus500 per investire in General Electric

    Ultimo broker che descriveremo è Plus500 (visita il sito ufficiale). Questa piattaforma è da molti anni nel settore trading e si è guadagnata la fiducia di milioni di utenti.

    Questi sono stati attratti dalle sua affidabilità e sicurezza, che sono garantite dall’autorizzazione CONSOB.

    Plus500 mette a disposizione migliaia di asset tra cui materie prime, criptovalute, titoli azionari come GE e molto altro.

    Clicca qui se vuoi sapere di più sulle offerte di Plus500

    Ciò che caratterizza questo broker è la sua semplicità d’utilizzo. Infatti, che si sia gli inizi, oppure un investitore affermato, chiunque può utilizzare questo broker e ottenere comunque tantissime informazioni tramite grafici e indicatori.

    Proprio per coloro che vogliono iniziare a scoprire il trading online, Plus500 permette di aprire un conto demo gratuito. Con questo ci ritroveremo ad utilizzare capitali virtuali senza dover utilizzare i propri.

    Registrati gratis su Plus500, clicca qui Azioni General Electric

    Comprare azioni General Electric: considerazioni finali

    Giunti alla fine della nostra guida possiamo fornire le nostre considerazioni finali. Abbiamo fornito il maggior numero possibile di informazioni su GE e possiamo affermare che comprare azioni General Electric conviene.

    Il perché deriva dal fatto che si tratta di un colosso leader del settore tecnologico. La sua lunga storia è contraddistinta da numerosi successi economici e di mercato.

    Al momento il valore delle sue azioni sta vivendo un calo dovuto all’incertezza dei mercati dovuta alla pandemia da Coronavirus che stiamo vivendo, ma siamo certi che il gruppo saprà risollevarsi nel prossimo futuro.

    Abbiamo visto, comunque, che nella situazione attuale il miglior modo per investire su General Electric è quello di adoperare i CFD. In questo modo, infatti, possiamo sfruttare a nostro favore l’attuale ribasso del titolo.

    Domande frequenti

    Azioni General Electric dividendi, sono alti?

    Le azioni di General Electric non spiccano nell’ultimo periodo per dividendi elevati. Tuttavia sono uno dei titoli più interessanti del panorama statunitense perché si tratta di una solida azienda.

    Comprare azioni General Electric conviene?

    Si, la risposta è certamente affermativa. Detto ciò, molto dipende da come si sceglie di condurre la propria operazione. Se ci si rivolgessimo alle banche pagheremo commissioni decisamente elevate. Molto meglio, quindi, adoperare broker con zero commissioni.

    Come fare trading online General Electric?

    Al giorno d’oggi si possono fare operazioni di trading su GE di diverso tipo, utilizzando piattaforme di investimento che hanno tutti gli strumenti per far rendere le proprie operazioni.

    Azioni General Electric con i CFD?

    Investire in General Electric con i CFD è possibile e conviene. Infatti, con questo strumento si possono sfruttare gli attuali momenti in ribasso del titolo a proprio vantaggio.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento