Mercati azionari

Comprare Azioni Moncler: previsioni e strumenti d’acquisto

Perché comprare azioni Moncler? Conviene investire nel titolo adesso? L’azienda francese che opera dal 1952 nel settore tessile, ha messo in atto una vera e propria rivoluzione a partire già dagli anni Novanta, quando passa in mano all’italiana Pepper Industries, e poi dal 2003, anno in cui viene acquisita da Remo Ruffini, suo attuale amministratore delegato.

Nel corso degli anni la produzione, che ha inizio con attrezzature di montagna, si converte in quella degli iconici piumini e abbigliamento invernale, in una escalation di successo che vede il marchio fare breccia tra i grandi brand di lusso su scala mondiale ed essere quotato in borsa a partire dal 2013.

Qual è la situazioni oggi? Conviene comprare azioni Moncler? Chi è interessato agli investimenti in azioni di brand di lusso come Moncler può affidarsi a broker sicuri ed efficienti come eToro (sito ufficiale qui), che permette di investire su una gran varietà di titoli e offre agli utenti strumenti d’investimento adatti ad ogni livello.

I principianti, ad esempio, possono trovare molto utile la funzione di Copy Trading, che permette di copiare le mosse degli investitori più esperti.

Tra gli altri vantaggi, eToro mette a disposizione di tutti un conto demo gratuito per testare strategie di trading senza mettere a rischio il proprio patrimonio. Inoltre, questo broker non applica commissioni sull’eseguito quindi risulta estremamente conveniente fare investimenti.

Clicca qui e registrati gratis su eToro

Piattaforme per comprare azioni Moncler

Di seguito riportiamo l’elenco degli altri migliori broker con cui comprare azioni Moncler in totale sicurezza e senza costi di commissione.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Azioni Moncler: storia dell’azienda

    Moncler è un’azienda a conduzione familiare che nasce nel 1952 a Monestier-de-Clermont, cittadina francese alle porte di Grenoble, per opera di René Ramillon e Andrè Vincent.

    Il brand, cui nome nasce dalla sincrasi del nome del luogo di origine, inizialmente si dedicava ad una produzione estremamente ridotta, fatta di attrezzature da montagna quali sacchi a pelo, mantelle e tende da campeggio.

    Nel 1954 si iniziarono a produrre gli iconici piumini, realizzati esclusivamente per uso interno, cioè per gli operai che dovevano proteggersi dal freddo invernale nello stabilimento di montagna.

    Nello stesso anno, però, l’alpinista francese Lionel Terray li notò e suggerì all’azienda di convertirne la produzione per l’alpinismo d’alta quota. Fu un successo.

    Da quel momento Moncler inizia a produrre i suoi celebri piumini per l’equipaggiamento invernale e diventa lo sponsor di numerose spedizioni, compresa quella del 1964 in Alaska, mentre nel 1968 conquista il titolo di sponsor della nazionale francese di sci alpino alle  Olimpiadi Invernali di Grenoble.

    La svolta arriva negli anni Ottanta, quando i nuovi modelli dei piumini, perfezionati grazie alla collaborazione con la stilista parigina Chantal Thomass, consacrarono Moncler al settore dell’abbigliamento invernale e il marchio aumentò esponenzialmente le vendite.

    Quotazione in borsa di Moncler

    Nel 1992 il brand diventa italiano, in seguito all’acquisizione da parte del gruppo Pepper Industries ma è solo nel 2003 che Moncler entra di diritto tra i brand di lusso grazie all’imprenditore Remo Ruffini, oggi direttore creativo e amministratore delegato, che detiene attualmente il 32% delle azioni.

    A proposito di azioni, il gruppo Moncler si affaccia sul panorama borsistico nel 2013, le sue azioni sono quotate alla Borsa di Milano, mentre dal 2014 è presente nel segmento FTSE MIB.

    Oggi il gruppo conta ben 209 punti vendita dislocati in tutto il globo e ulteriori 64 shop-in-shop wholesale.

    Perchè conviene investire in azioni Moncler

    Come abbiamo già accennato, il gruppo si affaccia sui mercati nel dicembre 2013, le azioni sono quotate alla Borsa di Milano al prezzo di 14,50 euro.

    Analizzando i grafici, il titolo si snoda tra repentini ribassi e rialzi nel corso degli anni fino al 2016 quando si stabilizza sul prezzo di 15 euro, poi si registra un trend quasi tutto al rialzo, grazie principalmente ad un esponenziale aumento dei profitti registrati principalmente all’estero.

    Per consolidare la presenza nel nostro Paese, il brand mette in atto una rivoluzione commerciale aumentando i punti vendita in Italia, espandendo le superfici di quelli già esistenti ed investendo molto sul digitale per la vendita online, così da riuscire nel 2017 ad aumentare le vendite del 7% sul territorio nazionale.

    Facendo un balzo in avanti, il 2019 si chiude con una capitalizzazione borsistica di circa 9,1 miliardi di euro.

    Da questi dati ne deduciamo che il titolo sembra essere molto sensibile e soggetto a variazioni anche di breve termine dettate da alcuni fattori. Ciò, per alcuni, può essere considerato un elemento di forte vantaggio se si sceglie di investire con CFD.

    Negli anni, il gruppo si è costruito una solida reputazione ed è riuscito con successo a diffondere il suo credo basato sulla capacità di innovarsi rimanendo fedele a sé stesso. Con l’arrivo di Remo Ruffini nel 2003 ha inizio un processo di riposizionamento del brand attraverso un’efficace strategia che ha portato Moncler ad identificarsi come leadership nel settore dei capispalla in piuma di altissima qualità.

    Leggi anche: comprare azioni Dior

    I punti di forza di Moncler

    Identità, qualità e innovazione sono quindi i principali punti di forza che fanno sì che il brand possa contare sulla fedeltà dei clienti.

    In questo modo Moncler riesce a registrare anno dopo anno un significativo incremento percentuale di fatturato, con risvolti positivi anche a livello azionario e, benché ci siano alcuni elementi che giocano a suo sfavore in questa circostanza e hanno fatto registrare dei cali nel corso degli anni, la trasparenza e la comunicazione digitale segnano un altro punto positivo per il gruppo.

    Nel panorama azionario, quindi, Moncler risulta essere un titolo molto interessante e con il quale trarre profitti speculando al ribasso quando il trend è in calo, grazie ai CFD.

    Nel prossimo paragrafo vediamo cosa sono i CFD e come è possibile utilizzarli per comprare azioni Moncler. Ricordiamo che lo stesso strumento finanziario può essere usato anche per operare su moltissimi altri titoli, ad esempio è possibile:

    Investire in azioni Moncler con CFD

    I CFD, che è l’acronimo di Contract For Difference, corrispondono a dei contratti virtuali che intercorrono tra gli investitori e i broker.

    Si tratta di strumenti derivati per la negoziazione di beni finanziari (comprese le azioni Moncler) che replicano il valore dell’asset sottostante.

    I CFD permettono di acquistare azioni senza possederle realmente, quindi senza la necessità di sostenere un investimento importante, e ottenere dei potenziali guadagni sia se il titolo è al rialzo che al ribasso.

    Infatti, dal momento che se si acquista regolarmente un titolo che poi si muove al ribasso non se ne può trarre alcun profitto, chi sceglie di fare trading online con broker come ForexTB o Plus500, può investire con i CFD con lo scopo di guadagnare anche se il bene è al ribasso, ottenendo “in prestito” l’asset di riferimento, venderlo e poi riacquistarlo quando il suo valore è in calo.

    Migliori piattaforme per investire in azioni Moncler

    Quanti hanno individuato le potenzialità degli investimenti in azioni Moncler, devono necessariamente dotarsi degli strumenti più adatti per mettere a frutto delle negoziazioni di successo che permettano di ottenere dei potenziali guadagni a prescindere dall’andamento del titolo.

    I CFD, come abbiamo appena visto, sono gli strumenti più adatti a questo scopo e per usarli bisogna affidarsi a broker validi e completi, che permettano all’utente di vivere un’esperienza di trading a 360 gradi.

    Abbiamo selezionato i 4 migliori broker presenti sul mercato che si sono distinti per qualità ed efficienza, oltre che per il supporto agli utenti che è importantissimo soprattutto per chi è alle prime armi.

    Investire in azioni Moncler con eToro

    Ritenuta una delle piattaforme più valide al mondo, eToro (clicca qui per il sito ufficiale) è amato dagli utenti principianti ma anche gli esperti ne ritengono l’utilizzo molto vantaggioso.

    Insignita di diverse licenze per operare regolarmente in Europa, Gran Bretagna e Australia, uno dei servizi che ha reso la piattaforma tra le migliori sul mercato è il Social Trading, che insieme al Copy Trading permettono agli utenti meno esperti di cominciare a fare trading di successo sin dall’inizio.

    Con il Social Trading eToro ha voluto creare un vero e proprio social network del trading, attraverso il quale tutti gli utenti possono scambiarsi consigli e suggerimenti d’investimento e fare rete.

    Copy trading (guarda il video che lo spiega qui), invece, agevola gli utenti meno esperti nel mettere a segno operazioni vincenti anche se si è alle prime armi.

    Questo strumento consente di copiare letteralmente le mosse dei traders professionisti con un paio di click e fare del trading automatico sfruttando l’esperienza degli utenti migliori, così da imparare più in fretta e limitando gli errori.

    Iscriviti gratis a eToro e compra azioni Moncler qui.

    Oltre alle azioni Moncler su eToro è possibile anche comprare azioni Visa o comprare azioni Amazon, e quelle di tutte le principali aziende mondiali.

    Comprare azioni Moncler con ForexTB

    Un altro broker molto amato dai principianti è ForexTB che nella sua piattaforma dedica ampio spazio alla formazione.

    Per iniziare a fare trading, infatti, si sa che è fondamentale formarsi adeguatamente. Il trading non è un gioco ed è necessario essere preparati prima di lanciarsi negli investimenti online.

    La sezione è ricca di materiale formativo, guide e i neofiti possono perfino usufruire di un vero e proprio corso di trading in formato ebook scaricabile gratuitamente.

    Un conto demo gratuito è a disposizione di tutti gli utenti che vogliono mettere in pratica quanto appreso con la teoria.

    Il conto demo simula totalmente un conto reale con la differenza che è caricato con denaro virtuale, così da consentire ai traders di sperimentare mosse e strategie senza mettere a rischio il proprio patrimonio.

    Infine, una volta acquisita dimestichezza, è sufficiente depositare la somma minima di 250 euro per aprire un conto reale e cominciare a fare trading sui mercati.

    Chi invece ha già più esperienza negli investimenti ma è alla ricerca di ulteriore supporto per mettere a segno strategie vincenti, può usufruire del valido servizio di Segnali di Trading.

    Esso consiste nel ricevere suggerimenti d’investimento, aggiornati in tempo reale, sulla base di studi approfonditi sui mercati e dati elaborati da un team di espertissimi.

    Investire in azioni Moncler con Trade.com

    Per rimanere in tema di formazione, anche Trade.com (sito ufficiale qui) offre del materiale didattico approfondito e completo, integrando all’ebook anche dei video corsi.

    Chi si affaccia nel mondo degli investimenti per la prima volta, può usufruire delle video-lezioni che in maniera chiara e dettagliata spiegano le fondamenta del trading e forniscono agli utenti le nozioni teoriche di base per cominciare ad investire sui mercati.

    Anche Trade.com mette a disposizione dei traders un conto demo gratuito caricato con soldi virtuali per testare le strategie e fare pratica prima di investire i propri soldi.

    Scarica il corso di trading di Trade.com gratis qui.

    Poi, se si ha intenzione di attivare un conto base per accedere ai mercati ed iniziare a negoziare azioni Moncler, il deposito minimo è di soli 100 euro.

    Infine, Trade.com permette anche di acquistare realmente le azioni Moncler, senza l’intermediazione dei CFD, e guadagnare dai dividendi dell’azienda.

    Iscriviti gratis a Trade.com e approfitta della sua offerta qui.

    Trade.com è un broker davvero ferrato sui mercati azionari, per questo permette anche di comprare azioni Nike o comprare azioni Inditex.

    Comprare azioni Moncler con Plus500

    Nella lista dei migliori broker con cui negoziare azioni Moncler, non possiamo non menzionare Plus500, altra piattaforma molto amata dagli utenti per la sua interfaccia semplice ed intuitiva, zero commissioni e spread tra i più convenienti sul mercato.

    Plus500 è innanzitutto un broker affidabilissimo perché regolamentato da diversi organi di controllo finanziari internazionali. Ciò significa che i soldi affidati a questo broker sono al sicuro e non si corre il rischio di venire truffati.

    Inoltre, la piattaforma permette di negoziare su tantissimi titoli azionari, comprese ovviamente le azioni Moncler oltre ad altri 2000 titoli, con i CFD o in maniera classica, cioè acquistando concretamente il titolo e guadagnando con i dividendi.

    Infine, anche Plus500 permette di far pratica con un conto demo gratuito ed illimitato, il ché significa che si può operare in modalità demo senza vincoli. Quando poi ci si sente pronti e sicuri di investire i propri soldi sul mercato, il deposito minimo per l’apertura di un conto reale è di appena 100 euro.

    Azioni Moncler: la concorrenza sul mercato

    Abbiamo visto che sul mercato il gruppo è ben posizionato nella lista dei brand di lusso che hanno grande influenza su scala mondiale.

    Di base Moncler conta pochi competitors diretti su cui fare attenzione. Gli altri brand della stessa fascia che si occupano di produzione di abbigliamento invernale e piumini sono Colmar Original’s e Canada Goose.

    Mentre la prima si è stabilizzata come azienda di nicchia nella produzione di abbigliamento sportivo, la seconda è da tenere più sott’occhio in quanto ha tutte le potenzialità per diventare il principale concorrente di Moncler, sia sul mercato produttivo che su quello azionario.

    Moncler ed il suo maggiore azionista Remo Ruffini, però, si dimostrano positivi e fanno leva sulla storicità del brand ed una comunicazione trasparente per contrastare la concorrenza.

    Azioni Moncler: dividendi

    Quanti scelgono di acquistare azioni Moncler in real stock è bene che sappiano che anche l’andamento del dividendo è stato progressivamente positivo, sulla scia del trend al rialzo del valore delle azioni nel corso degli anni.

    A partire dal 2013, quando il dividendo era fermo ai 10 centesimi, si è raggiunta quota 28 centesimi nel 2018. L’azienda ha in sostanza scelto di premiare la fedeltà degli investitori di pari passo all’aumentare del fatturato e del successo del brand sui mercati.

    Leggi anche: Azioni e CFD.

    Comprare azioni Moncler: Conclusioni

    Abbiamo visto che il titolo, che ha fatto il suo ingresso in borsa nel 2013, ha subito forti oscillazioni al rialzo e al ribasso per un paio d’anni, fino a registrare un trend prevalentemente positivo a partire dal 2017.

    Uno dei principali punti di forza del gruppo Moncler è dato dall’identità del brand e da una comunicazione sempre chiara da parte del suo amministratore delegato Remo Ruffini, che ha messo a segno una strategia di marketing capace di contrastare i momenti bui e la concorrenza diretta.

    Il riposizionamento del brand come leader nel settore di capispalla in piuma, infatti, ha consentito al titolo di cavalcare un’onda al rialzo.

    Acquistare azioni Moncler, quindi, risulta essere conveniente sia in real stock, grazie ad una percentuale apprezzabile dei dividendi, che con i CFD per ottenere dei guadagni anche quando il titolo è al ribasso.

    La speculazione al ribasso con i CFD è concessa dalle piattaforme di trading online, tra le quali abbiamo citato le quattro considerate le migliori sul mercato.

    Nello specifico, eToro consente di eseguire trading automatico grazie all’innovativa funzione Copy Trading, ForexTB e Trade.com sono maggiormente indicati per i traders alle prime armi che vogliono apprendere in maniera esaustiva le fondamenta del trading, mentre Plus500 consente di fare trading a basso costo grazie allo spread basso e ad un deposito minimo di 100 euro.

    In conclusione, quindi, conviene acquistare azioni Moncler? Sì, si tratta di un titolo molto interessante e a tratti volatile, che nel corso degli anni ha fatto registrare oscillazioni anche al ribasso. Ciò costituisce una caratteristica che può essere sfruttata a proprio favore speculando al ribasso con i CFD.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento