Mercati azionari

Comprare azioni Netflix

Comprare azioni Netflix sembra essere diventato molto conveniente, tanto da spingere all’acquisto del titolo un gran numero di operatori finanziari. Dopotutto, l’incredibile ascesa di Netflix nel settore dello streaming di contenuti video è nota a tutti. La società ha raggiunto in pochi anni risultati che i suoi concorrenti possono solo immaginare. Chi comprava azioni Netflix nel 2013 ha visto il suo capitale crescere del 300% in soli 5 anni e mezzo, una performance da record che non poteva lasciare indifferenti gli investitori.

Coloro che oggi sono stuzzicati dall’idea di immettersi nel mercato di Netflix, dunque, potrebbero tranquillamente ottenere risultati simili e anche in tempi più ristretti viste le importanti oscillazioni quotidiane del titolo che lo rendono appetibile anche per operazioni sul medio e breve termine. Inoltre, ciò che rende davvero intelligente un investimento su Netflix è il fatto che l’azienda si sta muovendo bene consolidando la sua posizione di mercato con partnership e sempre nuovi prodotti audiovisivi di qualità.

In questa guida discuteremo ogni dettagli su come e perché dovresti acquistare azioni Netflix. Tra gli argomenti trattati faremo menzione anche delle migliori piattaforme dove acquistare azioni non solo di Netflix, ma di molte altre aziende importanti. Una di queste piattaforme è 24option (clicca qui per visitare il sito ufficiale), un broker che sa offrire un trading professionale e sicuro su oltre 1000 asset negoziabili. Ma prima di gettarsi nell’investimento, meglio conoscere qualcosa di più su Netflix.

Netflix: la storia di un successo

A ottobre 2015 Netflix sbarca in Italia e all’epoca praticamente nessuno sapeva cosa fosse esattamente. Nessuno poteva immaginare che solo qualche tempo dopo la piattaforma statunitense di video on demand si sarebbe diffusa su larghissima scala anche qui conquistando milioni di abbonati in poco tempo. Netflix è il gruppo statunitense numero 1 al mondo nel campo dei video on demand. Il servizio prevede l’erogazione di contenuti dietro il pagamento mensile di un abbonamento.

Insomma, Netflix è stata la prima società a battere lo streaming illegale, offrendo a prezzi popolari lo streaming di contenuti video e il noleggio di DVD per corrispondenza, entrando ben presto nelle grazie di coloro che amano consumare serie-tv e film comodamente seduti sul divano di casa propria. Ad oggi la società è presente quasi in tutto il mondo, sebbene realizzi il 70% delle sue entrate negli Stati Uniti e la nuova linea aziendale è quella di passare alla produzione di contenuti video sviluppati in-house per massimizzare i profitti.

Leggi anche: “Comprare azioni Nike”

Da dove è partito Netflix?

Ai tempi dei suoi esordi nel 1997, Netflix si occupava quasi esclusivamente della commercializzazione di DVD e videogames. Ma fu 11 anni dopo che Netflix scoprì la sua vera dote: offrire la possibilità di attivare un servizio di abbonamento allo streaming on demand. È così che la distribuzione di video on demand è diventata l’attività principale dell’azienda. Poco dopo, nel 2010 Netflix estende il suo campo di azione alla realizzazione di contenuti originali propri.

Allo sviluppo di Netflix in qualche modo ha contribuito anche la sua clientela. Era il 2006, infatti, quando venne lanciato un contest a premi per un milione di dollari a chi fosse stato in grado di migliorare del 10% l’algoritmo con cui si personalizza la navigazione degli utenti. Nel 2009 il team che si è aggiudicato il premio ha addirittura superato la soglia del 10% richiesta dal bando.

Il momento cruciale per Netflix

La grande svolta per Netflix arriva nel 2011 quando venne creata una delle serie tv più importanti e seguite negli Stati Uniti d’America: stiamo parlando di “House of Cards”. La serie sugli intrighi di potere alla Casa Bianca è stata un enorme successo in tutte le sue numerose stagioni. Si pensa che sia stato proprio grazie ad House of Cards che il numero di abbonati a Netflix sia salito stabilmente a quota 50 milioni nel 2014, per poi passare a 74 milioni di utenti già nel 2016. Il trend degli abbonati è a tutt’oggi in salita quasi verticale come anche il grafico di prezzo delle azioni Netflix.

Il titolo Netflix entrò in borsa nel 2002, quotandosi sul Nasdaq, da quel momento in 15 anni la sua crescita è stata spaventosa ed ha toccato un incredibile +13.000%, per questo crediamo che chi dubita che Netflix sia un buon investimento non deve avere molta esperienza di borsa. Andiamo quindi a conoscere le migliori modalità per comprare il titolo Netflix.

Comprare azioni Netflix: in banca conviene?

Da che mondo è mondo la sede ritenuta ideale per questo genere di investimenti finanziari è la banca. Sarebbe questo l’unico ente in grado di offrire adeguate garanzie a chi intende impiegare i propri capitali per un’operazione borsistica. Ma andiamo a scoprire se le cose stanno esattamente così.

Le banche sono da sempre ritenute le entità finanziarie più affidabili, tuttavia le numerose critiche che ricevono sulla mancanza di trasparenza nei contratti ai clienti e per la cattiva gestione interna, forse non andrebbero sottovalutate. Sono numerosi i casi di investitori che si sono ritrovati in mutande dopo aver firmato l’acquisto di qualche strumento finanziario in banca sotto il consiglio di un consulente finanziario bancario. Andiamo a vedere quali sono le insidie del trading bancario:

  1. Alte commissioni: il primo problema che si riscontra nel trading bancario sono i costi eccessivamente elevati. Le commissioni applicate dalle banche gravano sulle spalle degli imprenditori non poco e questo perché la banca ha spese cui far fronte. Vanno pagati i consulenti e i dirigenti ed esistono anche spese di gestione importanti, questo rende l’acquisto di titoli azionari in banca più esoso del dovuto per un un piccolo trader.
  2. Tecnologie obsolete: l’unica possibilità per chi vuole acquistare azioni Netflix in banca è quella di lasciare il proprio investimento nelle mani del consulente di turno senza avere il minimo controllo sulla propria operazione. Così non si potrà mai sapere quanto si sta guadagnando o perdendo, si possono solo aspettare i report (si spera veritieri) del proprio consulente e questo perché non esistono piattaforme tecnologicamente avanzate per investire in banca.
  3. Scarso supporto: in genere il consulente che segue il cliente ha poco tempo da dedicargli per valutare tutte le opzioni di trading azionario più adeguate alle sue esigenze di profitto, per di più molto spesso manca la dovuta trasparenza e comprensibilità dei contratti di acquisto di strumenti finanziari.

Quindi, se le banche offrono garanzie dal punto di vista legale, non significa che poi siano anche disposte a dare il trattamento migliore ai loro clienti. Ma esiste un’alternativa al trading bancario? Per fortuna si ed è anche assolutamente valida: si tratta del trading CFD su azioni Netflix. Presentiamo ora questa opportunità.

Comprare azioni Netflix: meglio i CFD

Se ti stai chiedendo qual è la migliore alternativa al trading bancario, la risposta è semplice: quello che ci vuole è il trading su azioni Netflix con i CFD. I cosiddetti “Contratti per Differenza” sono lo strumento finanziario più versatile in assoluto per operare sul mercato azionario, eppure non tutti li conoscono. I CFD possono essere utilizzati in totale autonomia, anche da casa con il proprio pc in piena comodità perché sono uno strumento professionale e regolamentato per intervenire sul titolo Netflix e molti altri ancora.

Rispetto alle banche il trading CFD su Netflix ha il punto di forza di cancellare i costi che i traders devono sostenere per operare e quello che piace agli investitori è anche la mancanza di barriere all’ingresso. Puoi decidere di cominciare a negoziare in questo istante e nessuno verrà a chiederti se si laureato in economia o sei un commercialista. Non bisogna dimenticare che si tratta pur sempre di investimenti e quindi esiste una certa soglia di rischio, ma con le moderne piattaforme di CFD si possono controllare le operazioni di trading in qualsiasi momento e al 100% limitando di molto i rischi.

4 Buoni Motivi per scegliere i CFD su azioni Netflix

Qui presentiamo 4 motivi per cui un trader dovrebbe davvero scegliere i CFD su azioni Netflix per i propri investimenti:

  1. Mancanza di commissioni: non esistono costi per utilizzare le piattaforme dei broker che offrono CFD. Sembra incredibile eppure il trading online è offerto in maniera quasi completamente gratuita, certo il provider di servizi dovrà pure guadagnare qualcosa perché non svolge le sue funzioni per beneficenza, ma quello che prende dai clienti è limitato allo Spread, ovvero la differenza tra il prezzo BID e ASK sul mercato del titolo.
  2.  Piena libertà: il trading CFD non deve sottostare ad alcun limite se non a quelli che il traders stesso si impone. Sulle piattaforme CFD è possibile negoziare 24 ore su 24 senza limiti e con grafici di prezzo in tempo reale sempre disponibili. Oltre al mercato azionario è disponibile anche il Forex, gli Indici e le Commodities (materie prime).
  3. Sicurezza Garantita al 100%: se è la sicurezza e regolarità dei broker a preoccupare, questo dubbio si può cancellare immediatamente perché sul trading online vigila la CySEC, organismo di controllo con base a Cipro a cui l’Unione Europea ha affidato i controlli sui broker per la tutela dei loro clienti.
  4. Semplicità di utilizzo: tutti i broker CFD hanno realizzato le loro piattaforme di trading per offrire un’esperienza di negoziazione vicina agli utenti e user friendly, ciò significa che le impostazioni e le opzioni possono essere assimilate velocemente senza il ricorso a corsi di formazione costosi per imparare.

Quale piattaforma scegliere per negoziare su Netflix?

Possiamo fare subito i nomi di 3 broker che garantiscono tutti i vantaggi appena elencati ai loro clienti, si tratta di eToro, Plus500 e 24option. Con simili intermediari si ha occasione di negoziare a livello professionale e sicuro su migliaia di asset e un gran numero di mercati, inoltre ognuno di essi è in grado di offrire servizi unici per facilitare le operazioni di investimento. Ma andiamo a scoprirli più da vicino dedicando loro un piccolo spazio introduttivo.

Comprare azioni Netflix con 24option

Tra i broker autorizzati a operare in Italia 24option spicca molto per la qualità dei suoi servizi ed esperienza nel settore. Un gran numero di recensioni e opinioni su 24option testimoniano il successo che il broker ha ottenuto presso il pubblico negli ultimi anni. Non solo i suoi clienti si espandono in continuazione, 24option espande anche il suo business grazie a partnership importanti come quella con la Juventus F.c. di cui è sponsor da molti anni.

Tutti i nuovi clienti di 24option ottengono alcuni vantaggi al momento dell’iscrizione sulla piattaforma e inoltre il broker fornisce diversi tool e informazioni gratis per favorire l’attività di trading. Ecco alcuni esempi:

  • Ebook di trading: investire su azioni Netflix richiede un minimo di competenze riguardo al funzionamento dei mercati finanziari, proprio per questo 24option offre ai nuovi iscritti una serie di libri elettronici gratis con diverse informazioni utili da assimilare. Ricevi subito l’Ebook gratis di 24option, clicca qui.
  • Segnali di trading: problemi a capire quando comprare e vendere le azioni Netflix? Nessun problema, 24option fa il lavoro al tuo posto offrendoti segnali di trading già pronti da seguire, il servizio è offerto a tutti i nuovi clienti. Clicca qui per iniziare a ricevere i segnali.

Scopri ora 24option, iscriviti qui.

Comprare azioni Netflix con eToro

Se si desidera operare con un broker molto adatto ai principianti eToro può essere la soluzione giusta. Questo provider opera nel settore da oltre 10 anni con uno scopo ben preciso sempre in mente: semplificare l’operatività dei suoi clienti. Questo approccio ha portato l’azienda a ottenere oltre 5 milioni di clienti in tutto il mondo che ogni giorno usano i loro capitali per investire con eToro.

Qui puoi visitare il sito ufficiale di eToro.

Fare Social Trading su azioni Netflix con eToro

Per chi è alle prime armi fare analisi di mercato con indicatori tecnici sulla piattaforma di eToro potrebbe risultare complesso a primo impatto, proprio per questo eToro ha introdotto la novità del Social Trading che può permetterti di iniziare a fare operazioni su Netflix o qualsiasi altro asset anche subito. Ma come funziona?

Il Social Trading è quella modalità operativa che eToro offre in esclusiva ai suoi clienti, nessun altro broker ha qualcosa di simile nella sua offerta. Si tratta della possibilità di copiare le operazioni di trading di altri clienti di eToro. Con pochi click e senza chiedere il permesso di può cominciare a copiare in modo del tutto automatico un altro trader presente sulla piattaforma. L’aspetto incredibile è che si può scegliere di copiare anche i migliori su piazza. (Qui trovi una guida completa al Social Trading).

Se vuoi iniziare a fare Copy Trading clicca qui.

Comprare azioni Netflix con Plus500

Infine si può proporre di iniziare a negoziare su Netflix anche con Plus500, broker che non ha nulla da invidiare alle precedenti due alternative proposte. Questo provider come anche gli altri è regolamentato dalla CySEC, ma anche dalla FCA, organismo di controllo britannico, molto rigido. Di Plus500 bisogna ricordare che è addirittura un broker quotato in borsa a Londra dove le sue azioni fanno sempre grandi performance.

Inoltre, non si può non ricordare che Plus500 è anche sponsor della seconda squadra più importante a Madrid, ovvero l’Atlético, di cui è sponsor ormai da molti anni. Il trading su azioni Netflix con Plus500 è gratuito perchè non ci sono commissioni di sorta, ma per di più il broker offre alcuni servizi molto vantaggiosi come:

Inizia ora a fare trading su Netflix con Plus500, clicca qui.

Comprare azioni Netflix: conclusioni

Con il supporto dei migliori broker di trading online come eToro, Plus500 e 24option, anche tu puoi cominciare a negoziare le azioni più importanti al mondo sul mercato azionario come quelle di Netflix. Ma non finisce qui.

Iscriviti ora a uno dei broker consigliati e scopri quante altre possibilità puoi avere scegliendo di diventare subito un loro cliente.

1 Commento
  • Ho sempre voluto comprare Azioni Netflix ma non sono mai riuscito a capire come farlo! Devo dire che questa guida mi ha aiutato. Sto provando il broker consigliato e funziona molto bene! Gtazie

Lascia un commento