Mercati azionari

Comprare azioni Novartis: guida per farlo senza commissioni

Comprare azioni Novartis è una scelta che può rivelarsi giusta? Lo scopo della guida è fornire una risposta agli investitori interessati a questa società, così che possano scoprire se il titolo è promettente o se non sia meglio cambiare strada.

Iniziamo subito con una domanda: i principianti, da dove possono iniziare? Non ci sono particolari problemi per loro. Qui saranno proposte anche delle soluzioni valide per comprare azioni Novartis, in maniera semplice e gratuita, cioè mediante piattaforme di trading CFD.

Per semplificare ulteriormente l’attività finanziaria ai traders in erba, sarà presentato lo strumento di Copy Trading, proposto dal leader nel settore eToro.

Clicca qui per provare il Copy Trading di eToro gratis.

Con la possibilità di poter replicare, automaticamente, ciò che fanno i guru del trading, è una funzionalità che potrebbe rivelarsi davvero di aiuto.

In effetti, è bene sapere che la Novartis è una delle principali case farmaceutiche al mondo, con sede in Svizzera, ma con una produzione di farmaci utilizzati in tutto il mondo. Ciò evidenzia già che si tratta di un titolo di grande importanza sul mercato e, con il broker giusto, ogni trader potrà evitare di lasciarselo scappare.

Ecco alcune delle migliori piattaforme per comprare azioni Novartis senza pagare commissioni:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Comprare azioni Novartis: storia della società

    La Novartis International AG è una multinazionale con sede in Svizzera, fondata nel 1996. Appartiene al settore farmaceutico ed è riuscita ad acquistare una notevole porzione di mercato: è risultata la seconda società a capitalizzazione più elevata in termini mondiali nell’ambito di tale comparto.

    Facendo un passo indietro, la Novartis nasce dalla fusione di due aziende: Sandoz e Ciba-Ceigy. la prima era specializzata nello sviluppo per farmaci adatti, ad esempio, al trapianto di organi.

    La seconda società, invece, si occupava semplicemente di produrre fuchsine, cioè tinture sintetiche. Successivamente, nasce la Novartis, una sorta di holding che controlla le filiali sparse in tutto il mondo e, ognuna di queste, è impegnata nella produzione di medicinali, insetticidi, farmaci da banco e prodotti per l’automedicazione.

    Dunque, grazie a fusioni e a recenti acquisizioni, la Novartis è riuscita a raggiungere un’importante posizione nel settore farmaceutico, provvedendo a distribuire e commercializzare prodotti ormai di utilizzo mondiale.

    Leggi anche le guide per:

    Novartis: analisi del titolo

    La Novartis è una società pubblica quotata sia presso la Borsa di New York che quella di Zurigo, con una capitalizzazione di mercato di circa 222,62 miliardi di dollari.

    La crescita della società è stata abbastanza rapida, poiché ha sempre mostrato obiettivi ben chiari: diversificare i prodotti e subentrare in più comparti del medesimo settore. Tutto ciò, naturalmente, ha fatto sì che la multinazionale riuscisse ad abbracciare una più vasta clientela. In effetti, il 41% delle proprie entrate deriva dall’America, mentre il restante è legato all’Europa.

    Nonostante sia una pietra miliare nel settore, sono gli anni 2000 quelli più importanti per la compagnia svizzera, in quanto riesce ad incrementare il valore delle proprie azioni. Partendo da circa 15 dollari per azione, in poco tempo è riuscita a raggiungere i 60.

    La Novartis, per un periodo, ha registrato una sorta di stasi che non le ha permesso di andare oltre questa cifra. Dopo il 2006, però, ha dimostrato di potersi stabilire in maniera solida e competitiva sul mercato, superando persino la soglia dei 90 dollari.

    Ricerca e sviluppo, punti di forza

    L’attività della Novartis è sempre stata inarrestabile, soprattutto grazie ai fondi destinati alla ricerca e allo sviluppo, che hanno reso il titolo davvero appetibile.

    Negli ultimi anni, la società farmaceutica è riuscita ad ottenere un flusso di cassa operativo pari a circa 10,9 miliardi: cifra notevole, da cui consegue un’ulteriore crescita in termini di profitti (circa il 6% in un solo anno).

    In effetti, elaborando linee apposite di prodotti per la cura di diversi disturbi, la Novartis si è imposta come leader nel settore.

    Grazie a farmaci importanti per trattare il cancro o la sclerosi multipla, la società ha continuato a guadagnare terreno solido per imporre le proprie cure come fondamentali per ogni ospedale del mondo.

    Nonostante ciò, comprare azioni Novartis significherebbe anche esporsi, in maniera diretta, ai rischi legati ad una società un po’ controversa che non sempre ha registrato crescite costanti.

    Ciò non significa dover abbandonare l’idea di investire sul titolo, ma che bisogna optare per una soluzione che copra anche casi in cui i mercati tendano al ribasso: piattaforme CFD.

    Leggi anche le guide per:

    Investire in azioni Novartis: scegliere i CFD

    L’interesse principale di un trader è quello di trarre tutte le potenzialità di un titolo per ottenere ricavi personali. Ecco perché entrano in gioco le piattaforme di trading CFD: gratuite, semplici ed accessibili anche ai principianti.

    I Contracts For Difference sono strumenti derivati che funzionano come dei veri e propri contratti, mediante i quali è possibile negoziare su un titolo senza acquistarlo. In tal modo, i profitti deriveranno dalle oscillazioni di valore dello stesso. Inoltre, comportano una doppia chance di ricavi: con la giusta previsione di mercato, uno scenario negativo non sarà più un problema.

    In termini semplici, se la società Novartis mostrerà segnali di debolezza, con la vendita allo scoperto si potrà chiudere una posizione registrando profitti, basta “andare short” come si dice in gergo. Dunque, i CFD permettono di investire sia al rialzo che al ribasso.

    Ciò non significa assolutamente che si è esenti dai rischi intrinsechi del trading: nessun investimento è mai sicuro al 100%. Per tale ragione, si consiglia di selezionare il broker giusto ed operare in base alle proprie disponibilità economiche.

    Comprare azioni Novartis: migliori piattaforme

    Per non incappare in errori, o ancor peggio in truffe, è essenziale affidarsi ad un broker valido, serio e professionale: unica scelta per comprare azioni Novartis ed avere la piena gestione del capitale.

    Ciò significa operare esclusivamente mediante piattaforme regolamentate e certificate da specifici organi di controllo. O meglio, per i traders italiani è fondamentale selezionare quelli regolamentati ESMA, cioè che rispettano le normative europee per la tutela dei loro diritti.

    Si tratta di un requisito primario per avere la certezza di poter ottenere il massimo da un titolo stabile e ben posizionato sul mercato come Novartis.

    Comprare azioni Novartis con eToro

    Broker leader nel settore, è apprezzato da utenti in tutto il mondo. Offre servizi adatti anche ai meno esperti, privi di commissioni, nonché una piattaforma ricca di funzioni di supporto. Naturalmente, è legalmente autorizzato dalla CySEC (licenza: 109/10): fattore che dimostra la serietà e la professionalità della società che lo gestisce.

    Il successo di eToro deriva dall’introduzione di due funzioni altamente innovative, che hanno sovvertito la tradizionale maniera di fare trading: Social Trading e Copy Trading.

    La piattaforma ha tutte le caratteristiche di un social network: ogni utente è dotato di un profilo e può interagire con gli altri. Inoltre, un principiante può iniziare dal copy trading (da provare gratis qui), cioè seguire dei popular investor così che, le operazioni da loro effettuate, siano replicate sul proprio profilo. Potrebbe essere una soluzione interessanti per i traders in erba di comprare azioni Novartis anche se privi di esperienza.

    Con la possibilità di iniziare da un conto demo, eToro fornisce la possibilità di testare direttamente la qualità dei servizi offerti, in maniera gratuita e senza vincoli.

    Iscriviti a eToro gratis, apri un conto ora cliccando qui (meno di 3 minuti).

    Comprare azioni Novartis con ForexTB

    ForexTB è un broker relativamente giovane, ma che al contempo, ha già guadagnato un certo spessore tra i traders di tutto il mondo.

    Si tratta di un broker certificato CySEC (267/15) e CONSOB, dunque totalmente affidabile e sicuro. Inoltre, ha un’ampia proposta di conti e piattaforme per soddisfare le esigenze di qualsiasi investitore.

    ForexTB offre una particolare attenzione ai traders alle prime armi, offrendo una sezione didattica gratuita e ricca di materiali formativi validi. In effetti, l’e-book di ForexTB (da scaricare qui gratis) risulta essere una delle migliori guide sul trading attualmente disponibili sul Web.

    Ciò significa che prima di comprare azioni Novartis, gli utenti che scelgono ForexTB possono seguire un interessante percorso formativo e fare trading con obiettivi e strategie ben chiari.

    Iscriviti a ForexTB gratis, apri un conto ora cliccando qui (meno di 1 minuto)

    Comprare azioni Novartis con Trade.com

    Trade.com è uno dei broker da dover inserire sul podio tra le migliori opzioni per fare trading online. Broker totalmente affidabile, regolamentato CySEC con numero di licenza 227/14, è consigliato anche per la varietà di assets che rende negoziabili.

    Inoltre, offre un’interfaccia friendly ed intuitiva: primo passo per agevolare i meno esperti, nonché una piattaforma gratuita e priva di commissioni. Bisogna anche evidenziare l’offerta formativa, sempre gratuita (da ottenere qui), che Trade.com rende disponibile ai propri utenti: seminari, video-lezioni ed un manuale da poter consultare per capire i punti chiave del mercato azionario e quali strategie applicare.

    Società professionale e dalla parte dei propri utenti, consente di iniziare da un conto demo: ogni trader potrà decidere se questa è la piattaforma adatta per comprare azioni Novartis.

    Iscriviti a Trade.com gratis, apri un conto ora cliccando qui (meno di 3 minuti)

    Comprare azioni Novartis con Plus500

    Plus500 è un broker dal calibro internazionale. Probabilmente molti traders ne avranno già sentito parlare, in quanto sponsor dell’Atletico Madrid.

    Le proposte del broker risultano molto allettanti, soprattutto per investitori inesperti. Difatti, una delle caratteristiche da evidenziare di Plus500 riguarda l’estrema chiarezza della piattaforma. Naturalmente, non prevede alcuna commissione e il deposito minimo è di soli 100 euro.

    Con un’assistenza clienti sempre reperibile, anche per semplici consigli di mercato, Plus500 potrebbe essere la soluzione giusta per comprare azioni Novartis.

    Iscriviti a Plus500 gratis, apri un conto ora cliccando qui (meno di 5 minuti)

    Con Plus500 si possono anche fare investimenti nell’azionario americano. Ad esempio si possono comprare azioni Facebook, oppure si possono comprare azioni Microsoft.

    L’azienda Novartis: di cosa si occupa?

    Per avere un’idea più chiara della posizione che la Novartis occupa in ambito farmaceutico, è bene comprendere come differenzia i propri prodotti. Si tratta di una caratteristica fondamentale da studiare per capire come la multinazionale riesce ad ottenere profitti così importanti.

    Trattandosi di una holding, la Novartis riesce a gestire più aziende specializzate in specifici settori.

    In effetti, presenta un modello business strategico e ben chiaro, impegnandosi nella produzione di farmaci da banco, prodotti per la cura della vista, prodotti per animali di taglia piccola e grossa, nonché farmaci brevettati e prescrivibili.

    Per quanto riguarda questi ultimi, la Novartis segmenta le proprie ricerche e i propri studi in diversi ambiti: da quello ontologico, a quello dermatologico, a quello per problemi cardiaci e respiratori. Si tratta di dati rilevanti che mostrano le modalità con le quali la società farmaceutica riesce ad assicurarsi ricavi.

    Altri esempi di azioni convenienti da acquistare:

    Quotazioni Novartis: punti deboli della società

    I competitors potrebbero risultare un ostacolo alla crescita della società, la quale è ancora occupata ad introdurre nuovi farmaci (brevettati) per la cura di malattie oncologiche. Ma, purtroppo, non si tratta dell’unico punto debole. Bisogna anche ricordare che, i costi di produzione sono spesso troppo elevati, in quanto la diversificazione dei propri prodotti implica la necessità di più strutture.

    Dunque, l’azienda dovrà aspettare per un ritorno degli investimenti in termini di profitti. Così come bisogna tener conto del fatto che molti prodotti sono di utilità momentanea, comportando successivamente perdite se comparate ai fondi destinati per il loro sviluppo.

    Per quanto possano sembrare dei difetti che impediranno al titolo di ottenere una flessibilità finanziaria tale da poter fronteggiare eventuali trend ribassisti, si tratta semplicemente di fattori intrinsechi al settore farmaceutico. Per tale motivo, è bene capire l’opinione degli esperti su come e quante probabilità ha la Novartis di dominare ancora il mercato finanziario.

    Leggi anche: BNL Trading.

    Comprare azioni Novartis: scelta conveniente?

    La Novartis secondo diversi esperti, in questi ultimi tempi, potrebbe aver perso la propria predominanza nel settore a causa di competitors validi e ben agguerriti.

    Tuttavia, la compagnia è ancora interessata ad investire fondi per la ricerca, così da poter introdurre sul mercato nuovi farmaci. Ciò significa che il titolo ha ancora tutte le carte in regola per continuare a crescere da un punto di vista finanziario.

    Analizzando l’intero settore farmaceutico (scelta valida per diversificare il proprio wallet), la Novartis è uno dei must have più appetibili per i traders online (così come comprare azioni Apple). I punti di forza della società sono diversi, ad esempio la portata internazionale che i propri prodotti hanno raggiunto.

    In più, grazie a strategie ben chiare, è riuscita ad incamminarsi verso una diversificazione notevole, in modo da avere una più ampia gestione del settore che occupa.

    Non bisogna sottovalutare l’ottima reputazione che la Novartis detiene presso la sua clientela, nonché per i propri collaboratori, grazie a diverse iniziative che hanno dimostrato l’interesse che l’azienda mostra allo stato di salute dei propri dipendenti.

    Ciò significa che, con la giusta cautela ed un costante studio dell’andamento della società sul mercato, comprare azioni Novartis potrebbe essere la scelta giusta.

    Azioni Novartis: conclusioni

    Nonostante qualche controversia e fasi altalenanti di mercato, in tutti questi anni la Novartis è riuscita a contraddistinguersi come una delle società farmaceutiche più importanti, sia per produzione che per capitalizzazione e profitti.

    Considerando il titolo su un medio/lungo termine, i rischi appaiono contenuti. In più, la società ha iniziato a distribuire dividendi del 3%. In breve, il titolo sta attraversando una fase positiva e stabile; rendendo chiara una volatilità giornaliera abbastanza moderata. Secondo gli esperti, è possibile iniziare ad interessarsi alla Novartis con la giusta cautela, in quanto si sta dimostrando un titolo equilibrato e che sta suscitando l’interesse di numerosi traders.

    Con il supporto della giusta piattaforma CFD, a prescindere dalla propria esperienza nel trading online, i traders potranno comprare azioni Novartis ed ottenere importanti soddisfazioni dal titolo.

    Comprare azioni Novartis
    Come comprare azioni Novartis?

    Ci sono diverse soluzioni. Oggi per farlo subito e senza commissione conviene rivolgersi a intermediari come eToro, broker autorizzato di trading online.

    Quali sono le previsioni azioni Novartis?

    Il titolo si presenta solito per il 2020, ma acquistando le azioni Novartis online è anche possibile approfittare delle oscillazioni al ribasso e fare comunque profitti se il titolo dovesse performare negativamente.

    Conviene comprare azioni Novartis in Banca?

    La risposta è NO. In banca i consulenti non sono disposti a seguire il cliente più del dovuto e le commissioni abbattono eccessivamente i profitti.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento