Mercati azionari

Comprare azioni Nvidia: analisi e commento completo

Con il settore tecnologico che cresce a vista d’occhio, sono sempre di più gli investitori che iniziano a comprare azioni Nvidia.

L’azienda è leader del settore delle GPU e sta allargandosi anche in altri campi correlati. Parrebbe un ottimo investimento, ma in finanza tutto va sempre analizzato scrupolosamente prima di effettuare una qualsiasi azione.

Proprio questo sarà l’obbiettivo di questa guida, in cui verrà analizzato ogni aspetto di questa società, in modo tale da fornire tutte le informazioni utili per valutare un investimento.

Inoltre, come ogni asset sul mercato, anche per ciò che riguarda Nvidia si dovrà capire che metodi d’investimento possono essere più validi.

Anticipiamo subito che esistono due metodi fondamentali per comprare azioni Nvidia: investire direttamente in azioni Nvidia o il trading online. Ognuna di queste due metodologie può presentare vantaggi e svantaggi, e sarà nostro obbiettivo analizzare tutto con precisione.

Illustrati i temi della nostra guida, possiamo partire proprio dalla storia di questa azienda, che ci darà un’idea più chiara di cosa c’è dietro allo storico nome di Nvidia.

Intanto anticipiamo che come piattaforma per comprare azioni Nvidia è consigliabile affidarsi a eToro. Anche i principianti possono così puntare al successo perché basta copiare i migliori investitori che già operano su Nvidia per fare profitti sull’azienda.

Il servizio in questione si chiama Copy Trading ed è offerto da eToro in modo 100% gratuito. Si può provare questa opportunità cliccando qui.

Migliori piattaforme per comprare azioni NVIDIA

Ecco una lista delle piattaforme migliori per comprare azioni Nvidia senza pagare commissioni. Tra queste spicca sicuramente eToro.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Si applicano termini e condizioni
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Si applicano termini e condizioni
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Si applicano termini e condizioni
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Si applicano termini e condizioni
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Si applicano termini e condizioni

    Comprare azioni Nvidia: storia della società

    La storica società di Santa Clara vede la luce nel 1993 per opera di Jen-Hsun Huang, Chris Malachowsky e Curtis Priem.

    Nvidia vedrà subito un rapido sviluppo: tra il ’97 e il 99’ produrrà un gran numero di GPU, tant’è che già nel 1999 l’azienda fu lanciata in borsa, ovviamente nel paniere di NASDAQ.

    Una prima svolta avviene l’anno successivo, quando Nvidia acquista la sua storica rivale degli anni ’90: 3dfx.

    Questa acquisizione voleva dire solo una cosa: Nvidia era diventata padrona del mercato delle GPU, nonostante la forte concorrenza nell’emergente settore del gaming anni ‘90.

    Con la fine della decade, Nvidia confermò la sua posizione nel mercato, arrivando a quota 10 milioni di schede video vendute.

    Il nuovo millennio vide la casa di Santa Clara allargare il target dei proprio prodotti, sbarcando nel mercato delle console da gaming, che iniziarono in alcuni casi a sfruttarne la tecnologia.

    Un altro grande passo sarà l’acquisizione di Ageia Technologies, rinforzando il comparto hardware dedicati al gaming.

    Tuttavia, per quando Nvidia abbia una certa preferenza proprio per questo tipo di prodotti, la società produce tecnologie molto diverse, che spaziando dai processori ad accessori tecnologici per auto. Ciò è confermato anche dalle partnership strette con Tesla e Volvo.

    Le partnership, però, non finiscono certo qui. molto importante quella siglata con Ubisoft, azienda sviluppatrice di videogames tra le più importanti nel panorama. Tutto questo ci da un’idea della politica aziendale, che approfondire nel prossimo paragrafo.

    Nello stesso settore si consiglia di provare a negoziare azioni AMD, comprare azioni Intel, o investire in Microsoft.

    Comprare azioni Nvidia: business plan

    Un’azienda importante come Nvidia ha costruito il suo successo su due principali cardini: qualità dell’hardware e lungimiranza.

    Nel caotico settore degli hardware grafici degli anni novanta, sono moltissime le aziende fallite pur potendo contare su buoni prodotti.

    Spesso però, quando un mercato è in fase embrionale sono le scelte sbagliate a determinare la fine di un’azienda.

    L’attenzione riposta da Nvidia nello sviluppo grafico in quegli anni fu encomiabile, percependo in anticipo quanto potesse crescere il settore del gaming in pochi anni.

    Inoltre, come già citato, Nvidia ha saputo stringere partnership anche molto coraggiose, ma che hanno permesso l’ingresso della società anche in mercati lontani come quello delle autovetture.

    In fin dei conti, molte tecnologie avranno bisogno di GPU dedicate. I display per auto sono ormai una costante, e non è azzardato supporre che anche alcuni costosi elettrodomestici potranno montarne di sempre più complessi.

    Se nel campo delle GPU Nvidia è quasi leader assoluta, il discorso si fa più complesso per ciò che riguarda i semi conduttori o i mini processori, in cui è molto più difficile imporsi.

    Vedremo nel prossimo capitolo proprio i maggiori concorrenti di questa azienda per ogni settore, così da comprendere qual è la posizione di Nvidia nel mercato.

    Se ti interessa Nvidia, puoi provare anche a comprare azioni Adobe, comprare azioni Akamai e comprare azioni Apple.

    Comprare azioni Nvidia: principali concorrenti

    Come accennato poc’anzi, Nvidia ha progressivamente invaso vari campi delle tecnologia, dunque i concorrenti non mancano di certo.

    Sul lato GPU, la rivalità più accesa è con Advanced Micro Devices, che ha sostituito ATI in questa lotta.

    Nvidia può proporre prodotti di qualità più alta rispetto ad AMD, senza disdegnare la produzione di hardware di media fascia, così da coprire fasce diverse del mercato. Comunque sia Nvidia gode di una posizione privilegiata sul mercato, ben testimoniata anche dal fatturato delle due società, che ne riflette in parte l’importanza.

    Per ciò che riguarda il mercato dei semiconduttori e processori, qui le cose si fanno più complesse. La concorrenza del gigante Intel è pressante, con Nvidia che dovrà fare ancora molto per recuperare sulla storica azienda americana.

    La partita si potrebbe giocare anche su campi difficilmente prevedibili. Entrambe le aziende stanno cercando di instaurare partnership con società produttrici di autovetture, così da coprire un mercato relativamente giovane.

    Basti pensare che nel 2016, dopo aver siglato la partnership con Tesla, le azioni Nvidia intrapresero un trend rialzista davvero importante, a conferma dell’importanza di simili operazioni.

    Ti invitiamo a leggere anche i nostri approfondimenti per comprare azioni Nike, comprare azioni BPER e comprare azioni Mac Donald.

    Comprare azioni Nvidia: pro e contro

    Abbiamo visto come la solidità dell’azienda sia tutt’altro che in discussione, ma converrà descrivere nel dettaglio pro e contro che caratterizzano questa società.

    Prima di tutto, va detto che il settore del gaming è tutt’altro che saturo, anzi. Ogni anno che passa, quella che era solo una piccola nicchia riservata a pochi appassionati, è rapidamente diventato un settore che sposta cifre astronomiche e conta sponsor tra i più importanti al mondo.

    Non a caso, quelli che vengono definiti e-sport stanno acquisendo sempre maggiore notorietà, arrivando al grande pubblico e gestendo un grossissimo giro di affari.

    Il settore è in piena fase di crescita, e Nvidia può contare su una situazione di assoluto prestigio nell’ambiente.

    Altro fattore da considerare è l’importanza che le GPU stanno acquisendo anche in altri campi, come ad esempio il cinema, dove l’utilizzo smodato di effetti speciali ha richiesto schede video sempre più performanti.

    Inoltre Nvidia è tra le pochissime società quotate a NASDAQ che rilasciano dividendi, anche se la politica aziendale in merito non chiarisce se sarà così anche in futuro.

    Molte aziende del settore tecnologico preferiscono non rilasciare dividendi per re-investire tutti i proventi nello sviluppo di nuove tecnologie.

    Non sorprenderebbe, quindi, se anche la società di Santa Cara dovesse, un domani, cambiare idea rispetto ai dividendi.

    Non esistono contro particolari riferiti a Nvidia: tuttavia il settore del gaming, benché in piena ascesa, rimane tutt’altro che semplice da prevedere.

    Comprare azioni Nvidia: quotazioni in tempo reale

    Ecco un grafico aggiornato rappresentante le quotazioni di Nvidia in tempo reale.

    L’ascesa del settore risulta palese: dal 2016, anche al netto di alcuni periodi negativi, questo mercato non ha fatto che espandersi, dimostrandosi un ottimo asset per strategie su lunghi periodi.

    Questo non toglie che possano essere sfruttati anche con strategie diverse, ma per ognuna di queste servirà molta preparazione. Soprattutto è importante capire che metodologie di investimento utilizzare.

    Chiariamo subito che non esiste uno strumento migliore in assoluto, nemmeno riferito a specifici asset. Ogni modalità ha senso di esistere entro certe situazioni, o semplicemente si possono adattare meglio o peggio all’investitore.

    Si tratta di un discorso sicuramente esteso, ma ora come ora ci interessa risolvere una questione più ristretta: come comprare azioni Nvidia e che strumenti usare?

    Comprare azioni Nvidia: investimenti diretti o trading online

    Arriviamo subito al punto della questione. Per questo asset sono solitamente utilizzati due diversi metodi di investimento: investimenti diretti o trading online.

    Partiamo dal primo. È la forma più comune di investimenti, approcciabile attraverso vari canali. Generalmente, un medio cittadino può investire attraverso le banche ed istituti di credito, che son molto sicuri ed affidabili.

    I problemi risiedono altrove e sono tutt’altro che trascurabili.

    Il principale riguarda senza dubbio i costi. Le banche richiedono commissioni anche molto onerose; d’altra parte offrono un servizio sicuramente di qualità.

    Tuttavia si tratta già di una forma di investimenti molto costosa, e le commissioni non fanno che aggravare la situazione.

    Inoltre non è molto flessibile come forma di investimento, poiché se il mercato va male si potrà fare davvero poco per recuperare la situazione.

    Proprio questa è la principale caratteristica del trading online: la flessibilità. In questo settore è possibile, infatti, investire sia al rialzo che al ribasso, così da cautelarsi rispetto ad eventuali crisi.

    I costi sono davvero ridotti e sarà possibile investire anche partendo da poche decine di euro. La sicurezza è un argomento più delicato.

    In linea di massima, se si scelgono piattaforme certificate come eToro, Plus500 o Trade.com non si corre alcun rischio. Si tratta di broker con licenza CONSOB e soggetti a continui controlli da parte dell’ESMA, il principale ente di vigilanza finanziaria in Europa.

    Discorso diverso per altre piattaforme non regolamentate. Spesso si tratta di truffe, ma evitarle sarà molto semplice: basta controllare le certificazioni.

    A tal proposito, descriviamo brevemente i 3 broker sopraccitati, così da comprenderne meglio l’offerta.

    Comprare azioni Nvidia: eToro

    Il primo broker di cui parleremo è anche uno dei più famosi ed utilizzati. 10 milioni di utenti in tutto il mondo: è questa l’incredibile cifra di persone che utilizza eToro per i propri investimenti.

    La caratteristica principale del broker consiste nell’Area Social, che rende la piattaforma del tutto simile a quella di un social network.

    Sarà possibile, quindi, comunicare con altri utenti e cambiarsi utili consigli e strategie. Uno degli strumenti più apprezzati è il Copy Trading.

    Iscriviti ora su eToro e utilizza il Copy Trading per i tuoi investimenti su Nvidia!

    Si tratta di un sistema di trading automatico, ma molto più semplice rispetto ad altri simili. Col il Copy trading, come suggerisce il nome, basterà scegliere un altro utente e replicare automaticamente gli investimenti.

    Inoltre, il broker permette anche di investire in Real Stock, il che permette l’accesso ai dividendi, che ricordiamo essere previsti da Nvidia.

    Prova il servizio Real Stock, iscriviti gratis a eToro

    Concludiamo parlando del deposito minimo di eToro, corrispondente a 200 euro, perfettamente in linea con la media del mercato.

    Comprare azioni Nvidia: Trade.com

    Presentiamo, adesso, Trade.com un broker resosi famoso soprattutto per via del vasto materiale formativo gratuito messo a disposizione per tutti gli iscritti.

    Clicca qui per scaricare il pratico e-book di Trade.com ed impara ad investire davvero su mercati finanziari!

    Esso comprende svariate video lezioni e un pratico e-book, il tutto senza nessun costo. Ricordiamo che il trading online è un settore assai complesso, pertanto materiale simile, per di più gratuito, ha un valore molto alto.

    La piattaforma usata dal broker è MetaTrader4, da molti considerata la migliore disponibile attualmente sul mercato.

    Iscriviti a Trade.com gratis, clicca qui

    La piattaforma è di enorme qualità, tuttavia padroneggiarla non sarà semplicissimo. Allenamento e studio potranno aiutare nel padroneggiare questa piattaforma, che senza dubbio può garantire un’esperienza davvero soddisfacente.

    In ultimo il deposito minimo, che per Trade.com è di soli 100 euro, inferiore, e di molto, alla media del mercato.

    Comprare azioni Nvidia: Plus500

    Ultimo broker di cui parleremo è Plus500, un nome di certo noto per chi ci segue da più tempo. Il principio cardine di questo broker è riassumibile con una sola parola: semplicità.

    Plus500 presenta, infatti, una delle piattaforme più semplici ed intuitive da utilizzare, ottime per un novizio con poca esperienza.

    Ne esiste anche una versione mobile, utilissima per rimanere sempre aggiornati sul mondo della finanza.

    La semplicità non vuol dire minore qualità. Il broker offre tutti gli strumenti per investire in borsa e più di 2000 asset disponibili, tra cui ovviamente figura anche Nvidia.

    Investi in azioni Nvidia partendo da soli 100 euro con Plus500!

    Si tratta di un broker davvero perfetto per iniziare a fare investimenti pur non avendo conoscenze molto specifiche del settore.

    Anche Plus500, come Trade.com, ha un deposito minimo di soli 100 euro, sicuramente abbordabile anche da piccoli risparmiatori.

    Investi su Nvidia o uno degli oltre 2000 asset disponibili con Plus500!

    Con questo concludiamo la nostra panoramica sul mondo del trading online e dei migliori broker che lo compongono.

    Non ci resta che trarre qualche conclusione dal nostro discorso e capire se davvero conviene comprare azioni Nvidia.

    Comprare azioni Nvidia: conclusioni generali

    Abbiamo analizzato ogni singolo dettaglio che potesse aiutarci a tracciare una diagnosi precisa della società Nvidia. Partiamo dalla questione più urgente.

    Al netto della sua affidabilità, investire direttamente o utilizzare istituti di credito non è un’idea particolarmente buona. I costi sono davvero eccessivi e non valgono la sicurezza che in realtà è presente anche per altri metodi, come appunto il trading online.

    Anche la maggiore flessibilità del trading online un dato da considerare assolutamente, poiché consente di sfruttare ogni oscillazione di mercato a proprio vantaggio.

    Tuttavia non è possibile accedere ai dividendi, a meno che non si utilizzi uno strumento apposito, come il Real Stock.

    Insomma, investire attraverso il trading online può essere una buona idea, ma sono tante le cose da conoscere.

    Concludiamo la recensione delle azioni Nvidia, ricordando che il trading online va affrontato solo con la dovuta preparazione. Le insidie sono tante e utenti sena alcuna esperienza potrebbero trovarsi un po smarriti.

    Per questo è necessario allenarsi, magari usando uno degli account demo messi a disposizioni dai broker sopraelencati.

    Grazie a questa particolare variante di account, sarà possibile allenarsi sfruttando un capitale virtuale, dunque in completa sicurezza.

    Per chiudere, comprare azioni Nvidia può essere un’ottima idea, ma bisogna prima utilizzare il metodo di investimento più indicato.

    Comprare_azioni_Nvidia
    Comprare azioni Nvidia conviene?

    L’azienda risponde bene a questa crisi e secondo gli analisti potrebbe subire una forte ripresa. A prescindere da ciò diversificare con Nvidia sembra davvero una buona idea, è un titolo solido e redditizio.

    Dove comprare azioni Nvidia?

    La società rendere disponibili le sue azioni in borsa, ma il piccolo e medio investitore per ottenerle in modo facile e senza commissioni deve affidarsi all’online. Qui le azioni Nvidia sono disponibili senza limiti e con margini di profitto importanti.

    Previsioni Nvidia 2020?

    L’azienda non si arresta facilmente viste le solide basi che si ritrova. Difficile dire i suoi risvolti nel 2021, ma con la domanda di processori grafici in continua crescita c’è da aspettarsi un ulteriore exploit.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento