Mercati azionari

Comprare azioni Philip Morris: guida completa per iniziare

Molto probabilmente, se hai iniziato a leggere questo articolo sarai certamente interessato a capire se conviene comprare azioni Philip Morris. Oggi noi con questa guida cercheremo di rispondere a questa domanda.

Infatti, andremo a trattare tutte le informazioni più utili e necessarie per comprendere se conviene investire su questo importante titolo.

La Philip Morris International Inc. è una compagnia statunitense attiva nell’industria del tabacco, con prodotti venduti in oltre 180 paesi al di fuori degli Stati Uniti. Il suo marchio più famoso e che genera maggiori introiti è Marlboro.

Le sue azioni sono scambiati al giorno d’oggi alla borsa di New York e l’azienda fa parte dei panieri su cui vengono basati gli indici S&P 100 e S&P 500.

Essendo un’azienda che vende prodotti dell’industria del tabacco, il suo titolo può essere considerato molto interessante per un possibile investimento attraverso un broker di fiducia.

Nel corso di questa guida andremo a descriverti come comprare azioni Philip Morris, dove poterlo fare e descriveremo anche alcuni broker che a nostro parere sono i migliori.

Tra questi broker possiamo già anticiparti su uno. Questo è eToro, un ottimo broker che mette strumenti di investimento perfetti per chi è agli inizi, come il Copy Trading.

Attraverso questo potrai copiare alla lettera gli investimenti dei migliori traders presenti sulla piattaforma.

Ecco la lista delle migliori piattaforme per comprare azioni Philip Morris

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Nota bene: tutti i broker descritti in questa guida sono in possesso di tutte le autorizzazioni e certificazioni CONSOB e CySEC per poter operare legalmente e senza rischi sul territorio italiano. Inoltre tutti i broker descritti mettono a disposizione un ottimo conto demo gratuito.

    Con questo potrai operare in sicurezza e familiarizzare con gli strumenti essenziali del trading online spendendo zero euro. Questo fino al momento in cui ti sentirai pronto per fare il passo successivo.

    Iniziamo subito la nostra guida di oggi.

    Chi è Philip Morris?

    Come anticipato prima, Philip Morris è una società dell’industria del tabacco. I suoi prodotti sono commercializzati in giro per oltre 180 paesi del mondo.

    Può vantare, quindi, una presenza capillare su tutti i mercati del tabacco a livello mondiale che la rendono molto allettante per investirci tramite una buona piattaforma.

    La sua storia risale fino al fondatore da cui prende il nome, Philip Morris. Questo era un tabaccaio londinese la cui famiglia nel 1847 aprì un negozio di vendita di tabacco e sigarette a Londra. Nel 1854 il signor Morris iniziò la produzione di sigarette proprie.

    La sua nascita “moderna” può essere fatta risalire agli inizi degli anni ‘50 del ‘900, quando venne creata una divisione che si occupava di commercializzare e produrre i prodotti Philip Morris in giro per il mondo.

    Nel corso degli anni l’azienda ha avuto una crescita senza pari, trainata dai suoi prodotti. La continua crescita l’ha portata ad essere presente su tutti i mercati mondiali del tabacco e ad essere riuscita a vendere nel 2015 oltre 850 miliardi di sigarette in giro per il mondo.

    I suoi prodotti di punta sono tutti quelli relativi al mondo del tabacco, dalle sigarette prefabbricate al tabacco trinciato, per arrivare a tutti i prodotti legati a questa industria.

    I marchi di Philip Morris

    Tra i suoi marchi di punta troviamo Marlboro, Muratti, Benson & Hedges, Merit, Chesterfield

    Sicuramente, quindi, questa società potrebbe rivelarsi particolarmente interessante per chiunque intenda investirci attraverso un valido broker online.

    Inoltre, la Philip Morris ha tra le sue priorità quella di investire in programmi di ricerca e sviluppo con lo scopo di “sviluppare prodotti con potenzialità di ridurre i rischi per la salute legati al consumo di tabacco”.

    Al giorno d’oggi, infatti, Philip Morris ha introdotto sul mercato un prodotto rivoluzionario. Questo è l’IQOS. Si tratta di un prodotto a tabacco riscaldato e non bruciato, con importanti conseguenze positive per la salute dei consumatori di tabacco.

    Azioni Philip Morris: l’andamento del titolo

    In questo paragrafo andremo a vedere nel dettaglio come è stato l’andamento del titolo Philip Morris negli ultimi anni. Prenderemo in considerazione, per questo scopo, gli ultimi 5 anni.

    Possiamo partire prendendo in considerazione l’andamento del 2015. In quest’anno, Philip Morris ha visto il suo titolo partire da un valore di 82,66 USD per singola azione. Questo valore è oscillato per tutto il corso dell’anno, toccando un minimo di 77,29 USD ed un massimo di 89,63 USD.

    Nel 2016 il titolo è cresciuto abbastanza. Infatti, partendo da una cifra di 86,71 USD per azioni, si è arrivati nel corso dell’anno ha toccare un massimo di 103,63 USD per singola azione. Infine il titolo si è ribassato, chiudendo l’anno intorno agli 88,08 USD.

    Per l’anno 2017 la società ha avuto un rialzo imponente, partendo da 90,40 USD per azione per arrivare fino ad un massimo di 121,79 USD. Infine, ha chiuso l’anno ribassandosi fino alla cifra di 105,65 USD per singola azione.

    Nel 2018 il titolo è partito da 104,30 per arrivare ad un massimo di 110,19 USD. Dopo questo massimo il titolo ha visto un’importante discesa sul suo valore. Infatti, ha chiuso con un minimo di 66,21 USD per azioni alla fine dell’anno.

    Nel 2019 il titolo ha avuto una ripresa consistente, partendo da 69,55 USD per arrivare ad un massimo di 90,85 USD. Questo valore è stato più o meno costante fino alla chiusura dell’anno con 84,67 USD.

    Per l’anno in corso, il 2020, il titolo è partito da 86,31 USD per arrivare a inizio marzo con un tonfo sul valore. Infatti ha raggiunto un minimo di 61,09 USD per azione. Questo è stato a causa della pandemia di Coronavirus attualmente in corso.

    Dopo questo ribasso il titolo è comunque riuscito a rialzarsi fino a circa 70 USD per azione.

    Come si può vedere, quindi, questo titolo è particolarmente interessante per chi intende investirci attraverso un broker autorizzato.

    Leggi anche la guida: comprare azioni Bayer

    Come comprare azioni Philip Morris?

    In questo paragrafo andremo a vedere come comprare azioni Philip Morris. Vogliamo dirti, considerando i dati descritti precedentemente, che questa società risulta particolarmente solida se vuoi investire con una piattaforma intuitiva.

    Infatti, i suoi prodotti sono particolarmente richiesti dal mercato e difficilmente vedono un calo di domanda nel corso del tempo.

    Ciò detto, per comprare azioni Philip Morris abbiamo due opzioni. La prima è acquistare azioni attraverso un servizio di trading offerto da una banca. Ci sentiamo in dovere di sconsigliarti questa opzione per alcuni motivi.

    Tra questi vi è sicuramente il fatto che le commissioni che una banca impone per singola operazione sono decisamente elevate. Infatti, se non si effettuano più operazioni giornaliere ti troveresti a dover pagare molte commissioni alte.

    Meglio non comprare le azioni in banca

    Non è un caso, quindi, che il pubblico di riferimento per il trading bancario sia quello dei grandi investitori. Questi, infatti, hanno a disposizione grossi capitali da investire ed effettuano numerose operazioni giornaliere.

    Inoltre, quando questa tipologia di investitori fa delle operazioni, solitamente le impostano sul lungo periodo perché possono permetterselo.

    Se sei un piccolo investitore, o sei agli inizi, ti renderai conto di come questo approccio non faccia al caso tuo. Infatti, i piccoli investitori preferiscono condurre poche operazioni che creino dei profitti in poco tempo.

    Qui arriviamo alla seconda opzione per comprare azioni Philip Morris. Stiamo parlando dei CFD, molto più convenienti per piccoli investitori che investono attraverso un broker riconosciuto.

    Li tratteremo approfonditamente nel corso del paragrafo successivo.

    Dove comprare azioni Philip Morris? Farlo con i CFD

    Che cosa sono i CFD? i CFD (Contracts For Difference) sono il corrispettivo italiano dei Contratti per Differenza. Questi strumenti sono dei derivati e hanno dei innegabili vantaggi.

    Infatti, comprando azioni Philip Morris con i CFD hai la possibilità di ottenere dei profitti anche quando il titolo che ti interessa è in una fase di perdita. Risultano, quindi, degli strumenti particolarmente versatili se investi tramite un broker regolamentato.

    I CFD vengono scambiati principalmente sui mercati OTC (Over the Counter). Questa tipologia di mercati si caratterizza per non possedere un vero e proprio riferimento fisico, come ad esempio Piazza Affari.

    Inoltre le posizioni aperte nei mercati OTC hanno una propria scadenza. Questa è generalmente fissata sulle 24 ore. Se decidessi di prolungare la tua posizione non ci sono problemi.

    Infatti, puoi farlo tranquillamente pagando una determinata cifra. Questa è il tasso di Overnight.

    Il vantaggio dei CFD, quindi, è quello di essere estremamente versatili per chi è agli inizi o per chi ha pochi capitali a disposizione e vuole massimizzare i profitti in relativamente poco tempo.

    Noi, quindi, ci sentiamo di consigliarti questa tipologia di investimento piuttosto dell’investimento condotto attraverso i servizi di trading di una banca.

    Migliori piattaforme per comprare azioni Philip Morris

    Ci apprestiamo nei prossimi paragrafi a descriverti i migliori broker che a nostro parere possono aiutarti a fare trading online. Questi, infatti, si sono dimostrati particolarmente indicati per chi è agli inizi del suo percorso di trader.

    eToro

    Il primo broker che andremo a trattare lo abbiamo accennato già all’inizio di questa nostra guida. Si tratta di eToro. Questo broker è in possesso di tutte le autorizzazioni e regolarizzazioni necessarie per operare legalmente in Italia.

    eToro mette a disposizione dei suoi utenti degli ottimi strumenti con cui condurre le tue operazioni di investimento.

    Tra questi, ad esempio, troviamo il Social Trading. Con questo strumento puoi ricevere il parere di milioni di utenti presenti sulla piattaforma sugli investimenti che vuoi condurre.

    Per capire meglio questo tipo di strumento devi immaginare questo broker come un vero e proprio social network, come Facebook. La differenza è che i suoi utenti sono tutti traders e spesso i migliori aiutano chi è agli inizi per evitare gli errori da principiante.

    Sei interessato a scoprire di più sul Social Trading? Registrati gratis sul sito ufficiale

    Tra i vantaggi di eToro troviamo il fatto che ha zero commissioni. Infatti, l’unica cosa che ti ritroverai a pagare su eToro è lo spread. Questo è la differenza di prezzo tra due titoli che vengono presi in considerazione in due momenti diversi.

    Inoltre, eToro mette a disposizione uno strumento che abbiamo già accennato precedentemente. Questo si chiama Copy Trading ed è particolarmente indicato per chi non ha molta esperienza.

    Infatti, con questo strumento puoi copiare alla lettera le operazioni dei migliori traders presenti sulla piattaforma.

    Vuoi saperne di più sul Copy Trading? Controlla tu stesso sul sito ufficiale

    Trade.com

    Il secondo broker che andremo a descriverti si chiama Trade.com. Questo broker è risultato particolarmente indicato per chi è agli inizi del suo percorso di trader.

    Infatti, Trade.com mette a disposizione dei suoi utenti la possibilità di aprire un conto demo gratuito. Attraverso questo conto potrai iniziare a familiarizzare in sicurezza con tutti gli strumenti essenziali del trading online.

    Inoltre, non dovendo spendere nulla puoi comprendere nel modo migliore come funzionano gli investimenti e come condurli nel migliore dei modi.

    Così facendo, quando ti sentirai pronto potrai aprire un vero conto trader con Trade.com.

    Questo broker, inoltre, mette a disposizione dei suoi utenti una piattaforma di trading che è risultata essere particolarmente intuitiva per chi è agli inizi.

    Aggiungendo, a questa, il suo ottimo servizio di assistenza clienti ci troviamo di fronte ad un prodotto completo sotto tutti i punti di vista.

    Vuoi conoscere nel dettaglio le offerte di Trade.com? Fai un salto sul sito ufficiale e registrati gratis

    Plus500

    L’ultimo broker che ti descriviamo si chiama Plus500 ed è molto conveniente per chiunque voglia praticare il trading online.

    Infatti, questo broker, allo stesso modo di eToro, non ha nessuna commissione imposta ai suoi clienti. Il modo con cui Plus500 guadagna è quello di far pagare unicamente lo spread.

    Puoi capire come questo sia conveniente per chi non vuole bruciarsi i suoi risparmi con commissioni esagerate.

    Iscriviti a Plus500: solo 100€ di deposito minimo

    Inoltre, come anticipato all’inizio della guida, Plus500 è in possesso di tutte le autorizzazioni e regolarizzazioni necessarie per operare legalmente in Italia. Infatti, ha con sé l’autorizzazione CONSOB e CySEC. In questo modo puoi stare tranquillo di non incorrere in truffe.

    Altra ottima caratteristica di questo broker è il suo mettere a disposizione dei suoi utenti un ottimo conto demo gratuito. Con questo potrai imparare tutti i segreti del mestiere di trader senza dover buttare all’aria il tuo patrimonio.

    Sei interessato a conoscere meglio le offerte di Plus500? Fai una rapida visita sul sito ufficiale e iscriviti gratis.

    Con Plus500 puoi negoziare anche azioni Procter & Gamble, Diasorin e Novartis.

    Vantaggi e debolezze di Philip Morris

    In questo paragrafo andremo a vedere i vantaggi e debolezze di Philip Morris per darti un’idea più precisa se decidi di investire su questo titolo attraverso un broker rinomato.

    Tra i suoi vantaggi possiamo trovare il fatto che Philip Morris sia un leader nel suo settore di riferimento.

    Infatti, con la sua importante storia alle spalle è riuscito a continuare a dominare il mercato del tabacco e in qualche modo anche ad innovarlo attraverso i suoi progetti di ricerca come IQOS.

    Ciò detto, nonostante Philip Morris abbia investito recentemente sulla ricerca di alternative più salutari per i consumatori, l’innovazione in questo settore è molto poca.

    Con il fatto di aver raggiunto una leadership nel settore, l’azienda non ha dovuto fare investimenti molto elevati per mantenere la sua posizione. Questo si traduce in una restituzione dei suoi profitti e del suo cash flow maggiori per i suoi azionisti.

    Il tutto sotto forma di dividendi elevati.

    Essendo il settore del tabacco poco amato, questo vuole dire che le valutazioni sono mediamente basse e i grossi dividendi possono essere reinvestiti a prezzi contenuti. Con questo intendiamo un grande vantaggio per gli azionisti che investono su questo titolo.

    Un’altro motivo di vantaggio su questo titolo è la capacità di alzare i prezzi dei prodotti. Infatti nel corso degli anni, l’aumento dei prezzi delle sigarette, nonostante ll netto delle imposte, è stato molto superiore all’inflazione.

    Svantaggi di comprare azioni Philip Morris

    Tra i suoi svantaggi, invece, possiamo trovare il fatto che il consumo di tabacco è in calo. Per fare un esempio, solamente in America, dove il consumo di sigarette nel 2007 era di 360 milioni di unità, nel 2015 questo è calato a 267 milioni.

    Sui mercati emergenti questo calo è stato meno certo ma il trend è rimasto lo stesso.

    L’aumento dei prezzi e il consolidamento della sua quota di mercato sono riusciti a permettere a Philip Morris di fronteggiare questa situazione.

    Nonostante questo, i ricavi sono scesi nel corso degli anni. Sicuramente, dobbiamo dirlo, la società è riuscita a migliorare la sua efficienza, ma il calo ha impattato anche gli utili. Oggi la quotazione di Philip Morris è sotto del 20% rispetto ai dati del 2012.

    Nonostante questo, i dividendi della società sono stati molto generosi. Attualmente, infatti, il dividendo è stato superiore al 5%, risultando essere un’interessante opportunità di investimento da fare con una piattaforma efficace.

    Azioni Philip Morris Forum

    Come puoi dedurre dal titolo del paragrafo, ti riferiremo il parere sul titolo Philip Morris riscontrato nei vari Forum di trading online che abbiamo consultato in giro per il web.

    Abbiamo potuto appurare che le considerazioni su questo titolo sono principalmente positive. Nonostante questo abbiamo notato come in alcuni forum veniva messo in evidenza il fatto il titolo stia vivendo negli ultimi anni un calo abbastanza evidente.

    Questo comunque non dovrebbe darti preoccupazioni. Infatti, investendo attraverso i CFD con un broker user-friendly, riuscirai a sfruttare al massimo anche questo trend al ribasso.

    Ecco altre azioni di cui si parla invece molto bene sui Forum, leggi le nostre guide per: comprare azioni Caterpillar, comprare azioni American Airlines e comprare azioni Amazon.

    Quotazioni azioni Philip Morris

    Andiamo ora a vedere da vicino le quotazioni delle azioni Philip Morris. Per fare questo utilizzeremo un grafico preso dal broker eToro. Attraverso questo grafico potrai vedere con i tuoi occhi le quotazioni in tempo reale del titolo trattato.

    Puoi notare come in questo momento il titolo Philip Morris stia vivendo un periodo di costante ribasso. In questo tipo di situazione un investimento diretto in cui compri le azioni non sarebbe conveniente per te.

    La mossa più furba in qualità di trader che potresti fare è quella di investire con i CFD. Tramite questi versatili strumenti derivati, infatti, possiamo volgere a nostro favore questa situazione poco rosea.

    Non avresti, quindi, nulla di cui preoccuparti sul trend che questo titolo sta vivendo attualmente. Infatti, anche da questo tipo di situazioni puoi trarne un vantaggio, se utilizzi i CFD con una buona strategia di trading.

    Perché le azioni Philip Morris scendono?

    Andiamo a vedere un poco meglio il perché attualmente questo titolo sta vivendo dei momenti di discesa.

    Sicuramente, possiamo trovare come motivo principale la pandemia di Coronavirus che stiamo vivendo in tutto il mondo. Essendo una pandemia, non è limitata ad una sola area geografica e questo si riflette su trend vissuto da Philip Morris.

    Inoltre, l’incertezza generata dalla situazione attuale non sta colpendo solamente Philip Morris ma tutte le tipologie di mercati. Non ci saremmo aspettati una situazione diversa, ad essere sinceri.

    Un’altro motivo di questo calo possiamo farlo ricondurre al lento ma costante calo di domanda sui prodotti a base di tabacco. Infatti, come descritto in un paragrafo sopra, nel corso degli anni possiamo vedere come la vendita di sigarette sia calata.

    Certo, questo calo è lento, ma possiamo definire “inevitabile”. Inoltre, le politiche sanitarie dei paesi occidentali stanno spingendo ad un aumento costante anno per anno del costo dei prodotti a base di tabacco.

    Con questo costante aumento dei prezzi abbiamo due conseguenze. La prima è che il titolo, come possiamo vedere, non performa come faceva durante tutto il ‘900. La seconda conseguenza è il fatto che vedremo Philip Morris puntare, nei prossimi anni, principalmente ai mercati emergenti.

    IQOS: uno dei principali concorrenti

    Inoltre possiamo azzardare l’ipotesi che questa società intenda cavalcare questo calo sul consumo di sigarette per puntare ad alternative considerate più salutari e viste in maniera meno negativa.

    Ci riferiamo alle sigarette elettroniche e all’invenzione dell’IQOS. Potremmo vedere, quindi, una transizione graduale del mercato di riferimento di Philip Morris, oppure un suo differenziarsi sul mercato.

    In ogni caso, anche in questo tipo di trend che il titolo sta vivendo, possiamo cogliere delle opportunità. Una di queste è proprio quella di sfruttare il ribasso attuale per investire sul titolo tramite i CFD.

    Attraverso questi, infatti, puoi assicurarti maggiori garanzie ed evitare perdite inutili e dannose per il tuo patrimonio. Quello che hai messo a disposizione per trading online con una piattaforma concreta.

    Se ti interessano le azioni leggi anche le nostre guide per comprare azioni Ferrari, azioni Visa e azioni Micrsoft.

    Comprare azioni Philip Morris: conclusioni

    Arrivati alla conclusione della nostra guida possiamo tirare le somme di tutto quello che abbiamo detto e descritto.

    Innanzitutto ci teniamo a ringraziarti per la pazienza che hai avuto nel leggere con attenzione tutto quello che avevamo da dirti.

    Possiamo dire, quindi, che questa società e il suo titolo sono sostanzialmente solidi, nonostante la situazione di ribasso che sta vivendo nell’ultimo periodo.

    Sicuramente in questo momento ti sconsigliamo di comprare in maniera diretta le azioni Philip Morris. Potresti, infatti, incorrere in qualche perdita consistente a causa del suo trend attuale.

    Certo è che questa società è lontana dal fallimento o dalla sua chiusura. Possiamo dirti che attualmente la mossa più favorevole per i tuoi capitali sarebbe quella di utilizzare i CFD. In questo modo potrai prevenire lo svantaggio di un trend in calo e sfruttarlo a tuo favore.

    Inoltre, con i CFD potrai ottenere dei profitti sul breve termine, e noi sappiamo che questo è una delle ragioni che stanno più a cuore per i piccoli investitori o per chi è agli inizi.

    Nel corso della guida ti abbiamo anche descritto le migliori piattaforme che a nostro parere possono aiutarti per investire proficuamente su questo titolo.

    In ogni caso, la scelta finale spetta unicamente a te soltanto. Qualsiasi essa sia ti auguriamo buon trading online!

    Azioni Philip Morris
    Comprare azioni Philip Morris conviene?

    Nonostante il mercato del tabacco sia stato vessato molto negli ultimi anni questo titolo sembra avere ancora molto da dire. Va tenuto in considerazione da chi investe oggi.

    Come comprare azioni Philip Morris?

    L’azienda rende disponibili le sue azioni tramite banca, ma oggi per chiunque è possibile acquistarle online attraverso i broker dedicati come quelli che offrono i CFD.

    Previsioni azioni Philip Morris?

    Per quest’anno la crisi del coronavirus ha colpito anche l’industria del tabacco. Il titolo però sembra mostrare segnali di ripresa soprattutto prevedibili per il lungo termine.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento