Mercati azionari

Comprare azioni Societe Generale: guida e analisi per investire subito

Il settore bancario offre sovente molte opportunità di investimento, motivo per cui è sempre tenuto particolarmente d’occhio da investitori e trader di tutto il mondo.

Oggi parleremo di Societe Generale, storico istituto di credito francese, che nonostante le crisi susseguitesi negli ultimi anni sta pian piano risalendo la china anche in borsa, dove parrebbe rappresentare un’occasione di un certo spessore.

Affrontare questo gruppo oggi non è semplice. Le criticità ci sono state, e per quanto il momento più buio sembri ormai alle spalle, sono ancora tante le cose da dire in relazione alla banca francese.

Come sempre, analizzeremo diversi aspetti della società, come la storia, l’attuale business plan e il rapporto con i concorrenti più agguerriti.

Vedremo poi come comprare azioni Societe Generale oggi, descrivendo i due sistemi attualmente più utilizzati e promettenti: investimenti diretti e trading online.

Non potremo fare a meno di presentare alcuni ottimi broker con cui è possibile investire in azioni Societe Generale, come eToro, Trade.com e Plus500.

Insomma, le cose da dire sono tante, pertanto iniziamo con il conoscere la storia di questa importante società francese.

Elenco migliori piattaforme per investire in Societe Generale

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Comprare azioni Societe Generale: storia della banca

    Nel 1864 lo sforzo congiunto di diversi industriali francesi in collaborazione con esponenti della storica famiglia Rothshild, diedero vita alla Societe Generale.

    Il primo presidente della banca su Eugène Schneider, noto imprenditore nonché figura politica di spicco della Francia del secondo Impero.

    La seconda metà dell’800 fu molto fortunata con questa neonata società, che si allargò rapidamente in Francia, costruendo una rete di sedi provinciali molto fitta, ma anche in altri paesi: già nel 1870 aprì la sua prima sede londinese.

    Nemmeno la crisi del 1873 riuscì ad intaccare lo sviluppo di Societe Generale, che arrivò ad essere, nei primi anni del ‘900 la prima banca francese per importanza.

    I primi problemi inizieranno negli anni ’30: da banca più importante di Francia passerà ad essere “solo” la settima società francese per capitalizzazione.

    Dopo la nazionalizzazione del 1945 si riprenderà una crescita abbastanza robusta, sostenuta anche dalla crescita economica europea del secondo dopoguerra.

    A quel punto partirà l’espansione anche in Italia, Africa e addirittura Messico. Lo sviluppo procedrà senza intoppi fino agli anni ’80, quando dapprima la società subì un’importante quando necessaria rivoluzione tecnologica, e poi, date le buone performance, fu privatizzata.

    Gli anni 2000 vedono una progressiva espansione anche nell’est Europa, che ovviamente fino al ’91 era stata inaccessibile alle banche occidentali.

    Tutto bene fino al 2008: la crisi economica ebbe un impatto molto forte su questo istituto di credito, che si rialzo solo a fatica e solo grazie all’iniziale prestito statale di 1,3 miliardi di euro, poi restituiti anni più tardi.

    La crisi dei subprimes portò con sé una lunga serie di controversie: non erano pochi coloro che vedevano proprio Societe Generale tra i responsabili maggiori dello scoppiò di una delle bolle speculative più impattanti degli ultimi anni.

    L’azienda non è mai stata ufficialmente ritenuta responsabile della crisi, ma addirittura vittima nel famoso scandalo di Jérôme Kerviel.

    L’azienda non faticò eccessivamente a riprendersi, almeno considerando la portata del disastro, tornando sulla vecchia strada della crescita.

    Tuttavia, la pandemia non ha affatto giovato alla situazione per questa società, che ancora non è riuscita a ristabilirsi entro le quotazioni pre-crisi.

    Quotazione in tempo reale azioni Societe Generale

    Fondamentale per investire in questo come in ogni altro titolo è conoscere la sua quotazione in tempo reale:

    Comprare azioni Societe Generale: business plan

    Societe Generale si contraddistingue per l’enorme quantità di diverse attività in cui, direttamente o attraverso sezioni specifiche, è impiegata.

    Possiamo dividere tutto in 3 rami principali:

    • Retail Banking & Servizi Finanziari;
    • Corporate and Investment Banking;
    • Global Investment Management & Services.

    Una caratteristica interessante che promuove il modello di business societario è rappresentata dagli ottimi rapporti con diversi competitor, anche sul suolo nazionale, che dovrebbe in realtà inasprirne la contesa.

    Particolarmente interessante è l’accordo siglato con Credite Agricole, uno dei principali competitor, mettendo in comune la loro gestione degli attivi.

    La politica sui dividendi è abbastanza chiara: fondamentalmente sono sempre stati rilasciati senza problemi e difficilmente hanno subito modifiche, cosa che è sempre stata molto apprezzata dagli investitori.

    Per ciò che riguarda la presenza fisica sul territorio, pare che l’idea sia quella di un’espansione anche disordinata ma capillare.

    Le sedi della multinazionale francese sono presenti in tutto il mondo, contando più di 145700 dipendenti sparsi sul globo.

    Non solo in occidente, quindi, ma anche e soprattutto in molti dei paesi in via di sviluppo, dove, contrariamente a ciò che si possa pensare, le attività finanziarie sono assai frenetiche e ci sono ottimi margini di crescita.

    Comprare azioni Societe Generale: analisi competitor

    Ecco la lista dei maggiori competitor della multinazionale francese Societe Generale:

    • Credit Agricole: istituto di credito francese concentrato soprattutto nel settore del retail banking, dove è leader assoluto in Francia e tra i più importanti nel mondo. Non di rado, come abbiamo visto, collabora attraverso Joint-Venture Societe Generale, così da raggiungere obiettivi concordati comunemente;
    • BNP Paribas: il gruppo viene considerato tra le società bancarie più solide al mondo secondo l’agenzia di rating Standards&Poors. È molto presente in Europe, soprattutto tra Italia, Belgio, Lussemburgo e, ovviamente, Francia.
    • Deutsche Bank: la principale banca tedesca è anche tra i più grandi ed influenti gruppi a livello mondiale. Negli ultimi anni è stata vittima di diverse controversie e scandali, e dal 2017 ha come maggiore azionista il gruppo cinese HNA Group, che ne detiene il 7,9%
    • CitiGroup: terza banca più grande degli Stati Uniti, nonché appartenente di spicco delle Big Four a stelle e strisce, CitiGroup è l’esempio più calzante di banca sistemica e dunque incrollabile.

    La lista potrebbe continuare, poiché ad oggi il mondo degli istituti di credito è davvero molto popolato ed agguerrito.

    Tuttavia descrivere i rapporti di forza tra queste società in favore dell’una o dell’altra sarebbe una semplificazione fin troppo ingenua della reale situazione economica, fatta di alleanze e partnership che finisco per accontentare un po’ tutti.

    Comprare azioni Societe Generale: vantaggi e svantaggi

    Passiamo ad un importante capitolo di questa recensione, quello legato ai pregi e ai difetti di questa illustre società.

    La banca francese è impiegata su una moltitudine di settori diversi, il che viene incontro ad un principio basilare di ogni tipo di investimento: la diversificazione.

    Impegnandosi su diversi settori Societe Generale conosce anche nuove possibilità di profitto, ma ovviamente anche le complicazioni possono aumentare.

    Nella valutazione generale di questa azienda non si può non considerare le attività online svolte dalla società. Il settore, dopo anni di crescita, sembra aver raggiunto il prime. La concorrenza spietata di aziende da più anni nel settore potrebbe risultare un grosso problema.

    Anche per questo motivo, ossia l’eccessivo traffico in certi settori cruciali per il mondo bancario, il titolo non garantisce nessuna particolare solidità.

    Trend positivi si alternano a trend negativi ed è davvero difficile fare previsioni su lunga scadenza con questo titolo.

    Le oscillazioni, di per sé, non sono un fattore negativo nel mondo degli investimenti, ma molto dipende dagli strumenti che vengono utilizzati. Per questo, Societe Generale potrebbe essere non particolarmente adatta a certe strategie o determinati strumenti.

    In ultima analisi, non sono svantaggi intrinsechi, ma piuttosto possibilità di utilizzo pratico del titolo. Proprio per questo, sarà molto utile capir quali possono essere gli strumenti per scambiare azioni Societe Generale oggi.

    Leggi anche le nostre guide perComprare azioni Groupon – Comprare azioni Daimler – Comprare azioni Xiaomi

    Comprare azioni Societe Generale: trading online o investimenti diretti.

    I metodi principali per investire in azioni Societe Generale sono due: trading online e investimenti diretti.

    Quest’ultimi sono ancora la metodologia che vede il volume di scambi maggiori. Si tratta di acquistare in senso pieno le azioni di questa società, ottenendo il profitto dalla futura vendita. Vien da sé che così è possibile guadagnare solo se il prezzo sale nel tempo.

    Proprio per questo sono adatte soprattutto per strategie long con società dal sicuro avvenire. Ricordiamo, inoltre, che investire direttamente in azioni Societe Generale permetterà anche di accedere ai dividendi, il che fornirà una buona rendita.

    I problemi con questa forma di investimento, tuttavia, ci sono eccome. In primis, i costi richiesti. Acquistare in senso pieno azioni di una società del genere potrebbe essere fin troppo oneroso per investitori medi o piccoli.

    Senza contare che il principale intermediario per questo genere di transazioni è, solitamente, una banca, che a sua volta applicherà commissioni, spesso anche molto onerose.

    Insomma, non è il miglior metodo per color che non possono contare su grossi capitali di entrata. Diverso il discorso per il trading online.

    Il settore è in espansione, anche grazie ai costi decisamente ridotti che mette a disposizione degli utenti. Certo, anche nel trading online ci sono degli intermediari, ma solo in rarissimi casi questi applicheranno commissioni. Comunque sia, non si può negare che sotto il trading online sia assai più conveniente.

    È pur vero che non si acquistano davvero gli asset su cui si investe, ma ciò non è necessariamente un fattore negativo.

    Proprio grazie a ciò, può maggiormente sfruttare le oscillazioni che società come questa producono sul mercato.

    Un problema può essere la scelta del broker con cui operare, e proprio per questo ne presenteremo 3 tra i migliori che attualmente possono trovarsi sul mercato: eToro, Plus500 e Trade.com.

    eToro: leader del social trading

    Il primo broker di cui parleremo oggi è eToro, già molto conosciuto all’interno della community degli investitori online.

    Oggi il broker arriva a contare 14 milioni di utenti nel mondo, il che dice molto sulla popolarità raggiunta.

    Numeri del genere non sono costruiti certo con il caso: eToro si è fatto largo in un settore molto competitivo grazie soprattutto ad una intuizione davvero rivoluzionaria: il social trading.

    La piattaforma del broker ricorderà i tutto e per tutto la bacheca di un social network, con post di altri utenti e notizie importanti dal mondo dei mercati.

    Tutto ciò ben si lega allo strumento principale del broker: il Copy Trading.

    Scegli uno tra i migliori investitori e replica automaticamente i loro investimenti con il Copy Trading di eToro!

    Si tratta di uno strumento di trading automatico molto semplice da usare e decisamente efficace. Il Copy Trading permette di replicare gli investimenti compiuti da un altro trader. Quest’ultimo, invece, riceverà premi crescenti in base al numero di follower.

    Come se non bastasse, eToro è anche uno dei pochissimi broker che permettono di accedere ai dividendi societari, vero tallone d’Achille del trading online.

    È infatti possibile acquistare in Real Stock, dunque in senso pieno, una lunga serie di asset tra quelli presenti sulla piattaforma.

    Clicca qui per iscriverti su eToro ed investire in Real stock sui mercati finanziari!

    Adesso parliamo di cifre. Il broker, come anche i prossimi che analizzeremo, no prevede nessun tipo di commissione. Unica spesa da sostenere è il deposito minimo, che corrisponde a 200 euro. Tuttavia non si tratta di un costo di apertura, poiché si tratta di denaro immediatamente utilizzabile per gli investimenti.

    Plus500: broker a misura di utente

    Plus500 è uno dei broker storici del settore, che è sempre riuscito a rimanere sulla cresta dell’onda grazie ad alcune importanti caratteristiche.

    La prima è il poter contare su una piattaforma immediatamente intuitiva e semplice da utilizzare. Non è affatto raro trovare neofiti scoraggiarsi a causa dell’eccessiva complessità di alcune piattaforme che presentano molti broker oggi.

    Plus500 ha deciso proprio di accogliere questa categoria di persone in maniera più morbida possibile.

    Scegli tra gli oltre 2000 asset su cui investire con Plus500 ed iscriviti ora!

    La seconda caratteristica fondamentale è rappresentata dal numero di asset, assolutamente fuori categoria. Sono più di 2000 i CFD su cui investire tra cui materie prime, valute fiat, valute crypto e azioni, tra cui ovviamente quelle di Societe Genarale.

    Non si possono nemmeno sottovalutare i tanti strumenti messi a disposizione dal broker, tra cui spiccano le Opzioni FX, anche se rivolte unicamente al mercato forex.

    Investi su mercati finanziari con le Opzioni FX di Plus500!

    Ultima caratteristica molto apprezzata di questo broker è legata al deposito minimo, tra i più bassi dell’intero circuito. Parliamo di appena 100 euro, dunque un importo perfetto per chi inizia da zero e non vuol correre troppi rischi.

    Trade.com: il broker pedagogico

    Ultimo broker della lista, Trade.com si caratterizza per un’attenzione particolare per il lato formativo del mondo degli investimenti.

    Il broker mette a disposizione ben 15 video lezioni gratuite più un comodo ebook, anch’esso gratuito e molto utile per chiarire i concetti di base del trading online.

    Accedi al pacchetto formativo gratuito di Trade.com, iscriviti ora!

    L’offerta del broker consta di diverse piattaforme, tra cui MetaTrader4 e MetaTrader5, tra le migliori e più complete che si possano trovare.

    Va comunque detto che MetaTrader4, nonostante sia riconosciuta da tantissimi investitori come la migliori piattaforma di trading online presente, non sia proprio user friendly.

    Presenta un’interfaccia non proprio intuitiva, e l’eccessiva quantità di soluzioni proposte potrebbe confondere un’utenza meno esperta.

    Clicca qui per aprire un conto demo con Trade.com con soli 100 euro!

    Ciò detto, padroneggiare MetaTrader4 non è impossibile, tuttavia, come in molte altre cose, l’impegno e la pratica saranno fondamentali a tal scopo.

    Concludiamo, anche questa volta, con il deposito minimo, che Trade.com fissa a 100 euro, decisamente basso considerando anche l’ampia offerta messa a disposizione.

    Comprare azioni Societe Generale conviene?

    Sulla solidità di Società Generale c’è poco da preoccuparsi, almeno ad oggi. Diverse crisi economiche negli ultimi due decenni hanno sicuramente infastidito non poso questa società, soprattutto considerando quanto il settore bancario si sia rivelato fragile dopo il 2008.

    La domanda è dunque legittima. Tuttavia la ripresa non ha tardato ad arrivare ed oggi non esistono criticità particolari per quest’azienda.

    Il problema può risiedere delle continue fluttuazioni che la vedono protagonista su il mercato, probabilmente causate da azioni shortiste ad ampio respiro.

    Per questo il trading online sembrerebbe la migliore via per approcciare simili titoli. Nulla sembrerebbe presagire solidi trend rialzisti in futuri, dunque investire con i CFD, che permettono anche di scambiare al ribasso, potrebbe risultare una migliore idea di investimento.

    Soprattutto per coloro che non hanno grossi capitali da investire, poter impiegare somme più contenute permetterà di approcciare i mercati finanziari più agevolmente.

    Proviamo, quindi, a rispondere di nuovo alla domanda iniziale: comprare azioni Societe Generale conviene? Si, ma dipende con quali strumenti, dalle tempistiche e da che tipo di strategia si vuole adottare.

    Azioni Societe Generale

    Conclusioni

    Dopo questa lunga analisi del titolo Societe Generale dopo aver confrontato due diversi sistemi di investimento, tocca aggiungere alcune importanti note a margine.

    Il trading online è un settore in sviluppo e di certo ha consentito a tantissimi utenti di accedere ai mercati finanziari anche con pochi capitali di partenza. Spesso di legge che chiunque può fare trading online, ma ciò è vero solo a metà.

    Solo coloro che capiscono l’importanza dello studio e dell’impegno potranno raggiungere davvero dei risultati in questo settore.

    Troppo spesso i nuovi utenti tendono a sottovalutare un settore in verità molto tecnico, che necessità di diverse conoscenze per essere padroneggiato al meglio.

    Studiare è di certo un primo passo, ma non dobbiamo dimenticare quanto l’esercizio pratico siano altrettanto utili, se non di più.

    Un buon modo di esercitarsi senza rischiare di perdere denaro reale è utilizzare uno dei tanti account demo offerti dai broker. Si tratta di vere e proprie simulazioni gratuite con un capitale fittizio per investire in tutti gli asset messi a disposizione dal broker.

    Si tratta, invero, di un ottimo esercizio, poiché tutti i titoli presenteranno le quotazioni aggiornate in tempo reale.

    Utilizzare un account demo può anche avere un’altra funzione: provare i broker.

    Se un utente è indeciso nella scelta del broker, potrà utilizzare proprio l’account demo per provare tutte le piattaforme e verificare quale si addice maggiormente alle proprie inclinazioni.

    Ti piacciono gli investimenti azionari? Allora leggi anche le guide per:

    Domande Frequenti

    Comprare azioni Societe Generale conviene?

    Tra i titoli azionari più in voga del mercato francese da anni c’è Societe Generale, un titolo davvero importante e interessante per qualsiasi categoria di investitori. Oggi si tratta di uno dei prospetti aziendali più interessanti dell’intero mercato europeo.

    Dove comprare azioni Societe Generale?

    Per entrare in possesso dei titoli dell’azienda bancaria è necessario rivolgersi alle banche che detengono la possibilità della compravendita. Tuttavia, oggi esistono altre possibilità più autonome e dirette come ad esempio l’uso di CFD online offerti da broker come eToro.

    Previsioni azioni Societe Generale?

    Il titolo sembra muoversi con incertezza sul mercato visto un 2020 molto difficile e tribolato per tutti i titolo del mercato francese ed europeo. Visto l’andamento attuale è lecito aspettarsi una forte ripresa nei prossimi tempi perché parliamo di una delle banche più importanti dell’intera Francia.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento