Mercati azionari

Comprare azioni Tesla

Comprare azioni Tesla è un desiderio sempre più diffuso tra coloro che hanno un capitale da investire. Piacerebbe anche a te comprare le azioni dell’innovativa azienda di Elon Musk? Perfetto, sei nel posto giusto, perché qui abbiamo realizzato una guida completa e interamente dedicata all’azienda Testa e alle azioni che emette.

Oggi è perfettamente possibile comprare azioni Tesla in molti modi, quello che bisognerebbe chiedersi è: conviene davvero comprare azioni Tesla? E se la risposta è affermativa, dove conviene farlo e in che modalità? Ecco, se dovessi scoprire che le azioni della Tesla non sono poi così convenienti dovresti subito rinunciare all’idea. Il “problema” è che le cose stanno proprio al contrario: gli analisti concordano che pochi titoli azionari saranno convenienti in futuro tanto quanto le azioni Tesla.

Oltretutto oggi chi pensa di entrare sui mercati finanziari può farlo anche subito. Online esistono servizi e piattaforme che consentono di procedere all’acquisto di azioni del colosso americano in men che non si dica. Basta rivolgersi a broker affidabili e sicuri come 24option (clicca qui per il sito ufficiale) o Plus500, per scoprire che il trading non è mai stato così alla portata di tutti.

Comprare azioni Tesla: quadro aziendale

Conviene comprare le azioni Tesla? Qualsiasi investitore sa bene che prima di gettarsi a capofitto in un’acquisto dovrebbe sempre controllare cosa sta acquistando. Questo è proprio quello che stiamo per fare qui. Analizziamo insieme il titolo Tesla per capire come si è comportato negli ultimi anni e di che tipo di società parliamo. Solo così si potranno trarre conclusioni migliori sulla reale convenienza delle sue azioni.

Il nome aziendale completo è “Tesla Motors”, tale denominazione deriva dal tipo di attività in cui è impegnata Tesla, ovvero progettazione, produzione e distribuzione di automobili 100 per cento elettriche. La società è stata una vera e propria pioniera del settore grazie all’attività instancabile e al genio visionario di Elon Musk, suo CEO e fondatore.

Tuttavia, le scelte di Tesla non sono orientate soltanto ai veicoli elettrici. L’azienda si occupa anche della produzione e commercializzazione di motopropulsori da smerciare sempre nel mercato dell’auto elettrica, ma è attiva anche nel campo dei servizi per lo sviluppo.

Già da questa introduzione si capisce meglio con chi stiamo avendo a che fare. Non serve aggiungere altro per intuire quanto promettenti siano le azioni Tesla e quanto potrebbero crescere di valore nei prossimi anni. Basti pensare all’espansione del mercato dell’auto elettrica che sarà enorme negli anni a venire e in tal caso la Tesla sarà protagonista in quanto sul mercato offre un prodotto unico, eccellente, iper-avanzato e iper-tecnologico, che nessun altro competitor in questo momento può battere!

La storia Borsistica di Tesla

Era il 29 giugno del 2010 quando per  la prima volta le azioni della Tesla Motors sono arrivate a Wall Street, al debutto le sue azioni erano quotate 17 dollari l’una, un avvio davvero niente male. L’arrivo in borsa frutta alla società un introito di 226 milioni di dollari. Si tratta di un debutto da record perché le azioni hanno preso subito il volo arrivando a toccare quota 23,89 dollari sono nella prima sessione di mercato: si tratta di un incremento di oltre il 41 per cento.

Negli ultimi anni il prezzo delle azioni è salito moltissimo arrivando a una media di 270 dollari per azione. La capitalizzazione di mercato dell’azienda arriva a 25 miliardi di dollari, una cifra davvero impressionante. Se guardiamo ai dati storici la società guidata dal co-fondatore di PayPal Elon Musk, ha chiuso l’esercizio 2013 con un giro d’affari di 2,013 miliardi di dollari, in forte crescita rispetto ai 413 milioni di un anno prima. Il risultato netto è negativo per 74 milioni in miglioramento rispetto al rosso di 396 milioni del 2012.

Ma nonostante anche negli ultimi anni il bilancio di esercizio sia stato chiuso in rosso diverse volte, gli investitori non hanno mai e poi mai smesso di dare fiducia al titolo e infatti la quotazione di borsa non ha subito grossissimi capitomboli nel periodo dal 2010 a oggi, riuscendo sempre a mantenersi piuttosto alta e portando alla società sempre ottimi investimenti.

Il futuro di Tesla

Cosa ci si deve aspettare dal futuro di Tesla Motors? Nei piani di Tesla c’è la costruzione di una maxi-fabbrica di batterie agli ioni di litio “Gigafactory” e lo sviluppo delle stazioni di ricarica “Supercharger”. Ad oggi i punti di ricarica sono circa 100 ma l’obiettivo della casa è aprirne altri 200 in tutti il mondo. Supercharger permette di ricarica le batterie all’80% della potenza in 40 minuti, superando così uno dei limiti delle auto elettriche (autonomia e tempi di ricarica).

In realtà le previsioni per i prossimi anni dicono che Tesla potrebbe riuscire ad accorciare anche di molto questi tempi stimati, grazie a nuovi modelli di batterie e nuove metodologie di ricarica. Presto potrebbero uscire dei modelli di automobile ricaricabili anche in meno di 15 minuti. Intanto Tesla ha continuato a sfornare modelli e offrire altre alternative sul mercato con automobili per tutti i gusti:

  • Model E: vettura più economica per soddisfare le esigenze di una clientela con meno budget.
  • Model S: modello standard classico della casa, il più venduto al mondo con aspetto da auto di lusso.
  • Model X: ecco il Suv di casa Tesla adatto a soddisfare un mercato dei Suv sempre in espansione con questo tipo di auto sempre più richieste.

Stando a queste stime è lecito aspettarsi che Tesla possa crescere ed espandersi molto nei prossimi anni. Il comparto dell’auto elettrica è destinato ad esplodere anche a causa del fatto che i veicoli inquinanti verranno a mano a mano eliminati a causa del riscaldamento globale, questo andrà a favorire enormemente tutti i mezzi di trasporto alternativi.

In questo momento nel mondo nessuna azienda è più avanti di Tesla nella produzione di auto 100 per cento elettriche tecnologicamente avanzate. Il suo marchio è conosciuto e rispettato anche perché nessun altro investe cifre nemmeno paragonabili in ricerca e sviluppo per la creazione di nuovi modelli e nuove batterie elettriche.

Grazie a questi fattori tutti gli analisti sono concordi nel riconoscere a Tesla un ruolo cardine nel mercato dell’auto che verrà, con i prezzi delle sue azioni che potrebbero schizzare alle stelle.

Compra ora azioni Tesla con 24option cliccando qui.

Comprare azioni Tesla: dove farlo?

Il primo luogo dove verrebbe in mente a qualsiasi investitore di comprare azioni è la banca. Di primo acchito la banca può sembrare vantaggiosa intanto perché offre garanzie di sicurezza e affidabilità, ma le cose stanno proprio così? In realtà chi conosce il sistema bancario sa che c’è molto poco da fidarsi delle banche soprattutto per fare operazioni di borsa.

Inoltre le banche hanno diversi problemi relativi agli alti costi, questo spinge sempre più investitori ad affidarsi a soluzioni alternative, ma che offrono lo stesso standard di sicurezza come i broker di trading online. Qui è facile e gratuito iniziare a fare trading e poi sulle loro piattaforme è possibile visualizzare subito i grafici di prezzo di qualsiasi azienda, anche quelli di Tesla.

Trading Bancario: quali i problemi?

A breve presentiamo le alternative utili al trading bancario come 24option, ma intanto andiamo a spiegare nel dettaglio perché optare per le banche in realtà non conviene per niente.

Ci sono almeno 3 ragioni per cui è sempre meglio evitarle:

  1. Sfruttamento del cliente: la stragrande maggioranza delle banche cerca sempre di sfruttare i propri clienti e li tratta come una sorta di bancomat dai quali prelevare. Le banche poi usano i soldi dei clienti per fare i loro investimenti a piacimento e guadagnare. Le banche non fanno che affidare il trading del cliente a un qualche consulente che deve curare i suoi interessi, ma alla fine si tratta sempre di persone poco disponibili e poco competenti. Dunque, se il trading su Tesla fatto in banca dovesse portare profitti, si tratterebbe quasi di un miracolo.
  2. Commissioni di trading: il principale difetto delle banche è l’imposizione ai clienti di grosse commissioni di trading. Ciò significa che su tutte le operazioni verrà addebitato sul conto del cliente un pagamento che può variare dai 15 ai 35 euro minimo. Inoltre molto spesso si richiede a chi vuole fare questo trading l’apertura di un conto corrente, quindi di colpo ci si ritrova anche a pagare le tasse e il bollo di questo prodotto bancario. Su base annua sono costi insostenibili.
  3. Guadagni non elevati: con il trading bancario se si becca il consulente molto capace e competente in effetti si può anche arrivare a guadagnare qualcosa, ma non si tratta mai di percentuali importanti del proprio capitale di trading. Il grosso problema è che le banche permettono di operare in modo vincente solo sul rialzo dei titoli e non offrono la possibilità di fare vendita allo scoperto, il che moltiplica i profitti anche quando il mercato è in caduta libera.

Comprare azioni Tesla con i CFD: ecco come guadagnare

Con i tempi che corrono dove è la tecnologia a trionfare, perché bisognerebbe accontentarsi delle lungaggini e dei costi del trading bancario? Per fortuna ormai da anni è possibile acquistare azioni di grandi aziende e molti altri beni e titoli finanziari direttamente online per il tramite dei broker dedicati. In particolare questo è possibile grazie al sistema dei CFD. Ma di cosa si tratta esattamente?

I CFD sono sicuramente una soluzione vantaggiosa ed efficace per comprare le azioni dell’azienda Tesla, ma vanno bene anche per comprare azioni di qualsiasi altra azienda del mercato azionario. Si può scegliere di investire non solo sull’azionario italiano a Piazza Affari, ma anche statunitense, cinese, australiano etc. Insomma, con i CFD è possibile operare ovunque, senza alcuna limitazione o controllo da parte di intermediari come le banche. Quindi, spieghiamo ora come funzionano e perché sono strumenti sicuri e convenienti per investire.

Proprio come per i  CCT, Bond, ETF, anche i CFD (conosciuti anche con il nome di Contracts For Difference) sono prodotti finanziari riconosciuti e regolamentati. Non a caso anche alcune banche scelgono di offrirli, ma sono casi rari e soprattutto lo fanno sempre attraverso piattaforme datate e complesse da usare. I CFD dei maggiori broker di trading online danno il vantaggio di poter essere utilizzato direttamente online, su piattaforme moderne e semplici da usare.

Con i CFD è possibile operare in totale autonomia, per fare del trading online la propri professione. Questa è l’attività di compravendita di titoli, non solo di Tesla, ma di molte altre aziende, ad esempio è possibile anche comprare azioni Nike, valute o materie prime, allo scopo di fare profitti direttamente in rete.

3 Broker dove comprare azioni tesla

Per comprare azioni Tesla con i CFD è necessario affidarsi alle piattaforme di trading online gestite dai maggiori broker. In particolare ce ne sono 3 davvero competenti e che sono entrati da tempo nelle grazie di milioni di italiani che li utilizzano su base quotidiana per fare i loro guadagni.

Andiamo ora a fare una breve introduzione a tutti e 3 i principali broker italiani che sono:

Comprare azioni Tesla con 24option

Tra i maggiori broker che operano in Italia c’è 24option. Si tratta quasi certamente del più conosciuto visto che parliamo del broker che fa da sponsor a 24option. Ma andiamo a conoscere due aspetti della sua offerta molto vantaggiosi:

  • Segnali di trading: per operare su azioni Tesla in maniera semplice e nel migliore dei modi grazie a 24option è possibile approfittare di servizi che facilitano le operazioni. Con i segnali di trading si può investire ricevendo notifiche che segnalano quando e come operare. Per scoprire il servizio e iniziare a usarlo clicca qui: servizio segnali di trading 24option.
  • eBook di trading: allo scopo di imparare il trading può essere utile anche seguire dei corsi e 24option ne mette molti a disposizione dei suoi utenti. Qui è possibile scaricare gli eBook gratis di 24option..

Comprare azioni Tesla con Plus500

Come alternativa al trading bancario è importante considerare anche Plus500. Il broker in questione è uno dei più famosi a livello internazionale non a caso vanta una collaborazione stretta con l’Atletico Madrid e la società di Plus500 è anche quotata in borsa. In particolare va ricordato che il broker offre servizi come:

  • Conto demo gratis: chi desidera imparare il trading può farlo anche attraverso il conto demo, qui si possono fare simulazioni di investimento anche su Tesla. Clicca qui e scopri il conto demo di Plus500.
  • Piattaforma WebTrader: ottima è anche la piattaforma del broker, semplice da usare e molto intuitiva. Inoltre usare Plus500 è gratis e senza commissioni.

Per iscriverti a Plus500 clicca qui.

Comprare azioni Tesla con eToro

Infine è il caso di presentare brevemente anche eToro. Grazie a un parco clienti tra i più nutriti con 4,5 milioni di persone iscritte in tutto il mondo. Etoro (visita il sito ufficiale qui) si propone a da anni come il massimo innovatore nel settore trading grazie al fatto di avere introdotto alcune novità molto positive ed apprezzate dalla clientela.

Etoro oggi è famoso per due motivi principali:

  • Social Trading: sul sito del broker è possibile fare Social Trading, ovvero investire mentre si partecipa anche alla community e si condividono immagini, screen-shot e commenti relativi ai propri investimenti. eToro è effettivamente l’unica piattaforma di social trading che funziona veramente.
  • Copy Trading: ma il Social Trading va anche oltre perché offre l’accesso al Copy Trading (scopri la guida qui), ossia alla possibilità di copiare le operazioni di altri utenti esperti gratis. Un’opportunità davvero imperdibile e da usare anche per comprare azioni Tesla.
Clicca qui per iscriverti subito a eToro e acquistare azioni Tesla.

Quotazione azioni Tesla in tempo reale


Grafico quotazioni azioni Tesla in tempo reale.

Comprare azioni Tesla: conclusioni

Come abbiamo visto nel corso di questa guida la Tesla è una delle aziende più promettenti in assoluto nel mercato azionario. Grazie alla sua verve innovativa e ai suoi investimenti in ricerca e sviluppo è possibile che in futuro Tesla Motors ti apra le porte a enormi guadagni.

Tuttavia, non è possibile guadagnare bene su Tesla scegliendo un broker o il servizio sbagliato. Per questo nella guida abbiamo anche parlato degli svantaggi del trading bancario e delle possibili alternative. Se desideri fare trading su Tesla, dunque, scegli uno di questi broker:

Lascia un commento