Mercati azionari

Comprare azioni Vivendi: analisi e guida completa per investire

Comprare azioni Vivendi conviene? Vivendi SA. è una società attiva nel settore dei media e delle comunicazioni. Nata in Francia, gestisce la tv a pagamento Canal+ e Havas, Universal Music Group e il gruppo editoriale Editis.

Questa società, oltretutto, è un azionista di TIM (Telecom Italia) di cui possiede il 23,68% di azioni e dell’importante gruppo Mediaset, di cui detiene il 28,8% di azioni.

Il titolo del gruppo francese è quotato all’Euronext di Parigi, all’interno dell’indice CAC40 e la sua sede principale si trova a Parigi.

L’interesse che un investitore può avere nei confronti di Vivendi è dovuto al fatto che la TV e i nuovi media sono parte integrante della nostra società. Un problema, però, di questo settore è che non è particolarmente apprezzato come investimento.

Bisogna, comunque, fare attenzione. Infatti i titoli leader del settore sono in realtà particolarmente interessanti se ci si investe attraverso il trading online.

Mercati24, quindi, con l’articolo di oggi cercherà di rispondere al quesito dei nostri lettori. Nel corso della guida saranno fatte diverse considerazioni su questa società francese.

Percorreremo, ad esempio, la storia di questa società attraverso i suoi passaggi cruciali, faremo delle analisi sul titolo e vedremo le diverse modalità di investimento che si possono condurre. Infine, andremo a vedere su quali piattaforme è possibile investire sul titolo Vivendi.

Tra i broker che descriveremo, come vedremo oggi, una nota di merito dobbiamo darla a eToro e il suo Copy Trading. Questo è un ottimo strumento per chi vuole iniziare a investire sui mercati ma non ha ancora le conoscenze necessarie.

Finita questa introduzione, possiamo iniziare la nostra guida vera e propria.

Elenco migliori piattaforme per comprare azioni Vivendi

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Comprare azioni Vivendi: storia della società

    Questa importante società francese nasce nel 1997 con il nome Vivendi dalla Compagnie Générale des Eaux. Il gruppo conta due principali poli di attività, la comunicazione e l’ambiente.

    Nel reparto comunicazione le attività sono raggruppate in “Vivendi Communication”, che comprende Cegetel, il principale operatore privato di telecomunicazioni francese, Havas (agenzia di marketing, media e comunicazione), Gameloft con i suoi videogiochi, le divisioni editoriali e il gruppo Canal+.

    Nella divisione ambiente, invece, le attività sono raggruppate in “Vivendi Environment”, tra cui Générale des Eaux, uno dei leader mondiali nel suo settore, Dalkia (energia), CGIS, SGE e CBC (industria delle costruzioni).

    Dalla sua nascita, la strategia di Vivendi è stata quella di cedere le attività tradizionali del gruppo come quelle edilizie, e di espandersi nel settore dei media. Nel 1999, per esempio, crea la nuova Vivendi Universal Entertainment dalla fusione dell’impero mediatico Vivendi con il network televisivo Canal+ e la casa di produzione cinematografica Universal Studios.

    Nel 2001 Havas viene ribattezzata Vivendi Universal Publishing e diventa editore di letteratura, libri di testo, stampa e videogiochi. La divisione videogiochi, che include Blizzard Entertainment e Sierra Entertainment, è conosciuta come Vivendi Universal Games.

    Vivendi: dalla crisi alla rinascita

    A partire dal 2002 Vivendi Universal ha grosse difficoltà finanziarie, perde migliaia di dollari al mese non riesce a far fronte ai pagamenti, dovendo fare ricorso al sostegno delle principali banche.

    Questa situazione trova una fine nel 2006 con il cambio di nome da Vivendi Universal a Vivendi SA., e dopo una serie di cessioni, il gruppo riprende a rafforzarsi nel settore delle telecomunicazioni, della televisione, della musica e dei videogiochi.

    Nel corso degli anni Vivendi persegue la sua strategia di rifocalizzazione sulle attività dei media intorno al gruppo Canal+ e intrattenimento con Universal Music Group.

    Il gruppo francese investe anche in Italia, comprando quote di Mediaset e TIM. Vista l’ampiezza dei settori in cui opera, un investimento su questo titolo tramite un valido broker online come ForexTB potrebbe rilevarsi particolarmente fruttuoso.

    Approfondisci, leggi anche altri articoli per investire nel settore media:

    Vivendi: analisi del titolo 

    Nel mondo del trading online non bisogna sottovalutare nulla, infatti lo studio e l’impegno sono alla base di un successo nei propri investimenti. Questo vale soprattutto quando si va ad analizzare un titolo specifico.

    Per effettuare uno studio completo sull’andamento di un titolo, bisogna sapere che esistono due diverse tipologie di analisi:

    • L’analisi fondamentale;
    • L’analisi tecnica.

    La prima contiene l’analisi della società, tutte le informazioni che si possono chiamare macro e micro economiche e che definiscono il valore reale di una data società.

    La seconda, invece, va ad analizzare attraverso dei grafici ed indicatori di trading, l’andatura di un titolo nel corso del tempo, in questo modo si possono condurre le giuste previsioni.

    Un consiglio che vogliamo dare per chi vuole avere successo sui propri investimenti è quello di integrare i risultati delle due analisi per avere un’idea più precisa sul titolo su cui vogliamo puntare.

    Analisi Fondamentale azioni Vivendi

    Vivendi SA. è tra i primi gruppi di comunicazione e intrattenimento in Francia e in Europa. La sua sede si trova nella città di Parigi.

    Questa società è tra le prime società in Francia per capitalizzazione e per fatturato, ed è tra le prime per quota di mercato. I principali mercati nei quali opera sono la Francia, l’Italia, la Spagna e l’Inghilterra.

    Questo gruppo, come detto precedentemente, nacque nel 1997 dalla Compagnie Générale des Eaux. Nel corso degli anni Vivendi ha via via aumentato la presenza e forza nei suoi settori chiave, fino ad arrivare ad una posizione dominante.

    Azioni Vivendi: dati finanziari

    In questo paragrafo verranno forniti i principali dati finanziari relativi a questa società, per poter investire attraverso valide piattaforme come Plus500.

    Possiamo partire dicendo che la capitalizzazione del titolo è stata pari a 28,84 miliardi di euro nel 2020. Un numero decisamente elevato che bisogna tenere in considerazione.

    Il fatturato del gruppo, avendo sotto mano i dati del 2019, è stato pari a 15,9 miliardi di euro.

    Il suo utile netto, sempre relativo al 2019, è stato di ben 1,7 miliardi di euro. Un aumento quasi di oltre il 50% rispetto all’anno precedente. Questa cifra dimostra la stabilità del titolo.

    La sua piazza di quotazione è quella della Borsa di Parigi, con il ticker VIV. Inoltre, in questo frangente l’azienda è parte dell’indice CAC40, che raccoglie le 40 aziende più importanti quotate in Francia.

    Il fatto che Vivendi sia quotata in Francia è un enorme vantaggio per chi vuole investirvi dall’Italia. Infatti, gli orari della borsa parigina sono gli stessi della Borsa di Milano, il che vuole dire che non dovremmo stravolgere i nostri piani e le nostre abitudini per operare su questo specifico mercato.

    Il suo settore principale, come accennato precedentemente, è quello delle comunicazioni e dell’intrattenimento.

    Il numero di dipendenti che l’azienda può vantare è di 41.743. Questo numero è preso dai dati del 2017 ed evidenzia la grandezza raggiunta dal gruppo sul territorio nazionale ed internazionale.

    La persona chiave della società è Vincent Bolloré in qualità di presidente, Arnaud de Puyofontaine come CEO, Stéfhane Roussel in qualità di COO e Hervé Philippe come CFO.

    Azioni Vivendi: azionariato

    Per quanto riguarda l’azionariato di Vivendi, questo è suddiviso in:

    • il 29,72% è in mano ad azionisti interni al gruppo;
    • il 31,47% è possedute dalle istituzioni;
    • una percentuale flottante del 44,78% è di proprietà delle istituzioni.

    Andando oltre un primo sguardo, in questa composizione risalta la grossa partecipazione delle istituzioni. Questo fatto può essere visto in maniera positiva e porta a due considerazioni sul titolo. La prima è che le istituzioni, solitamente, decidono di investire su un titolo quando sono certe che questo frutti dei profitti.

    La seconda considerazione è che la presenza di un così alto numero di investitori istituzionali permette di considerare il titolo molto solido in quanto, se avesse problemi, riceverebbe subito l’aiuto di cui ha bisogno.

    Azioni Vivendi: prospettive future e competitors

    Le prospettive future del gruppo francese sono quelle di rafforzare la propria posizione in Italia, investendo in Mediaset e TIM e di continuare il suo programma di modernizzazione dei canali di comunicazione.

    Tra i competitors della società si possono trovare alcuni dei più importanti gruppi di intrattenimento come:

    • Youtube;
    • Milq;
    • Metacafe;
    • Twitch;
    • News Corp;
    • Sky;
    • Sony Music;

    La presenza di queste importanti società ha due risvolti. Il primo è quello di evidenziare l’importanza di Vivendi nel panorama delle comunicazioni e dell’intrattenimento per il suo competere con i migliori.

    Il secondo è quello relativo al fatto che il gruppo dovrà sempre stare al passo dei competitors per non perdere la sua posizione. Ciò si traduce in un costante miglioramento dei suoi servizi e delle sue offerte.

    Analisi tecnica azioni Vivendi

    Diversamente dall’analisi fondamentale, l’analisi tecnica che sarà fatta a breve è particolarmente ricca di dettagli e informazioni utili per comprendere l’andamento nel tempo di questo titolo.

    Per farla ci siamo serviti di un grafico reperibile sulla piattaforma di eToro. Questo è un grafico a candele giapponesi, una delle tipologie maggiormente apprezzate ed utilizzate dai traders online perché in grado di fornire tante informazioni in poco spazio.

    Inoltre, su questo grafico sono stati applicati due indicatori di trading. Questi sono due medie mobili semplici. Questi due indicatori sono particolarmente utili per chi vuole effettuare le giuste previsioni su un titolo e conoscere il giusto momento per aprire una posizione.

    Andando ad integrare i risultati dell’analisi fondamentale fatta sopra, e dell’analisi tecnica, si avrà a disposizione un quadro completo per non incorrere in inutili rischi sui propri investimenti.

    Il grafico è questo:

    Comprare azioni vivendi

    Come si può vedere dall’immagine sono presenti due zone cerchiate in colore nero. Osservando bene noteremo come all’interno di queste zone le due medie mobili si intersecano.

    Questo sta ad indicare che quel momento è il più adatto per condurre una possibile operazione.

    Nel primo caso si può notare come il titolo Vivendi stia per vivere un deciso trend al ribasso. In una situazione del genere, si può decidere di vendere il più alto numero possibile di azioni in proprio possesso, oppure di investire sul ribasso attraverso i CFD.

    Nel secondo caso si può osservare come il titolo francese si prepari a vivere un rialzo. In questa situazione, potremmo decidere di adoperare l’investimento diretto per comprare azioni fino a quando perdura il trend, oppure di continuare ad utilizzare i CFD.

    Avendo visto come funziona un’analisi tecnica, si può comprendere come sia importante per condurre delle operazioni sicure e consapevoli.

    Comprare azioni Vivendi conviene? Vantaggi e svantaggi

    Dopo aver raccolto un bel po’ di dati su Vivendi, possiamo iniziare a tracciare i primi bilanci utili per gli investitori.

    Partiamo dai punti di forza dell’azienda.

    Vivendi ha saputo ammodernarsi come poche altre società simili sparse per il mondo, diventando un punto di riferimento importante per l’imprenditoria francese ed europea.

    L’essere diventata un vero e proprio modelle per gli altri gruppi di intrattenimento di altri paesi, conferma quanto di buono fatto negli ultimi anni a livello di struttura societaria.

    Il suo sviluppo tecnologico e il suo espandersi in diversi settori, hanno reso il gruppo un colosso atipico nel panorama  internazionale.

    Tutto ciò potrebbe portarci a pensare che possa essere un valido investimento sia sul lungo termine che sul medio, soprattutto se si osservano le manovre societarie e le acquisizioni degli ultimi anni.

    Un’altro vantaggio di Vivendi è che rilascia dividendi. Tuttavia questo è anche un aspetto negativo, perché al momento questi sono ancora decisamente bassi, pur essendo sempre graditi.

    A questo punto, possiamo vedere quali sono gli svantaggi che presenta il gruppo francese.

    Gli investimenti e le acquisizioni degli ultimi anni dimostrano la volontà di Vivendi di continuare ad espandersi, ma dovrà essere brava a gestire un aumento di responsabilità e gestione.

    Inoltre, dovrà dimostrare di essere capace di competere con i suoi avversari che non staranno fermi, ma continueranno ad evolversi per fronteggiarla ad armi pari.

    Un’altro dato da considerare, che non è un vero e proprio svantaggio, è il fatto che il titolo non sembra spiccare il volo, ma tutt’al più potrà incontrare una buona e costante crescita, al netto di decrescite periodiche.

    Detto ciò, in che modo è possibile comprare azioni Vivendi, tenendo conto dei vantaggi e degli svantaggi?

    Approfondisci, leggi anche le nostre guide per altre società francesi come:

    Azioni Vivendi: tipi di investimento

    Se vogliamo investire nelle azioni Vivendi, esistono diverse tipologie di investimento. Le principali sono due: fare un investimento diretto, oppure utilizzare i CFD.

    Con l’investimento diretto ci troveremo a comprare effettivamente le azioni di una società che ci interessa. Il vantaggio principale di questo tipo di operazione consiste nel poter partecipare alle riunioni degli azionisti.

    In queste riunioni possiamo avere un potere decisionale e di rilievo. Inoltre, con gli investimenti diretti avremo diritto a godere dei dividendi annuali della società che ci interessa.

    Veniamo, però, ai lati negativi di questo tipo di investimento. Per prima cosa possiamo riscontrare che generalmente coloro che utilizzano l’acquisto diretto hanno a disposizione enormi capitali.

    Infatti, è proprio grazie a queste risorse che i grandi traders possono sedere alle riunioni degli azionisti.

    Inoltre, l’investimento diretto è generalmente impostato sul lungo periodo di tempo.

    Con queste caratteristiche ci sentiamo di sconsigliarlo a chi è agli inizi o non ha grossi capitali a disposizione.

    Infatti, questa tipologia di traders preferisce, solitamente, condurre delle operazioni veloci, con pochi capitali a disposizione e che rendano in poco tempo. Tutte queste ragioni ci spingono a consigliare l’uso dei CFD attraverso un broker autorizzato come eToro.

    Comprare azioni Vivendi con i CFD

    Avendoli già nominati sopra e in altri paragrafi, ora parleremo meglio sul come comprare azioni Vivendi con i CFD.

    I CFD (Contracts For Difference) sono il corrispettivo italiano dei Contratti per Differenza. Questi sono uno strumento derivato con cui investire grazie alla mediazione di un broker certificato come ForexTB.

    I CFD sono particolarmente versatili in quanto permettono di utilizzarli per investire in un titolo, sia quando vive un trend al ribasso, sia quando vive un periodo al rialzo.

    In questo modo, quindi, con i CFD possiamo sfruttare tutte quelle situazioni che ad un primo sguardo appaiono come negative o rischiose.

    Con questi derivati, diversamente dall’investimento diretto, non compriamo per davvero le azioni di un titolo. Questo, quindi, può essere visto come il loro maggiore svantaggio, in quanto non potremmo partecipare alle riunioni degli azionisti o godere dei dividendi di una società.

    I CFD sono scambiati principalmente sui mercati OTC (Over The Counter). Questo tipo di mercati si caratterizza per non avere un vero e proprio riferimento fisico, come ad esempio Piazza Affari.

    Inoltre, questi tipi di mercati hanno una scadenza solitamente fissata sulle 24 ore. Se decidessimo di prolungare la nostra posizione oltre questo tempo, dovremmo pagare il Tasso di Overnight.

    Questa tipologia di investimento, in conclusione, è particolarmente adatta ai piccoli investitori e da chi è alle prime armi per la sua rapidità di esecuzione, la versatilità e i costi contenuti.

    Azioni Vivendi: dove acquistarle

    Dopo aver parlato delle principali tipologie di investimento, scopriamo dove poter comprare azioni Vivendi.

    Come prima opzione possiamo trovare i servizi di trading offerti da un istituto bancario.

    Questa opzione, come scopriremo, non è favorevole per i piccoli investitori o per chi è agli inizi. Infatti le banche hanno come target di riferimento i grandi investitori e impongono commissioni elevate, rispetto a broker come eToro che non hanno costi per operazione.

    Le banche, quindi, vanno a premiare proprio i grossi investitori, che possono permettersi numerosi investimenti mensili e giornalieri.

    Inoltre, l’impostazione delle banche è quella di privilegiare le operazioni sul lungo periodo.

    Per chi ha pochi capitali a disposizione e vuole farli fruttare in poco tempo è più vantaggioso investire in azioni Vivendi con i CFD tramite un broker affidabile come Plus500.

    Infatti, i broker online permettono di operare con commissioni spesso assenti e con strumenti e servizi più moderni e adatti ai principianti.

    Avendo parlato dei vantaggi dei broker online sulle banche con il trading online, passiamo a descriverne alcuni dei migliori del settore.

    Comprare azioni Vivendi con il Copy Trading di eToro

    Il primo broker di cui vogliamo parlare è eToro (visita il sito ufficiale). Questo è un broker cipriota che anno dopo anno è riuscito a conquistare tantissimi investitori.

    Infatti, al giorno d’oggi, può contare su una base di utenti pari a 10 milioni sparsi per tutto il mondo.

    eToro può vantare della certificazione e autorizzazione CONSOB e CySEC, che consente agli utenti di operare legalmente su tutto il territorio italiano e dell’Unione Europea.

    Ecco alcuni esempi di operazioni disponibili sul broker eToro che si possono condurre:

    I motivi principali del successo di questo broker sono da ricercarsi negli strumenti che mette a disposizione dei suoi clienti, nello specifico il Copy Trading e i Real Stock.

    Il Copy Trading è un rivoluzionario sistema di trading automatico tanto semplice ed intuitivo quanto efficace, specialmente per chi è alle prime armi e non ha ancora le conoscenze adatte per operare in autonomia.

    Infatti con questo strumento è possibile scegliere il profilo di uno degli utenti più esperti e replicarne le operazioni in maniera automatica. In questo modo, quindi, non si metteranno a repentaglio i propri risparmi.

    Clicca qui se ti interessa scoprire di più sul Copy Trading di eToro

    Se non si vuole utilizzare i CFD, ma si desidera investire in maniera diretta, eToro lo permette. Infatti, attraverso l’investimento Real Stock è possibile acquistare per davvero alcuni tipi di asser. In questo modo, quindi, si potrà godere dei possibili dividendi erogati dal titolo comprato.

    Registrati gratis ora su eToro, clicca qui

    Imparare il trading online in azioni Vivendi con ForexTB

    Il secondo broker che vogliamo descrivere è ForexTB (visita il sito ufficiale). Questo è uno dei broker più apprezzati a livello globale dai professionisti. Non è un caso, infatti, che sia in possesso dell’autorizzazione da parte di CONSOB.

    Attraverso questa piattaforma, chi è agli inizi del trading online e non ha dimestichezza con i termini tecnici o gli strumenti del mestiere può imparare tutto attraverso la Trading Academy di ForexTB.

    Questa è una sezione che contiene numerose lezioni riguardanti i mercati finanziari, i termini tecnici e le migliori strategie da adottare quando si vuole condurre un’operazione.

    Inoltre, attraverso le numerose video-lezioni, i corsi e altro ancora, chiunque può migliorare le proprie capacità di trader e vederne subito i frutti.

    Clicca qui se vuoi scoprire di più sui corsi di ForexTB

    Un’altra particolarità di questo broker è il fatto che non impone nessuna commissione ai suoi utenti. Infatti, l’unica cosa che ci troveremo a pagare sarà lo spread. In parole povere, quindi, se non si hanno a disposizione grossi capitali con ForexTB è possibile fare trading come i migliori.

    Registrati gratis su ForexTB, clicca qui

    Comprare azioni Vivendi con l’affidabilità di Plus500

    Plus500 (clicca qui per il sito ufficiale) è l’ultimo broker che vogliamo descrivere, e si tratta di una delle piattaforme più utilizzate e conosciute nel trading online. Anch’essa, ovviamente, è registrata presso CONSOB offrendo ai suoi clienti trasparenza e sicurezza.

    Questo broker è lo sponsor principale dell’Atletico Madrid e nel corso degli anni si è affermato come una delle piattaforme più complete nel panorama finanziario.

    Plus500 mette a disposizione dei suoi utenti migliaia di asset su cui investire, tra cui Vivendi, materie prime, indici e criptovalute.

    Se vuoi scoprire di più sulle offerte di Plus500 clicca qui

    Tra le caratteristiche che hanno conquistato i traders possiamo trovare la semplicità della sua interfaccia. Infatti, questa è molto chiara e intuitiva, permettendo a chi è alle prime armi di destreggiarsi velocemente.

    Se non si possiedono le conoscenze adeguate per investire non è un problema. Infatti, Plus500 permette di aprire un conto demo gratuito. In questo modo si potrà praticare con il trading online senza dover rischiare i propri capitali, ma utilizzando del denaro virtuale messo a disposizione dal broker.

    Registrati gratis a Plus500, clicca qui Comprare azioni Vivendi

    Comprare azioni Vivendi: considerazioni finali

    Abbiamo visto come Vivendi sia uno dei gruppi media più importanti in Francia e nel mondo e ha nel suo portafoglio alcuni tra i colossi del settore musica, tv e videogiochi.

    Inoltre, dopo alcuni anni di incertezza economica, il gruppo è riuscito a risollevarsi alla grande, risultando una società solida. Infatti, l’aggressiva campagna di acquisizioni che ha condotto (e tentato di condurre) ne è una dimostrazione.

    Investire in Vivendi, quindi, può essere un’ottima idea sia per chi investe sul breve e brevissimo periodo con i CFD, sia per chi investe sul lungo periodo tramite l’acquisto diretto di azioni.

    Domande frequenti

    Comprare azioni Vivendi conviene?

    Si, il titolo Vivendi è sicuramente conveniente perché è un’azienda leader del settore che può rendere a seconda della tipologia di investimento utilizzata. In particolare utilizzando i CFD si possono ottenere dei profitti interessanti

    Come fare trading online Vivendi?

    Utilizzando le piattaforme di investimento e brokeraggio che hanno tutti gli strumenti adatti per investire consapevolmente

    Perché utilizzare i CFD per azioni Vivendi?

    Perché permettono di essere versatili e di investire sul titolo sia al rialzo che al ribasso

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento