Mercati azionari

Comprare azioni Walmart: meglio di Amazon? Guida completa

Un’azienda che negli ultimi anni ha fatto molto parlare di sé, soprattutto per quel che riguarda l’organizzazione e l’efficienza del proprio management aziendale, è stata la Walmart, ma come comprare azioni Walmart? Questa è la guida di Mercati24 per iniziare a farlo in modo semplice e veloce.

Colosso della grande distribuzione, Walmart vanta origini umili e un fondatore visionario che ha saputo fare di questa società una fra le multinazionali più potenti al mondo. Non è un caso che il Dizionario del Business abbia dedicato una pagina intera al termine Walmart economy, un modello di produzione che ha influenzato l’economia e il commercio internazionale.

Ma per quale motivo può essere proficuo comprare azioni Walmart? Cercheremo di spiegarlo nel corso della guida, ma intanto anticipiamo che coloro che sono interessati all’acquisizione dei titoli azionari Walmart, potranno, come sarà spiegato più avanti, fare affidamento a delle società di brokeraggio legalmente autorizzate.

Quali? eToro, ForexTB o Trade.com offrono la possibilità agli investitori di operare in borsa tramite piattaforme informatiche di ultima tecnologia. Tra le società di brokeraggio più conosciute, proprio eToro si configura come un intermediario finanziario molto competitivo.

Questo broker mette infatti a disposizione dei propri utenti lo strumento del copy trading che, completamente gratuito, permette di visualizzare e riprodurre le strategie finanziarie degli azionisti più esperti.

Clicca qui per provare a investire gratis in azioni Walmart con eToro: zero commissioni e piattaforma semplice da usare!

Investire in Walmart, perché?

Andiamo ora a presentare l’azienda e il tipo di produzione alla quale è legata, si cercherà poi di analizzare le effettive potenzialità dei titoli aziendali quotati in NYSE, il mercato finanziario di New York, e il loro andamento in Borsa negli ultimi anni. L’obiettivo è quello di accompagnare l’investitore verso la scelta migliore.

In linea generale, Walmart presenta da molti anni una tendenza al rialzo delle sue quotazioni e, per tale motivo, è un collocamento di liquidità che risulta interessante per i più disparati investitori. A tal proposito, importanti fondi americani di investimento hanno deciso di acquistare le azioni Walmart.

Questa multinazionale è ancora controllata, con un pacchetto del 51%, dagli eredi del fondatore Samuel Walton, nonostante l’attuale presidenza sia in mano a Carl Douglas McMillon. Per i futuri investitori, risulterà fondamentale avere una conoscenza generale della storia aziendale e dei migliori broker operanti sui mercati finanziari americani.

Cos’è Walmart

Walmart è una famosa multinazionale americana, le cui origini risalgono al lontano 1945. Fu grazie alla lungimiranza di Samuel Walton, suo fondatore, che l’azienda, nata dall’idea di realizzare una serie di negozi al dettaglio nelle città rurali, è oggi la catena più estesa al mondo nella grande distribuzione organizzata.

Ciò che rese famosi i negozi di Walton fu la vendita delle merci a prezzi bassi e molto concorrenziali. Inizialmente il margine di profitto fu modesto ma questo non frenò Samuel che, passo dopo passo, espanse la sua attività fino a creare un imponente impero commerciale.

Fondata ufficialmente nel 1962 a Bentonville, in Arkansas, oggi l’azienda Walmart gestisce numerose catene di grandi magazzini discount, ipermercati e negozi alimentari in 28 Paesi del mondo con più di 11.000 punti vendita.

Nel 2009 ha incrementato le vendite creando un proprio marketplace, ovvero una piattaforma digitale per l’acquisto dei prodotti Walmart, risultando terza su tutto il territorio USA solo a Amazon e EBay. Proprio per questa sua tendenza all’espansione il titolo è annoverato tra le azioni migliori.

Walmart Economy: un esempio da seguire

Nonostante il successo, la strategia aziendale non si è mai discostata dall’ideologia del suo fondatore: offrire prodotti a prezzi di mercato super competitivi. Bisogna dire che la politica always low prices che caratterizza questa multinazionale, ha inevitabilmente condizionato l’economia mondiale, tanto che oggi si può parlare di “Walmart economy”.

Nel Dizionario del Business, con il termine Walmart economy, si fa riferimento a un modello di produzione, distribuzione e commercializzazione oramai divenuto globale, che non riguarda più solo il suddetto colosso americano ma le numerose imprese che operano su scala internazionale.

Alla costante ricerca del miglior modo per raggiungere il vasto bacino di utenti e ideatrice del motto “Save money, live better”, negli ultimi anni la Walmart non ha tralasciato l’importante e attuale questione dello sviluppo sostenibile, ottenendo degli ottimi risultati, in particolare per quanto concerne il risparmio energetico e l’impatto ambientale.

Comprare azioni Walmart: analisi del titolo

Walmart opera da più di 50 anni nel mercato della grande distribuzione e risulta essere la prima azienda a livello mondiale per fatturati annui. Il capitale aziendale riesce solitamente a soddisfare gli azionisti che vi investono e rispetta le scadenze dei dividendi.

Si tratta di una società presente sui mercati stranieri quotata per la prima volta in NYSE, la Borsa di New York (precisamente sull’indice NASDAQ), nel 1972. Oggi la sua partecipazione non è limitata a una sola struttura ma, essendo una multinazionale, si dirama in molteplici società situate in Paesi differenti. La rete commerciale di Walmart vende beni molto differenti fra loro come alimenti, arredamento, vestiario, elettronica, automobili, gioielli e equipaggiamenti sportivi.

Attualmente è Carl Douglas McMillon il presidente e amministratore delegato della Walmart, mentre la famiglia Walton possiede ancora un pacchetto azionario del 51%, il quale è stato diviso tra i 6 eredi di Samuel Walton e fratello. Il pacchetto rende questa famiglia una delle più ricche al mondo oltre a garantirle, di fatto, il controllo aziendale.

Azioni Walmart: tra retail ed e-commerce

A metà novembre 2019 è stata registrata una crescita delle vendite negli ipermercati Walmart del 3,2% e degli acquisti tramite piattaforma online del 41%. Si tratta dunque del ventunesimo trimestre positivo per la compagnia che, attualmente, continua a presentare un incremento dei valori degli asset.

A ben vedere, questa azienda è una realtà consolidata del settore e dunque si presta a investimenti affidabili che, nei limiti del possibile, non presentano alte percentuali di rischio e garantiscono un buon profitto agli investitori più o meno esperti. Walmart è quotata al NYSE di New York, quindi per investirvi è necessario appoggiarsi a un broker che possegga una piattaforma autorizzata per operare in quello specifico mercato.

Grazie all’utilizzo delle piattaforme di trading online CFD, gli utenti potranno investire sia sull’apprezzamento che sul deprezzamento dei titoli aziendali. I CFD, ovvero Contratti per differenza, non solo semplificano di molto la speculazione nei mercati finanziari, ma presentano il vantaggio di poter investire anche a ribasso.

Ecco un elenco con le migliori piattaforme CFD:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

    Investire su Walmart con i CFD

    Come accennato nel paragrafo precedente, dedicato all’analisi del titolo Walmart, i CFD sono degli strumenti finanziari derivati e corrispondono a dei Contratti per differenza.

    Entrati in uso negli anni ’90, questi strumenti che facilitano gli investimenti: un trader (investitore) che vuole fare compravendita su una determinata quantità di azioni aziendali, acquisterà un Contratto per differenza che replica fedelmente l’andamento dell’asset, piuttosto che comprare le suddette azioni una per una.

    I CFD non presentano spese di commissione e permettono di guadagnare sia quando il valore dell’asset è in aumento sia quando è in calo. In parole semplici, quando si opera tramite piattaforma di trading CFD, è possibile trarre profitto da qualsiasi momento di mercato.

    Con questi strumenti derivati è possibile effettuare ordini di chiusura di posizioni aperte, quali take profit e stop loss. Take profit significa impostare la chiusura di una posizione nel momento più favorevole rispetto al prezzo di mercato, mentre stop loss vuol dire limitare le possibili perdite attuando la chiusura a un livello predefinito, quando le variazioni di mercato risultano poco favorevoli.

    Migliori piattaforme CFD per comprare azioni Walmart

    Quando si decide di operare sui mercati finanziari, è di fondamentale importanza affidarsi a broker autorizzati e regolamentati, che guidino il trader nella strategia migliore di investimento e lo tutelino dai grossi rischi finanziari e dalle truffe commerciali.

    Un elemento indicativo della validità di un broker CFD è l’assenza di commissioni. Meglio diffidare di quelle società di intermediazione che presentano costi fissi sulle transazioni finanziarie dei propri clienti. Inoltre, la piattaforma per il trading proposta dal broker dovrà essere comprensibile e di facile utilizzo.

    Il vantaggio di comprare azioni Walmart con i CFD che proponiamo, è collegato alla possibilità di fare short selling. Definita anche vendita allo scoperto, questa tipologia di trading consta nella vendita di asset che il trader non possiede direttamente: pagando uno spread di piccole dimensioni al proprio broker che li ha acquistati in precedenza, l’investitore mira a ottenere un profitto da un movimento ribassista dei mercati.

    Questa tecnica viene utilizzata quando si teme un brusco deprezzamento dei titoli di Borsa, così che il trader possa riacquistarli a un prezzo inferiore rispetto al guadagno incassato con la loro vendita.

    È importante ricordare che con il trading CFD è possibile guadagnare su qualsiasi variazione di mercato. Usare i Contratti per differenza per aprire una posizione short o long sarà semplice e alla portata di tutti. I trader, dai più ai meno esperti, potranno usufruire delle piattaforme di brokeraggio effettuando una semplice iscrizione.

    Comprare azioni Walmart con eToro

    eToro (clicca qui per il sito ufficiale) è una società di social trading e brokeraggio multi asset affermata, che mette a disposizione degli investitori una piattaforma online, ovvero un programma elettronico atto offrire gli strumenti più all’avanguardia per ottimizzare gli investimenti dei propri clienti.

    La piattaforma, semplice e intuitiva, è gratuita e permette di copiare le mosse dei trader più esperti. Questa metodologia operativa viene definita copy trading e agevola soprattutto l’investitore inesperto.

    Grazie a questo strumento chiunque potrà osservare le strategie finanziarie dei trader navigati e provare e ripeterle, oppure attraverso il copy trading si potranno replicare automaticamente le mosse dell’investitore selezionato.

    Clicca qui per comprare azioni Walmart con eToro e fare Copy Trading senza costi aggiuntivi.

    ForexTB: broker intuitivo con segnali di trading

    Questo broker rappresenta una novità tra gli intermediari finanziari degli ultimi anni. Regolamentato in Europa, ForexTB (visita il sito ufficiale qui) offre i propri servizi nella maggior parte dei Paesi europei e in una serie di località internazionali.

    Caratteristica principale è la grande attenziona alla formazione dei propri utenti: Invenstous metta a disposizione dei trader materiali didattici ed e-book gratuitamente scaricabili dalla piattaforma online.

    Fornisce inoltre agli investitori i segnali di trading, ovvero degli avvisi operativi che consigliano e indicato gli investimenti su determinati mercati finanziari, senza esigere spese straordinarie.

    Comprare azioni Walmart con Trade.com

    Trade.com (sito ufficiale qui) è una società di brokeraggio online che offre ai propri clienti l’accesso al trading di Contratti per Differenza (CFD). I CFD sono titoli derivati che permettono ai clienti di ottenere un’esposizione al prezzo degli strumenti finanziari senza tenere effettivamente gli strumenti nei loro conti.

    I trader con la piattaforma di Trade.com possono negoziare CFD su azioni e numerosi prodotti finanziari. La società offre un’assistenza specifica per ogni continente in cui è abilitata a operare, tra cui l’Europa. Obiettivo di questo broker è aiutare gli investitori a raggiungere elevate conoscenze operative, per tale motivo mette a disposizione materiale di formazione.

    Trade.com dà la possibilità ai suoi utenti di accumulare esperienza nell’investire online, anche su azioni come quelle Boeing o altre grandissime aziende a livello internazionale. Si può operare così con maggiore padronanza dei mercati.

    Il broker offre video-lezioni e un corso formato e-book completamente gratuiti. Clicca qui e approfitta della formazione gratis di Trade.com.

    Cosa influisce sul valore delle azioni americane

    Poiché Walmart è una multinazionale americana, nel momento in cui si decide di investire nei titoli azionari di questa società, è bene sapere quali possano essere i fattori che condizionano il mercato azionario statunitense, e di conseguenza, il valore delle azioni quotate in Borsa.

    L’economia è certamente un importante indicatore dell’andamento dei mercati mondiali, per questo motivo, quando si opera in Borsa, è importante prestare attenzione ai dati sull’occupazione locale, ai tassi di interesse applicati dalla banca centrale americana e alla tipologia dei prodotti più richiesti dai consumatori.

    Anche la politica può avere un forte impatto sul mercato azionario, soprattutto nel periodo elettorale, poiché, in base all’elezione del candidato presidenziale, si avranno delle conseguenze economico-finanziarie legate alla sua linea di governo e al partito di appartenenza.

    Quindi caso per caso si potrà valutare se conviene comprare azioni Facebook o comprare azioni Google, se parliamo del settore web. Altrimenti in alcuni momenti se avviene l’elezione di un presidente particolarmente favorevole alle grandi aziende petrolifere potrebbe convenire comprare azioni Exxon Mobil o comprare azioni Aramco.

    Walmart vs Amazon: la competizione

    Due dei maggiori attori del retail sono Amazon e Walmart, e la loro costante rivalità li affianca a nuove offerte e innovazioni. Quale azienda ne esce vincente?

    Walmart e Amazon sono due dei maggiori retailer e sono in costante competizione. Walmart conduce nello spazio fisico, ma Amazon domina online Entrambi i marchi hanno compiuto seri sforzi per migliorare  aree in cui sono carenti. I marchi si incontrano passo dopo passo nell’innovazione.

    Ma conviene di più comprare azioni Amazon o Walmart? Difficile dirlo, certo è che la concorrenza si farà più serrata in futuro, poiché le linee continuano a confondersi tra la vendita al dettaglio in negozio e quella online.

    Sebbene Walmart sia in giro da 30 anni più di Amazon, negli ultimi anni le due aziende si sono trovate a lottare per molti degli stessi clienti. Walmart è stata fondata nel 1962, mentre Amazon è stata fondata nel 1994. Secondo il libro The Everything Store: Jeff Bezos e l’era di Amazon, le due aziende si sono incontrate nei primi giorni di Amazon per una collaborazione, ma non è successo nulla.

    Differenza Amazon – Walmart

    Walmart è notoriamente riservata sulla sua strategia e ferocemente competitiva. Bezos ha sempre studiato Walmart e conosce molto bene la storia dell’azienda. Bezos è sempre stato chiaramente ambizioso nella strategia di crescita di Amazon, fino a diventare un giorno più grande di Walmart.

    Walmart ha iniziato come negozio di alimentari e big-box che si basava su luoghi fisici, mentre gli inizi di Amazon sono stati come libraio online. Nel corso degli anni, le linee tra i negozi hanno iniziato a sfumare, poiché Amazon ha ampliato la sua offerta online e si è trasferita nello spazio del mattone, e Walmart ha creato una grande presenza e-commerce.

    Allo stesso tempo, entrambi i negozi hanno inserito servizi aggiuntivi come i servizi web di Amazon, video e musica e la farmacia Walmart. Tuttavia, è stato solo quando Walmart ha acquistato Jet.com e Amazon ha acquisito Whole Foods che la vera competizione ha avuto inizio.

    Ci sono 3 piani di competizione principali tra le due aziende:

    1 – Finanziario

    Guardiamo ai dati medi tra il 2010 e il 2020. Il patrimonio netto totale di Walmart è di circa 79,6 miliardi di dollari, mentre quello di Amazon è di 43,55 miliardi di dollari. Nel 2018, Walmart aveva 2,2 milioni di dipendenti, mentre Amazon ne ha 575.000.

    Entrambe le società stanno crescendo online, ma Amazon è ancora dominante. Le vendite online di Walmart hanno visto una crescita del 40% nel 2018 e sono diventate il terzo rivenditore online del paese. Ma i numeri sono ancora molto al di sotto di Amazon, che rappresenta quasi la metà di tutti gli acquisti effettuati online.

    L’e-commerce ha rappresentato il 14,3% del totale delle vendite al dettaglio nel 2018. Amazon rappresenta il 40% del commercio al dettaglio online degli Stati Uniti.

    Anche i clienti sono preziosi. Il cliente medio di Amazon Prime spende più di 1.300 dollari all’anno, e ci sono più di 100 milioni di membri Prime in tutto il mondo. Tuttavia, il 95% degli americani fa fatto acquisti su Walmart o Walmart.com nel giro di un anno.

    In questo settore potremmo dire che vince Walmart, per un soffio.

    2 – Innovazione

    Attualmente, Walmart e Amazon sembrano essere in sintonia con le nuove idee e l’innovazione. Amazon ha lanciato i suoi negozi di alimentari Amazon Go, che ora sono 17, dove i clienti possono semplicemente ritirare gli articoli e uscire senza cassiere.

    Sam’s Club, di proprietà di Walmart, ha rispecchiato Amazon Go con la propria versione della tecnologia. Ogni azienda ha anche posto grande enfasi dove è in ritardo rispetto all’altra; per Amazon, ciò significa investire nella vendita al dettaglio fisica e nella drogheria, e per Walmart, ciò significa sviluppare le sue capacità di e-commerce.

    Walmart ha recentemente annunciato che aggiungerà 1.500 robot a centinaia di negozi in tutto il paese. Ha già automatizzato gran parte della sua catena di fornitura e dei processi di ritiro degli ordini online. Sta testando le sedi di solo ritiro e i chioschi dove i clienti possono ritirare gli ordini rapidamente senza interagire con un essere umano.

    Amazon sta inoltre sfruttando i robot presso i suoi grandi centri di evasione e anche recentemente ha iniziato a utilizzare robot autonomi per consegnare i pacchi in mercati selezionati.

    Amazon ha ampliato la sua moda per includere i vestiti “try-before-you-buy” attraverso Prime Wardrobe. Ha anche scavato nello spazio della casa intelligente e offre anche consulenze in casa per alcuni clienti. Sul lato B2B, Amazon Web Services ha ampliato la sua offerta cloud per connettersi con un maggior numero di clienti. È il braccio commerciale di Amazon in più rapida crescita e più redditizio.

    Vincitore: Amazon. Walmart ha fatto progressi in alcune aree, ma l’innovazione di Amazon comprende più aree di business.

    3 – Attenzione al cliente

    L’esperienza del cliente e una cultura orientata al cliente è fondamentale per tutte le aziende di e-commerce, in particolare per Walmart e Amazon. Nell’American Customer Satisfaction Index, Amazon è la seconda azienda con un punteggio dell’82%.

    In precedenza aveva detenuto il primo posto per otto anni prima di perdere contro Costco nel 2018. D’altra parte, Walmart si è appena unita al sondaggio ACSI nel 2018 e ha ottenuto un punteggio del 74%, collocandosi in fondo alla lista.

    Entrambe le aziende hanno una cultura orientata al cliente e includono i clienti che considerano i nuovi prodotti e le nuove strategie. Bezos ha da tempo instillato l’ossessione per il cliente nel cuore della sua azienda. Walmart pone anche una grande enfasi sull’esperienza e la soddisfazione del cliente.

    Di recente ha assunto il suo primo chief customer officer per competere con Amazon. Gli aggiornamenti del layout del negozio e del sito web, così come l’esperienza mobile, sono tutti progettati per rendere le cose il più semplici possibile per i clienti.

    Vincitore: Amazon. C’è un motivo per cui viene regolarmente nominata una società di assistenza clienti di primo piano e per cui altre società emulano il suo modello. La centralità del cliente è uno dei principali valori dell’azienda. L’auto-aiuto di Amazon non ha eguali, e l’esperienza e la convenienza digitale hanno alzato il livello per l’intero settore.

    Comprare azioni Walmart: conclusioni

    I titoli azionari Walmart rappresentano, ad oggi, un investimento con alto profilo di guadagno. Ovviamente i rischi legati alla speculazione finanziaria sono sempre presenti. I risultati dipenderanno anche dalle abilità operative degli investitori e dalla strategia finanziaria che decideranno di adottare.

    Certamente il colosso americano sembra proiettato verso ulteriori espansioni, tecnologiche e geografiche. Questo grande rivenditore ha sempre agito per fare cambiamenti intelligenti. Oggi è uno dei pochi retailer che ha registrato una crescita costante, diventando così l’azienda con il maggiore fatturato annuo a livello internazionale.

    I prodotti distribuiti da Walmart sono beni per lo più indispensabili che difficilmente subiranno tracolli importanti. Per questo motivo e molti altri, sono numerose le persone che decidono di investire sui titoli azionari della multinazionale americana. Molti ne traggono un interessante ritorno economico.

    È importante ricordare che, per operare in totale sicurezza sui mercati oltreoceano, è necessariamente richiesta l’intermediazione di un broker, regolamentato e provvisto di piattaforma online che offra la possibilità di operare tramite Contratti per differenza, i cosiddetti CFD, proprio come eToro, ForexTB, Trade.com.

    Grazie a questi broker investire risulterà facile e veloce anche per i trader alle prime armi. Operare in Borsa non è un gioco e prima di investire le proprie liquidità bisogna valutare bene.  Questo nonostante l’azienda alla quale si miri sia consolidata negli andamenti di mercato e nel settore di riferimento.

    È sempre buona norma organizzare una solida strategia di trading con il proprio broker, in maniera tale da limitare i rischi. Si può così operare al massimo delle proprie possibilità su Walmart o altre aziende che si muovono in un settore simile, si pensi alle azioni Esselunga.

    In ogni caso l’azionario è sempre un settore da valutare con asset appetibili che registrano interessanti oscillazioni. Da valutare in tal senso anche le azioni legate ai motori di ricerca: leggi la guida comprare azioni Baidu.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento