Mercati azionari

Comprare azioni Xiaomi: scopri se conviene e come farlo

Comprare azioni Xiaomi è un buon investimento? Sono sempre più investitori a chiederselo da quando la società è sotto le luci della ribalta. Si tratta di un’azienda cinese attiva nel settore della produzione di tecnologia di consumo, soprattutto smartphone.

Si fa riconoscere per l’eccellente rapporto qualità prezzo dei suoi prodotti come computer portatili, elettrodomestici e applicazioni per cellulare. Per chi avesse intenzione di investire in questa azienda è fondamentale prima fare una raccolta di informazioni.

Proprio per questo motivo abbiamo deciso di creare questa guida con l’aiuto degli esperti di Mercati24. Come sempre insieme all’analisi della società, si analizzeranno anche le migliori piattaforme da usare per fare investimenti azionari. Tra di esse non possiamo non menzionare eToro.

Con eToro si possono comprare azioni Cinesi o Americane a piacimento. Il broker dispone di grafici in tempo reale, ma anche della possibilità di investire in modo facilitato per principianti attraverso il Copy Trading. Modalità che permette di copiare gli investimenti di professionisti in automatico.

Ecco le migliori piattaforme per comprare azioni Xiaomi

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Quotazioni Xiaomi in tempo reale

    In questo grafico si possono notare le quotazioni del prezzo di Xiaomi in tempo reale. Seguire un grafico di questo tipo è fondamentale per intervenire sui prezzi di qualsiasi azienda e comprare azioni cinesi come americane.

    Informazioni generali su Huawei

    16 anni fa Mi-Corporation è stata pioniera nell’acquisizione di dati su tablet e ha coniato il termine “raccolta dati mobile”. Da allora Mi-Corporation fornisce la tecnologia che consente al settore dei test, delle ispezioni e delle certificazioni di mobilitare e automatizzare l’acquisizione dati mission-critical e i relativi processi.

    La Mobile Impact Platform di Mi-Corporation fornisce un ricco e potente set di strumenti che consente alle organizzazioni di costruire soluzioni flessibili su misura che migliorano l’efficienza della forza lavoro, aumentano la produttività, riducono i costi e aumentano i profitti.

    Ma oltre a questo servizio la società è famosa per tutt’altro. Fondata nel 2010, Xiaomi è un produttore cinese che si vanta di “rendere la tecnologia di qualità accessibile a tutti”. Sono diventati famosi in tutto il mondo per i telefoni in stile “premium” che non costano una fortuna.

    E, anche se sono relativamente nuovi nel mercato degli smartphone, Xiaomi si trova a suo agio a competere con i grandi operatori. All’inizio di quest’anno, sono stati nominati come il quarto più grande fornitore di smartphone dietro a Samsung, Apple e Huawei – cosa davvero impressionante.

    La IPO di Xiaomi nel 2018

    Come produttore di smartphone Xiaomi Corp. ha presentato la sua offerta pubblica iniziale (IPO) all’inizio di maggio del 2018. La società con sede a Pechino, guidata dal co-fondatore e amministratore delegato Lei Jun, genera ricavi attraverso quattro segmenti di business primari:

    • smartphone,
    • Internet of Things (IoT) e prodotti lifestyle
    • servizi internet
    • altri servizi e prodotti aggiuntivi

    L’azienda ha ambiziosamente anticipato un valore aziendale di ben 100 miliardi di dollari durante la sua IPO. Il 9 luglio 2018, Xiaomi ha fatto il suo debutto alla Borsa di Hong Kong, chiudendo a 16,80 yuan (o 2,14 dollari), ottenendo così una capitalizzazione di mercato di circa 50 miliardi di dollari, che è la metà di quanto Jun aveva sperato quando la quotazione è stata annunciata.

    Al 19 luglio 2019, tale cifra di capitalizzazione di mercato è scesa ulteriormente, scendendo sotto i 28 miliardi di dollari. Il rapporto P/E della società è di 9,53.

    Xiaomi è stata fondata nel 2010, lanciando il proprio sistema operativo nel corso dello stesso anno e rilasciando i primi smartphone nel 2011. Il CEO Lei Jun ha fondato la società dopo aver venduto il suo fornitore di software Kingsoft Corp. ad Amazon.com Inc. (AMZN).

    Comprare azioni Xiaomi conviene?

    L’imprenditore seriale ha detto a Bloomberg che ciò che lo spinge maggiormente nel suo ruolo al timone del produttore di smartphone non sono i soldi che la sua azienda può guadagnare, ma piuttosto l’opportunità di essere al timone di un’azienda cinese e di “diventare il numero 1 al mondo”.

    Questo da realizzare al fianco di titani tecnologici nazionali come Alibaba Group (BABA) (prima di proprietà di Jack Ma), Tencent Holdings di Pony Ma e Baidu Inc. di Robin Li. (BIDU), oltre a colossi internazionali come Apple Inc. (AAPL). In pochi anni, Xiaomi è diventato il più grande produttore di smartphone in Cina.

    Tuttavia, le vendite sono crollate nel 2016, e l’azienda è scesa in classifica. Molti nel mondo tecnologico in rapida evoluzione pensavano che Xiaomi sarebbe crollata completamente. Contro ogni previsione, l’azienda è cresciuta a partire dal 2017, mentre le cifre di vendita e i ricavi sono aumentati da allora.

    Andamento altalenante? Ottimo per investire

    Ciononostante, il prezzo delle azioni di Xiaomi languisce molto al di sotto della sua IPO. Xiaomi aveva originariamente presentato una domanda di quotazione a Hong Kong e successivamente sperava di dividere l’offerta vendendo la metà delle azioni IPO agli investitori di Shanghai attraverso le ricevute di deposito cinesi.

    Il piano di quotazione nella Cina continentale è stato successivamente messo in attesa e la società non ha dato alcuna indicazione di quando ciò sarebbe avvenuto. Bloomberg ha riferito che gli ostacoli normativi hanno fatto sì che Xiaomi abbandonasse la quotazione sulla Cina continentale, mentre andava avanti con il suo debutto a Hong Kong.

    Secondo i risultati annuali per il 2018, Xiaomi ha generato circa 25,4 miliardi di dollari di fatturato, con un aumento del 52,6% rispetto al 2017. Circa due terzi dei ricavi della società provengono dal segmento degli smartphone.

    Nonostante i prezzi di Xiaomi siano molto altalenanti in borsa e ben al di sotto delle aspettative, il titolo è molto conveniente. Possiamo dirlo perché oggi si possono comprare azioni Xiaomi con strumenti derivati come i CFD.

    Il grande vantaggio con questo strumento è la possibilità di profittare dell’andamento di Xiaomi anche quando il titolo si muove al ribasso. Ciò significa poter profittare da qualsiasi movimento di mercato, infatti basta:

    • Comprare le azioni quando il titolo sale
    • Vendere quando il titolo scende

    Migliori piattaforme CFD per comprare azioni Xiaomi

    Abbiamo 3 eccellenti proposte per comprare azioni Xiaomi. Le 3 piattaforme che stiamo presentare sono gratuite e senza commissioni per investire in Xiaomi e molti altri titoli azionari internazionali.

    Comprare azioni Xiaomi con eToro

    Iniziamo parlando del broker online eToro. Questo broker permette a tutti i suoi utenti di aprire un conto demo completamente gratuito.

    A nostro parere questa potrebbe essere la soluzione ideale per iniziare a comprare azioni Xiaomi in totale sicurezza. In questo modo, infatti, andresti a prendere familiarità con gli strumenti di trading senza dover rischiare un euro.

    Così facendo, quando ci si sente pronti sarà possibile aprire un vero conto trader con cui raggiungere obiettivi finanziari.

    Tra le altre motivazioni che ci spingono a descrivere questo valido broker, rientra il fatto che eToro non impone nessun tipo di commissione sui trades effettuati.

    Non ci si trova a dover pagare commissioni salate per le singole operazioni. Il perché questo sia possibile è presto spiegato. Infatti, eToro va ad ottenere dei guadagni imponendo solamente il pagamento dello Spread.

    Lo Spread consiste nel differenziale di mercato tra il prezzo di acquisto e di vendita di alcuni beni.

    Inoltre, un altro motivo per cui potresti scegliere questo broker è dato dal fatto che eToro ti mette a disposizione uno strumento utilissimo, il Copy Trading.

    Con il Copy Trading hai la possibilità di copiare alla lettera gli investimenti dei migliori traders professionisti presenti in questa piattaforma.

    In tal modo, anche se non si dovessero possedere le conoscenze necessarie per avere successo investendo in Xiaomi, si avrebbero comunque ottime chance.

    Sei interessato al Copy Trading di eToro? Registrati gratis qui

    Comprare azioni Xiaomi con Trade.com 

    Tra le altre piattaforme che hanno attirato la nostra attenzione, nel corso del tempo, possiamo trovare Trade.com. Di cosa si tratta?

    Questo broker online si caratterizza per essere in possesso di una piattaforma fatta su misura per i traders. Inoltre, è in grado di permettere ai traders di investire su un imponente numero di titoli e asset.

    Chi avesse qualche dubbio riguardo al mondo del trading online può stare tranquillo. Il broker offre un’assistenza molto competente da contattare in qualsiasi momento.

    Trade.com è in possesso di tutte le necessarie autorizzazioni per poter fare trading online in piena sicurezza. Insomma, è chiaro che con Trade.com non si corre il rischio di essere truffati investendo.

    Ti consigliamo questo broker, inoltre, per il fatto che offre ai clienti, un ottimo conto demo gratuito.

    Grazie a questo, sarai in grado di apprendere con il tempo le basi del trading senza dover necessariamente mettere a rischio i tuoi capitali personali.

    Non sei in possesso di nessuna esperienza di trading o ti senti ancora impreparato per il grande salto? Allora questa è una ragione in più per scegliere Trade.com. Ti offre un eBook gratuito di trading online per imparare a negoziare.

    Clicca qui per ricevere ora il tuo corso di trading con Trade.com

    Comprare azioni Xiaomi con Plus500

    L’ultimo broker online della nostra lista che andremo a descrivere, è un broker che ci ha pienamente convinti nel corso del tempo.

    Stiamo parlando del broker online Plus500. Questo operatore si è dimostrato molto affidabile nei vari utilizzi con cui l’abbiamo testato.

    La piattaforma di Plus500 è molto valida, infatti è dichiaratamente user-friendly e intuitiva al massimo livello. Una buona piattaforma, non a caso, è un passo necessario per qualsiasi trader che vuole chiamarsi tale.

    Tra le sue offerte di punta Plus500 ha dalla sua il fatto di non imporre nessuna commissione per le operazioni che esegui. Il deposito minimo ammonta a soli 100€ e non è obbligatorio. La semplice iscrizione infatti è gratuita.

    Questo broker ti permette, inoltre, di usufruire della sua ottima piattaforma anche attraverso la sua app per smartphone e tablet. In questo modo potrai fare i tuoi movimenti in piena mobilità.

    Nel caso fossi agli inizi con il mondo del trading online non hai di che preoccuparti. Infatti, grazie al conto demo gratuito messo a disposizione per tutti i suoi utenti, Plus500 ti permette di operare senza spendere un euro.

    In ultima istanza puoi essere sicuro dell’affidabilità di Plus500. Non a caso, questo broker è in possesso di tutte le autorizzazioni e certificazioni per poter operare in Italia nel rispetto della legge. In questo modo puoi stare certo di non incorrere in truffe.

    Registrati su Plus500 gratis, clicca qui.

    Il modello di business di Xiaomi

    Al suo punto più basso nel 2016, Xiaomi ha visto le vendite di smartphone scendere a 41 milioni, contro i 70 milioni registrati nel 2016. Il suo fondatore miliardario, che è stato soprannominato “lo Steve Jobs della Cina”, ha deciso che la sua azienda avrebbe venduto molto di più degli smartphone.

    Inizialmente, Xiaomi si era finanziata con la vendita di prodotti hardware e servizi online, come molti dei suoi colleghi nell’era di internet. L’azienda ha generato gran parte dei suoi ricavi dalle vendite di dispositivi a basso margine di profitto, mentre la maggior parte dei suoi profitti proveniva dalla sua attività di servizi online.

    Le sue centinaia di prodotti, come scooter di marca, caricabatterie, purificatori d’aria, valigie e smartphone, funzionano come piattaforme per servizi come il cloud storage, fornendo anche un abbonamento mensile per migliaia di ore di spettacoli televisivi, film, giochi e altre offerte.

    Altri servizi includono un servizio online redditizio che fornisce piccoli prestiti agli utenti del telefono Xiaomi, alimentato da un motore di intelligenza artificiale di nuova generazione che valuta il merito di credito.

    Nel mezzo dei momenti più difficili di Xiaomi, il management ha deciso di aggiungere una “terza gamba” per creare il modello di business unico dell’azienda. Il produttore di smartphone ha iniziato a mettersi sull’offensiva con investimenti in centinaia di startup, con l’obiettivo di costruire una presenza fisica al dettaglio ben oltre l’ambito della vendita di smartphone.

    L’obiettivo era quello di creare un ecosistema di startup partner che offrissero una gamma diversificata di prodotti tecnologici e per la casa connessi a internet.

    Il business degli smartphone di Xiaomi

    Xiaomi continua a realizzare la maggior parte delle sue entrate sui telefoni, che generano cospicue entrate per unità e rappresentano il 65% delle entrate totali. I ricavi degli smartphone sono aumentati di circa il 41% dal 2017 al 2018; nel 2018, la società ha venduto poco meno di 119 milioni di unità di smartphone.

    Mentre la grande maggioranza di questi telefoni è ancora venduta in Cina, anche le cifre delle vendite internazionali di smartphone dell’azienda hanno continuato a crescere.

    Il business “dell’internet delle cose” e dei prodotti di Xiaomi

    Le vendite di altri gadget hanno rappresentato circa il 25% delle entrate nel 2018, pari a circa 6,4 miliardi di dollari.

    Questo segmento comprende un’ampia varietà di prodotti compatibili con Internet, come smart TV, scooter elettrici, aspirapolvere, macchine fotografiche, specchietti retrovisori e altro ancora.

    Le entrate derivanti dalla vendita di smart TV e laptop sono state particolarmente forti; sono quasi raddoppiate dal 2017 al 2018.

    Il business dei servizi Internet di Xiaomi

    Le applicazioni e i servizi precaricati hanno rappresentato circa il 9,1% delle entrate, pari a circa 2,3 miliardi di dollari, nel 2018. Il segmento dei servizi Internet di Xiaomi comprende anche pubblicità e altri servizi.

    L’attenzione di Xiaomi per i dispositivi domestici connessi a Internet è dovuta alle partnership con decine di startup ed è stata vista come una componente chiave del rinnovato successo dell’azienda negli ultimi anni.

    Previsioni azioni Xiaomi

    Andando avanti, Xiaomi cerca di spostare la sua fiducia dal suo mercato nazionale sempre più saturo e verso i clienti internazionali.

    L’azienda ha investito 4 miliardi di dollari nel suo ecosistema di partner cinesi e ha anche dichiarato l’obiettivo di investire un altro miliardo di dollari in partnership simili con 100 startup in India, il suo più grande mercato al di fuori della Cina.

    L’azienda continua a stabilire nuove partnership strategiche per rafforzare l’utilizzo dei propri dispositivi IoT da parte dei clienti; al 31 dicembre 2018, erano in uso quasi 151 milioni di dispositivi Xiaomi IoT. Con la partnership dell’azienda con la svedese Homegoods e IKEA, è probabile che questo numero continui a crescere.

    Leggi anche gli approfondimenti per comprare azioni Amazon o comprare azioni PetroChina.

    Un futuro con l’IA

    Xiaomi ha inoltre concentrato i suoi sforzi sull’espansione delle sue capacità nel campo dell’intelligenza artificiale per quanto riguarda i suoi dispositivi IoT, oltre che nel tentativo di migliorare l’esperienza dell’utente.

    Quali sono le sfide più importanti di Xiaomi?

    Sebbene Xiaomi abbia già superato sfide significative negli ultimi anni, poiché ha essenzialmente riportato in vita le sue vendite telefoniche e altre attività, ci sono sempre nuove minacce.

    Il mercato tecnologico cinese è sempre più saturo e i telefoni a prezzi accessibili di Xiaomi, un tempo un punto di riferimento per la qualità e il prezzo, si trovano ora ad affrontare una forte concorrenza.

    L’azienda deve inoltre continuare a fornire una varietà e una qualità di prodotti stellare ai clienti sia sul mercato interno che all’estero, altrimenti questi clienti potrebbero benissimo portare il loro business altrove.

    Oltre alle questioni legate alla concorrenza e al passo con il rapido progresso tecnologico, Xiaomi si trova ad affrontare diverse altre minacce, tra cui i problemi di sicurezza informatica per i suoi clienti, i pericoli relativi alla fornitura dei componenti necessari per la costruzione dei suoi prodotti e altro ancora.

    Leggi anche gli approfondimenti per comprare azioni Microsoft o comprare azioni Adobe.

    Conclusioni su Xiaomi

    Ad oggi poche aziende sul mercato cinese possono competere con il colosso Xiaomi. Abbiamo visto che le sfide sono tante, ma che il titolo ha sempre lottato e si è sempre ripreso.

    Nonostante i dubbi per il futuro investire in Xiaomi oggi può essere una buona idea. Comprare azioni Xiaomi con i CFD infatti permette di fare profitti a prescindere dai destini aziendali. Se il prezzo delle azioni cresce infatti, si può guadagnare comprandole. Se invece dovesse crollare basta aprire un’operazione di vendita allo scoperto.

    Comprare azioni Xiaomi
    Comprare azioni Xiaomi conviene?

    Il titolo cinese è uno dei migliori sul suo mercato. Nonostante qualche battuta d’arresto è ancora oggi molto competitivo e può rientrare tranquillamente in un portafoglio di investimento.

    Dove comprare azioni Xiaomi?

    Non è certo necessario recarsi in cima per entrare in possesso di questo titolo. Oggi si può negoziare Xiaomi direttamente online grazie alle piattaforme di trading CFD.

    Previsioni Xiaomi 2020?

    L’azienda ha molte sfide davanti a se come quella di un mercato saturo. Si prevede che tenterà di spostarsi nel mercato estero per cercare di aumentare margini e vendite.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento