Criptovalute

Comprare Bitcoin in contanti

Comprare Bitcoin in contanti conviene? Per l’acquisto di Bitcoin in contanti esistono alcuni modi, paralleli anche a solide alternative. Infatti, comprare BTC con denaro contante, significa avere a disposizione del contante tra le mani, dunque potrebbe essere un rischio sia per chi compra che per chi acquista.

Diciamo subito la verità: comprare Bitcoin in contanti non rientra certo tra le pratiche suggerite da chi segue alla lettera le regole per investire in Bitcoin: il primo requisito di ogni transazione in criptovalute è infatti la sicurezza. Per questo motivo, piuttosto che comprare Bitcoin in contanti, gli esperti consigliano di usare piattaforme sicure e affidabili come eToro. Ma andiamo con ordine.

Iniziamo il nostro discorso su come comprare Bitcoin con un esempio. Basta immaginare una persona X che ha deciso di vendere e un’altra persona Y che invece si presenta con una somma in contanti: come fa la persona X ad esser certa che si tratti di denaro pulito? Ovviamente per “pulito” si intende per prima cosa vero (non falso), e poi anche che non proviene da attività illecite.

E questo non è l’unico rischio che si corre quando si decide di comprare Bitcoin in contanti: in alcuni casi, negli Stati Uniti il tentativo di acquistare Bitcoin in contanti si è concluso con una coltellata o un colpo di pistola. Il presunto venditore di Bitcoin ha invitato la sua vittima in qualche ghetto e poi, invece di consegnare i Bitcoin, ha ferito il compratore, portandosi via tutto il contante.

Se si sta dunque un modo di comprare BTC in maniera rapida e veloce, si potrebbe ad esempio valutare l’idea di comprare bitcoin con Postepay, usando una piattaforma molto nota che acconsente per l’appunto l’uso della carta di debito di Poste Italiane come mezzo di pagamento.

Tra le migliori piattaforme online per comprare Bitcoin possiamo ricordare eToro e 24option. Si tratta di piattaforme assolutamente sicure e affidabili perché operano con l’autorizzazione delle autorità competenti.

Le piattaforme autorizzate sono sottoposte alla vigilanza da parte delle autorità di ciascun paese europeo (in Italia è la CONSOB che ha questo compito). Grazie a questa piattaforme è possibile utilizzare strumenti più sicuri per comprare Bitcoin, come ad esempio una carta di debito o di credito, Paypal o il bonifico bancario.

L’acquisto di bitcoin, meglio Postepay o contanti?

La prima distinzione che bisogna fare in campo di acquisto del Bitcoin, è se convenga di più comprare con Postepay o con contanti. Vale dunque la pena fare una disamina delle due modalità.

Tra i vantaggi dell’acquisto di bitcoin in contanti, vi è di certo la possibilità di rimanere nell’anonimato, evitando così ogni tipo di controllo fiscale.

Tuttavia, un consiglio, (dato per ovvie ragioni etiche) è quello di restare nell’ambito della legalità, rispettando le eventuali normative del paese di provenienza, non solo per le operazioni con bitcoin, ma in generale per qualsiasi pratica finanziaria. Se si opera legalmente, si opera più tranquilli e non si ha il rischio di inciampare in problemi seri che mettano in allerta la giustizia.

Tra i vantaggi di acquistare bitcoin con Postepay, invece, c’è dunque il fatto di evitare di “giocare” con denaro in contanti, anzi al contrario si va a contrattare in modo totalmente digitale, passando il valore dei bitcoin sulla propria carta, discretamente protetta. Inoltre, per avere una carta Postepay occorre davvero pochissimo tempo.

In questo contesto parliamo di Postepay perché è uno degli strumenti più accessibili anche a chi non possiede una carta di credito tradizionale.

Bitcoin acquisto attraverso una carta Postepay

Per l’acquisto di bitcoin con Postepay, si possono seguire ben due modi, uno tramite Coinbase e tramite exchange, oppure con una piattaforma di trading criptovalute CFD.

I CFD sono uno strumento estremamente potente e flessibile. Una delle caratteristiche più interessanti dei CFD è che consentono di ottenere un profitto sia quando il valore del Bitcoin sale sia quando scende (vedremo più avanti come funzionano nel dettaglio):

Una prima analisi riguarda il metodo della exchange. Sulle piattaforme exchange “pure” si possono fare acquisti di bitcoin o scambiare anche altre valute digitali.

Su Coinbase è possibile fare acquisti fino a 150 euro di Bitcoin con Postepay, tutte le settimane. Stessa cosa vale per ogni altro tipo di carta di credito o debito, per le quali esiste anche una commissione fissa del 2,99% sugli acquisti.

Per comprare BTC con Postepay su Coinbase si può procedere nel modo seguente:

  • Aprire un conto su Coinbase
  • Collegare la carta aggiungendola al proprio profilo
  • Verificare la propria identità con Coinbase
  • Acquistare Bitcoin con la propria Postepay

Comprare Bitcoin con i CFD

CFD è l’acronimo di contratto per differenza: si tratta di uno strumento finanziario facilissimo da usare, sicuro ed estremamente conveniente.

Il valore del CFD sul Bitcoin è uguale a quello del Bitcoin. Chi opera con una piattaforma CFD invece di comprare il Bitcoin direttamente, compra il CFD sul Bitcoin.

E’ una complicazione in più? Assolutamente no. Per prima cosa, per chi usa una delle migliori piattaforme CFD è molto facile operare (ne parliamo a fondo in questo articolo). In secondo luogo, i vantaggi dei CFD sono veramente tanti.

Il vantaggio più grande è che è possibile sia comprare Bitcoin che venderlo allo scoperto. Comprare Bitcoin significa guadagnare quando il valore sale. La vendita allo scoperto, invece, è un’operazione speculativa che genera un profitto quando il prezzo del Bitcoin scende. In pratica, grazie ai CFD è possibile guadagnare con Bitcoin sia quando il prezzo sale che quando scende.

Ma i vantaggi dei CFD non finiscono qui: grazie a questo strumento finanziario è possibile acquistare Bitcoin senza pagare commissioni. Inoltre, è possibile applicare una leva finanziaria per moltiplicare ulteriormente i profitti.

Decisamente più conveniente rispetto all’acquisto di Bitcoin in contanti (spesso l’incontro per comprare Bitcoin in contanti al di fuori di ogni regola finisce male, molto male).

Comprare Bitcoin con eToro

Una delle piattaforme in assoluto più convenienti e semplici da usare per chi vuole comprare Bitcoin è eToro. Si tratta di una piattaforma sicura e affidabile, particolarmente intuitiva da usare. Il successo di eToro è incredibile, sia a livello europeo che a livello italiano, molte volte eToro è la prima piattaforma usata per comprare Bitcoin.

Il bello di eToro è che è possibile copiare, in modo completamente automatico e senza costi, quello che fanno i migliori investitori.

Esiste un software brevettato, chiamato Copytrading, che consente di individuare molto facilmente gli investitori che nel passato hanno ottenuto i profitti più elevati con il rischio più basso.

Copiare questi investitori (Popular Investor) presenta due vantaggi principali: si possono ottenere da subito risultati spettacolari, anche se si è all’inizio con le criptovalute, e si può imparare facilmente osservando quello che fanno i migliori investitori.

Clicca qui per iscriverti gratis su eToro.

Comprare Bitcoin con 24option

24option è l’altra grande alternativa per chi vuole comprare Bitcoin senza errori, anche senza nessuna esperienza. 24option è particolarmente semplice ed intuiva. E’ facile da usare anche perché tutti gli iscritti ricevono un’assistenza telefonica gratuita da parte di veri esperti di Bitcoin.

Grazie alle indicazioni precise di questi esperti, sbagliare è davvero impossibile.

Chi vuole approfondire ha la possibilità di scaricare gratuitamente un ebook con una guida agli investimenti speculativi davvero eccezionale. Questa guida è stata scaricata centinaia di migliaia di volte negli ultimi mesi.

Come mai un successo così strepitoso?  Per prima cosa, perché si tratta di una guida gratuita al 100% mentre altre guide sono a pagamento (costano tanto). In secondo luogo, perché è veramente una guida semplice da studiare, persino per un principiante che non sa nulla di Bitcoin (e magari stava pensando di comprare Bitcoin in contanti).

In terzo luogo, perché è una guida che non fa perdere tempo con la teoria ma spiega, in modo chiaro e dettagliato, come si fa a guadagnare con Bitcoin e con tutti gli altri asset finanziari. Puoi scaricare l'ebook di 24option cliccando qui.

I vantaggi di 24option non sono ancora finiti: giusto per fare un altro esempio, segnaliamo che 24option mette a disposizione una piattaforma demo con cui è possibile fare esperimenti usando denaro virtuale (simulazione). In questo modo si può accumulare facilmente esperienza per poi andare a colpo sicuro quando si inizia a fare sul serio.

Puoi iscriverti gratis su 24option cliccando qui.

L’acquisto di Bitcoin in banca

Se ci si reca in banca per comprare bitcoin in contanti non si otterrà (ovviamente) nessun risultato. Dopo tutto Bitcoin è nato in netto contrasto con le banche, almeno con quelle tradizionali.

Viceversa, si potrebbe invece decidere di usare il proprio numero di conto corrente o meglio la carta di credito per operare sulle piattaforme CFD (abbiamo parlato di due tra le migliori, eToro e 24option, ma ce ne sono anche molte altre).

Nel caso non si abbia una carta, un modo molto veloce di acquistare BTC, con tempi organizzativi più bassi di un acquisto in contanti, è andare a richiedere una nuova carta o una Postepay.

I tempi sono rapidi e in un batter d’occhio si avrà una carta o un numero di carta da usare per ricaricarla e per comprare bitcoin online su exchange o piattaforme di contrattazione (meglio la seconda opzione, più sicura).

Acquistare Bitcoin, preferire Paypal conviene?

Comprare Bitcoin con Paypal conviene? Per quel che concerne Paypal il discorso è simile a quello di Postepay, Paypal garantisce transazioni rapide, sicure ed efficaci. Le migliori piattaforme per acquistare Bitcoin come 24option ed eToro accettano Paypal.

Comprare bitcoin con carta di credito quanto conviene

Quindi, dopo tutti questi preamboli, la scelta di fare acquisti di bitcoin con carta di credito o con Paypal potrebbe essere di fatto l’alternative migliore. Questo perché i tempi sono di gran lunga più brevi, così come le commissioni richieste.

Inoltre, nulla viene fatto di nascosto o senza controlli, e per di più non si è costretti a presentarsi o accettare delle banconote che, tra l’altro, possono essere di dubbia o misteriosa provenienza.

Acquisto di Bitcoin con Bitboat

Se proprio si ha l’ intenzione di comprare bitcoin in contanti, ci sono alcune soluzioni che risultano essere perfette per chi vuol fare acquisti di BTC. Ad esempio, si potrebbe visitare il sito Bitboat, una società con sede a Londra e che opera in Europa così come in Italia, che permette di scegliere l’importo, pagare in tabaccheria e ricevere i Bitcoin.

Bitboat si interfaccia a numerosi “vendors” (fornitori), tentando di dare una costante disponibilità, il tutto volendo amplificare di volta in volta il loro parco venditori. Per essere messi in vendita, i Bitcoin devono essere depositati in un loro wallet, offline, con l’escrow permesso direttamente dalla piattaforma Bitboat.

Lo stesso sito dà infatti la massima correttezza e la massima chiarezza delle transazioni. Da oggi è possibile cominciare trading in borsa in modalità demo gratuita con questa piattaforma leader, nota in tutto il mondo e autorizzata in Italia dalla CYSEC.

Regole per acquistare Bitcoin in contanti

Chi, malgrado tutto, decidesse di acquistare Bitcoin in contanti deve seguire delle scrupolose regole di sicurezza. In gioco non ci sono solo i soldi, c’è proprio la sicurezza personale. Moltissimi tentativi di acquistare Bitcoin in contanti si sono conclusi con furti e, in qualche caso, ferimento.

E’ sempre opportuno, quindi, eseguire acquisti di questo tipo con importi estremamente limitati. Gli esperti consigliano, inoltre, di comunicare sempre ad un famigliare o amico il luogo preciso dell’incontro e l’identità della controparte.

Il luogo scelto dovrebbe essere estremamente sicuro, ad esempio un bar situato in un quartiere sicuro. Andare a comprare Bitcoin in contanti in un ghetto o in un campo nomadi abusivo non è una scelta intelligente (e di sicuro finisce male).

In conclusione

L’acquisto di Bitcoin in contanti non è una pratica consigliata perché non garantisce nessun tipo di sicurezza. Se di solito quando parliamo di sicurezza ci riferiamo alle transazioni economiche (sicurezza significa non perdere soldi) in questo caso il concetto è molto più drammatico: parliamo proprio della sicurezza fisica!

E’ molto più conveniente utilizzare piattaforme online per comprare Bitcoin, in questo articolo ne abbiamo presentate un paio (eToro e 24option) che offrono servizi eccezionali anche per i principianti ma effettivamente ce ne sono tante, qui trovi l’elenco completo delle piattaforme sicure per comprare Bitcoin.

1 Commento
  • Comprare Bitcoin in contanti assomiglia alla bravata che fece Lele Mora che voleva comprare champagne costoso (sottocosto) in un campo nomadi e finì derubato e pestato a sangue da un gruppo di nomadi che poi non si sono fatti nemmeno un giorno di carcere, dopo tutto non si capisce bene che cosa bisogna fare per andare in carcere in Italia se si nasce con il colore della pelle e le tradizioni culturali giuste (anzi un giorno vivremo tutti così!1).

    Insomma, comprare Bitcoin in contanti è una pazzia, molto meglio farlo con 24option che è sicuro, affidabile e non ti deruba, anzi ti fa guadagnare

Lascia un commento