Criptovalute

Comprare Bitcoin in contanti

Comprare Bitcoin in contanti conviene? Per l’acquisto di Bitcoin in contanti esistono alcuni modi, paralleli anche a solide alternative. Infatti, comprare BTC con denaro contante, significa avere a disposizione del contante tra le mani, dunque se la transazione non è di piccola rilevanza, avere tanti soldi con sè diventa un rischio, sia per chi acquista, sia per chi vende.

Iniziamo il nostro discorso su come comprare Bitcoin con un esempio. Basta immaginare una persona X che ha deciso di vendere e un’altra persona Y che invece si presenta con una somma in contanti: come fa la persona X ad esser certa che si tratti di denaro pulito? Ovviamente per “pulito” si intende per prima cosa vero, e poi anche che non proviene da attività illecite.

E questo non è l’unico rischio che si corre quando si decide di comprare Bitcoin in contanti: in alcuni casi, negli Stati Uniti il tentativo di acquistare Bitcoin in contanti si è concluso con una coltellata o un colpo di pistola. Il presunto venditore di Bitcoin ha invitato la sua vittima in qualche ghetto e poi, invece di consegnare i Bitcoin, ha ferito il compratore, portandosi via tutto il contante.

Se si sta dunque un modo di comprare BTC in maniera rapida e veloce, si potrebbe ad esempio valutare l’idea di comprare bitcoin con Postepay, usando una piattaforma di trading molto nota che acconsente per l’appunto l’uso della carta di debito di Poste Italiane come mezzo di pagamento. Si tratta ovviamente della piattaforma di trading Plus500 (clicca qui per sito ufficiale).

 

L’acquisto di bitcoin, meglio Postepay o contanti?

La prima distinzione che bisogna fare in campo di acquisto del Bitcoin, è se convenga di più comprare con Postepay o con contanti. Vale dunque la pena fare una disamina delle due modalità.

Tra i vantaggi dell’acquisto di bitcoin in contanti, vi è di certo la possibilità di rimanere nell’anonimato, evitando così ogni tipo di controllo fiscale. Tuttavia, un consiglio, (dato per ovvie ragioni etiche) è quello di restare nell’ambito della legalità, rispettando le eventuali normative del paese di provenienza, non solo per le operazioni con bitcoin, ma in generale per qualsiasi pratica finanziaria. Se si opera legalmente, si opera più tranquilli e non si ha il rischio di inciampare in problemi seri che mettano in allerta la giustizia.

Tra i vantaggi di acquistare bitcoin con Postepay, invece, c’è dunque il fatto di evitare di “giocare” con denaro in contanti, anzi al contrario si va a contrattare in modo totalmente digitale, passando il valore dei bitcoin sulla propria carta, discretamente protetta. Inoltre, per avere una carta postepay occorre davvero pochissimo tempo.

Bitcoin acquisto attraverso una carta Postepay

Per l’acquisto di bitcoin con postepay, si possono seguire ben due modi, uno tramite Coinbase e tramite exchange, oppure con una piattaforma di trading criptovalute CFD, che permette di raggiungere determinati risultati economici sia in base ai rialzi del prezzo, sia in base ai ribassi del prezzo del BTC. Questo significa che, i CFD permettono di raggiungere risultati anche in base alle proprie previsioni al ribasso.

Una prima analisi riguarda il metodo della exchange. Sulle piattaforme exchange “pure” si possono fare acquisti di bitcoin o scambiare anche altre valute digitali.

Su Coinbase è possibile fare acquisti fino a 150 euro di Bitcoin con Postepay, tutte le settimane. Stessa cosa vale per ogni altro tipo di carta di credito o debito, per le quali esiste anche una commissione fissa del 2,99% sugli acquisti.

Per comprare BTC con Postepay su Coinbase si può procedere nel modo seguente:

  • Aprire un conto su Coinbase
  • Collegare la carta aggiungendola al proprio profilo
  • Verificare la propria identità con Coinbase
  • Acquistare Bitcoin con la propria Postepay

Volendo poi esaminare le piattaforme di trading CFD Bitcoin, ce ne sono di varie, ma tra le più popolari vi è sicuramente eToro (clicca qui per il sito ufficiale).

Acquistare bitcoin su eToro è una manovra veloce e facile, e in particolare consente di avere il pieno controllo del prezzo, perché non è una volontà di un privato ma si acquistano BTC in base al valore reale praticato dal mercato valutario.

Un secondo vantaggio, che è altrettanto importante, è la possibilità di osservare l’andamento del prezzo e acquistate bitcoin al valore più basso della giornata o del momento.

Altro vantaggio, una volta ottenuti i bitcoin, non si pagherà la commissione che solitamente è dovuta ai miners per spostare la criptovaluta da un wallet all’altro. Quanto è stato comprato puoi essere direttamente gestito su eToro.

Con i CFD si possono aprire posizioni al rialzo (acquista) e al ribasso (vendi). Si può quindi sfruttare la propria previsione di mercato per cercare di ottenere proporzionali profitti in base alla variazione della quotazione verificatasi sul mercato.

L’acquisto di bitcoin in banca

Se ci si reca in banca per comprare bitcoin in contanti non si avrà un gran ricavo. Viceversa, si potrebbe invece decidere di usare il proprio numero di conto corrente o meglio la carta di credito per operare sulle piattaforme di trading.

Nel caso non si abbiauna carta, un modo molto veloce di acquistare BTC, con tempi organizzativi più bassi di un acquisto in contanti, è andare a richiedere una nuova carta o una Postepay. I tempi sono rapidi e in un batter d’occhio si avrà una carta o un numero di carta da usare per ricaricarla e per comprare bitcoin online su exchange o piattaforme di contrattazione.

Acquistare bitcoin, preferire Paypal conviene?

Comprare Bitcoin con Paypal conviene? Per quel che concerne Paypal il discorso è simile a quello di Postepay, Paypal garantisce transazioni rapide, sicure ed efficaci. Le migliori piattaforme per acquistare Bitcoin come Plus500 ed eToro accettano Paypal.

Comprare bitcoin con carta di credito quanto conviene

Quindi, dopo tutti questi preamboli, la scelta di fare acquisti di bitcoin con carta di credito o con Paypal potrebbe essere di fatto l’alternative migliore. Questo perché i tempi sono di gran lunga più brevi, così come le commissioni richieste.

Inoltre, nulla viene fatto di nascosto o senza controlli, e per di più non si è costretti a presentarsi o accettare delle banconote che, tra l’altro, possono essere di dubbia o misteriosa provenienza.

Acquisto di Bitcoin con Bitboat

Se proprio si ha l’ intenzione di comprare bitcoin in contanti, ci sono alcune soluzioni che risultano essere perfette per chi vuol fare acquisti di BTC. Ad esempio, si potrebbe visitare il sito Bitboat, una società con sede a Londra e che opera in Europa così come in Italia, che permette di scegliere l’importo, pagare in tabaccheria e ricevere i Bitcoin.

Bitboat si interfaccia a numerosi “vendors” (fornitori), tentando di dare una costante disponibilità, il tutto volendo amplificare di volta in volta il loro parco venditori. Per essere messi in vendita, i Bitcoin devono essere depositati in un loro wallet, offline, con l’escrow permesso direttamente dalla piattaforma Bitboat.

Lo stesso sito dà infatti la massima correttezza e la massima chiarezza delle transazioni. Da oggi è possibile cominciare trading in borsa in modalità demo gratuita con questa piattaforma leader, nota in tutto il mondo e autorizzata in Italia dalla CYSEC

Lascia un commento