Conseguenze nel Mercato dell’Oro dopo il meeting della FED

andamento oro

I prezzi dell’oro non si sono mossi più di tanto dopo l’annuncio della Federal Reserve, annuncio che ha portato la più importante Banca al mondo a mantenere il tasso d’interesse sugli stessi livelli. La Fed sono quasi 10 anni che non innalza più i tassi, mantenendo una guida prettamente dovish.

Plus500
Plus500 ti mette a disposizione il miglior conto per investire sull’oro: clicca qui per aprire gratuitamente il tuo conto con 7.000 euro di bonus in regalo

I commercianti stanno monitorando i commenti da una serie di relatori della Federal Reserve che stanno smuovendo i mercati grazie alla loro intenzione di comunicare le decisioni della Federal Reserve, suggerendo cosa aspettarsi nel breve periodo. A A causa della preoccupazione per le turbolenze delle economie globali, la volatilità dei mercati azionari e l’inflazione è pressoché nulla, la Federal Reserve ha deciso giovedì contro l’aumento dei tassi di interesse e ha lasciato il suo obiettivo di tasso di interesse invariato da zero, a 0,25%. Le proiezioni rilasciate insieme con la dichiarazione suggeriscono che alcuni membri della Fed vogliono ritardare l’innalzamento dei tassi nel prossimo anno, anche se la maggior parte ancora continuano a prevedere un rialzo dei tassi entro la fine del 2015. L’argento si sta muovendo principalmente in base ai movimenti dell’oro, sempre sopra a 15 dollari. Il platino è invece caduto di un dollaro, sempre sopra a 972.

Petrolio 45.79 -0.65 -1.40% Oro 1129.75 -2.10 -0.19% Gas 2.60 0.03 1.09% Argento 15.02 -0.14 -0.92% Grano 492.25 -3.75 -0.76% Caffè 116.58 -0.13 -0.11%

L’oro è stato scambiato in una range abbastanza stretto durante il mese di settembre, in quanto c’è stata l’incertezza sul da farsi della Fed che ha influenzato enormemente questo mercato. Un innalzamento dei tassi avrebbe inevitabilmente portato l’oro a crollare, innalzando la forza del dollaro. Così non è stato in quanto la Fed ha mantenuto i tassi inalterati, sostenendo quindi il dollaro.

In mattinata la liquidità del trading è stata sottile durante le ore asiatiche, a causa di una festa di tre giorni in Giappone. Le borse asiatiche hanno seguito Wall Street al ribasso questo lunedì, dopo la decisione della Fed di mantenere i tassi di interesse ai minimi storici, decisione che ha sollevato nuove preoccupazioni circa la crescita a livello mondiale, in particolare in Cina.

I rendimenti del debito europeo e US sono caduti. Le Borse asiatiche sono salite martedì e il dollaro è rimasto stabile, in quanto i mercati statunitensi si sono ripresi e la Banca centrale europea si è dichiarata disposta ad allentare la politica monetaria ulteriormente, rendendo quindi i lingotti del metallo giallo come possibile fattore di hedging.

One Response to Conseguenze nel Mercato dell’Oro dopo il meeting della FED

  1. Peppino ha detto:

    Ottimo articolo come sempre, per come vanno le cose consiglio a tutti di procurarsi un bel po’ di oro fisico e custodirlo gelosamente in paesi con certezza del diritto e protezione della proprietà privata. Insomma, in Svizzera. E che sia oro fisico perché non si sa mai quello che potrà succedere a breve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *