Cos’è il profit warning e perché utilizzarlo nel trading CFD

Profit warning è un termine che è difficile da accettare per gli investitori e che è di facile definizione, in quanto sono le stesse parole a descriverne il significato.

Quando si dice profit warning si fa riferimento dunque, ad un allarme sui profitti lanciato da parte di una società.

Il profit warning viene emesso quindi dalla stessa azienda interessata la quale fa comunicazione al mercato che le previsioni fatte in precedenza sugli utili non potranno essere rispettate.

Le cause del profit warning sono tra le più variegate. Ci sono moltissimi motivi per cui, una società, arriva ad un punto in cui si rende conto che le stime sugli utili non verranno più rispettate a causa di un peggioramento sul mercato della propria situazione. Tale comunicazione avviene attraverso appunto un profit warning sui conti.

Cosa significa profit warning per un investitore si può capire facilmente. Quando arriva l’allarme immediato, gli azionisti hanno una scontata reazione: vendono.

Se non ci si aspetta il profit warning, il sell-off è scontato. Se invece vi è un sentore che si verifichi il profit warning, magari perchè gli analisti avevano già fatto delle anticipazioni, allora il valore dell’azione non riceve calo più di tanto. O in un caso o nell’altro, comunque, il profit warning diventa un segnale di trading da non lasciarsi scappare.

Ovviamente è strettamente necessitò informarsi su cosa sia e come funzioni il profit warning. Questo sia nel caso in cui si è azionisti sia se si è un trader.

Per chi è abituato ad investire in azioni con il trading di CFD, allora è interessante capire il ruolo del profit warning. Scopriamo insieme tutto ciò che bisogna sapere sul profit warning.

Cos’è il Profit warning

Il profit warning è un allarme lanciato su profitti pronosticati da una società. Può succedere che, rispetto a iniziali stime immesse sul mercato, una società si accorga di non essere nelle condizioni di raggiungere quelle previsioni di utile.

Dinanzi a questa circostanza la società si vede dunque costretta a dare appunto un allarme circa i profitti. Il mercato viene avvertito del taglio delle previsioni sull’utile in virtù di un peggioramento del contesto.

Dare comunicazione di un taglio delle stime rispetto a quelle iniziali rappresenta la base del rapporto di fiducia tra l’azienda e i suoi azionisti e/o investitori.

Le conseguenze di un profit warning

Per quanto riguarda l’andamento in borsa del titolo, è cosa ovvia che un profit warning comporti un deprezzamento del valore dell’azione. Di solito, qualora il mercato non si aspetti l’arrivo di un allarme sui profitti, la quotazione della società andrà immediatamente a picco.

In una situazione del genere si avrà sell-off o anche panic-selling, ossia si verificherà una delle conseguenze più istantanee del profit warning. A volte le vendite si presentano come immotivate e irrazionali. In altri termini si avrà una corsa a liberarsi di quell’azione che è più dipendente da fattori psicologici piuttosto che da un’analisi obiettiva.

Non è dunque una coincidenza se, spesso, in seguito al crollo in borsa provocato da un profit warning accada di riflesso un rimbalzo del valore dell’azione stessa. Perciò non si deve mai dimenticare che quando si parla di conseguenze di un profit warning il riferimento non va solo alla società che ha dato l’allarme sui profitti. Anzi spesse volte, in borsa, subiscono un crollo sia le azioni della società che ha dato l’allarme sia quelle dei suoi competitor.

Le conseguenze del profit warning possono superare anche i confini nazionali, nel senso che un allarme dato da una società X tedesca che opera in un certo ambito di mercato, incide anche sul crollo delle azioni dei suoi competitor europei.

Che fare davanti un Profit warning

La cosa principale che bisogna fare se arrivano dei profit warning (e magari la comunicazione inerisce ad un’azione su cui si tiene aperta una posizione long) è di non farsi prendere dal panico.

Come tutti gli accadimenti di borsa anche il profit warning potrebbe essere serenamente gestito, basta mantenere la razionalità. Di certo stare calmi davanti ad una posizione aperta su un titolo che ha lanciato un profit warning è cosa un po’ dura,ma diciamo pure che piangere su latte versato nemmeno ha tanto senso.

Ecco quindi che in caso di un profit warning è utile piuttosto agire in modo subitaneo, prendendo due delle strade che ti si aprono davanti. E infatti o si esce dalla posizione completamente oppure si vende solo una parte delle azioni. In teoria si potrebbe pure rimanere inerme sul long ma, un atteggiamento simile risulterebbe solamente controproducente.

Di solito, dopo un profit warning o si vende del tutto o si vende in parte, e anche se decidere richiederebbe del tempo, bisogna agire in maniera tempestiva, perché il tempo per fare i dovuti passi in presenza di un allarme sui profitti è molto limitato.

Nel caso cui si è in possesso di alcuni CFD strettamente correlati alle azioni che hanno subito l’onda d’urto del profit warning, si potrebbe, ad esempio, sentire il parere di altri traders che hanno delle posizioni aperte sul medesimo asset.

Tutto ciò è molto più facile se si opera su un broker di social trading come eToro che consente appunto di avere scambi di opinioni con altri traders. Nel caso in cui non si è indecisi sul da farsi, grazie proprio ad eToro, e soprattutto di copiare semplicemente le mosse dei migliori traders. Utilizzare il social trading di eToro è completamente gratuito ed automatico, è sufficiente selezionare i migliori investitori in base ai profitti ottenuti nel passato. Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

Profit warning: si può fare trading?

Aneddoti passati su situazioni di profit warning hanno dimostrato che la ritirata non è sempre la tecnica migliore, ma in caso di allarme si potrebbe entrare in maniera short sul titolo. Grazie al trading di CFD sulle azioni si potrebbe infatti ottenere un forte profitto.

Questo sta a dare prova che di certo il profit warning può rappresentare un’occasione ideale per fare trading. Importante è essere in possesso di un conto attivo su una piattaforma trading sicura, come eToro e in particolare bisogna essere molto determinati e razionali. P

Per fare trading di CFD su azioni di un titolo oggetto di profit warning bisogna poter raccogliere in tempo davvero brevi quante più informazioni possibili e veritiere su quello specifico asset. Ovviamente, OK tanta determinazione ma niente enfasi che subito tende a trasportarci, anzi bisogna sempre tenere a mente che grazie al trading di CFD il profit warning non è solo un’occasione di investimento nel breve termine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *