Trading

Cos’è trading online

Cos’è il trading online? Il trading online è un’attività finanziaria che genera profitti a partire dalle oscillazioni dei mercati finanziari. Capire il significato di trading online è fondamentale per evitare di commettere errori pericolosi. Pensare che fare trading significhi giocare, ad esempio, è il miglior modo per perdere soldi.

L’interesse per il trading finanziario cresce ogni giorno di più ma spesso ci rendiamo conto che coloro che vogliono diventare trader sanno molto poco (o qualche volta anche niente) del trading online. Ci sono casi (verificati personalmente) di persone che sognano di fare trading onlin ema non sanno cos’è il trading online…una situazione davvero paradossale che poi porta a perdere soldi.

trading online

Fare trading online consiste nell’ottenere un profitto, più o meno elevato, sfruttando le variazioni dei mercati finanziari. La parola on line si riferisce al fatto che l’attività viene svolta utilizzando broker che mettono a disposizione un software o una pagina web per immettere gli ordini. La forma più semplice di trading on line consiste nel comprare e vendere asset quotati sui mercati finanziari. Diciamo che questa è anche la forma storicamente predominante ma non la forma più comoda e soprattutto la più conveniente di trading finanziario.

E’ facile capire il perché: se si deve acquistare un titolo finanziario, si ottiene un profitto solo quando il titolo sale, altrimenti si perde. Il modo migliore per fare trading online è dunque quello di utilizzare strumenti derivati come CFD e opzioni binarie. In questo caso è possibile ottenere un profitto sia quando il prezzo del titolo aumenta sia quando il prezzo del titolo scende. Non è un caso che tutti gli esperti di trading on line utilizzano gli strumenti derivati. Ad acquistare titoli sono rimasti, ormai, solo i membri del parco buoi. Ma a loro, si sa, in fondo piace perdere soldi.

Questa semplice introduzione ci fa capire che il trading online non è un modo per fare soldi facili come si legge fin troppo spesso sui forum finanziari. Per molti trader principianti, fare trading online significa aprire un conto e aspettare comodamente seduti in poltrona di diventare ricchi. Non funziona così. E’ possibile diventare ricchi con il trading on line, su questo non ci sono dubbi, ma per arrivare ad un traguardo del genere bisogna lavorare e impegnarsi tantissimo. Non ci si può fermare nemmeno un secondo, bisogna studiare e sperimentare.

Per fare trading online, è assolutamente necessario utilizzare piattaforme di trading di elevata qualità: tra le piattaforme più semplici da utilizzare e più complete segnaliamo
24option (clicca qui per il conto gratis) oppure
Markets.com (clicca qui per il conto gratis). Sono entrambe piattaforme molto buone, la scelta tra queste due è puramente soggettive. Per chi ha intenzione di provare il trading online, potrebbe essere una buona idea provarle entrambe per poi decidere quella migliore.

Migliori piattaforme trading online

Qui sotto, trovi una tabella che riassume le caratteristiche principali (bonus, autorizzazioni) delle migliori piattaforme di trading online.

Broker Caratteristica Deposito min. Inizia
Notifiche di trading gratis 250 € Apri un conto
Intuitivo, demo gratis 100 € Apri un conto
Professionale, demo gratis 100 € Apri un conto
Intuitivo, demo gratis, solo 10 € deposito minimo 10 € Apri un conto
Social trading 200 € Apri un conto

Tutte le piattaforme presenti in questa tabella delle migliori sono autorizzate e regolamentate e quindi garantiscono la massima sicurezza e affidabilità. Diffida dalle piattaforme di trading non autorizzate.

Cos’e’ un trader

Un trader è una persona che si occupa, in modo professionale o meno, di trading on line. Si tratta di una persona che dispone di un capitale iniziale (sono sufficienti poche centinaia di euro), di una connessione a internet e di un conto aperto presso un broker on line. Grazie a questi semplici elementi, è in grado di operare sui mercati finanziari internazionali, senza limiti per ottenere profitti o anche perdite. Nessuno è infatti in grado di garantire profitti sicuri quando si fa trading online, su questo non ci sono dubbi. Il trading può comportare profitti elevati ma anche perdite e non è possibile avere certezze. E’ evidente che il bravo trader, con una strategia vincente, di solito guadagna (e alcuni diventano ricchi) mentre il trader poco bravo perde soldi. Ma anche il miglior trader ha delle operazioni che chiudono in perdita. Chiunque prova a vendere un segreto, un trucco o una strategia sicura al 100% è un truffatore patentato.

Concludiamo questo paragrafo ricordando quello che un trader non è. Non è una persona che vive perennemente ai bordi di una piscina dove si svolgono regolarmente feste o orgie. E’ una persona seria, che si impegna e lavora per raggiungere i suoi obiettivi. Chi pensa al trader in questo modo non sa cos’è il trading online.

Ma chi ha diffuso questa immagine del trader? Una parte della colpa c’è l’ha Hollywood, basta pensare al film The Wolf of Wall Street con Leonardo di Caprio che racconta la vita dorata di Jordan Belfort. In questo caso i bagordi erano reali, ma solo 1 trader su 1.000 vive così.

Poi ci sono i tanti truffatori: queste persone hanno tutto l’interesse a far credere che il trading online sia facile, che non serve nessun tipo di competenza e che tutti possono vivere una vita stellare. Parliamo, insomma, di truffe come Bitcoin Code e simili, truffe che sappiamo già portano a perdere tutto il denaro investito.

Corsi borsa

Sono utili i corsi di Borsa per diventare trader? Ci sono ottimi corsi e possono essere molto utili per tutti coloro che vogliono diventare trader. Ma attenzione: non è necessario pagare per frequentare questi corsi, i migliori corsi sono i corsi gratuiti messi a disposizione dai migliori broker. Uno dei migliori corsi di Borsa che attualmente sono presenti sul mercato è quello di Markets. E’ un corso che ci piace particolarmente perché è molto facile da capire, non ci sono paroloni tecnici (che servono solo a confondere i meno esperti) e soprattutto va dritto al punto: come fare soldi con il trading online. Che poi è quello che tutti i trader, esperti o meno esperti, vogliono.

Per seguire gratuitamente il corso di Markets, clicca qui e iscriviti gratis
.

Cos’è il trading online: Strategie

Ottenere guadagni con il trading online non è difficile ma bisogna porre la massima attenzione nella strategia che si decide di applicare. Una strategia di trading vincente potrebbe comportare profitti veramente molto elevati. Una strategia perdente, invece, potrebbe appunto causare delle perdite in denaro.

Il trading online dunque non è un metodo per fare soldi e non è una truffa tutto dipende dalla strategia di trading che si decide di applicare. Ovviamente questo discorso sulla strategia vale solo e soltanto se si sono scelte le migliori piattaforme di trading online. In caso contrario, anche la migliore strategia di trading potrebbe comportare delle perdite piuttosto consistenti.

Per dirla in altre parole: anche il trader migliore, quello che applica strategie di guadagno che funzionano davvero, può perdere soldi se finisce su un broker che truffa. Magari riempirà il suo account di soldi e non potrà ritirarli. Oppure, semplicemente i soldi spariranno senza lasciare traccia.

Fatta quindi la premesse che è assolutamente necessario utilizzare una piattaforma di trading autorizzata e regolamentata, che cos’è una strategia di trading online? Una strategia di trading è un sistema concettuale che prevede delle azioni in risposta ai comportamenti del mercato, in modo da ottenere un profitto.

Facciamo un esempio di una strategia di trading semplicissima: comprare sulle cadute di prezzo. Se il valore di un asset quotato sui mercati finanziari cade, molti trader comprano nella speranza che il valore possa riprendersi. E’ una buona strategia, a patto che la caduta del valore dell’asset sia dovuta a cause contingenti. Insomma, se un’azienda sta per fallire, è ovvio che il valore della sua azione cadrà ma è altrettanto ovvio che non si riprenderà mai più (probabilmente anzi il titolo smetterà di essere quotato perché l’azienda fallirà).

Le strategie di trading online non possono essere quindi troppo semplici: comprare sui crolli per approfittare dei rimbalzi è un ottimo modo per operare sui mercati ma è anche vero che per riuscirci bisogna capire se il crollo è dovuto ad un contraccolpo psicologico (e quindi l’azione si riprenderà velocemente) oppure è dovuto ad una situazione seria, quindi il valore dell’azione è destinato a scendere ancora.

Insomma, bisogna usare la testa. Pensare che una strategia di trading sia un modo per operare in modo automatico è completamente sbagliato: chi lo pensa non ha capito cos’è il trading online.

Esistono comunque dei modi per seguire automaticamente strategie di trading: ma non è la stessa cosa. Con queste modalità è possibile ottenere (gratuitamente o a pagamento) delle indicazioni precise sulle operazioni di trading da fare (in qualche caso le operazioni vengono anche eseguite in modo completamente automatico). Vediamo in dettaglio in che modo è possibile ricevere queste indicazioni.

Strategie di social trading

La prima modalità per fare trading online seguendo strategie in modo automatico è il social trading. In effetti, si tratta della modalità preferita da molti principianti del trading online.

Il social trading consiste nel copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno gli altri trader. In teoria si potrebbe copire qualunque trader, nella pratica ovviamente si sceglie di copiare solo e soltanto i migliori.

Il social trading non è una buona strategia in sè così come non è una cattiva strategia: tutto dipende dal modo in cui si scelgono i trader da copiare. Se si riesce a scegliere trader che adottano strategie vincenti e che di solito guadagnano, allora si guadagna. Se invece si scelgono trader perdenti, si perde.

Un primo trucco utilissimo per massimizzare i guadagni con il social trading consiste nel selezionare accuratamente i guru da copiare, esaminando con cura tutta la loro storia passata. In questo modo si può evitare di copiare, ad esempio, quei trader che magari hanno avuto una sola operazione fortunata e che invece, di solito, non guadagnano praticamente nulla.

Un altro importantissimo elemento di qualunque strategia di social trading è la diversificazione: anche se si pensa di aver trovato il miglior trader della storia, non ci si può limitare a copiare solo lui. Tutti possiamo avere delle giornate negative, anche i migliori trader. Ecco perché è sempre meglio seguire un gruppo di guru piuttosto che uno solo.

Con questa semplicissima strategia si possono evitare le perdite: anche se uno dei trader copiati sbaglia, le perdite generate saranno più che compensate dai profitti degli altri. Tutti i guru copiati devono essere bravi, capaci e con uno storico positivo: se si copia un gruppo di capre, ovviamente, si finisce solo per incrementare le perdite.

Quali sono le migliori piattaforme di social trading? Il social trading è una grande idea ma di difficile realizzazione: in fondo i trader bravi potrebbero essere restii a farsi copiare. Inoltre, il livello del software di trading necessario al social trading è davvero elevatissimo.

In pratica di piattaforme di social trading che funzionano davvero e dove operano guru da copiare non ce ne sono molto. Anzi, esiste solo una piattaforma di social trading che funziona davvero ed è eToro. Puoi iscriverti gratis a eToro cliccando qui.

Le altre piattaforme di social trading purtroppo non funzionano bene dal punto di vista tecnico oppure non hanno un numero sufficiente di esperti di trading da copiare e quindi sono inutili.

eToro funziona davvero e l’80% dei trader che copiano guadagna. Qual è il segreto di eToro? Per prima cosa, è una piattaforma rodata, online da moltissimi anni e che viene migliorata continuamente.

In secondo luogo, eToro ha trovato una soluzione geniale al problema dei guru che non vogliono farsi copiare: li paga. I grandi trader vengono premiati in denaro contante in base al numero dei follower. Quindi, più un guru viene copiato e più guadagna. Per questi grandi personaggi non è difficile ottenere un profitto superiore ai 10.000 euro mensili. Per questo motivo sono molto disponibili con i trader principianti e cercano di aiutarli in tutti i modi possibili.

Strategie di trading con i segnali

Un altro modo utilizzato dai principianti che non sono in grado di elaborare la propria strategia di trading online è utilizzare i segnali. I segnali sono indicazioni precise su operazioni da fare sul mercato per ottenere un profitto.

Utilizzare i segnali di trading è un modo sicuro per ottenere un profitto? Chi sa cos’è il trading online (e speriamo che a questo punto anche tu abbia capito a fondo cosa sia il trading) sa bene che non c’è nulla di sicuro e che tutto dipende.

Nel caso dei segnali, tutto dipende da chi elabora il segnale. Molti trader principianti esaltano i segnali e pensano che diventeranno ricchi proprio grazie ai segnali di trading online. Purtroppo, nella maggior parte dei casi non funziona così.

Un segnale di trading è semplicemente il consiglio di eseguire un’operazione sui mercati (esempio: comprare Ripple). Sta al trader che riceve il segnale decidere se eseguire l’operazione richiesta oppure non farlo: la responsabilità è sua.

Non c’è nessuna garanzia che l’operazione vada a buon fine: abbiamo fatto l’esempio di comprare Ripple. Se il valore di Ripple aumenta, l’operazione eseguit produrrà un profitto, altrimenti una perdita. A priori non si può sapere.

Un servizio di segnali di trading online può essere valutato solo a posteriori, esaminando i risultati ottenuti. Ovviamente sarebbe d’aiuto esaminare con cura la storia del servizio di segnali. Peccato che molti dei servizi sono a pagamento e che lo storico, in quei pochi casi in cui è disponibile, sia manipolato.

In pratica, bisogna andare molto cauti con i segnali di trading: molto spesso ci si deve fidare del marketing altisonante di qualche mentecatto che prova a rivendere servizi pessimi.

Il rischio non è solo quello di farsi derubare: se i segnali di trading che si ricevono sono sbagliati, si perdono molti soldi. Per questo motivo la selezione del servizio di segnali di trading online da utilizzare deve essere veramente accurata.

Uno dei migliori servizi (peraltro completamente gratuito) è quello offerto da 24option, soprattutto per quanta riguarda il trading forex: puoi richiedere gratis i segnali di 24option cliccando qui. Il servizio di 24option è documentato da uno storico veramente eccezionale.

Cos’è il trading online: i rischi

In questo articolo approfondito non possiamo trascurare un dettaglio molto importante: il trading online è rischioso. Molto spesso si dimentica che fare trading online può comportare anche dei rischi di perdita. Ci sono vari fattori di rischio che si devono tenere in considerazione:

  • Rischi legati alla piattaforma
  • Rischi legati al trader
  • Rischi legati al mercato

Rischi legati alla piattaforma di trading

Uno dei peggiori rischi (forse il più grande in assoluto) di chi comincia a fare trading online è quello di scegliere in modo sbagliato la piattaforma di trading. Non tutte le piattaforme di trading, purtroppo, sono uguali. Ci sono piattaforme di altissimo valore, che offrono grandi oppotunità ai clienti, e piattaforme che invece fanno perdere soldi o che addirittura truffano i clienti.

Il problema di coloro che iniziano a fare trading online sta proprio nel fatto che non sanno nulla: quindi sono facilmente vittime di truffatori senza scrupoli che promettono guadagni facili che non esistono, di piattaforme non autorizzate e regolamentate o di piattaforme, che pur essendo legali, applicano commissioni di trading e quindi fanno diminuire sensibilmente i profitti.

Per tutte queste persone, abbiamo preparato una tabella con le migliori piattaforme per fare trading online in modo sicuro, senza truffe e senza pagare salate commissioni:

Migliori Broker Trading Forex e CFD

# BROKER DETTAGLI
1  eToro* LICENZA: CYSEC CONTO DEMO GRATUITO DEPOSITO MIN: 200 €
 
Tutorial eToro 
2  Plus500* Licenza: CySEC Conto demo gratuito Deposito min: 100 € Tutorial Plus500 
 3  24Option* Licenza: CySEC Conto demo gratuito Deposito min: 200 €
 
Tutorial 24Option 
4  Markets* Licenza: CySEC, MiFID Conto demo gratuito Deposito min: 100 €
 
Tutorial Markets 
*piattaforma provata e testata da Mercati24.com

Rischi legati ai trader

Molti trader iniziano a operare sui mercati finanziari senza nemmeno sapere bene cos’è il trading online. Hanno sentito di qualche amico o parente che ha cominciato a guadagnare valanghe di soldi con il trading online e vogliono farlo anche loro. Iniziano pensando che sia una specie di gioco, non dedicano molto tempo, non si impegnano e non studiano. Risultato? Non guadagnano nulla e si convincono che il trading online sia una truffa e che, magari, gli amici e parenti che si vantano di fare soldi con il trading online stanno mentendo.

Il trading online è una cosa seria: per ottenere profitti ci vuole studio, applicazione, impegno, ore di lavoro tutti i giorni. Non è un gioco, in nessun caso. E i soldi non sono mai facili. Nemmeno nel caso di eToro, che è un sistema che funziona automaticamente, ci vuole tempo e impegno per selezionare accuramente i trader da copiare. Altrimenti il rischio è quello di perdere soldi, molti soldi.

Rischi legati al mercato

Fino a questo momento abbiamo analizzato i rischi di trading online legati alla piattaforma e quelli legati al trader: sono rischi che tutto sommato si possono controllare in maniera estremamente semplice: basta scegliere una piattaforma di trading adeguata (gratuita, senza commissioni e sicura) e impegnarsi seriamente.

I rischi legati al mercato, invece, non si possono eliminare del tutto: i mercati non possono essere previsti correttamente nel 100% dei casi, ci sono situazioni che sfuggono alla predizione del migliore dei trader. Questo significa che anche il miglior trader potrebbe sbagliare qualche operazione. La differenza tra un grande trader e un trader perdente è solo nelle proporzioni: il grande trader è colui che ha più operazioni che chiudono con il successo che in fallimento.

I rischi di mercato fanno parte del gioco e non possono essere eliminati: tuttavia possono essere limitati enormemente. Come? Con una semplice strategia di money management: ancora una volta la diverisificazione dei rischi. Il capitale a disposizione va suddiviso in piccole quote, ad esempio ognuna del 2% del valore complessivo del capitale destinato a fare trading online.

Su ogni singola operazione si dovrà utilizzare esclusivamente una quota del 2% del capitale totale: in questo modo anche se un’operazione chiude in perdita, i risultati saranno comunque compensati dalle operazioni che chiudono in profitto. Questa semplice tecnica consente di controllare molto bene i rischi di mercato.

Un altro modo per controllare sempre in modo accurato i rischi legati ai mercati finanziari è quello di impostare gli stop loss per tutte le operazioni: uno stop loss è un’istruzione per la piattaforma di trading che indica qual è il livello massimo di perdita che si è disposti a subire su ogni operazione. Impostando gli stop loss è quindi possibile limitare in modo incredibile i rischi di perdita.

2 Commenti
  • Sono appassionato di trading finanziario da sempre, fin da quando non si parlava ancora di trading on line, quindi ne ho viste di cotte e di crude e sì, ho fatto parte anche io del parco buoi, con tutti i soldi che ho lasciato su fineco mi sarei comprato un paio di appartamento in centro a milano, per fortuna che poi ho lasciato stare fineco e sono passato a plus500 e markets. Non dico che ho recuperato tutti i soldi persi, ma poco ci manca.

  • La prima volta che una persona mi ha spiegato cosa sono i prodotti finanziari era un consulente mediolanum. Lascio a voi immaginare quanti soldi (in termini di perdite e prodotti capestro sottoscritti) mi costò quella spiegazione. Poi le cose sono cambiate, adesso sono diventata molto più esperta e faccio trading on line regolarmente!

Lascia un commento