Trading

Directa

Directa è il nome di un broker di trading online 100% italiano. Si tratta di uno dei pochi esempi di broker del tutto italiani, infatti se ne conoscono pochissimi. Directa è presente in Italia da alcuni decenni e proprio nel nostro Paese ha i suoi uffici e la sua sede.

Questa è certamente una buona notizia per tutti coloro che vogliono fare trading online in Italia e di certo stentano a trovare un broker nostrano. Tuttavia, prima di esultare, come sempre c’è da porsi alcune domande sulla qualità dei servizi del broker.

Non si può dare per scontato che, siccome è un broker italiano, allora sia garanzia di buoni servizi e di sicurezza per i dati personali e le finanze depositate. Soprattutto c’è da valutare la reale convenienza del servizio in termini di commissioni e costi, aspetto non secondario.

Questa è una guida a Directa dove faremo la recensione completa dei suoi servizi offrendo opinioni e pareri su tutto il pacchetto. Come sempre parleremo anche delle migliori alternative da seguire come ad esempio il broker 24option, anch’esso tra i migliori in Italia. Visita il sito di 24option qui.

Chi è Directa e cosa offre

Directa si può considerare tra i pionieri del trading online italiano. Non a caso ha iniziato la sua attività nel lontano 1996, quando ancora nessuno si sognava di offrire una cosa nel genere in Italia, anzi, ancora pochissimi pensavano di farlo anche all’estero.

Come società di intermediazione finanziaria Directa in realtà nasce nel 1995 quando aprì la sua sede di Torino. All’epoca il suo scopo principale era quello di permettere a investitori privati di comprare e vendere azioni per via telematica.

Questo servizio era disponibile già allora, direttamente da PC con la possibilità di una esecuzione pressoché immediata degli ordini e soprattutto con costi operativi ridotti. Fu così che nel ’96 con l’ausilio di un sistema non-internet proprietario, Directa diventa il primo broker telematico in Italia.

Già da allora è iniziato un servizio che permetteva agli speculatori per mestiere di sfruttare i movimenti dei mercati allo scopo di fare plusvalenze. Cominciarono ben presto ad affidarsi a Directa persone che desideravano fare scalping o il cosiddetto day trading.

Tecniche di negoziazione che solo con un operatore veloce e preparato potevano essere utilizzate. La cosa è valida ancora oggi e infatti i traders che vogliono fare scalping scelgono alcune delle migliori piattaforme in circolazione. Parliamo di broker di caratura internazionale come eToro (ecco il sito ufficiale).

Directa è affidabile?

Assolutamente si, non abbiamo nulla da eccepire da questo punto di vista. Il broker ha una autorizzazione Consob in piena regola e può offrire i suoi servizi di intermediazione finanziaria in Italia senza alcun tipo di problema o impedimento.

Non a caso non ha mai avuto problemi di denunce da parte di utenti o accuse di truffa (insomma, è ben diverso da CFD Society). La sua clientela di riferimento è composta da persone molto attive come investitori. Essi possono operare via internet sulla Borsa di Milano negoziando:

  • Azioni
  • Derivati
  • Titoli a reddito fisso

In alternativa è possibile negoziare anche sul NYSE, NASDAQ, AMEX, CME, OTC, sull’Eurex, sullo XETRA di Francoforte, su Cboe Europe e sul mercato Forex, tramite LMAX Exchange.

Si tratta di tutti mercati regolamentati dove il broker offre la possibilità di operare in cambio del pagamento di commissioni e forse, questo, come scopriremo, è proprio l’aspetto meno vantaggioso di un broker come Directa, soprattutto se paragonato ad altri broker di trading online.

Come funziona Directa

Il sistema di trading online di Directa è studiato per risultare semplice da applicare, inoltre la sua piattaforma di investimenti risulta essere un programma molto leggero, in grado di girare su qualsiasi PC o di essere usato direttamente su Internet.

Directa ha lavorato molto sull’affidabilità della sua piattaforma, dotata di strumenti pull o push in grado di soddisfare anche i traders più attivi. Ad esempio è presente:

  • il multiBook che mostra in un’unica finestra compatta le quotazioni e i grafici di più titoli contemporaneamente.
  • la flashboard che permette di fare operatività di tipo scalping in maniera velocissima
  • il flashbook che è un applet in grado di mostrare fino a 10 titoli con possibilità di operare direttamente dal book con un solo click
  • grafico java interattivo aggiornato con il sistema push in tempo reale

piattaforma di directa

Le piattaforme di trading di Directa

Directa ha sviluppato una serie di piattaforme in-house, davvero ottime per gestire operazioni di trading. Ognuna ha una modalità di utilizzo un po’ diversa e caratteristiche proprie, questo forse rischia di confondere l’utente se poco esperto.

In ogni caso le elenchiamo:

  • Da rete fissa e mobile è disponibile dLite
  • Da rete fissa si possono usare: Base, flashBoard, flashBook, Darwin, Traderlink VT, multiBook
  • Da rete mobile è presente Touch Trader

In pratica, solo Traderlink Visual Trader, che è un software per l’analisi tecnica, va installato sul proprio pc dopo averlo scaricato. Tutti gli altri strumenti sono piattaforme di trading online che sono accomunate da una serie di caratteristiche:

  1. non c’è bisogno di fare il download e l’installazione di un programma e vanno bene per qualsiasi sistema operativo, da Windos a Apple a Linux.
  2. per utilizzarle non si paga niente e vi si può accedere gratuitamente
  3. si tratta di piattaforme sviluppate in-house come dicevamo, quindi proprietarie di Directa
  4. tutte le piattaforme sono integrate e quindi il cliente trova sempre la stessa situazione e le stesse posizioni aperte su tutti gli strumenti.
  5. le quotazioni mostrate sono in tempo reale e tick , by tick
  6. sono tutte piattaforme ad alta velocità e quindi è possibile inviare gli ordini in meno di un secondo, siano essi di modifica, revoca o altro.
  7. consentono di vendere “allo scoperto” con ricopertura in giornata, oppure oltre tale termine, mediante l’apertura di un prestito titoli
  8. consentono di effettuare acquisti con il “margine”, cioè impegnando solo una frazione dell’ importo dell’acquisto
  9. sono in grado di visualizzare i grafici intraday e storici di indici e titoli
  10. espongono per ogni ordine l’esatta cronistoria: ora-minuto-secondo di immissione, di inoltro alla Borsa, di entrata in negoziazione e di eseguito
  11. ad ogni eseguito presentano l’aggiornamento in tempo reale della posizione in euro e titoli, compreso il calcolo della componente fiscale
  12. consentono di accedere al proprio conto in qualunque momento, anche fuori dell’orario di operatività della Borsa online.

Commissioni e costi di Directa

Sebbene il broker si sia impegnato molto per fare in modo che la sua operatività fosse il più conveniente possibile, bisogna comunque sempre mettere in conto costi di commissione rilevanti soprattutto contando che online si possono trovare soluzioni senza commissione.

Il piano di commissioni e spread del trading di Directa è piuttosto complesso e articolato. Tuttavia, bisogna dire che il broker è molto trasparente nel definire i costi del servizio.

Sul mercato Forex Directa permette di negoziare con un vero mercato e attraverso il book grazie a LMAX di Londra, si tratta di un MFT regolamentato al quale viene fornita liquidità dai maggiori market del settore che sono in competizione tra loro e senza il rischio di requote.

Ciò significa poter contare su un’operatività limpida e trasparente. Ciò nonostante bisogna contare che sul Forex c’è da pagare lo spread dove il round turn costa tipicamente un pip, incluse le commissioni di Directa.

Per gli altri mercati invece, i costi si fanno decisamente più rilevanti. Se si parla di azionario, futures e opzioni le spese possono essere più elevate di quanto ci si aspetti.

Questa la situazione – tipo per il mercato azionario:

  • Italia: MTA, con un proporzionale dall’1,9 all’1,3%, minimo 1,50€, fino a un massimo di 18€. Oppure una commissione fissa di 5€ per eseguito.
  • Germania: XETRA, proporzionale dello 0,025% del controvalore per un minimo di 9,50€
  • Europa Cboe, 0,025% del controvalore minimo di 9,50€
  • USA: NYSE, NASDAQ, AMEX, via market maker o via Cboe, commissione fissa di 9 dollari americani

Insomma si tratta di costi molto simili a quelli imposti dai classici broker bancari come Fineco oppure Webank. Si tratta di un servizio conveniente dunque? A voi giudicare.

Per clienti facoltosi che non si fanno il problema delle commissioni fisse e non sono attenti al money management allora va anche bene. Per chi invece vuole ottimizzare al massimo i propri investimenti e non intende pagare commissioni, forse è il caso di valutare altre alternative legali e certificate come gli altri broker presenti online in Italia.

Trading senza pagare commissioni

I broker senza commissioni esistono, basta sapere dove cercarli. Noi di Mercati24 consigliamo sempre ai nostri lettori che vogliono operare risparmiando sui costi d’iscrizione a broker legali di strumenti derivati.

In Italia la Consob ha concesso la sua autorizzazione a operare soltanto a intermediari certificati che hanno dimostrato la qualità dei loro servizi. Tra questi ci sono broker come eToro e 24option, ampiamente preparati a offrire i loro servizi di trading online a condizioni competitive.

Andiamo a scoprirli brevemente

Trading senza commissioni con eToro

Tra i migliori broker attivi in Italia va menzionato eToro. Si tratta di uno dei principali intermediari a livello internazionale, e vanta un alto livello qualitativo. La sua particolarità è quella di avere un po’ reinventato il trading classico portandolo verso nuovi orizzonti.

Visita il sito ufficiale del broker: clicca qui.

Tra i tanti aspetti interessanti dell’offerta di eToro c’è la sua piattaforma di trading. Sebbene sia molto simile alle altre è anche speciale allo stesso tempo perché è incentrata su alcuni concetti innovativi come:

  • Social Trading: su eToro tutti i negoziatori e traders sono interconnessi come su Facebook. La piattaforma infatti comprende bacheche e post relativi al trading da parte di altri utenti. Questo è un modo eccellente per scambiarsi idee e strategie, ma non finisce qui.
  • Copy Trading: si tratta della possibilità di fare trading automatico attraverso la copia delle operazioni di trading di altri investitori. Il che è davvero legale e funzionante. Basta andare sul loro profilo dei cosiddetti Popular Investor e in pochi click si copiano in automatico gli investimenti fatti da altri.
Clicca qui per saperne di più sul Copy Trading.

Trading senza commissioni di 24option

Ottima alternativa a Directa, sempre senza commissioni, è anche 24option. Questo broker è ritenuto tra i migliori in assoluto tra quelli operanti in Italia e questo perché è in grado di offrire ai principianti molti sbocchi per imparare di più sul trading, per gli esperti invece offre una piattaforma davvero professionale.

Ecco alcuni esempi di risorse disponibili:

  • corso formato eBook: il broker 24option ha prodotto degli ottimi eBook scaricabili che contengono consigli molto importanti per avere successo sui mercati finanziari e imparare le strategie dei professionisti. Con questo semplice corso di possono acquisire competenze che torneranno sempre utili per investire sui mercati finanziari. Clicca qui per scaricare il corso gratis.
  • Segnali di trading: non c’è modo più comodo per prendere decisioni su come investire che con i segnali di trading offerti da 24option. Si tratta di un servizio notifiche per l’investitore, da ricevere automaticamente ogni volta che ci sono ottime condizioni per fare un investimento su un asset.
Inizia subito a fare trading con i segnali di 24option, clicca qui.

Directa opinioni finali

Come abbiamo visto il broker Directa è uno dei pochi broker totalmente italiani che abbiamo una regolamentazione e non mettono a rischio truffa i loro clienti. Grazie a politiche aziendali chiare e trasparenti i servizi di Directa si sono fatti strada tra gli utenti e sono oggi molto apprezzati.

Sebbene ci sia qualità in Directa, non sempre il servizio può essere giudicato conveniente. È vero che il Forex viene offerto a prezzi competitivi, ma per gli altri mercati ci sono commissioni fisse e variabili davvero rilevanti.

Gli utenti molto attenti al loro budget o che comunque vogliono risparmiare per una buona gestione del capitale difficilmente dovrebbero pensare ai servizi di Directa come ideali per la loro condizione.

Inoltre Directa si rivela molto vicino ai broker bancari anche nella selezione degli asset, oltre che per le commissioni. Purtroppo, la selezione di asset di investimento non include proposte importanti come quella delle criptovalute che in questo momento sono l’asset più vantaggioso.

Tra i broker che offrono la possibilità di negoziarle rientra anche il già nominato eToro (scopri qui il suo trading bitcoin), broker molto preparato su tutte le novità proposte dai mercati.

Ma forse il problema principale è che Directa non è un broker esattamente adatto ai traders principianti. In molti hanno rivelato difficoltà nell’adattarsi alle piattaforme che non sono ottimizzate per accogliere utenti alle prime armi ma si rivolgono a chi è già un professionista.

Noi consigliamo a chi inizia oggi di provare le piattaforme di eToro e 24option, assolutamente ottimizzate per accogliere anche chi è un principiante nel campo del trading online.

Directa
  • Affidabilità
  • Facilità d'uso
  • Guadagni
  • Onestà
  • Performance
  • Gestione del rischio
2.3

Riassunto

Abbiamo affrontato qui la recensione di Directa: primo broker 100% italiano. Non male il servizio, ma può migliorare.

Lascia un commento