Draghi afferma che è pronto a non guardare in faccia a nessuno

mario draghi

Mentre da un lato la Federal Reserve è pronta (con alcune riserve) ad innalzare i celeberrimi tassi d’interesse, quindi ad innalzare il valore del dollaro, dall’altro lato, la Banca Centrale Europea sarebbe quindi pronta a continuare con il programma (deleterio) di quantitative easing, per raggiungere il target d’inflazione che ammonta al 2%. Riuscirà Draghi a portare l’Europa fuori dalla crisi? Noi crediamo di no, in quanto non sono necessarie manovre monetarie, non si risolve certamente una crisi stampando denaro, ma creando lavoro ed abbassando le tasse.

Vediamo quindi insieme cosa sta succedendo in europa e perché le prossime manovre potrebbero rivoluzionarie le coppie Forex.

Draghi ha da qualche giorno affermato che la Banca Centrale Europea porterà al massimo il suo sforzo nello stimolo monetario, e che non “esiterà” ad espandere il quantitative easing per fare in modo di stimolare l’inflazione e la crescita economica in tutta l’Eurozona. Draghi ha inoltre aggiunto che la Banca Centrale Europea farà tutto il possibile per innalzare l’inflazione al più presto possibile.

Plus500
Plus500 è il miglior forex broker italiano: clicca qui per aprire un conto con un bonus senza deposito di 25 euro.

Questi commenti non arrivano certamente a caso da parte di Draghi, ma in concomitanza con le parole della Federal Reserve, che è certa di riuscire ad innalzare i tassi d’interesse già dal prossimo mese, in modo da poter dare un taglio all’aggressiva politica monetaria espansionistica da parte della Fed, che dura ormai da diversi anni.

L’azionario europeo è andato al rialzo durante le news, mentre la valuta dell’Euro ha subito una debacle.

EUR/USD 1.0639 -0.0001 0.00%
USD/JPY 122.8600 -0.0175 -0.01%
GBP/USD 1.5180 -0.0011 -0.07%
EUR/GBP 0.7009 0.0004 0.06%
EUR/JPY 130.7300 -0.0340 -0.03%
AUD/USD 0.7198 -0.0029

Gli attacchi dell’ISIS continuano a minacciare il mondo

ISIS

Quando le ultime notizie affermano che in Belgio sono state fermate oltre 21 persone nel giro di poche ore, e Salah sarebbe in fuga con una BMW, e il resto dell’Europa, italia compresa, continua a soffrire per la paura che si sta espandendo il tutto il globo. Problemi anche in Africa, non provenienti comunque dall’ISIS, ma terroristi (si pensa di Al Qaeda) che hanno preso in ostaggio più di 100 persone al Radisson Blu in Mali.

Le materie prime reagiscono male

In questo periodo di crisi, nonostante i mercati finanziari come quello dell’azionario, sono riusciti a segnare le migliori prestazioni settimanali dell’ultimo anno, i prezzi delle materie prime rimangono comunque ribassisti. Il Rame è vicinissimo ai minimi del 2009, mentre lo Zinco ha avuto è ai minimi dell’ultimo decennio. Il Petrolio invece, sta testando i 40 al barile già da oggi, toccando minimi di 39.90.

Petrolio 41.70 0.11 0.26%
Oro 1071.22 -4.13 -0.38%
Gas 2.15 0.05 2.48%
Argento 14.13 -0.00 -0.02%
Grano 490.63 4.63 0.95%
Caffè 121.90 -2.15 -1.73%

One Response to Draghi afferma che è pronto a non guardare in faccia a nessuno

  1. Conte Zio ha detto:

    Draghi non guarda in faccia a nessuno perché altrimenti si prende un bello sputo in faccia, altro che!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *