Economia e Finanza

E gli USA perdono anche la tripla A di Ficth

Anche l’agenzia di rating Fitch minaccia di togliere la tripla A agli USA.

Il rating misura, in maniera sintetica e obiettiva, il merito creditizio di un soggetto. Dire che un soggetto finanziario ha un rating AAA significa dire che garantisce la massima affidabilità e solvibilità a coloro che dovessero prestargli dei soldi.

usa perdono il rating aaa

Il rating si applica anche, come sappiamo bene noi italiani, anche agli stati sovrani: in questo caso misura, in maniera obiettiva, la capacità dello stato in questione di rimborsare il debito pubblico e di far fronte a tutti gli impegni con i creditori.

Il rating degli USA, prima dell’avvento alla presidenza di Obama, è sempre stato un eccellente AAA: in pratica nella sua pluricentenaria storia gli USA sono sempre stati considerati il debitore perfetto, in grado di pagare i propri debiti e gli interessi.

Tutto è cambiato, purtroppo per gli USA, con l’avvento di Obama il quale si è impegnato in inutile e costosi (per i contribuenti americani) con la maggioranza repubblicana al congresso.

Il braccio di ferro ha determinato la perdita della tripla da parte della Standard & Poor, mentre le altre agenzie si sono limitate a segnalare i grandi rischi di una politica economica fallimentare.

Ma adesso anche un’altra grande agenzia di rating, Ficth, ha minacciato gli USA di abbassare il rating a meno che non ci saranno provvedimenti urgenti.

E purtroppo sembra che questi provvedimenti urgenti non ci saranno, e si dovrà aspettare l’avvento di Mitt Romney alla Casa Bianca per rimettere un po’  in ordine i conti.

Gli analisti, in ogni caso, sospettano che ci vorranno parecchi anni per far tornare la situazione finanziaria degli USA in un accettabile equilibrio. Le follie di poco tempo possono determinare guai a lungo termine di gravità inimmaginabile…

Claudio Appio

Lascia un commento