EOS criptovaluta opinioni e recensioni, quotazioni come funziona come comprare

EOS criptovaluta opinioni e recensioni, quotazioni come funziona come comprare

La EOS criptovaluta è un nuovo network blockchain che consente il libero sviluppo delle dApp, acronimo che significa applicazioni decentralizzate. EOS criptovaluta è quindi a tutti gli effetti una sorta di omologo dell’Ethereum, con la differenza principale che è in grado di garantire molte più funzionalità, consentendo quindi lo sviluppo delle dApp in maniera estremamente semplice.

All’interno di questa nostra mini-guida ci occuperemo dunque di analizzare in maniera approfondita la blockchain di EOS criptovaluta, osservando da vicino anche il funzionamento della blockchain.

Iniziamo subito dicendo che EOS, secondo gli esperti della tecnologia blockchain, ricorda molto la piattaforma di Windows, in quanto si tratta a tutti gli effetti si un sistema operativo dove è possibile far girare le proprie app.

La criptovaluta dell’EOS è quindi a tutti gli effetti una sorta di mix tra Ethereum e il Bitcoin, prendendo il meglio da queste due tecnologie, fornendo un sistema operativo estremamente semplice e scalabile per potenziare nel migliore dei modi l’economia della blockchain.

EOS: che cos’è e come funziona

La criptovaluta dell’EOS è sicuramente una nuova tecnologia rispetto al Bitcoin, nato ormai più di 10 anni fa, e porta con se numerose nuove tecnologie e funzionalità. Questa tecnologia riesce dunque a facilitare l’accesso e la programmazione del codice da parte degli sviluppatori per tecnologie blockchain.

L’obiettivo principale degli sviluppatori dell’applicazione è quello di fornire dei pagamenti estremamente più veloci e facili, riuscendo a scalare in modalità uniforme e sicura migliaia e migliaia di transazioni ogni secondo, riuscendo quindi a fornisce simultaneamente un servizio accessibile per tutti gli utenti e sviluppatori.

Gli sviluppatori possono quindi in maniera estremamente facile creare e distribuire le loro applicazioni attraverso il cloud storage oppure l’hosting, grazie prima di tutto all’ottimale larghezza di banda e di download che viene fornita all’interno del sistema.

Gli sviluppatori all’interno di EOS hanno quindi a disposizione una tecnologia che gli consente la creazione e la distribuzione di applicazioni attraverso l’hosting oppure il ben più veloce cloud storage.

Se desideri acquistare la criptovaluta dell’EOS puoi farlo attraverso la piattaforma di trading online Plus500.

Come iniziare ad investire e comprare/vendere EOS

Per iniziare a commerciare la criptovaluta dell’EOS è sufficiente aprire un conto di trading con Plus500, una delle migliori piattaforme per il trading online con le criptovalute. Vediamo quindi insieme come aprire un conto di trading facilmente e velocemente.

  1. Clicca qua per andare all’interno dell’Home Page di Plus500 ;
  2. Clicca su Apri Conto oppure su Compra/Vendi accanto al grafico;
  3. Inserisci tutte le info richieste ed attendi l’email di conferma. Clicca all’interno dell’email di conferma;
  4. Deposita fondi all’interno di Plus500. Bastano anche soli 100 euro per iniziare.
  5. Apri l’App di Plus500 e cerca EOS. Da qui potrai dunque comprare oppure vendere la criptovalute dell’EOS.

Ricordiamo che tramite Plus500 con EOS è possibile fare trading EOS sia al rialzo che al ribasso in maniera estremamente semplice e veloce con la criptovaluta dell’EOS sia con una piattaforma di trading online demo oppure anche (ovviamente) con la versione reale del webtrader (oppure app iOS). È possibile passare da un’applicazione all’altra con un semplice click.

EOS Opinioni e Recensioni

EOS è una tecnologia blockchain che come abbiamo affermato in precedenza, risulta essere molto simile ad Ethereum, che è diventata famosa grazie a Dan Larrimer, il creatore di Steem e BitShares. Il 26 giugno 2017 il progetto inizia con la presentazione della sua ICO. Ecco le nostre opinioni su EOS, partendo prima di tutto dai vantaggi di EOS.

Vantaggi EOS

  • Elaborazione parallela: la capacità di fare più cose in parallelo, velocità di trasferimento più veloci e maggiore scalabilità.
  • Costituzione: un insieme di regole su cui tutti sono d’accordo, che vengono collegate ad ogni blocco estratto.
  • Autosufficienza ed evoluzione: il modello attuale consente un’inflazione pari al 5%, che viene utilizzato per sviluppare ulteriormente la rete.
  • Sistema operativo decentralizzato: come abbiamo già affermato, l’EOS è molto simile a un sistema operativo decentralizzato. Questo in pratica significa che gli sviluppatori possono creare applicazioni su EOS. Possedere token EOS avviene sulle risorse del server. Uno sviluppatore deve avere monete EOS per utilizzare la blockchain EOS. Gli sviluppatori non spenderanno le monete per usare le risorse del server, è semplicemente necessario dimostrare di possederle.

Questo sistema operativo viene dunque hostato sui server (data center) che in cambio saranno anche dei produttori dei blocchi. I premi dei blocchi in EOS sono dunque l’incentivo per questi server ad ospitare le applicazioni EOS.

Le applicazioni in esecuzione su questo sistema operativo decentralizzato sono in grado di comunicare tra di loro.

Le applicazioni utilizzano funzioni estremamente comuni come: utente / password, interfaccia utente, gestione backend (database). Ciò significa che le apps possono inviare e ricevere framework o librerie che consentono uno sviluppo più essenziale, più sicuro e molto meno tecnico. Per esempio, le applicazioni avranno il proprio database sicuro ed uno spazio per i file su EOS.

EOS consente agli sviluppatori di sviluppare applicazioni blockchain con cui gli utenti finali potranno facilmente comunicare.

Uno dei vantaggi principali di EOS VS Ethereum è che quest’ultimo non è in grado di rende l’interazione con blockchain un processo user-friendly.

Il principale concorrente di EOS, Ethereum, richiede agli utenti di pagare per ogni transazione. EOS no. Questo incrementa quindi l’adozione.

I token, simili a ERC20, possono essere creati su EOS, questo significa che le ICO possono essere create all’interno di questa blockchain.

L’ICO durerà un anno e potrebbe consentire un incremento della distribuzione, ed ovviamente ciò potrebbe aumentare l’adozione. Ecco come è stata strutturata la distribuzione attraverso l’ICO

  • 200.000.000 duecento milioni di token – distribuiti durante un periodo di 5 giorni a partire dal 26 giugno 2017 alle 13:00 UTC e terminanti il ​​1 ° luglio 2017 alle 12:59:59 UTC.
  • 700.000.000 settecento milioni di token – suddivisi equamente in 350 periodi consecutivi di 23 ore ciascuno di 2.000.000 di token EOS a partire dal 1 luglio 2017 alle 13:00:00 UTC.
  • 100.000.000 cento milioni di token – riservati per block.one e non potranno essere scambiati o trasferiti sulla rete Ethereum.
  • 100.000.000 cento milioni – riservati per block.one e non possono essere scambiati o trasferiti sulla rete Ethereum.

EOS Previsioni per il Futuro

L’attuale mercato delle ICO è in fervente crescita. Ethereum ha avuto il vantaggio principale di risultare la prima criptovaluta ad introdurre i contratti intelligenti, ed inoltre molte altre criptovalute sono stati costruite su Ethereum, questa criptovaluta ha dimostrato nel tempo di essere una blockchain di livello commerciale. Non è impossibile per EOS adottare lo stesso modello. EOS sta infatti già programmando di passare dalla tecnologia POW a quella POS.

Oltre ad Ethereum, esistono molti altri concorrenti, come ad esempio, RChain, Rootstock / RSK e Crown, i quali non hanno ancora rilasciato la loro suite di smart contract/piattaforma decentralizzata, ma una volta eseguita potrebbe essere più economica e più facile per gli sviluppatori utilizzare queste nuove piattaforme.

EOS ed Ethereum non sono le uniche tecnologie per i contratti intelligenti, in quanto esistono molte altre blockchain con capacità “smart contracts” come BitShares e Graphene al momento. Adesso le loro capacità risultano essere ancora estremamente limitate, ma potrebbero adattare i loro sistemi a un modello simile in futuro.

Quanto vale oggi la criptovaluta dell’EOS oggi? Quotazione tempo reale

Quello di oggi non è il miglior prezzo in assoluto di EOS, in quanto questa criptovaluta ha avuto delle performance incredibili in passato. Durante il 18 gennaio ad esempio, questa criptovaluta ha avuto una performance estremamente positiva, raggiungendo un massimo pari a 18,71 dollari ed una capitalizzazione di mercato superiore a ben 8 miliardi di dollari USA.

EOS Criptovaluta Previsioni Prezzo Analisi Tecnica

Per capire le possibili previsioni sotto il punto di vista tecnico di EOS, è necessario dare uno sguardo al grafico dei prezzi.

EOS Criptovaluta Previsioni Prezzo Analisi Tecnica

EOS Criptovaluta Previsioni Prezzo Analisi Tecnica

Come è possibile notare dal Grafico, EOS ha avuto un movimento rialzista inizato intorno alla fine del 2017. Tuttavia, i massimi sono stati raggiunti a fine aprile 2018. Si tratta di una delle poche criptovalute ad essere riuscita a raggiungere i suoi massimi storici di sempre nel 2018 e non nel 2017 (come ad esempio il Bitcoin).

Al momento crediamo che il pavimento di questa criptovaluta sia da considerarsi sul livello dei 5 dollari. Il supporto di 10 sembra essere estremamente solido al momento, e potrebbe fornire un ottimo cuscinetto per questa criptovaluta.

Per quanto concerne un possibile scenario rialzista di questa criptovaluta, crediamo che nel caso in cui il livello dei 20 dollari dovesse venire violato, il territorio rialzista risulterà inesplorato per EOS, e ciò potrebbe dunque garantire una nuova cavalcata rialzista per questa criptomoneta.

Aggiornamento EOS Giugno 2018 Token

Il 1° giugno 2018 tutti i token EOS ERC-20 sono stati congelati e non trasferibili all’interno della blockchain di Ethereum che EOS utilizzava. I membri della community EOS hanno creato un’istantanea dei saldi di token che sono stati trasferiti su una nuova blockchain EOS generata e selezionata dalla community.

L’unico modo che hanno avuto gli utenti per conservare i propri token è quello di registrarli, generando una chiave pubblica ed una privata (public and private key), registrando dunque la chiave pubblica EOS con l’indirizzo Ethereum prima che i token divennero “fissi” e non più trasferibili.

EOS Dapps

Al cuore di EOS e all’interno della gran parte del movimento sempre più crescente di criptovalute, esistono delle applicazioni decentralizzate, chiamate anche come “dApps“.
La comunità delle criptovalute è da sempre molto focalizzata nei confronti della decentralizzazione, quindi le applicazioni dApps hanno una grande importanza per gli utilizzatori di EOS.

Le applicazioni decentralizzate possono essere definite sono come le applicazioni tradizionali, ma con un’infrastruttura decentralizzata. A differenza delle normali applicazioni, le dApp sono completamente open source, invece di essere chiuse e di proprietà di un’azienda, e vengono distribuite su una blockchain. Questo significa dunque che le dApp non possiedono un’autorità centrale che li governa e controlla unilateralmente ciò che accade con l’applicazione.

Al fine di apportare dei cambiamenti all’applicazione, al modo in cui viene eseguita, la community deve necessariamente trovare un accordo affinché tutto possa venire confermato ed eseguito. Questo stile decentralizzato di applicazioni riduce al minimo le possibilità di manipolazione o abuso da parte dei malintenzionati.

Inoltre, è importante affermare che i token vengono distribuiti per l’utilizzo nell’applicazione (e possono essere in genere acquistati anche dalle borse).
Ciò significa che non vi sono delle barriere per l’ingresso, in base alle valute locali. Questo significa che esistono molte dApp ancora in fase di sviluppo e persino in esecuzione. Eccone alcune:

“Progetti DAPPS con accesso EOS.IO”

  • project-entropy.com
  • ryanrfox.com
  • steemul.ru/witnesses
  • everipedia.org
  • github.com/michaeljyeates/eosshop
  • github.com/nanonano7/eoschess
  • github.com/swarmcity
  • github.com/yithump/aero.ml
  • mithrilcoin.io/

Token EOS.IO ed EOS

L’ecosistema EOS comprende due elementi chiave importantissimi: i token EOS.IO e EOS.

Per disegnare un parallelismo, EOS.IO è simile al sistema operativo di un computer: gestisce e controlla la rete blockchain EOS. EOS.IO invece utilizza l’architettura blockchain che è stata sviluppata per abilitare il ridimensionamento verticale e orizzontale delle applicazioni decentralizzate.
Il token EOS invece è la criptovaluta della rete EOS.

Uno sviluppatore ha invece semplicemente bisogno di tenere le monete EOS, invece di spenderle, per poter utilizzare le risorse di rete e per creare ed eseguire le dApps. Un titolare di token che non esegue alcuna app può anche assegnare o affittare la sua banda ad altri partecipanti che potrebbero averne bisogno.

Attualmente di proprietà dell’organizzazione block.one, EOS è stata lanciata da Dan Larimer, che è anche il fondatore e creatore di piattaforme bem consolidate come Bitshares e Steem.

EOS criptovaluta dove comprare

EOS criptovaluta: dove comprarla? Per comprare la criptovaluta dell’EOS oggi, sono disponibili essenzialmente due piattaforme. Plus500 (di cui abbiamo già parlato in precedenza) ed eToro.

Queste due piattaforme sono attualmente le due migliori soluzioni per il trading online con le criptovalute, in quanto sono in grado di garantire il massimo della sicurezza possibile immaginabile, grazie alla loro regolamentazione europea CySEC.

Vediamo dunque insieme queste due piattaforme di trading online, cercando di capire perché decidere di comprare EOS con loro.

Plus500

La piattaforma di Plus500 rappresenta l’eccellenza nel trading delle criptovalute. Stiamo parlando di una piattaforma di trading nata nel 2008, e che in 10 anni è riuscita a diventare la soluzione in assoluto più affidabile per il trading online con le criptomonete.

Di recente il team di Plus500 ha iniziato ad offrire le contrattazioni dell’EOS.

Con Plus500 è possibile comprare e vendere EOS senza commissioni, sia al rialzo che al ribasso. L’unico costo che è necessario dover affrontare è un piccolissimo spread. I depositi ed i prelievi sono veloci e sono in grado di garantire un’esperienza di trading facile e senza compromessi.

Clicca qua per saperne di più su EOS e Plus500 >>

eToro

Noi di mercati24 promuoviamo da sempre solo e soltanto piattaforme di trading online regolamentate, in grado di garantire la migliore esperienza possibile all’interno dei mercati finanziari.

Con eToro, non solo è possibile comprare e vendere la criptovaluta dell’EOS criptovaluta, ma è anche inoltre possibile investire all’interno di altri prodotti finanziari molto più complessi, come ad esempio il Crypto Copyfund.

Questo prodotto è un fondo d’investimento tematico, che raggruppa le migliori criptovalute creando un portafoglio “speciale” dove è possibile investire, sapendo di mettere i propri soldi all’interno di un asset class altamente diversificato ed efficace (non per niente la sua prestazione durante l’anno scorso è stata estremamente positiva).

Clicca qua per saperne di più su eToro >>

In conclusione: perché investire in EOS

Il potenziale di EOS sembra essere enorme, in quanto questa criptovaluta mira a risolvere i problemi di sempre legati alle blockchain standard come Bitcoin ed Ethereum. Tuttavia, è ancora un’iniziativa concettuale, e non è sicuro che sarà in grado di fornire i risultati sperati in futuro.

L’audace rivendicazione di elaborare ben 100.000 transazioni al secondo è ancora discutibile da molti sostenitori del mondo blockchain. L’obbligo di detenere i token EOS per essere idonei ad inviare transazioni, espone gli utenti a non poca volatilità. Per decretare il successo di questa criptovaluta nel tempo, sarà necessario attendere gli sviluppi futuri. Ad oggi, è senza dubbio tra le tecnologie più interessanti in assoluto.

Tuttavia, a prescindere dalla tecnologia di EOS, quello che a noi interessa di più è il prezzo di questo mercato. La criptovaluta dell’EOS è in questo preciso periodo storico, una delle criptovalute più hot di sempre, ed è normale che il proprio investimento possa subire fisiologici alti e bassi con una criptovaluta del genere.

Crediamo tuttavia che, grazie all’utilizzo di piattaforme di trading CFD come le sopracitate eToro e Plus500, l’esperienza di investimento possa risultare sicura al 100%. Consigliamo dunque di registrarsi soltanto piattaforme di trading regolamentate, evitando di farsi abbindolare da false promesse (che come sappiamo negli investimenti non si avverano mai) oppure di optare per exchange con sede negli Stati Uniti o addirittura in paradisi fiscali.

Investire in EOS dovrebbe essere fatto prima di tutto con la testa, non investendo mai più di quanto si è disposti a perdere e sfruttando la possibilità non solo di comprare per sfruttare il rialzo, ma anche di shortare al ribasso criptovalute proprio come EOS. Non è infatti detto che questa criptomoneta si muoverà al rialzo in maniera indefinita, ma potrebbe anche avere dei periodi negativi: è possibile infatti sfruttare questi momenti grazie alle piattaforme di trading CFD, che consentono di investire sia al rialzo che al ribasso.

Clicca qui per investire al rialzo oppure al ribasso con eToro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *