Criptovalute

Ethereum Wallet: portafoglio elettronico e alternative

Cosa sono gli Ethereum Wallet? Da quando c’è stata l’esplosione delle criptovalute è aumentato di molto l’interesse per tutti gli argomenti che riguardano determinate coin.

Tra queste c’è sicuramente il tema dei wallet, ovvero i portafogli elettronici per criptovalute. Quelli di Ethereum stanno riscuotendo sempre maggiore interesse e questo perché parliamo della seconda criptovaluta più importante in assoluto.

Ma chiariamo subito un aspetto. Avere a che fare con i wallet di qualsiasi criptovaluta, non è per niente facile. Sono un elemento tecnico delle criptovalute che è importante conoscere se si intende investire nel settore o semplicemente possedere criptovalute.

Oltre a spiegare cosa sia e come usare un Ethereum Wallet, in questa guida prenderemo in considerazione anche le possibili alternative. Ci sono modi più semplici e diretti per comprare Ethereum senza passare per i wallet che è giusto conoscere.

Parleremo di piattaforme come 24option (che offre Ethereum, scoprilo qui) che permettono di comprare Ethereum in modo pratico e veloce. Ma soprattutto bypassando la necessità di dotarsi di un wallet. Questo aspetto infatti è il più difficile e controverso per chi si interessa di criptovalute.

In particolare, la piattaforma di 24option si distingue per il supporto all’investimento in criptovalute. Oltre all’acquisto senza commissioni (cosa impossibile negli exchange), questa piattaforma offre segnali di trading che indicano quando conviene comprare o vendere Ethereum!

Per ricevere i segnali di 24option su criptovalute, iscriviti qui.

Ethereum Wallet: di cosa si tratta

Si può immaginare un Ethereum Wallet esattamente come un portafoglio elettronico di criptovaluta. Ma non bisogna pensare che si tratti necessariamente di un supporto solo virtuale. Ne esistono anche di fisici.

Il wallet è essenziale per chi vuole possedere “fisicamente” Ethereum e trattenerli, acquistarne altri o venderli. Questo perché il portafoglio elettronico non solo contiene le monete, ma permette di tracciare le transazioni finanziare fatte attraverso esso.

Proprio alla stregua di Bitcoin, anche Ethereum, o meglio la sua cripto-moneta Ether, non è contenuta direttamente nel wallet. È la blockchain di Ethereum che detiene le informazioni relative alle monete virtuali e al sistema di scambio.

Tuttavia, il wallet ha funzione di registrazione dei cambiamenti di proprietà delle monete virtuali. Quindi è a tutti gli effetti lo strumento cardine che viene usato da professionisti (ma anche amatori) delle criptovalute per investire in Ethereum.

Come funziona un Ethereum Wallet

Desideri fare operazioni in Ethereum? Bene, in questo caso si hanno solo due scelte: usare un wallet elettronico che svolga la funzione di gestore e garante delle transazioni, oppure investire direttamente su piattaforme di compravendita strumenti finanziari (come 24option appunto).

I wallet di Ethereum sono disponibili sostanzialmente in 3 versioni: offline, online e hardware. Ogni possibile scelta presenta pregi e difetti da valutare, ma in fin dei conti il funzionamento resta sempre lo stesso. Cerchiamo di chiarirlo in modo semplice.

  1. Ogni conto afferente a un wallet ha un proprio codice composto da numeri e lettere. Questo è il codice che viene usato dagli utenti per effettuare le transazioni, è l’indirizzo (simile all’IBAN) da usare in fase di trasferimento di denaro.
  2. Si ha anche un’altra tipologia di chiave: si tratta di dispositivi di sicurezza per il recupero del portafoglio in caso di attacchi di qualsiasi tipo. Questo tipo di codice è segreto e non va mai rivelato, bensì custodito con cura.

3 tipi di Ethereum Wallet

Riassumiamo brevemente i 3 tipi principali di Wallet e loro peculiarità:

  1. Wallet offline: questa è la tipologia di wallet più diffusa e preferita dagli utenti. Il vantaggio è il fatto di poter gestire il proprio capitale a piacimento senza intermediari. Ciò richiede l’installazione di un software sul proprio computer. Fatto questo, l’intero capitale sarà “salvato” all’interno del proprio hard disk. Sarà quindi a carico dell’utente stesso proteggere il wallet attraverso l’utilizzo di password ed altri accorgimenti.
  2. Wallet online: i wallet online combaciano praticamente con gli exchange i quali sono le piattaforme dove si possono acquistare e vendere monete come Ethereum, il problema è che sono avide di commissioni. Inoltre, esistono siti che hanno la funzione di wallet online e hanno anche altre funzioni, come mostrare le quotazioni.
  3. Wallet hardware: in questo caso parliamo di portafogli elettronici che si avvalgono di supporti hardware. Si tratta di una sorta di penne USB come il Ledger Nano S. Questi sono dei dispositivi fisici che permettono di gestire il proprio portafoglio offline. Ogni dispositivo deve quindi essere associato ad un portafoglio offline.

Problemi di questi Ethereum Wallet

Nonostante la soluzione di adottare wallet sia la più diffusa, non significa affatto che sia la migliore. Purtroppo, non sono pochi gli elementi in sfavore di tale sistema e molti sono gli utenti che lamentano le difficoltà incontrate.

Usare i wallet come quelli per Ethereum impone grandi limitazioni e difficoltà di utilizzo non secondarie. Come noto ai nostri lettori, qui su Mercati24 ci focalizziamo soprattutto sull’aspetto investimenti. Per questo chi vede gli Ethereum come una potenziale fonte di profitto può trarre vantaggio dalla lettura di ciò che segue.

Ecco, la prima limitazione alla fase di investimento di cui dobbiamo parlare è proprio la difficoltà di utilizzo. Gli Ethereum Wallet risultano indigesti, soprattutto agli utenti che non hanno un’esperienza al riguardo.  Semplicemente risulta impossibile investire efficacemente con questo metodo.

Quali sono altri problemi che si possono riscontrare nell’uso di portafogli elettronici per Ethereum?

  1. Non c’è reale protezione. Questo perché non ci si può difendere con il semplice wallet da furti, truffe e quant’altro.
  2. C’è il problema delle commissioni. Parliamo di un vero e proprio salasso perché per ogni compravendita bisogna pagare, facendo diventare costose le transazioni.
  3. I profitti sono limitati. Quando si opera con wallet o su exchange si ottengono profitti solo se si ha la fortuna che la criptovaluta scambiata salga di valore.

Ecco perché in molti stanno optando per soluzioni alternative. Più pratiche semplici e dirette per l’acquisto di Ethereum come di molte altre criptovalute o beni finanziari. Vediamo quali sono.

Alternative per investire in Ethereum

Esistono piattaforme di negoziazione diverse dagli exchange e che non sono legate ai complessi meccanismi di un wallet. Si tratta di piattaforme regolamentate e 100% sicure dal punto di vista legale.

Facciamo riferimento a strumenti di investimento in rete che esistono da parecchio tempo. Anche da prima che le criptovalute irrompessero sui mercati finanziari. Siccome si tratta di piattaforme flessibili e moderne queste hanno integrato la possibilità di negoziare su Ethereum, Bitcoin e molte altre valute nelle migliori condizioni possibili.

I maggiori organismi di protezione dell’investitore e dei mercati hanno dato licenze e autorizzazioni a tali piattaforme. Ciò permette a broker come il già nominato 24option di operare nella fornitura di asset finanziari come le criptovalute nella piena legalità.

L’aspetto più interessante è che oltre offrire accesso alle criptovalute in maniera semplificata offrono servizi a ZERO commissioni! Per di più permettono di fare previsioni su Ethereum ben precise grazie a eccellenti strumenti di analisi di facile utilizzo.

Su quali piattaforme conviene operare?

Ecco le piattaforme di cui stiamo parlando in una pratica tabella, poi andremo ad approfondire brevemente il discorso per le migliori di esse:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200 €
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: 24option
    Deposito Minimo: 250 €
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply

    Negoziare Ethereum su eToro

    Parliamo qui di eToro per il semplice fatto che è la piattaforma favorita dai principianti. Proprio come accennato prima, eToro non impone commissioni per operare in Ethereum ed è facile da usare.

    Tra gli aspetti che colpiscono gli utenti c’è la possibilità di replicare operazioni di altri professionisti che operano su eToro in modo automatico. Il broker elegge i suoi migliori trader come Popular Investors.

    Ottenere questa carica permette di essere pagati da eToro per farsi copiare le operazioni di trading da parte di altri utenti. Questo chiaramente è un vantaggio molto grande per coloro che partono da zero, ma vorrebbero guadagnare con le criptovalute.

    Chi si sente pronto, può acquistare e vendere Ethereum manualmente, traendo profitti dall’una e dall’altra operazione (con la vendita allo scoperto). Chi invece è alle prime armi può profittare di una simile situazione copiando chi è più esperto (scopri di più qui).

    Guarda il video introduttivo al Copy Trading qui.

    Negoziare Ethereum su 24option

    24option è piattaforma eccellente per l’acquisto e la vendita di criptovalute come Ethereum. La maggior parte delle operazioni possono essere aperte e concluse anche nel giro di pochi secondi.

    Anche chi non ha mai usato una piattaforma come quella di 24option può riuscire a negoziare senza problemi. Inoltre, il broker si dimostra molto vicino alle esigenze degli utenti, grazie a un’assistenza telefonica di consiglio operativo.

    In questo modo operare investimenti in un settore complesso come quello delle crypto diventa molto più semplice. Chi sceglie di comprare su exchange dotandosi di wallet probabilmente non conosce queste possibilità.

    Tra i servizi più importanti di 24option in favore dell’utenza rientra sicuramente la possibilità di ricevere segnali operativi gratis. Grazie a Faunus Analytics, principale piattaforma mondiale di analisi di mercato, 24option invia istruzioni operative ai propri clienti.

    I segnali consistono in suggerimenti di mercati profittevoli e occasioni di negoziazione da non perdere. Ovviamente i consigli di investimento molto spesso riguardano proprio le criptovalute come Ethereum, mercato che si rivela ricco di occasioni grazie alle sue oscillazioni.

    I segnali sono disponibili a pagamento su altre piattaforme. Ma 24option li offre gratis, scoprili qui.

    Negoziare Ethereum si Trade.com

    Introduciamo ora anche la possibilità offerta da Trade.com. Parliamo di un altro broker di grande esperienza che nel corso degli anni ha ampliato la sua offerta rendendola molto conveniente per gli utenti.

    Trade.com offre il trading in criptovalute su molti mercati differenti. Ecco in un prospetto i vantaggi di operare in criptovalute con Trade.com:

    • Fare trading in Bitcoin dopo un deposito di soli $100
    • Leva finanziaria fino a 1:2 *
    • Spread ridotti, niente commissioni
    • Fare trading long (acquista) e short (vendi) sull’asset
    • Volatilità elevata sulle criptovalute
    • Numerose Criptovalute disponibili su TRADE.com tra cui Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Dash
    • Fare Trading su Web, tablet e app mobile

    Per negoziare su Ethereum il broker offre una piattaforma dedicata e molto ben funzionante. Ma ciò che stupisce è la sua libertà e semplicità di utilizzo che permette a chi vuole investire in criptovalute di avere sempre chiaro il quadro della situazione.

    Tra i servizi da non perdere di questo broker ricordiamo il suo conto demo. Parliamo di un conto dimostrativo da usare per fare simulazioni di negoziazione di mercato. Questo strumento si presta molto per apprendere come negoziare criptovalute come Ethereum o Bitcoin.

    Sulla demo si fanno operazioni solo in valuta virtuale, il che significa che non si rischia di perdere il proprio capitale di investimento reale. Con un sistema simile si fanno investimenti senza la paura di poter perdere il capitale inutilmente. Questo libera il trader dalla paura di provare nuove tecniche e strategie.

    Ti piacerebbe provare il trading Ethereum con Trade.com? Iscriviti qui è gratis!

    Esempi di Wallet e relativi problemi

    Ora, torniamo a parlare di wallet riportando alcuni esempi pratici per capire il tipo di problemi che danno all’operatore. In tal modo sarà possibile comprendere le differenze tra le varie modalità di negoziazione e le difficoltà cui si può andare incontro.

    Parlando di wallet offline possiamo portare l’esempio di Exodus. Ma per entrare in possesso di questo strumento e riuscire a utilizzarlo ci sono lungaggini e difficoltà tecniche.

    Prima bisogna trovare un buon sito dove scaricare il programma, poi bisogna installarlo sul proprio computer e infine bisogna avviare il programma per poter cominciare le operazioni di setting.

    Tutto questo porta via tempo agli utenti e complica non poco le cose, anche perché il funzionamento non è intuitivo. Quindi di volta in volta bisogna fare attenzione a non sbagliare.

    In alternativa, si possono comprare le criptovalute su exchange che poi hanno anche la funzione di Wallet. Prendiamo il caso di Coinbase, sicuramente è una delle piattaforme più famose, ma cosa si deve fare per cominciare a usarlo:

    1. Registrarsi, che significa dare documenti aspettare l’accettazione del conto collegare il conto bancario etc.
    2. Versare il proprio denaro con metodi lenti che prevedono infinite trafile di sicurezza (che comunque non proteggono realmente l’utente)
    3. Infine se tutto va bene bisogna sperare che la valuta desiderata sia ancora disponibile sul mercato e possa essere acquistata.

    Ethereum Wallet Conclusioni

    In questa guida abbiamo visto che gli Ethereum Wallet siano strumenti importanti per chi vuole operare in criptovalute. Tuttavia, abbiamo avuto modo di sottolineare anche alcuni difetti riguardo essi.

    Se si vede Ethereum come una possibile fonte di investimento è profitto, a nostro avviso, sarebbe meglio evitare i Wallet. Meglio affidarsi a piattaforme moderne come quelle analizzate.

    Queste permettono di operare senza commissioni e senza lo stress di dover imparare da zero come operare.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento