EUR/CHF al ribasso dopo i fattacci di qualche mese fa

franco svizzeroLa Swiss National Bank (SNB) verrà testata tra non molto, per la prima volta da quando il “tappo” al cross EUR/CHF è stato rimosso. La coppia è caduta sotto i 1.0450, tuttavia nella giornata di ieri il cross è tornato indietro a 1.520 ieri, iniziando la giornata in parità, la coppia forex si sta stabilizzando in queste ore notturne, al momento della scrittura dell’articolo. Tuttavia, sul lungo termine, si pensa che il cross potrà essere supportato dalla politica monetaria della SNB.

Mentre scrivo, la relazione annuale della Banca nazionale svizzera 2014 è stato rilasciata, e la banca non ha rimpianti. L'”unpegging” del tasso di cambio minimo che si trovava a 1.20 franchi per euro poco prima di quantitative easing della Banca Centrale Europea, non è stato ovviamente una coincidenza. Ogni volta che l’Europa ha in mente qualcosa che i mercati non sanno ancora, i capitali iniziano ad aumentare in entrata verso la svizzera.

La SNB ha promulgato da poco una “politica monetaria straordinaria”, in quanto quella europea e la politica monetaria divergevano. Stampare ancor più franchi per comprare ancora più euro è stata un’azione destinata a incidere sulla competitività degli orologi svizzeri, Nespresso e in altre esportazioni che hanno reso famosa la Svizzera negli anni. Nel frattempo, la Banca nazionale ha divorato gran parte del PIL svizzero nel processo. L’espansione del bilancio, afferma la BNS, era insostenibile.

Questa settimana il declino di EUR / CHF è il più grande tuffo dal quantitative easing della BCE, che è iniziato soltanto due settimane fa. La BNS continua a comprare Euro, con la sua mano destra e vendere il dollaro sopravvalutato con la sua sinistra, ma intende anche usare una mano monetaria per condurre un intervento, “soltanto se sarà necessario”.

La SNB dice che ha speso ben 25,8 miliardi di franchi su valute estere per difendere il tappo sul cross l’EUR/CHF verso la fine del 2014.

C’è una grande probabilità, in base alla relazione annuale della scorsa mattina, che la SNB manterrà i tassi negativi, portando il sopravvalutato franco verso una pesante svalutazione.

Il Presidente della SNB, Thomas Jordan ha riferito che “l’attenzione della Banca rimane molto attiva sul mercato forex“.

One Response to EUR/CHF al ribasso dopo i fattacci di qualche mese fa

  1. Conte Zio ha detto:

    Bene ha fatto la BNS a sganciarsi dall’euro, non si può rimanere ancorati alla spazzatura. Per quanto riguarda il momentaneo rafforzamento dell’euro, lo vedo più come rimbalzo di un gatto morto che altro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *