Eur/Usd. Candele Doji bearish in vista?

Le candele giapponesi sono molto utilizzate nel trading ma spesso, più che darci informazioni di natura storico-contestuale (man mano che si osserva il corso dei prezzi) ci servono più per poter anticipare il mercato anche perché, così come per il supporto delle medie mobili, altrimenti sarebbe troppo tardi per entrare nel mercato. Inutile prevedere le “mosse giuste” se poi non si azzecca il giusto ingresso nel mercato. L’uscita, poi, può esserci imposta se scegliamo un trade con una certa scadenza (fatto salvo che non sia prevista la possibilità di cedere anticipatamente l’opzione), oppure la possiamo personalizzare (forex ed impostazione di stop loss). Interessanti spunti per Eur/Usd che ci permettono di individuare alcune mosse strategiche per l’investimento.

Questa è la settimana dell’Eurodollaro

Osserviamo la dinamica dei prezzi e mancano 2 giorni al discorso di Draghi sui prossimi interventi della Bce.

doji2

Queste doji che non sono assolutamente giustificate dalla scelta di un frame rate piccolo perché quello scelto è abbastanza grande da non facilitarne, per tautologia grafica, la diffusione. Si tratta di segnali di incertezza del mercato.

Si è molto parlato nei giorni scorsi di “Draghinomics”, si è spesso posto in antinomia Draghi con le ricette convenzionali della Bce: ora bisogna attendersi un Quantitative Easing di “tutto punto”, e nonostante i canali di trasmissione di una tale politica di monetizzazione del debito non possano essere gli stessi degli Usa? Gli Abs sbarcheranno sul mercato, visto che non riescono ad oltrepassare l’atteggiamento di cerimonie e ghirigori della Bce che non va oltre a ritoccare al ribasso il costo del denaro? Insomma, qui una bella smossa bisogna pur darsela, nel bel mentre che la Germania, con grande solerzia, rivede le stime del Pil al ribasso! L’Europa da tigre ruggente non farà, per caso, la fine dell’agnello?

Festività a parte, garantendo che tutti possano “convergere” con pari forza verso l’economia dei grandi numeri, senza che nessuno possa dissentire su chi sia il più debole e chi sia il più forte, senza particolari “violenze” accademiche, restiamo tutti col fiato sospeso sulle sorti dell’eurodollaro.

Intanto vi forniamo una possibile previsione di quello che si snoderà nei giorni a venire: il rally di inversione direzionale non mancherà di certo perché i pattern, sebbene non significativi dal punto di vista direzionale, ci sono tutti.

La gravestone, seppure l’ora non sia particolarmente significativa per il trading dal punto di vista della volatilità (ricordiamo che Wall Street apre, in base al nostro fuso orario all’incirca alle 14:30) segnala una forza ribassista, subito però negata da una candela rialzista. Siamo in piena congestione. Una direzione il mercato la dovrà pur prendere. Ma proprio questa candela ci segnala che le forze ribassiste sono presenti sul mercato. Basterà una nota poco convincente nel discorso di Draghi a farci ritornare verso area 1,2280. Le pressioni al ribasso non mancano di certo e contrastano certamente le pressioni al rialzo. Possiamo anche notare che le gravestone e le dragonfly si formano tutte in prossimità dello stesso livello di prezzo che rappresenta il baricentro della nostra inversione di tendenza.

Quindi, ci saranno movimenti forti di rialzo/ribasso nella seduta di giovedì. Restiamo in osservazione del mercato eurodollaro perché ogni segnale ed ogni predominanza delle forze ribassiste o viceversa potrebbe aiutarci a cogliere l’attimo fatale. Il forex trading e le binarie richiedono il tempismo giusto. Quando fissare lo stop loss nel caso del forex? Ci deve far decidere la prima candela successiva ai pattern di consolidamento, nella fase cruciale (market mover). In effetti, non possiamo capire se non osservando al momento. Se la candela mostra una forte pressione al ribasso, a questo punto, shortiamo sulla posizione, ponendo lo stop loss nel massimo di punta, segnalato dall’ombra immediatamente precedente. Consigliamo uno stop loss adattivo, nel caso ci sia permesso dal broker forex, cambiandolo a seconda della nostra aspettativa di minore profitto.

Le presenti non costituiscono indicazioni all’investimento. L’investimento in forex o opzioni binarie comporta sempre dei rischi da non sottovalutare mai.

 

 

One Response to Eur/Usd. Candele Doji bearish in vista?

  1. Liliana Torre ha detto:

    Articolo interessante e completo, attenzione agli stop loss in ogni caso 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *