Facebook raggiunge profitti per 1 miliardo

quotazioni facebook

Record di fine anno per il social network più impiegato al mondo, perché Facebook ha chiuso i battenti del 2015 con 1.56 miliardi di utile attivo. La società ha quindi accresciuto il suo giro di affari e le ragioni possono essere ricercate nella spinta pubblicitaria, ma anche sul dollaro forte che ha permesso di incrementare i guadagni a livello globale.

Si tratta di un utile grande, anzi enorme, considerando che le maggiori società di It non se la stanno passano benissimo negli ultimi mesi. Se pensiamo alla saturazione del mercato che Apple sta affrontando e ai guai fiscali che interessano colossi come Google, Facebook si propone come una caso sui generis, come una società che nonostante le insidie fiscali e il ristagno del mercato riesce a chiudere i suoi utili trimestrali con cifre astronomiche, positive come non mai.

Facebook ha quindi festeggiato un vero anno di record, perché si tratta della prima volta che il social network abbatte e non di poco la barriera di 1 miliardo di dollari di ricavo in un trimestre. Questo è quanto è stato registrato alla fine del 2015 e la positività dei risultati ha condotto gli investitoti a credere sempre più al progetto del canale social.

Gli utili registrati di 1.56 miliardi di dollari hanno raddoppiato i precedenti 701 milioni e pari, ad esclusione di alcuni oneri, e portato le azioni a lievitare a 79 centesimi per azione contro i 68 che erano attesi e stimati dagli analisti. Le ragioni di un tale successo possono quindi essere ricercate nella raccolta pubblicitaria, che ha visto salire l’introito dal 57% al 66% e anche nella forza della moneta statunitense registrata negli ultimi mesi.

Le entrate pubblicitarie che interessano il canale social raggiungono l’80% dei guadagni del gruppo. Si tratta di una percentuale che negli ultimi periodi si è quadruplicata. A questa crescita si affianca un contenimento delle spese, che sono diminuite del 21% nell’ultimo trimestre. Facebook ha inoltre aumentato il numero dei suoi utenti mensili attivi, portandoli dai 1.55miliardi del trimestre precedente agli 1.59 miliardi dell’ultimo trimestre preso in considerazione. Ottima la risposta dei mercati finanziari, perché il titolo ha guadagnato il 12% del valore, aumentando la capitalizzazione del gruppo ad un valore attuale che si aggira attorno ai 300 miliardi di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *