Trading

Forex trading consigli per una strategia vincente nel 2019

Oggi vogliamo parlarti di Forex trading, cioè di opportunità di investimento sul mercato valutario. Sono infatti moltissimi gli investitori che realizzano ottimi guadagni sfruttando le variazioni dei tassi di cambio, alcuni riescono a vivere di trading, e per questo abbiamo pensato di condividere con te ciò che occorre sapere per cominciare a investire sul mercato delle valute.
Vedremo dunque i meccanismi di base che reggono questo mercato, ma parleremo anche di criptovalute e CFD (contracts for difference), strumenti che consentono di aumentare i guadagni in modo esponenziale.

Cos’è il Forex

Il Forex (Foreign Exchange Market) è il mercato in cui vengono scambiate le diverse valute, ad esempio euro contro dollari o dollari contro yen. Trattando lo scambio delle divise, si caratterizza per un’elevata liquidità e anche per il numero significativo di transazioni e operatori.

Come variano i tassi di cambio

I tassi di cambio possono variare in base a molteplici fattori, come ad esempio il differenziale tra tassi di interesse nei diversi paesi, il tasso di inflazione e, in generale, le misure di politica monetaria adottate dalle banche centrali. Ma il valore di una valuta sul Forex online può essere influenzato indirettamente anche da altri eventi. Pensiamo ad esempio all’impatto economico di una catastrofe naturale o di una decisione politica particolarmente significativa, come lo è stata recentemente la Brexit. Avvenimenti di questo tipo hanno le loro ripercussioni sui mercati, incluso quello delle valute.

Le opportunità di guadagno sul Forex

Investendo sul Forex è possibile guadagnare sfruttando le variazioni del tasso di cambio tra due valute. Vediamo un esempio concreto per capire meglio.

In base alle nostre previsioni, nei prossimi giorni la quotazione del dollaro americano salirà. Decidiamo quindi di acquistare 15.000 dollari alla quotazione di 0.8, pagandoli 12.000 euro. Cinque giorni più tardi constatiamo che la nostra previsione si è rivelata corretta: la quotazione del dollaro è salita a 0.83. Vendiamo i 15.000 dollari a 12.450 euro. Il nostro profitto è di 450 euro.

È importante tenere a mente che come si possono realizzare dei profitti, si possono subire anche delle perdite. Per questo, quando si investe sui mercati valutari è fondamentale tenersi costantemente aggiornati sulle previsioni relative ai tassi di cambio.

Le criptovalute: il trend del momento

Uno dei trend più recenti da non sottovalutare sul mercato valutario è dato dall’affermazione delle criptovalute, le valute digitali di cui ormai tutti abbiamo sentito parlare. Oltre a costituire un mezzo di pagamento innovativo, queste monete possono essere scambiate sui mercati valutari con elevate prospettive di guadagno.

Basti pensare che la più nota tra le criptomonete, il Bitcoin, ha visto la sua quotazione prendere il volo nella seconda parte del 2017 arrivando a sfiorare i 20.000 dollari a metà dicembre, salvo poi sperimentare una ripida discesa a fine anno e nella prima parte del 2019. Ne possiamo dedurre che quando si tratta di criptovalute la volatilità è un fattore da tenere d’occhio. Vi è senz’altro l’opportunità di realizzare grandi guadagni ma anche di subire perdite significative.

I CFD sul Forex: effetto leva e prospettive di guadagno

L’ultimo aspetto che affronteremo in questo articolo riguarda i CFD (contracts for difference) sul Forex. I CFD sono strumenti derivati il cui valore dipende da un asset o sottostante, cioè da un altro strumento finanziario. Le tipologie di asset sono le più svariate, dai titoli azionari alle materie prime, e tra queste troviamo anche le coppie valutarie.

In sostanza, il CFD è un contratto che prevede lo scambio della differenza di valore di un asset generatasi tra la data di inizio e di fine del contratto stesso. È quindi possibile guadagnare sia dal rialzo che dal ribasso del prezzo, a seconda della tipologia di contratto conclusa.

I CFD offrono diversi vantaggi rispetto agli investimenti tradizionali. Il principale è dato dalla cosiddetta leva finanziaria: quando si conclude un CFD non occorre acquistare o possedere il sottostante. Ciò significa che potremo realizzare un profitto su un capitale maggiore rispetto a quello effettivamente investito. Se ad esempio vogliamo acquistare 100.000 dollari americani perché prevediamo che prossimamente il loro valore aumenterà, non dovremo mettere a disposizione l’intera somma, ma soltanto una piccola parte di essa. È bene però sottolineare che i CFD comportano anche dei rischi notevoli e sono quindi investimenti che vanno valutati con cognizione di causa.

In questo articolo abbiamo parlato del trading sul Forex e dei CFD sulle valute, mettendo a confronto rischi e opportunità, inizia ora a fare trading e a guadagnare su ITRADER.COM, è una delle piattaforme più affidabili e sicure, senza commissioni e con vantaggi esclusivi per tutti gli iscritti.

Lascia un commento