Google e Facebook, due azioni da tenere?

Nella tecnologia più che mai, è difficile rimanere al top per anni, in quanto questo settore è estremamente assoggettato all’evoluzione, che nella silicon valley si muove in continuazione.

E’ difficile non soltanto rimanere ai vertici di questo settore, ma è molto difficile cercare di stare al passo con la concorrenza, a prescindere di quanto il tuo settore sia competitivo o meno. In tutto ciò, esistono due marchi che stanno letteralmente dando le briciole alla concorrenza, togliendo quindi gran parte della torta dal tavolo. Una ricerca proveniente da Cowen, mette in luce la forza e i guadagni di queste due compagnie.

Plus500

Facebook, il gigante Blu

Questa incredibile impresa, in rapida crescita rimane il volto dei social media, e non c’è nemmeno uno sfidante che in vista, Twitter infatti si è dimostrato a lungo andare un servizio complementare a Facebook, tutto tranne quindi che un competitor. Facebook Inc. (NASDAQ: FB) è andato estremamente verso l’alto durante lo scorso anno, dopo una grande rincorsa nel 2013 per primi mesi del 2014, quando il valore delle sue azioni sono quasi raddoppiate, e il colosso dei social media da quell’anno non ha mai smesso di continuare ad andare verso l’alto. La variazione dei ricavi lo scorso anno si è attestata attorno ad un sorprendente 54.69%, e Facebook si aggiudica lo scettro di miglior investimento nel settore Internet, secondo la classifica stila da Cowen.

Con Instagram, Whatsapp e molte altre features, gli analisti sono fermamente convinti che la compagnia possa crescere molto anche senza un grande apporto di pubblicità. Secondo Kenshoo, il settore con la più grande crescita è la piattaforma Facebook Video.

La Big G, Google

Il gigante della tecnologia si sta adoperando per ampliare l’offerta di clienti e aumentare la portata del marchio. Google Inc. (NASDAQ: GOOGL) ha recentemente introdotto Android Pay, un applicativo per le foto rinnovato, e anche un sistema derivato “light” di Android, il sistema operativo (OS) di Google, e che verrà chiamato Brillo, che è stato progettato per alimentare l’Internet delle cose. La società ha inoltre recentemente annunciato una nuova versione mobile per il sistema operativo Android, che dovrebbe essere rilasciato questo autunno.

Mentre Google ha sempre più concorrenza per quanto concerne la ricerca, il team di Cowen sottolinea che la società e il suo servizio AdWords, che permette di pubblicizzare la propria attività nei risultati di ricerca e sui siti che hanno incorporato AdSense, è ancora in aumento anno su anno ad un ritmo stellare del 20%.

Come molti hanno previsto, il traffico di ricerca sul desktop sta crescendo modestamente su base annuale, in quanto la crescita del traffico complessiva è stata dominata dal settore mobile.

One Response to Google e Facebook, due azioni da tenere?

  1. Sara Sonnino ha detto:

    Ho fatto un sacco di soldi con Google e Facebook. Ma se devo essere sincera i soldi con Facebook li ho fatti sempre andando short 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *