Trader Guadagna 200 milioni di Dollari con Ethereum. Ma nessuno sa chi tassare

Guadagna 200 milioni di Dollari con Ethereum. Ma nessuno sa chi tassare

Durante il rally di Ethereum lo scorso mese, quando il prezzo di un singolo Ethereum raddoppiò nel giro di soltanto due settimane, un trader è riuscito a fare diventare 55 milioni di dollari ben 398 milioni di dollari. Tuttavia nessuno conosce di chi sono tutti questi soldi, e ovviamente nessuno è al corrente nemmeno di chi deve essere tassato per aver guadagnato una così grande quantità di denaro.

Il grande numero di investitori nelle criptovalute stanno iniziando a far infuriare gli enti di regolamentazione, che stanno cercando di ottenere più trasparenza all’interno del mercato delle criptovalute. Più specificatamente, stanno ragionando sulla possibilità che potrebbe essere necessario includere le informazioni sull’identità dell’utente in modo da consentire un’identificazione veloce degli utenti.

Altrimenti, la continua associazione delle criptovalute alla criminalità organizzata – ormai resa celebre dal creatore di Silk Road “Dread Pirate Roberts” condannato all’ergastolo – potrebbe iniziare ad impattare nel mercato delle criptovalute che adesso ha una capitalizzazione di mercato aggregata che è pari a quella di McDonald’s.

Ethereum Wallet 0x00A651D43B6e209F5Ada45A35F92EFC0De3A5184

Ethereum Wallet 0x00A651D43B6e209F5Ada45A35F92EFC0De3A5184

Il portafoglio Ethereum 0x00A651D43B6e209F5Ada45A35F92EFC0De3A5184 ha un totale di 680,000 Ethereum, del valore di circa 150 milioni di Dollari, un valore che era quasi il doppio durante i massimi di metà giugno.

Mentre la popolarità del Bitcoin e di moltissime altre criptovalute è stata dovuta anche grazie a queste peculiarità in termini di privacy, i regolatori vedono ciò come una minaccia che potrebbe attirare truffatori e criminali. Ecco cosa ha detto Bloomberg a riguardo:

Non vogliano dire che 0x00A651D43B6e209F5Ada45A35F92EFC0De3A5184 o altre entità stiano facendo qualcosa di illegale. Ma l’anonimato potrebbe peggiorare i movimenti dei prezzi.

Il valore dell’Ether, ad esempio, è salito da circa 8 dollari per unità all’inizio dell’anno per salire a 400 dollari durante il mese di giugno prima tornare indietro in questi giorni a circa 250 dollari. La mancanza di trasparenza potrebbe anche danneggiare la portata di questa criptovaluta, secondo il disegno di legge emanato dal Parlamento europeo nel mese di marzo.

Il progetto afferma che “La credibilità delle valute virtuali non crescerà se vengono utilizzate a scopi criminali”.

“In questo contesto, l’anonimato diventerà più un ostacolo che un bene per le valute virtuali e la loro potenziale popolarità futura “.

Sempre più trader stanno diventando milionari (o miliardari) con le criptovalute

Non è sicuramente una sorpresa che i regolatori si stiano sempre più interessando ad identificare i proprietari delle criptovalute. Grazie al rally delle criptovalute iniziato nel 2017, ci sono moltissimi trader che sono diventati milionari in pochissimo tempo. Sono molte le persone che sono diventate milionarie con il Bitcoin e adesso molte altre lo stanno diventando con l’Ethereum.

Secondo l’analisi di Bloomberg: “Il valore corrente di tutti gli Ether detenuti, pari a 23 miliardi di dollari, significa che decine di portafogli elettronici hanno maturato conti a nove zeri. Molti di loro potrebbero essere detenuti da privati. Questi individui possono detenere più portafogli.”

Per investire in Ethereum nel migliore dei modi la piattaforma più sicura per farlo è quella di eToro. eToro è un broker CFD che consente di investire in svariate criptovalute, tra cui Bitcoin, Ethereum e molti altri ancora.

eToro (clicca qua per fare trading in Ethereum) è un broker regolamentato e molto facile da usare. Consente di ricevere pagamenti veloci e di fare trading con le criptovalute investendo non solo sulle singole valute digitale, ma anche su specifici fondi d’investimento denominati “Copy Funds”. Clicca qua per iscriverti ad eToro >>

I media si sono già fatti un’idea su chi potrebbero essere i primi miliardari. Tra i nomi c’è anche Micheal Novogatz, Joseph Lubin, fondatore di ConsenSys, uno studio di produzione che lavora con Ethereum, e ovviamente il creatore di Ethereum [Vitalik] Buterin.

Novogratz, ex dirigente di Fortress Investment Group e Goldman Sachs Group Inc., ha investito nelle criptovalute in passato. Ha affermato infatti il mese scorso di avere il 10 per cento del proprio patrimonio netto investito in denaro virtuale. Si tratta di una partecipazione di almeno 90 milioni di dollari, dato che ha un net worth fissato a 925 milioni di dollari, secondo l’Indice di Bloomberg. Novogratz ha tuttavia rifiutato di commentare.

Le criptovalute potrebbero diventare un business da 5 trilioni di dollari

Novogratz ha affermato che “Le Criptovalute potrebbero diventare un industria da 5 triliardi di dollari, ma è necessario che ci sia anche un sviluppo che vada incontro alla regolamentazione.”

Svariati investitori hanno inoltre affermato che Lubie, l’ex CEO di Ethereum Switzerland GmbH, il quale ha sviluppato il software, potrebbe avere centinaia di milioni di Dollari in Ethereum. Anche in questo caso l’investitore in questione ha preferito non rispondere alle domande dei giornali circa i suoi investimenti in Ethereum.

Vitalyk Buterin, il creatore di Ethereum, è l’unico ad aver affermato quanti Ethereum abbia. In un post su Twitter ha scritto che i suoi Ethereum hanno un valore pari a 117 milioni di dollari.

I regolatori possono comunque fare il bello ed il cattivo tempo, e se la richiesta di regolamentazione dovesse continuare in futuro, crediamo che le criptovalute potrebbero risentirne moltissimo in termini di valore, dato che principalmente l’anonimato è sempre stato una delle funzionalità più importanti del Bitcoin, Ethereum e tutte le altre criptovalute.

One Response to Trader Guadagna 200 milioni di Dollari con Ethereum. Ma nessuno sa chi tassare

  1. Marco Liera ha detto:

    Tanto incredibile questa storia non è, alla fine guadagnare con Ethereum è molto più facile di quello che si può immaginare. Certo questo signore aveva anche un capitale iniziale di tutto rispetto, ma il senso è che le criptovalute possono generare profitti favolosi in poco tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *