Guida ai broker di opzioni binarie

broker opzioni binarie

Le Opzioni binarie sono state per un lungo periodo di tempo un metodo di investimento riservato quasi esclusivamente a banche, istituzioni finanziarie o comunque investitori con elevata capacità (soprattutto finanziaria) nei cosiddetti mercati Over-the-Counter (OTC).

Tuttavia, a partire dal 2008, la US Securities and Exchange Commission (SEC) ha accettato le raccomandazioni del Comitato Clearing Option (OCC), e ha reso così legale e possibile per le opzioni binarie, l’offerta nelle principali borse come strumento finanziario negoziabile.

Negli ultimi anni, i progressi della tecnologia, e in particolare il diffondersi di Internet, hanno portato il trading delle opzioni binarie a divenire una delle più popolari e redditizie forme di investimento online.
La semplicità del trading di opzioni binarie e i rendimenti elevati anche a breve termine questo tipo di negoziazione sui mercati finanziari divertente ed accessibile a chiunque, anche per chi non ha nessuna esperienza finanziaria e si affaccia per la prima volta al mercato degli investimenti.

È POSSIBILE AFFACCIARSI AL MONDO DELLE OPZIONI BINARIE UTILIZZANDO LE OFFERTE SPECIALI A VOI DEDICATE SUL SITO BULL BINARY

Per molti le opzioni binarie rappresentano un metodo semplice e redditizio di trading, alcuni definiscono l’opzione binaria la migliore e più efficace risposta a chi è alla ricerca di opportunità di profitto anche in tempi come questi in cui tutto il mondo economico è caratterizzato da una forte incertezza e da una profonda crisi finanziaria.
Le opzioni binarie risultano quindi facili, veloci, garantiscono percentuali di guadagno estremamente elevate ( se paragonate a qualsiasi altro metodo di investimento) e sono soprattutto accessibili a chiunque in quanto non richiedono particolari conoscenze specifiche.

Questi sono i motivi che spingono sempre più persone, definite  traders  (siano essi esperti o aspiranti tal) a investire anche piccole somme di denaro e tentare di guadagnare anche ingenti somme di denaro con questo nuovo e sempre più famoso strumento finanziario.

Tutti coloro che vorrebbero cominciare ad affacciarsi al trading di opzioni binarie ad investire nei mercati finanziari, sono molto spesso scoraggiati a farlo da due principali fattori: non sanno effettivamente da dove cominciare o sono semplicemente intimorite e confuse dalla marea di informazioni, a volte giuste, a volte sbagliate, che circolano su internet, nei centinaia di siti disponibili online che si occupano di trading.

In virtù proprio di quanto appena detto, questo articolo si pone come obbiettivo principale quello di tranquillizzare i meno esperti circa l’effettiva validità del trading di opzioni binarie come fonte di guadagno in cui investire i propri risparmi (piccoli o grandi che siano) e, come secondo obiettivo quello di fornire non troppe informazioni generali che altro non fanno che confondere, bensì quelle poche e semplici regole che permettono ai traders alla prima esperienza di introdursi con criterio ad investire in questo nuovo settore senza mettere a rischio in maniera poco ponderata i propri risparmi. Facendo diventare l’attività di trading una fonte di guadagno extra se non un vero e proprio lavoro.

Un ottimo broker con cui avere il vostro primo approccio con il trading binario lo trovale cliccando su questo link

Tipologie di Opzioni Binarie

Ovviamente esistono diverse tipologie di Opzioni Binarie ed ognuno può scegliere il tipo di opzione che più si addice al proprio stile di investimento.
Di seguito un’elenco di quelle che sono le tipologie di Opzioni binarie più utilizzate dai traders di tutto il mondo:

Opzioni Binarie Classiche

Le opzioni binarie sono un innovativo strumento finanziario, o meglio, un derivato dei più comuni strumenti finanziari. Il funzionamento è semplice, parliamo per esempio delle opzioni top down (alto / basso) che sono le più usate nel trading delle opzioni binarie classiche. Potrete trovare le prime nozioni cliccando su questo link che vi permetterà di seguire seminari gratuiti.

In generale, gli elementi che costituiscono un’operazione binaria sono:
– Il capitale da investire;
– L’ “Asset” quotato in borsa: (come ad esempio petrolio, oro, una coppia di valute, azioni);
– La scadenza, più o meno a breve termine, essa infatti che può variare dai 30 secondi fino ad un mese.
– Il rendimento: che, nel trading binario, nella maggior parte dei casi è pari o superiore all’85%.

Tutto ciò che un trader (o aspirante tale) deve fare è definire l’Asset, la scadenza e il capitale da investire, mentre il rendimento è stabilito dalla piattaforma sviluppata dal broker che si è scelto di utilizzare per la negoziazione.
Realizzazione di un Guadagno – si avrà la cosiddetta Opzione  “in the money” :
– Nel caso delle opzioni “CALL” si guadagna quando, alla scadenza, il prezzo del bene negoziato è aumentato;
– Nel caso di opzioni “PUT” si guadagna quando, alla scadenza, il prezzo del bene è diminuito.
Realizzazione di una Perdita – si ha quando l’Opzione è “out of money”: 
– Nel caso delle opzioni “CALL” si perde quando, alla scadenza, il prezzo del bene negoziato è diminuito;
– Nel caso delle opzioni “PUT” si perde quando, alla scadenza, il prezzo del bene negoziato è invece aumentato.

Bisogna stare attenti però, anche se le opzioni binarie sono un modo di fare trading molto semplificato, non le si può negoziarle a caso, sperando di essere fortunati, in quel caso staremmo facendo del mero gioco d’azzardo. Alla base di questo tipo di negoziazione deve esserci infatti una approfondita analisi del mercato, attuabile attraverso numerosi strumenti messi a disposizione dai broker stessi così come utilizzando le informazioni e le notizie di natura economica di tutto il mondo che fortemente influenzano l’andamento del trading.

Da sempre, i mercati finanziari mondiali, hanno prodotto una enorme quantità di ricchezza riservata però ad una cerchia ristretta di persone o istituti bancari. Le opzioni binarie invece, hanno introdotto una sorta di “democratizzazione” del mercato che ha permesso a chiunque di avere la possibilità di sedersi al tavolo del trading finanziario.

Ma facciamo un esempio:
Si sceglie di investire in opzioni binarie utilizzando come “Asset” la coppia di valute EUR/USD (Euro/Dollaro USA). Lo strike Price (il prezzo) al momento dell’acquisto della suddetta opzione é pari a 100,500 euro, si decide di acquistare una opzione Call investendo 100€ con una opzione a scadenza di 60 secondi.
Se alla scadenza il prezzo risulterà superiore anche di un solo pip, ovvero 100,501, si otterrà, oltre all’investimento iniziale un guadagno dell’85%, ossia 100euro + 85 euro = 185,00 euro.

Online sui siti dei vari broker sono disponibili dei webinar gratuiti che aiutano a capire come funzionano le diverse opzioni binarie sia che voi siate principianti o esperti. Potete trovarne degli ottimi esempi sul sito BullBinary.

La scelta del broker Opzioni binarie

La prima regola che , chi è in procinto di iniziare ad investire i propri risparmi nel trading delle opzioni binarie è quella relativa alla scelta del “Broker” (intermediario) con il quale aprire un conto per effettuare le negoziazioni.
I Broker disponibili online sono numerosissimi ma solo alcuni offrono una garanzia di protezione e trasparenza fondamentali per fare trading in maniera sicura.

Uno dei broker più affidabili è sicuramente Bull Binary (clicca qui)

Broker Opzioni binarie – Conti Demo

Il conto demo è una sorta di conto “virtuale” che molti dei Brokers online offrono ai loro iscritti.
Esso consiste in un “conto di gioco” nel quale si hanno a disposizione una certa somma di denaro appunto “virtuale” da utilizzare per fare esperienza senza rischiare davvero il proprio capitale .
Questo conto offre un’enorme opportunità ai fini dell’apprendimento, sia per i trader novizi che per i più esperti che spesso utilizzano questo particolare conto per testare le proprie strategie senza rischiare, la possibilità di utilizzare un conto demo è una caratteristica estremamente importante da tenere in considerazione quando si sceglie il Broker da utilizzare per la negoziazione di opzioni binarie.

Il conto demo inoltre, viene sempre più utilizzato in affiancamento ad un altro strumento di trading ovvero
il “copy trading”, che permette al trader di conoscere quali sono le negoziazioni “di tendenza”, quelle più attuate da altri trader e copiarle per aprire posizioni vincenti. È possibile testare questa pratica iscrivendosi cliccando qui.

2 Responses to Guida ai broker di opzioni binarie

  1. Lucia ha detto:

    Finalmente un sito che dice le cose come stanno! Mi registro subito a Bullbinary perché ne ho sentito parlare un gran bene, grazie. Ma il Bonus mi arriva subito?

  2. Gabri ha detto:

    Ciao a tutti voi, vorrei dei chiarimenti a proposito dei segnali offerti dal broker 24 option. Io ancora non sono registrato ma come sapete anche voi, i segnali hanno 3 scadenze: 15 minuti, 30 minuti e 1 ora. Sul sito c’è scritto anche che i segnali ” standardizzano la data di scadenza”, detto ciò vorrei sapere una volta che arriva il segnale, la scadenza posso sceglierla quale voglio io delle tre, oppure mi dice il segnale che scadenza scegliere? Questo ancora non mi è chiaro.
    Aspetto risposte
    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *