Guida: come funziona la Borsa

come funziona la borsa

Come funziona la Borsa? La Borsa non è un gioco dove si possono vincere soldi e non è nemmeno una truffa legalizzata come qualcuno dice. La Borsa è un mercato finanziario dove è possibile ottenere profitti, spesso anche elevati. Ma per guadagnare con la Borsa bisogna avere chiaro il suo funzionamento. Questo articolo spiega nel dettaglio come funziona la Borsa.

Cosa sono le azioni

La Borsa valori è il mercato dove vengono quotate le azioni. Intuitivamente, per guadagnare in Borsa bisogna comprare le azioni migliori e aspettare che il loro valore aumenti per poi rivenderle, ottenendo un profitto. Vedremo fra poco nel dettaglio come funziona la Borsa e capiremo che questo è solo uno dei metodi per guadagnare con la borsa (e si tratta di un metodo che è utilizzabile con profitto solo da pochi investitori privilegiati). Ma prima di andare avanti, è bene chiarire: che cosa sono le azioni?

Le azioni rappresentano la quota di capitale di una società per azioni. Il possesso di un’azione dà diritto ad alcuni benefici come, ad esempio, la possibilità di ricevedere una quota proporzionale dell’utile aziendale (dividendo) e la possibilità di concorrere alla determinazione delle decisioni aziendali partecipando alle assemblee societarie.

Esistono, in effetti, azioni ordinarie che danno diritto alla partecipazione alle assemblee e azioni privilegiate (o azioni risparmio) che pagano un dividendo maggiore ma che non danno diritto alla partecipazione alle assemblee.

In ogni caso è bene fare chiarezza: la partecipazione di un piccolo azionista alle assamblee societarie è più che altro un fatto di folclore. Un piccolo azionista sarà deriso, sbeffeggiato, umiliato e il suo voto non conterà mai assolutamente nulla. Solo i grandi azionisti, coloro che dispongono di una quota consistente di azioni, possono determinare le decisioni dell’azienda.

Mercato azionario

Le azioni delle società quotate sono scambiate sul mercato azionario e possono essere utilizzate per ottenere un profitto. Esistono vari tipi di investitori che operano sul mercato azioniario, ognuno con le proprie regole. In base al funzionamento della Borsa, è possibile individuare diverse categorie di investitori:

  • Grandi e piccoli investitori
  • Investitori a breve termine e investitori a lungo termine
  • Investirori che guadagnano e investitori che perdono soldi (parco buoi)

Un grande investitore è in grado di mobilitare un patrimonio di diversi milioni di euro. In molti casi, entrando nel capitale di un’azienda può cambiare il modo in cui l’azienda è gestita. Un grande investitore può aspettare, visto che di solito si tratta di un milionario o miliardario e quindi tipicamente fa investimento di lungo periodo. L’esempio migliore di grande investitore è Warren Buffett che, partendo dal nulla, è diventanto uno dei 3 uomini più ricchi del pianate.

Il piccolo investitore, invece, ha un capitale davvero modesto. Di solito inizia a investire in Borsa con poche centinaia di euro ma ci sono piattaforme come Iq Option che consentono di cominciare a investire in Borsa con appena 10 euro. Ovviamente, un piccolo investitore non potrà guadagnare velomente milioni di euro ma può ottenere profitti elevati in proporzione al capitale investito. Facendo le debite proporzioni, anzi, possiamo dire che un piccolo investitore, se agisce nel modo corretto, può guadagnare molto di più rispetto ad un grande investitore.

Come funziona la borsa in parole semplici

Come può guadagnare un piccolo investitore in Borsa, in parole semplici? In effetti, comprare azioni e mantenerne il possesso per un lungo periodo, guadagnando dai dividendi e dall’aumento del valore delle azioni, è un metodo adatto esclusivamente a chi ha milioni di euro da investire. Per un piccolo investitore, comprare azioni e mantenerle è un vero e proprio suicidio finanziario che si concluderà con un bango di sangue e la perdita di tutto il capitale.

Un piccolo investitore, invece, deve puntare a speculare in Borsa cioè ottenere i guadagni più elevati possibili, nel più breve tempo possibile e contollando adeguatamente i rischi. Il segreto del successo dei piccoli investitori in Borsa è la possibilità di guadagnare soldi sia quando il valore dell’azione sale, sia quando il valore dell’azione scende.

Come è possibile ottenere questo risultato?

Semplice, il trucco sta nell’utilizzare gli strumenti giusti. Lo strumento migliore per un piccolo investitore che vuole operare in Borsa è il CFD (contratto per differenza). Si tratta di uno strumento finanziario semplicissimo da utilizzare, anche per chi è un principiante o non ha mai operato in Borsa.

I CFD sono contratti finanziari che replicano il valore di un titolo azionario (tecnicamente, si tratta di contratti derivati). Grazie ai CFD si può andare al ribasso oppure al rialzo, cioè si può scommettere sull’aumento o sulla diminuizione del valore dell’azione.

Le piattaforme di trading CFD sono facilissime da usare, anche per chi non sa ancora bene come funziona la Borsa. Inoltre, è possibile cominciare a operare con un capitale davvero piccolo.

Tra le migliori piattaforme di trading CFD per operare in Borsa, ricordiamo:

Plus500

Plus500 è una delle piattaforme di trading più famose e apprezzate al mondo. E’ completamente gratuita e senza commissioni. Plus500 è una piattaforma efficiente, funziona bene e offre strumenti professionali. E’ possibile ottenere conto demo gratuito, senza vincoli e senza obblighi di nessun tipo.

Puoi iscriverti facilmente a Plus500 a partire da qui.

Markets.com

Markets.com offre un’interfaccia per operare in Borsa veramente intuitiva. Markets.com è una piattaforma gratuita, sicura e affidabile. Chi opera in Borsa apprezza moltissimo Markets.com per l’innovativa funzione Trend dei Traders: in pratica è possibile osservare, per ogni azione quotata, qual è il trend del momento secondo gli altri trader, cioè se gli altri trader stanno puntando al rialzo oppure al ribasso.

Puoi iscriverti facilmente a Markets.com a partire da qui.

Iq Option

Iq Option è una piattaforma di trading veramente user friendly. Oltre ai CFD, garantisce anche la possibilità di fare trading tramite opzioni. Una delle caratteristiche più apprezzate di Iq Option è la possibilità di cominciare a operare con un capitale di appena 10 euro. E’ l’unica piattaforma di borsa che consente un capitale iniziale così basso. Iq Option è completamente gratuita e non richiede nessun tipo di commissione. Anche il conto demo, illimitato e senza vincoli, è gratuito.

Puoi iscriverti facilmente a Iq Option a partire da qui.

Vantaggi dei CFD per operare in Borsa

I CFD (insieme alle opzioni, in verità) sono l’unico strumento adatto al piccolo investitore che vuole operare in Borsa senza farsi sistematicamente spogliare di tutto il capitale. Ma quali sono i vantaggi principali dei CFD? Eccone un riassunto:

  • Sono facili da utilizzare: in generale, il trading con una piattaforma CFD è molto più semplice e sicuro rispetto al trading con una piattaforma per l’acquisto diretto di azioni.
  • Sono senza commissioni di trading: il trading di CFD non è soggetto a commisisoni. Comprare o vendere azioni, invece, comporta il pagamento di esose commissioni che dipendono dal volume.
  • Sono esenti dal bollo deposito titoli: c’è solo da pagare l’imposta sui profitti ottenuti.
  • Generano profitti sia quando il prezzo dell’azione sale, sia quando scende: acquistando direttamente un’azione si guadagna solo se il prezzo sale. Inoltre i guadagni sono sempre virtuali fino a quando non si vende l’azione stessa.

Differenza tra azioni e obbligazioni

Prima di chiudere questo articolo su Come funziona la Borsa vogliamo fare una precisazione sulla differenza tra obbligazioni e azioni. Si tratta di due titoli finanziari abbastanza diversi tra di loro. Un’azione è parte del capitale di rischio di una società. I profitti che può generare sono praticamente illimitati: i dividendi di una società possono crescere a dismisura e di conseguenza anche il valore dell’azione.

Un’obbligazione, invece, è un titolo di debito che paga un’interesse, nella maggior parte dei casi fisso. E’ ovvio che se l’azienda fallisce, sia l’azione che l’obbligazione valgono zero. Tuttavia, gli obbligazionisti potrebbero recuperare una parte, piccola o grande, dell’investimento iniziale. In ogni caso, le obbligazioni hanno la precedenza rispetto alle azioni quando c’è da ripartire il patrimonio residuale di una società fallita.

Quando si effettua un investimento finanziario, di qualunque tipo, bisogna sempre avere chiaro il rapporto tra i rischie e i benefici. Soprattutto, è importante controllare il rischio.

Il rischio finanziario non può essere eliminato, ma può essere facilmente controllato.

One Response to Guida: come funziona la Borsa

  1. Marianno Davigo ha detto:

    Articolo chiaro, finalmente qualcuno che spiega come funziona la Borsa con parole semplici. Comunque la Borsa con i CFD è molto più semplice di quello che si pensa. Io nemmeno sapevo la differenza tra azioni e obbligazioni ma ho fatto bei guadagni con Iq option dove confermo che si può iniziare con soli 10 euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *