Trading

Herdos

Ancora oggi la rete può essere sede di truffe e trappole. È questo il caso di Herdos? Conosciuto da alcuni anni come broker finanziario, Herdos si propone come una realtà innovativa e all’avanguardia per il trading sui mercati. Tuttavia, non sono pochi gli utenti che hanno sollevato dubbi sulla sua autenticità. Anzi, sembra che alcuni abbiamo fatto il passo successivo accusandolo direttamente di truffa.

Herdos, dunque, è una truffa? Raccogliendo alcune segnalazioni da parte degli utenti, noi di Mercati24 ci siamo messi all’opera e abbiamo avviato una serie di verifiche sul sedicente broker (la stessa cosa che abbiamo fatto per Cryptokartal). Non abbiamo impiegato molto tempo a scoprire quella che per noi è la verità su Herdos. Ti sveleremo tutto quello che abbiamo scoperto nel corso di questo articolo.

Ti consigliamo di continuare a leggere perché qui, oltre a svelare tutta la verità su Herdos presentiamo anche le alternative sicure per fare trading online. Parleremo di broker senza rischio di truffa come 24option (visita il sito ufficiale qui).

Origine delle truffe nel trading

Il trading online ha da sempre un grosso problema. Questa attività viene usata per fare pubblicità ingannevole. Le persone sanno che nel trading girano molti soldi e che chi fa trading investe in borsa. Per questo quando vengono promessi guadagni milionari facendo trading c’è ancora chi ci crede e cade in trappola. In questo settore esiste ancora fin troppa pubblicità ingannevole.

Ma qual è la verità? Chi conosce davvero il trading sa che in effetti è possibile guadagnare molto investendo sui mercati finanziari. Il trading è attività speculativa ad alto rendimento e lo dimostrano le storie di molti traders. Uno su tutti Warren Buffett, uno dei traders più ricchi al mondo, ha fatto i soldi proprio in borsa e come lui ci sono riusciti moltissimi altri traders.

La verità che soprattutto i truffatori non raccontano è che il trading per portare a risultati economici importanti richiede molte abilità e conoscenze che l’utente medio della rete non possiede. Per acquisire il giusto grado di capacità di negoziazione ci vogliono mesi, anzi, per diventare davvero bravi è possibile che ci vogliano anni.

Ma non è questo ciò che le persone vogliono sentirsi dire. Alla gente piace pensare che il trading sia come un nuovo tipo di gratta e vinci o una sorta di roulette. Alle persone, insomma, piace fare gioco d’azzardo e non una seria attività di investimento. Per questo, quando incappano in una pubblicità del tipo “guadagna 1000€ in un giorno con pochi click del tuo mouse” sono inclini a crederci o quanto meno si incuriosiscono molto.

C’è da dire, comunque, che questa idea dei guadagni facili è utilizzata anche da piattaforme come Moneyfarm che sono affidabili. Qualche volta anche loro esagerano con le promesse e poi i clienti si arrabbiano…

Herdos è una truffa?

Sulla scia del grande successo del trading e di tutta la pubblicità che viene fatta nel settore sono nati molti broker reali e sicuri, ma anche alcuni finti. I broker sarebbero i providers finanziari abilitati ad offrire servizi e prodotti di investimento agli utenti che vogliono operare in borsa usando la rete. Uno dei broker che cerca di sfruttare il meccanismo del trading per abbindolare utenti è proprio Herdos.

Ma come si fa a capire se un broker è sicuro oppure è finto e solo “di facciata”? Gli utenti possono fare verifiche che riguardano soltanto un aspetto, ma è quello decisivo: stiamo parlando della licenza e dell’autorizzazione ad operare. Non esiste nient’altro che possa testimoniare l’affidabilità di un broker, niente che possa aiutare un trader a distinguere bene.

Da sempre, le autorità che controllano i mercati finanziari hanno imposto precisi paletti perché un provider possa offrire servizi finanziari in rete. In Italia è la CONSOB che controlla e autorizza i broker, si tratta di un ente che garantisce il massimo livello di protezione agli utenti e li tutela proprio dal rischio di truffa.

A questo punto la domanda sorge spontanea: Herdos è in possesso delle autorizzazioni? Per dare risposta al quesito abbiamo fatto un’indagine approfondita sul sito del broker. Di seguito descriviamo i risultati.

Controlli sul sito e licenza di Herdos

Ogni qual volta facciamo delle indagini su un broker il primo passo è sempre un controllo del suo sito internet. Già da come si presenta un sito è possibile dedurre molte informazioni utili e si possono trarre le prime conclusioni.

Inutile dire che già dalla facciata del sito e dalla Home Page di Herdos non abbiamo avuto una buona impressione. Sebbene ci sia una parvenza di qualcosa di curato dal punto di vista estetico, poi i contenuti del sito non sono convincenti.

Ci sono poche pagine e poche informazioni male organizzate. Ci sono anche molti errori all’interno dei testi e anche questo è un cattivo segno. Ma la cosa più grave è che da nessuna parte si fa cenno ai rischi del trading. Tutti i broker regolamentati devono rispettare una norma che impone loro di mettere gli utenti al corrente dei rischi. Herdos non lo fa.

L’unica parte della Home Page dove si fa riferimento ai rischi è sul fondo e non si tratta nemmeno di un testo scritto, ma di un’immagine incollata lì e poi soprattutto è in inglese! Il testo recita qualcosa del genere:

Risk Warning: Trading is highly speculative and carries a high level of risk. It is possible to lose all your capital. These products may not be suitable for everyone so before deciding to trade Company’s Products you should carefully consider your financial condition and your level of experience. Seek independent advice if necessary. Speculate only with funds that you can afford to lose.

Insomma si scrive in inglese quello che i proprietari di Herdos non vogliono che tu sappia in italiano, ovvero che il trading comporta dei rischi di perdita del capitale di investimento.

Ma andiamo allo step successivo: Herdos ha la licenza? La risposta è NO. In tutto il sito, anche controllando pagina per pagina, non è venuta fuori la minima menzione a regolamentazioni o licenze. Evidentemente né la CySEC né la Consob hanno rilasciato un’autorizzazione a Herdos e quindi questo “broker” non ha potuto esporre da nessuna parte una licenza, semplicemente perché non ce l’ha.

Per questo ti chiediamo: vuoi davvero fare trading? Allora leggi il prossimo paragrafo e scopri con chi puoi farlo in sicurezza. Presentiamo ora broker con licenza.

Broker sicuri: a chi rivolgersi?

Per ottenere licenze e autorizzazioni si deve faticare molto e si deve rispettare un mondo di regole imposte da chi controlla il trading. Le regole esistono proprio per tutelare gli utenti dai messaggi ingannevoli e dalle truffe del trading. Per fortuna ci sono broker che grazie al loro duro lavoro e alla loro serietà operano in Italia e in Europa legalmente e con tutte le autorizzazioni.

Qui vogliamo presentarne 2 di cui ci troviamo spesso a parlare su Mercati24 e questo perché rappresentano il top gamma nel settore trading online: 24option ed eToro. Per inciso, ricordiamo che sono broker che consentono di operare senza pagare l’imposta di bollo deposito titoli.

Broker regolamentato 24option

Qual è la prima differenza tra 24option e tutti gli altri finti broker (come Wisebanc, Codexfx o Bitcoin Rush) che di tanto in tanto si corre il rischio di trovare in rete? Fin da subito 24option avverte sul fatto che gli strumenti finanziari offerti sulla sua piattaforma sono prodotti altamente speculativi e quindi espongono al rischio di perdita del capitale di investimento.

Inutile dire che questo è il minimo che si aspetterebbe da parte di un broker. Non a caso 24option opera da anni in Italia con l’autorizzazione della Consob. Era il 2014, quando il broker ha ricevuto l’autorizzazione della massima autorità italiana ad offrire il trading online nel nostro paese.

Perché il trading con 24option piace così tanto agli utenti italiani? Per prima cosa è grazie alla sua piattaforma di trading. La piattaforma è lo strumento che si usa per inviare ordini al mercato e alla borsa, parliamo di ordini di acquisto o vendita di qualsiasi asset: valute del Forex, azioni, materie prime, indici o criptovalute.

Per questo è fondamentale che la piattaforma sia uno strumento all’avanguardia, ma soprattutto semplice da utilizzare. 24option è riuscito a creare uno strumento di trading accessibile a tutti e con funzioni che chiunque può utilizzare. Sicuramente da questo dipende gran parte del suo successo in Italia.

Ma 24option si distingue anche per altri servizi ed offerte esclusive dedicate ai suoi traders. Eccone alcune:

  1. Corso di trading: per tutti i principianti è importante trovare risorse didattiche che insegnino come si fa trading e come si piazzano ordini con una piattaforma di negoziazione. 24option per questo ha ideato un corso apposito per neofiti e lo ha messo a disposizione dei suoi clienti in maniera del tutto gratuita. Basta iscriversi al broker per riceverne una copia. Il corso è ideato per permettere ai nuovi traders di migliorare in breve tempo le loro performance: clicca qui e ottieni ora gratis il corso di 24option.
  2. Account Manager: molto utile da parte di 24option è anche il servizio di Account Manager. Allo scopo di essere sempre vicino ai suoi utenti il broker offre un account manager, ovvero un esperto di trading e mercati che lavora per 24option e si rende disponibile per offrire suggerimenti e consigli in fase di negoziazione a tutti i clienti che lo contattano. Clicca qui per iscriverti e parlare con il tuo Account Manager.
  3. Segnali di trading: il terzo servizio esclusivo per i clienti di 24option è il servizio segnali di trading. Si tratta della possibilità di riceve notifiche da parte di esperti di analisi di mercato che individuano al posto tuo le migliori occasioni di trading e ti spiegano come approfittarne. Con i segnali viene suggerito come, dove e quando operare, per questo non c’è modo migliore di semplificare la propria operatività. Iscriviti a 24option e ricevi segnali di trading gratis.

Broker regolamentato eToro

Tra i migliori broker di trading online autorizzati rientra sicuramente anche eToro. Questo broker opera in Italia da anni e lo ha sempre fatto in piena legalità grazie alle autorizzazioni che ha ricevuto sia dalla CySEC sia dalla Consob.

Tra tutti i broker di trading online eToro si distingue per la sua vocazione a innovare il settore e i suoi servizi. Ogni aspetto del suo sito e della sua piattaforma è stato ottimizzato e migliorato al fine di offrire il massimo del comfort e della semplicità di utilizzo ai nuovi utenti iscritti.

In modo particolare eToro si distingue per il fatto di aver lanciato il Social Trading in Italia e nel mondo. Il trading da sempre ha avuto il problema della mancanza di reti e connessioni tra utenti. Questo ha sempre causato solitudine e scarse performance soprattutto da parte dei traders senza esperienza. Proprio per ovviare a questo problema eToro ha ideato il Social Trading, ma di cosa si tratta?

Sulla piattaforma di eToro sono presenti alcune funzioni tipiche dei Social Network. Qui non hai solo il tuo spazio di trading isolato, al contrario puoi operare interconnesso con altri utenti. Tutti i traders di eToro hanno il loro profilo e la loro bacheca e possono commentare, pubblicare immagini e screen shot, possono anche seguirsi gli uni con gli altri.

Questa è un’opportunità unica per entrare in contatto con utenti più esperti, vedere cosa fanno e su quali asset agiscono. Con questo sistema si possono ricevere più consigli e si può essere molto più informati sulla realtà dei mercati e su quello che sta succedendo nel mondo a livello finanziario.

Ti piacerebbe fare Social Trading con eToro? Clicca qui e scopri il fantastico servizio del broker.

Opinioni degli utenti su Herdos

La magistratura non si è espressa ancora sul caso Herdos, dunque è impossibile per noi stabilire se si tratti definitivamente di una truffa oppure no. Tuttavia, noi ci sentiamo di sconsigliare moltissimo l’uso di questo broker. Se proprio hai voglia di fare trading online scegli 24option o eToro, ovvero uno dei due broker che abbiamo presentato in precedenza.

Per noi anche in assenza di “opinioni giudiziarie” ufficiale bastano le opinioni degli utenti per capire di che pasta è fatto un broker. Non serve nemmeno iscriversi e depositare per capire se si tratta di una truffa o meno. Quindi, se ancora non sei convinto della qualità scadente di questo sedicente broker ti presentiamo un episodio relativo a chi ha commesso l’errore di iscriversi.

Ieri il broker della società di trading HERDOS mi ha chiamata.
Dato che il giorno precedente ho trovato la chat del broker archiviata e avendola chiamato tantissimo al telefono e con i messaggi di wattsapp senza ricevere alcuna risposta mi sono spaventata perché ho investito per acquistare bticoin attraverso questa società. Chiaramente preoccupata le ho detto che volevo ritirare il capitale investito e lei mi ha detto che per sbloccare l’investimento dovevo prima versare il 30% del capitale, in pratica altri 25000 euro che poi mi sarebbero stati restituiti insieme al capitale. La restituzione mi ha detto che avviene circa 1 settimana dopo e mi ha mandato un modulo di prelievo che io allego alla presente per avere un vostro parere.
Stefania, dalla provincia di RM

Il responsabile del sito dove è stato postato il commento ha risposto:

La richiesta di nuovi versamenti per sbloccare il prelevamento è una truffa dentro la truffa. Lasci perdere.

Questi sono episodi che si commentano da soli. per evitare problemi e il rischio di truffa, lo ripetiamo, meglio affidarsi soltanto a broker autorizzati e sicuri. Meglio lasciare stare Herdos e tutti gli altri servizi di dubbia sicurezza e legalità.

Attenzione: in questo articolo ci siamo occupati di Herdos ma non è l’unico broker che funziona così. Ad esempio, Dax1001 è forse ancora più pericoloso, quindi occhi aperti (sempre).

Rischio criptovalute

Moltissimi dei nuovi trader, coloro che si affacciano per la prima volta sui mercati finanziari, sono stati richiamati dal grande boom delle criptovalute. Questi nuovi utenti non sanno nulla di trading online e potrebbero essere quindi facile preda di broker poco sicuri o truffaldini.

Ricordiamoci sempre che anche per comprare Ethereum o comprare Bitcoin è necessario utilizzare i servizi di un broker sicuro e affidabile!

7 Commenti
  • Buon giorno, io un anno fa ho investito 500 euro nella piattaforma Herdos ….. quando in poco più di un mese ho guadagnato 1000 euro ho chiesto di prelevare, ma non è stato possibile…..anzi mi hanno detto di versare ancora…..ovviamente non lo ho fatto …. e i miei soldi li hanno loro chissà in quale parte del mondo !! Si può fare qualche cosa per recuperarli ?? Grazie.

  • Ci dispiace per brutta situazione, ma è praticamente impossibile recuperare il denaro in questi casi. La miglior difesa è la prevenzione, consigliamo sempre di operare con broker sicuri e affidabili (autorizzati e regolamentati)

  • HERDOS forse meglio dire MHERDOS! Sono proprio delie merde e ladroni ed anch’io per un deposito di 750 € non ho più visto nessuno e l’Account Manager a me affidato certo Marco Leon è proprio sparito. Non ha più risposto alle mie richieste di ritiro e recupero del deposito effettuato. Ho ancora il foglio inviatomi con la ricevuta del versamento, ma sono spariti

  • mi sono iscritto a Herdos poco piu’ di un mese fa per farla breve dopo un versamento minimo mi chiedono subito 5000 euro che non verso ma poco dopo mi chiedono la stessa cifra ma almeno la meta’ il resto lo mettono loro…dopo qualche giorno mi dice Yuri il mio referente che ho guadagnato 120.000.000 dollari…e qui cominciano i casini!! Per la gestione dei soldi si affidano alla BARCLAYS e mi chiedono un bonifico di 3000 che faccio il 12/07/19 ma per una imperfezione della mia banca arriva solo il 29cm……Ora la banca Barclays mi dice TELEFONICAMENTE che devo pagare una penale entro oggi di 5000euro e se non lo faccio da domani scatta una ritenuta giornaliera del 8% sulla somma iniziale… Per iscrivermi e inviare altri soldi mi soniìo dissanguato e i miei soldi li vedro’ col binocolo
    saluti Davide Lucio

  • Herdos grande truffa tutto quello che vi mostra è inventato, cancella rapidamente tracce delle mail dei pagamenti e delle telefonate.
    La polizia non perde tempo a investigare poiché è impossibile identificare questi delinquenti e recuperare il denaro versato.
    State alla larga !!!!!

  • Anche a me è successa la stessa cosa con herdos mi hanno fatto versare 250 euro poi altri hanno fatto vedere che guadagnavo in borsa sono arrivato fino a 1300 dollari , poi o chiesto di prelevare euro 500 e sono scomparsi sia dal sito che alle telefonate.
    Leo

Lascia un commento