Mercati azionari

IBEX: guida per investire sull’indice spagnolo al meglio

Il mercato azionario, contrariamente a quanto si può credere, non è composto solo di titoli azionari. I titoli azionari, infatti, costituiscono solo la base di questo particolare mercato, il più antico tra quelli della moderna finanza.

In questa guida andremo a mostrarti come, specialmente se si è alle prime armi, investire sul mercato azionario comporta necessariamente il passaggio per gli indici di borsa. In particolar modo andremo a fornirti tutte le informazioni per operare sull’IBEX, l’indice della Borsa spagnola.

Tra gli investitori italiani l’IBEX non è tra gli indici di borsa più conosciuti ma, cionondimeno, presenta alcuni vantaggi fondamentali che vedremo nel corso della guida. In particolar modo ci concentreremo sulle caratteristiche dell’IBEX e sul tipo di operatività che più si adatta ad un titolo del genere. 

Nel far ciò andremo a far riferimento alle migliori piattaforme per investire sull’IBEX, tra le quali una menzione onorevole la merita senza dubbio eToro (visita il sito ufficiale).

Senza altri indugi, caliamoci direttamente nel cuore pulsante della questione.

IBEX: un indice latino

L’IBEX è un indice di borsa value weighted, questo significa che il suo paniere è composto dei titoli delle 35 maggiori società spagnole per capitalizzazione.

Si tratta di società che non operano semplicemente entro il territorio nazionale spagnolo ma che caratterizzano le economie della maggior parte dei paesi latini (parte del Maghreb, America Latina e, ovviamente, la Spagna).

Essendo composto delle 35 maggiori società per capitalizzazione, l’IBEX permette di farsi una idea più o meno precisa della salute dell’economia spagnola, nonché dei rapporti economici che la Spagna intesse con il resto del mondo.

L’IBEX è un indice della Borsa di Madrid ed è legato alla MEFF (Mercado Español de Futuros Financieros), ovvero l’organizzazione che si occupa dei contratti futures e degli altri strumenti finanziari legati all’IBEX 35. Come spesso accade per gli indici di rilevanza nazionale, dunque, attorno ad esso gravitano la maggior parte degli aspetti del mondo finanziario legati a quel paese.

Investire sull’IBEX, come avrai modo di vedere anche in seguito, significa entrare nel vivo della situazione politico-economica della Spagna.

Negoziare in IBEX: perché è l’ideale per utenti italiani?

Investire in indici come IBEX è un’operazione che può risultare più semplice agli utenti italiani proprio perché l’indice madrileno è, sotto molti aspetti, molto vicino al FTSE MIB, l’indice italiano.

Come il FTSE MIB, infatti, anche l’IBEX è un value weighted su base nazionale, ovvero che raccoglie le azioni di società spagnole anche se queste ormai hanno da tempo valicato il territorio iberico. Come nel FTSE MIB vi sono le azioni della Fiat-Chrysler Automobiles, infatti, così nell’IBEX vi sono le azioni Repsol.

Passare dal FTSE MIB all’IBEX è molto facile anche perché le azioni che questo contiene appartengono a società che operano nei settori più disparati, dalle ditte di costruzione al settore energetico, da quello bancario fino a quello di telefonia.

In questo modo, se decidi di investire in IBEX, potrai applicare all’indice spagnolo la maggior parte delle considerazioni e delle tecniche di studio proprie del FTSE MIB.

Investire in IBEX: un titolo diversificato

Una regola, questa, che è valida non solo per l’IBEX ma per qualsiasi altro indice di borsa. Trattandosi di un titolo la cui quotazione dipende da quella delle azioni presenti nell’indice stesso, il risultato è un titolo caratterizzato autonomamente da ottimi livelli di diversificazione.

Se si tiene conto che per gli indici value weighted come l’IBEX, inoltre, l’incidenza delle quotazioni di un pacchetto azionario sul valore dell’indice è proporzionale alla capitalizzazione della società in questione, ci si rende conto di quanto diversamente bisogna ragionare andando a investire su un indice di borsa.

Operando con azioni singole, infatti, è necessario studiare il titolo sia tramite l’analisi tecnica che quella fondamentale, in modo da poter realizzare previsioni di trend accurate e dedurre dal grafico i senali di ingresso sul mercato.

Con un indice, le considerazioni e lo studio da fare sono completamente diverse.

IBEX: un titolo con minori margini di rischio?

Sulle quotazioni dell’IBEX, ad esempio, lo storico delle azioni di Banca Santander (una delle più grandi banche del mondo) influirà molto di più rispetto allo storico delle azioni Telefonica S.A.

Il vantaggio di un titolo altamente diversificato è che, andando ad operare su di esso, gli imprevisti che possono sempre toccare ad un singolo pacchetto azionario non avranno ripercussioni tanto catastrofiche sul tuo investimento.

Investendo sulle singole azioni di Banca Santander con eToro, ad esempio, se le azioni di questa dovessero realizzare un movimento opposto a quello previsto, questo si potrebbe tradurre in una perdita anche integrale del proprio investimento.

Nel caso dell’IBEX, invece, una simile evenienza porterebbe a oscillazioni ribassiste contenute (i titoli molto influenti solitamente incidono sul valore di un indice in percentuali che oscillano tra lo 0,5% e l’1% circa), che lasciano sempre il tempo di effettuare investimenti correttivi e correre ai ripari.

Investire sull’IBEX: operatività

Trattandosi di un titolo ottimamente diversificato, l’indice IBEX non si presta particolarmente ad un’operatività puramente speculativa di breve termine. Per intenderci, il trading intraday con eToro, che abbiamo analizzato in altri approfondimenti, sull’IBEX non è la migliore operazione da fare.

Vi sono investitori che si dedicano al trading intra-day anche per gli indici di borsa, ma sono trader esperti che conoscono alla perfezione l’IBEX, le società che lo compongono e sono molto informati di politica interna ed estera spagnola.

Per i trader principianti è sempre conveniente partire da un’operatività sul medio-lungo periodo, massimizzando in questo modo le informazioni che provengono dall’analisi tecnica. 

Inoltre, proprio perché investendo su un titolo che propone un ritratto più o meno fedele dell’economia spagnola, a meno che non si presentino condizioni eccezionali, difficilmente i valori della volatilità del titolo raggiungeranno una soglia tale da poter giustificare un’operatività intra-day.

Il nostro consiglio è quello di partire da realizzare previsioni sul medio/lungo periodo e solo dopo che, oltre all’analisi tecnica, si riuscirà a fare anche una soddisfacente analisi fondamentale del titolo, si potrà procedere anche con gli investimenti più veloci, puramente speculativi.

Investire in IBEX: come studiare il titolo?

Specialmente per quanto riguarda gli indici di borsa, è essenziale combinare sia l’analisi tecnica che quella fondamentale.

Andando ad operare sul grafico, ovvero sui dati propri dell’indice, l’analisi tecnica ti permetterà di definire l’investimento che andrai a realizzare. Con l’analisi tecnica saprai se dovrai investire al rialzo o al ribasso e quali sono i valori limite del trend che ti appresti a cavalcare.

Con l’analisi fondamentale, invece, potrai correggere e individuare con maggior precisione i segnali di ingresso di mercato, oltre a tener conto di tutti quei fattori esterni che condizionano le quotazioni delle azioni delle società presenti nell’IBEX.

Proprio in quanto gli indici su base nazionale si intrecciano vivamente alla vita economica e finanziaria del paese, i fattori che possono influire sulla sua quotazione sono molteplici e non possono essere previsti con certezza tenendo conto solo del grafico.

IBEX: analisi tecnica

L’analisi tecnica sull’IBEX preferisce alcuni indicatori, mentre altri le sono totalmente inutili. In questo paragrafo ti spiegheremo quali sono gli indicatori che siamo soliti usare per realizzare investimenti sull’IBEX.

In primo luogo ci teniamo a precisare che, essendo un titolo normalmente poco volatile, l’indicatore ATR, altrimenti molto utile, risulta di poco aiuto. L’Average True Range, infatti, permette di individuare la volatilità di un titolo e, in base a questa, comprendere se il trend in atto è un trend dominante oppure si inscrive all’interno di una più grande fase di contrazione dei prezzi.

L’ATR è inutile perché ciò che misura non ha particolare rilevanza ai fini di analizzare il titolo IBEX. Per capire la forza di un trend, infatti, vi sono numerosi indicatori oltre all’ATR.

IBEX e indicatore Onde di Elliott

In generale noi facciamo particolare affidamento all’indicatore ZIG ZAG.

Questo tipo di indicatore permette di individuare il momento attuale del titolo come uno dei 8 momenti di base di sviluppo di un titolo stabiliti dalla Teoria delle Onde di Elliott. Lo troviamo utile in quanto sull’IBEX operano non solo retail traders ma anche molti investitori istituzionali, i cui movimenti possono incidere significativamente sull’andamento dell’IBEX.

Questo significa che le tecniche legate alla psicologia di marketing, come la Teoria delle Onde di Elliott, risultano essere molto indicate.

Oltre allo ZIG ZAG, siamo soliti studiare il titolo IBEX anche con i Pivot Point.

I Pivot Point indicano i valori di Resistenza e Supporto di un titolo e ti permetteranno di definire gli estremi della tua posizione. Detto altrimenti, ti forniscono valori indicativi per lo Stop Loss e il Take Profit.

Con l’indicatore ZIG ZAG individuiamo quale sarà, molto probabilmente, il trend successivo. Con i Pivot Point avremo un’idea dei valori indicativi di Stop Loss e Take Profit per massimizzare la potenziale proficuità dell’investimento.

Oltre a Pivot Point e ZIG ZAG, inoltre, altri indicatori particolarmente utili per analizzare il titolo IBEX sono quelli che si basano su diverse applicazione delle Medie Mobili, come le Nuvole di Ichimoku, l’EMA, la Media Mobile Doppia, etc.

Le Medie Mobili permettono di comprendere le variazioni dei volumi di trading sul titolo, in modo da capire quanti investitori operano sul titolo e, conseguentemente, su quanta forza può contare il trend in atto. Queste hanno, inoltre, l’enorme vantaggio di fornire chiari segnali di ingresso sul mercato.

Con queste stesse strategie è possibile negoziare anche su altri indici come:

Investire in IBEX: analisi fondamentale e cose da sapere

Trattandosi di un indice a impronta latina, per quanto sia ufficialmente dedicato alle sole società spagnole, le considerazioni sull’IBEX devono necessariamente coinvolgere la raccolta di informazioni della situazione finanziaria e della politica dei paesi dell’America Meridionale.

In particolar modo, visto che delle 35 società le cui azioni compongono l’IBEX ben 6 operano nel settore bancario (Banco Popular Español, Banco de Sabadell, Banco Santander, Bankinter, Banco Bilbao Vizcaya Argentaria, Caixa Bank) e 4 nel settore energetico (Repsol, Iberdrola, Gas Natural e Red Electrica Corporacion), questi due settori esercitano un peso notevole sull’andamento dell’indice.

Tenendo conto, inoltre, che di quelle sei banche la maggior parte opera anche nell’America Latina, appare chiaro come le questioni finanziarie e monetarie che coinvolgono i principali paesi del continente (Argentina, Brasile, Venezuela, etc.) hanno un peso notevole.

Ti consigliamo di tenerti sempre aggiornato circa le evoluzioni politiche e finanziarie di quei paesi in modo da riuscire a prevedere la maggior parte degli appuntamenti e dei possibili movimenti repentini dell’IBEX. Un esempio?

Esempio di analisi fondamentale IBEX

In occasione del tiro alla fune tra il Governo Argentino e il Fondo Monetario Internazionale sotto la presidenza della Kirchner, infatti, la maggior parte delle banche sopra elencate si trovarono in difficoltà in seguito alla inflazione della valuta e alle lotte della presidentessa per sottrarsi ali obblighi imposti dall’FMI.

Se si confrontano informazioni del genere, ad esempio, con l’analisi tecnica sull’IBEX è possibile ottenere un segnale di ingresso sul mercato in anticipo rispetto alle informazioni comunicate al momento dagli indicatori.

Ovviamente questo è un esempio tra i tanti: oltre all’America Latina vi è da considerare anche la situazione interna spagnola. Lo scontro con i partiti secessionisti catalani non è caratterizzato da esiti meno negativi dell’IBEX e, parimenti, medesimo effetto lo sortiscono le informazioni che provengono dall’Europa.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: ubrokers
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Formazione Gratuita
  • Zero Commissioni
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Investire in IBEX con eToro

    Sai perché ti abbiamo parlato di eToro all’inizio di questa guida?

    Ebbene, si tratta di una piattaforma che ti consigliamo specialmente se hai intenzione di investire in IBEX. Molto indicata se non sei ancora esperto dei mercati spagnoli.

    eToro è una piattaforma che si distingue in particolar modo per le soluzioni originali ai vari problemi.

    In questo caso potrai investire in IBEX grazie al Copy Trading: se non sei in grado di realizzare una buona analisi sul titolo IBEX, con il Copy Trading potrai copiare gli investimenti sullo stesso titolo realizzato dai professionisti che operano su eToro.

    Come fai a capire chi copiare? Basta andare a vedere lo storico dei profitti dell’utente in questione: profitti positivi e costanti sono ciò che caratterizzano un professionista.

    Registrarsi su eToro in poche mosse

    Se hai deciso di provare a investire in IBEX con il Copy Trading di eToro devi solo registrarti. Seguendo i passaggi che ti abbiamo riportato potrai iniziare a farlo in pochi minuti.

    La registrazione su eToro, infatti, è molto semplice e rapida:

    1. Clicca qui per accedere direttamente alla pagina di registrazione di eToro, come puoi vedere nell’immagine
    2. Ti si aprirà il modulo di registrazione da compilare

    Come in qualsiasi registrazione on line, inserisci la tua mail e il nome utente con cui vuoi operare. Inventati una password e ricordati, inoltre, di spuntare sia la Informativa sulla privacy e sui cookie sia i Termini contrattuali di eToro EUROPE LTD.

    Puoi anche velocizzare ulteriormente il processo accedendo direttamente dal tuo account Google o Facebook.

    Investire in IBEX: alternative a eToro

    eToro, ovviamente, non è la sola piattaforma che ti permette di operare sul titolo IBEX.

    Quelle che ti presentiamo di seguito sono due piattaforme che si distinguono per un’offerta estremamente valida e per livelli di sicurezza ottimali.

    Trade.com: dagli e-book alle video lezioni

    Trade.com è un broker che ti mette a disposizione un’offerta formativa senza eguali. La sua offerta di materiali per apprendere i fondamenti del trading online, infatti, spazia dalle video-lezioni fino agli e-book.

    Si tratta di documenti che chiunque può consultare gratuitamente una volta effettuata la registrazione.

    Oltre alla possibilità di investire in IBEX, Trade.com presenta anche una sezione della propria piattaforma dedicata esclusivamente al Forex Market. In modo tale da permetterti di prendere confidenza anche con altri mercati finanziari.

    Registrati su Trade.com gratis e apprendi i fondamenti del trading online gratuitamente

    IQ Option: investire con 10€

    IQ Option è un broker che punta tutto sull’esperienza user friendly. Ti mette, infatti, a disposizione un account demo illimitato e gratuito attraverso il quale poter fare pratica senza alcuna limitazione di tempo.

    Il conto demo di IQ Option ti permetterà di prendere dimestichezza con gli indicatori. In modo che, a distanza di qualche mese, sarai in grado di passare all’account reale.

    Account reale che anch’esso è ottimizzato per gli utenti alle prime armi e che permette di iniziare a investire con appena 10€. Un’offerta impareggiabile.

    Vai su IQ Option e inizia anche tu a investire con appena 10€

    Ibex quotazioni in tempo reale

    IBEX: in conclusione

    In conclusione, abbiamo visto come l’IBEX sia un indice allo stesso tempo semplice e complesso.

    La quantità di informazioni che è necessario reperire per studiare l’IBEX in vista di un investimento sono tante e a volte anche complesse.

    Per questo motivo prima abbiamo parlato delle migliori piattaforme con cui investire: ognuna a modo suo trova una soluzione innovativa per superare questo scoglio iniziale.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento