ICO: cosa sono, come funzionano, come investire in Initial Coin Offering

ICO Cosa Sono Come Funzionano

Le ICO (Initial Coin Offering) sono ormai sulla bocca di tutti e in molti vogliono adesso investire in questa nuova modalità per finanziare aziende e progetti. Continua a leggere per scoprire cosa sono e come funzionano le offerte iniziali di moneta.

Le ICO sono una modalità (specifichiamo: non regolamentata) per ottenere i fondi da parte di una startup o azienda nel settore delle criptovalute.

Una Initial Coin Offerings (ICO) viene utilizzata dalle startup per bypassare i rigorosi e regolamentati processi di raccolta fondi richiesti dai venture capitalists oppure dalle banche. In una campagna ICO, una percentuale delle criptovalute viene venduta ai sostenitori iniziali del progetto in cambio di corso forzoso oppure di altre criptovalute, solitamente Bitcoin.

Spesso le ICO vengono anche chiamate Initial Public Coin Offering (IPCO).

ICO: cosa sono?

ICO cosa sono

ICO cosa sono

Che cosa sono più nel dettaglio le ICO Initial Coin Offerings? Quando un’azienda di startup inizia a voler raccogliere denaro attraverso una Initial Coin Offerings (ICO), solitamente crea un piano attraverso un “white paper” dove viene scritto nero su bianco di che cosa si tratta il progetto, che cosa manca per il completamento del progetto, quanto denaro è necessario per entrare a far parte dell’ICO, quanti token i creatori del progetto terranno per sé, che tipo di denaro è accettato e per quanto la campagna della ICO durerà.

White Paper ICO

White Paper ICO

Durante la campagna dell’ICO, appassionati e fan dell’azienda compreranno parte delle criptovalute distribuite con valuta virtuale oppure valuta classica.

Queste monete vengono chiamate token e sono simili alle azioni che un’azienda vende agli investitori durante un’Offerta Pubblica Iniziale (IPO). Se il denaro ricevuto durante l’ICO non dovesse incontrare i fondi minimi richiesti dall’azienda, il denaro viene prontamente restituito agli investitori e l’ICO viene contrassegnata come “fallimentare”. Se i fondi richiesti vengono invece ottenuti con successo nella finestra di tempo specificata, il denaro raccolto viene utilizzato per iniziare il progetto oppure per completarlo.

Gli investitori iniziali dell’operazione sono solitamente motivati per comprare le criptovalute con la speranza che il piano possa diventare di successo dopo il lancio, fattore che potrebbe tradursi in un valore maggiore della criptovaluta rispetto al momento in cui venne acquistata.

ICO Ethereum

Un esempio di ICO di successo che risultò essere di grandissimo successo per gli investitori iniziali è la piattaforma chiamata Ethereum, che ha gli Ether come token. Nel 2014, il progetto Ethereum fu annunciato e la sua ICO riuscì ad ottenere ben 18 milioni di dollari in Bitcoins (oppure 0.40 dollari per Ether). Il progetto diventò realtà nel 2015, nel 2016 l’Ether raggiunse un valore di 14 dollari ed una capitalizzazione di mercato di oltre 1 miliardo di dollari e nel 2017 un valore di mercato totale pari a 30 miliardi di dollari ed un prezzo unitario per token Ether superiore a 300 dollari USA.

Ethereum Prezzo Capitalizzazione di Mercato

Ethereum Prezzo Capitalizzazione di Mercato

ICO initial coin offering

Le ICO sono similari alle IPO ed al crowdfunding, un sorta di via di mezzo. Come le IPO, una parte della startup o azienda viene venduta per ottenere denaro da utilizzare per le proprie operazioni, durante un’ICO. Tuttavia, mentre le IPO hanno a che fare con gli investitori, le ICO si rapportano con appassionati che sono consci del fatto di investire in un progetto tutto nuovo, proprio come in un “crowdfunding”.

Le ICO differiscono dal crowdfunding nel fatto che i sostenitori sono motivati da una prospettiva di ritorno nei propri investimenti, mentre invece i fondi dell’ICO hanno una prospettiva di ritorno per gli investitori, mentre per il crowdfunding si tratta per lo più di una donazione. Proprio per questa ragione, le ICO vengono denominate come “crowdsales”.

Nonostante ci siano transazioni ICO di successo e nonostante siano considerate come potenti strumenti innovativi dell’era digitale, gli investitori sono stati svariate volte messi in guardia delle possibili truffe che è possibile incontrare nelle campagne ICO.

Le attività fraudolente sono diffuse nelle ICO a causa del fatto che queste attività di fundraising non sono regolamentate da enti di regolamentazione come la Securities Exchange Commission (SEC) e i fondi che vengono persi potrebbero non venire mai più recuperati.

Cina Ban Vieta ICO

Cina Ban Vieta ICO

Degna di nota la decisione da parte della Banca Popolare Cinese nel settembre 2017 di vietare ufficialmente le ICO, etichettandole come pericolose per la stabilità economica e finanziaria del paese. La Banca Centrale ha affermato che i token non possono essere utilizzati come valuta nel mercato e che le banche non possono offrire servizi relativi alle ICO. In quel periodo fu un grosso scossone all’interno dei mercati finanziari, in quanto questa decisione fu vista come un segnale che la regolamentazione per le criptovalute era ormai in arrivo. Il ban ha inoltre anche penalizzato le ICO già completate.

ICO come funziona

Le Initial Coin Offerings possono essere considerate come un’alternativa al crowdfunding, emersa come modalità di investimento più semplice e meno regolamentata rispetto ai mercati finanziari tradizionali. Questo modello ha aiutato numerosissimi progetti di successo ad ottenere i fondi per iniziare il loro business. Nel 2013 furono ottenuti 5.1 miliardi di dollari con le ICO in tutto il mondo, valore che è incrementato a 16 miliardi di dollari nel 2014, ed a 34 miliardi di dollari nel 2015.

ICO come funzionano

ICO come funzionano

ICO Storia

Ecco una breve storia delle ICO. Una delle prime criptovalute distribuite da un ICO è stata il Ripple. All’inizio del 2013 Ripple Labs ha iniziato a sviluppare il sistema di pagamento denominato Ripple, creando circa 100 miliardi di token XRP. L’azienda ha venduto questo token per finanziare lo sviluppo della piattaforma Ripple.

Più tardi nel 2013, Mastercoin iniziò a lavorare ad un livello superiore al Bitcoin, per eseguire contratti intelligenti e accedere alle transazioni Bitcoin. Lo sviluppatore (di cui parleremo successivamente) ha venduto circa un milione di Mastercoin per Bitcoin, ricevendo circa 1 milione di dollari.

Numerose altre criptovalute sono state finanziate con le ICO: per fare un esempio possiamo menzionare il Lisk, che ha venduto le proprie monete per all’incirca 5 milioni di dollari durante i primi mesi del 2016.

Come abbiamo già affermato in precedenza, l’ICO più famosa di sempre è l’Ethereum. A metà del 2014 la Ethereum Foundation ha venduto ETH per 0,0005 Bitcoin ciascuno. La fondazione ricevette quasi 20 milioni di dollari, diventando uno degli eventi di crowdfunding più grandi di sempre.

Mentre Ethereum ha sprigionato il potere dei contratti intelligenti, ha aperto anche le porte per una nuova generazione di Initial Coin Offerings.

ERC20 Token Standard

ERC20 Token Standard

Una delle applicazioni più semplici del sistema dei contratti intelligenti di Ethereum è quella di creare un semplice token che possa essere eseguito sul blocco Ethereum anziché da Ether. Questo tipo di contratto è stato standardizzato con ERC20 Token Standard, rendendo Ethereum una tecnologia in grado di fungere da base per una serie a dir poco infinita di ICO negli ultimi anni.

La dimostrazione più importante del potenziale della tecnologia Smart Contracts di Ethereum è stato il DAO. DAO ricevette Ether pari a 100 milioni di dollari. Gli investitori ricevettero in cambio i token DAO che avevano il loro prezzo di mercato, abilitando il possessore a partecipare alla governance del DAO. Dopo ci fu un attacco alla piattaforma, rendendo il progetto un amaro fallimento.

Tuttavia, il concept di finanziare i progetti con un token basato su Ethereum è diventato l’esempio per una nuova generazione di progetti crowdfunding di grandissimo successo.

ICO come investire

ICO come investire

ICO come investire

Investire nei token basati sull’Ethereum è estremamente facile. È sufficiente seguire questi passaggi:

  • Trasferire Ethereum
  • Copiare il contratto nel proprio portafoglio
  • I token appariranno all’interno del proprio account e sarà possibile trasferirli in qualsiasi momento

Ci sono svariate ICO ogni mese, le quali esplorano nuovi e creativi metodi per connettere l’applicazione con i token, sfruttando la potenza degli smart contract e di nuove funzionalità dei token.

Le potenzialità di questa “nuova moda” sono pressoché infinite. Le ICO consentono essenzialmente a qualsiasi individuo e azienda di ricevere token in cambio di denaro per semplificare le operazione delle startup di criptovalute. Le ICO potrebbero essere utilizzate per stravolgere completamente il sistema finanziario delle azioni, titoli e così via. La tecnologia ICO ha decentrato non solo i soldi, ma la creazione di quote aziendali e del trading.

Se vuoi valutare la capitalizzazione di mercato di Ethereum, non basta solo guardare alla capitalizzazione di mercato di Ether, ma anche al valore del token, che aggiunge un valore pari a 300 milioni di dollari alla capitalizzazione di mercato di Ethereum di 4 miliardi di dollari.

ICO truffa: sono legali?

ICO Cosa Sono Come Funzionano

ICO Cosa Sono Come Funzionano

Lo stato legale dell’ICO è per lo più indefinito. Idealmente, il token non viene venduto come un’attività finanziaria ma come un bene digitale come molte altre cose. Questo è il motivo per cui l’ICO è spesso chiamato “crowd sale“. In questo caso, nella maggior parte delle giurisdizioni, il finanziamento con un ICO non viene regolamentato, il che rende la questione estremamente facile e senza documentazioni.

Tuttavia, alcune giurisdizioni sembrano essere consapevoli delle ICO e tendono ad equipararle in maniera similare alla vendita di azioni e di titoli. L’implosione del DAO ha fatto un buon lavoro per calamitare l’attenzione dei regolatori in questa nicchia di mercato.

Le ICO, al momento della scrittura di questa guida, si trovano quindi in una zona grigia, ed in futuro molto probabilmente saranno regolamentate. Questo potrebbe portare a rischi finanziari e legali per gli investitori. Inoltre, il costo e gli sforzi per rispettare la regolamentazione potrebbero ridurre i vantaggi dell’ICO rispetto ai mezzi di finanziamento tradizionali.

ICO: sono profittevoli?

Per capire se le ICO sono una truffa o meno, è necessario controllare quante di queste ICO siano risultate o meno profittevoli per gli investitori.

Molte ICO sono state una scelta azzeccata per gli investitori. ETH, ad esempio, è stato venduto a 0,0005 Bitcoin e vale oggi 0,05 BTC. Profitto: 10.000 per cento. Augur (REP) è stato venduto per circa 0,005 ciascuno e ora è scambiato a 0,01. Un guadagno dal 100 al 500 per cento in Bitcoin è comune per gran parte delle ICO.

Tuttavia ci sono state anche molte ICO che non hanno rispettato le aspettative. Criptovalute come Lisk, IOTA o Omni non hanno mantenuto il valore in Bitcoin fissato durante l’ICO.

Spesso l’ICO viene utilizzata anche da truffatori come Bitcoin Code che, dopo aver progettato un sito internet, decidono di scrivere qualche cavolata o white paper senza basi tecniche, promettendo il più grande progetto e criptovaluta mai esistita, vendendo quindi praticamente aria fritta. Nonostante il grande successo di ICO come Mastercoin, Melonpost, First Blood o Iconomi, molte ICO truffaldine hanno raccolto fondi e non hanno fornito niente.

Lista Migliori ICO Initial Coin Offering

Quali sono dunque le migliori ICO di sempre? Cerchiamo di raggrupparle tutte insieme attraverso questa lista.

ICO Criptovalute

  1. Ripple
  2. NXT – Next
  3. Mastercoin (OMNI)
  4. Ethereum
  5. Lisk

ICO Token

  1. Augur
  2. Golem
  3. ICONOMI
  4. First Blood
  5. SingularDTV
  6. Melonport
  7. Qtum
  8. Chrono Bank
  9. Dfinity
  10. Blockpay

ICO “calde” che consigliamo adesso

  1. OTN Open Trading Network
✅ ✅ ✅ FAI TRADING CON LE CRIPTOVALUTE SU IQ OPTION E RICEVI TOKEN OTN OPEN TRADING NETWORK GRATUITAMENTE (GUADAGNO ULTIMO MESE CERTIFICATO +1300%)

J.R. Willett: inventore delle ICO

Jr Willett Inventore Creatore ICO

Jr Willett Inventore Creatore ICO

La persona alla quale è stata attribuita l’invenzione delle ICO si chiama J.R. Willett. Tutto inizia nel gennaio del 2013 sul forum bitcoin Talk, quando questo ingegnere di Seattle pubblica una white paper chiamata “The Second Bitcoin White Paper” (La seconda White Paper di Bitcoin). Il documento inizia così:

“Noi sosteniamo che la rete bitcoin esistente possa essere utilizzata come un livello di protocollo, al di sopra del quale possono essere costruiti nuovi livelli di valuta con nuove regole. Inoltre, affermiamo che i nuovi livelli di protocollo forniranno fondi iniziali per assumere gli sviluppatori per scrivere il software che implementa i nuovi livelli di protocollo, ricompensando economicamente i primi utilizzatori del nuovo protocollo.”

Diciassette mesi dopo, ancora nessuno aveva provato a mettere in pratica il suo concetto. Nessuno era al corrente che cinque anni dopo l’idea del suo White Paper sarebbe diventata una vera e propria moda (sviluppata su Ethereum invece di Bitcoin, ma comunque con lo stesso concetto), raccogliendo ben 2 miliardi di dollari solo nei primi nove mesi del 2017 attraverso il futuro del venture capitalism: le ICO (Initial Coin Offering).

Willet era un appassionato del Bitcoin sin da quando lo scoprì per la prima volta nel 2010. Nel 2013 lanciò la prima ICO Mastercoin (ora si chiama Omni).

ICO Crypto

Quindi le ICO sono una truffa o no? L’Initial Coin Offering è la nuova grande moda del 2017 nel mondo delle criptovalute. Gli appassionati di criptovalute stanno quindi pianificando di investire in questa nicchia di mercato.

Ma perché sempre più persone sono interessate al mondo delle ICO nelle criptovalute? Perché al momento, questo mercato risulta non regolamentato e può consentire di ottenere guadagni elevatissimi. Tuttavia è necessario ricordare come da grandi guadagni, è necessario farsi carico di grandi rischi.

Le ICO sono lo strumento più utilizzato attualmente per le aziende che desiderano effettuare una raccolta di capitale per avviare una start up, ma anche per svariati altri utilizzi.

Spesso vengono utilizzate durante il lancio di una nuova criptovaluta, e spesso sono proprio gli investitori a diventare utilizzatori e clienti del servizio offerto da parte dell’azienda che utilizza l’ICO.

Questo consente agli stessi investitori di riuscire ad acquistare i token ad un prezzo inferiore, anche se il valore verrà poi determinato dalla domanda e dall’offerta una volta che i token diverranno “pubblici”.

Investire nelle ICO Initial Coin Offering

Giunti a questo punto, è arrivato il momento di spiegare come investire nelle ICO. Come abbiamo già specificato, il mondo delle ICO è vastissimo: esistono quelle truffaldine, ma esistono anche quelle serie. Abbiamo deciso di prendere come esempio l’ICO più interessante, regolamentata e seria presente attualmente sul mercato: OTN Open Trading Network, il cui valore è incrementato moltissimo dalla sua creazione.

Ma che cos’è OTN nel dettaglio? Con il termine Open Trading Network si intende una piattaforma che consente di unire tutte le reti blockchain e tutti gli operatori del mercato. Guarda il video qua sotto per capire come funziona OTN:

I token OTN emessi sono in totale 100 milioni, dello standard ERC20 di Ethereum.

OTN fornisce operazioni cross-exchange, garantite da token reali, offrendo inoltre anche la tokenizzazione di tutte le criptovalute ed asset presenti in borsa.

✅ ✅ ✅ CLICCA QUA PER RICEVERE GRATUITAMENTE LA TUA ICO OTN OPEN TRADING NETWORK!

Come ottenere i token OTN?

OTN Open Trading Network Prezzo

OTN Open Trading Network Prezzo

L’ICO OTN è già stata completata con un riscontro estremamente positivo di investitori istituzionali, banche d’investimento, hedge fund, investitori professionali e investitori alle prime armi. Secondo i dati di Coinmarketcap il prezzo è aumentato da 1,92 dollari il 25 ottobre 2017 a 27,00 dollari il 10 novembre 2017, segnando un incremento superiore al 1300% e consentendo all’ICO di OTN di diventare una delle ICO di più grande successo. La buona notizia è che oggi è possibile accaparrarsi questi token gratuitamente. Facendo trading con la piattaforma di IQ Option è possibile ottenere token gratis; è sufficiente comprare/vendere le criptovalute offerte da IQ Option. Clicca sul bottone qui sotto (OPPURE QUI) per registrarti su IQ Option e partecipare all’ICO dei token OTN.

Ottenere Comprare Token OTN

Ottenere Comprare Token OTN

Registrazione IQ Option OTN Open Trading Network

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *