Il dollaro più economico fa salire l’Oro

ORO a 1180, siamo ai massimi degli ultimi mesi

GOLD

Oggi potrebbe essere la prima giornata della settimana dove l’Oro chiuderà la sessione al ribasso. Del resto è stata una giornata estremamente positiva per l’Oro, non si vedeva così in forma il metallo giallo da diversi mesi, più precisamente dalla scorsa estate.

Quello che è riuscito a fare l’Oro in questa settimana, è qualcosa di incredibile. E’ riuscito a testare, rompendo, la resistenza psicologica posta a 1150, e quella tecnica (con i massimi di agosto) situata sul livello di 1169-1170.

Indicatori tecnici Oro Giornalieri

Plus500
Plus500 è la migliore piattaforma di trading per oro, clicca qui per aprire subito il tuo conto.

Adesso, gli indicatori tecnici, non hanno però un segnale preciso, in quanto il rally si è fermato:

RSI (14) 68.9526 Sell
StochRSI (14) 92.9438 Overbought
Williams %R (14) -9.2926 Overbought
CCI (14) 137.1493 Buy
ROC (10) 4.1618 Buy
Ultimate oscillator (7,14,28) 68.7603 Sell
Fast Stochastic (14,3) 91.484 Sell

Notizie Macroeconomiche Oro

Le medie mobili giornaliere puntano comunque tutte verso l’alto.

Perché un rally così prodigioso si è fermato? Beh, perché gli investitori hanno deciso di prendere profitto, vista l’ottima performance di questo mercato.

I prezzi dell’oro sono scesi nella sessione asiatica mentre i commercianti hanno preso i profitti dopo il rally di Giovedi. I prezzi dell’oro si sono elevati in quanti i commercianti ora credono che la Fed rimanderà l’innalzamento dei tassi di interesse fino al 2016. Nello stesso tempo, l’inflazione globale resta estremamente bassa. Il metallo giallo era scambiato a 1179.90 stamattina giù dello 0,10%. Anche l’Argento è sceso -0.02 punti, in quanto adesso la diminuzione percentuale risulta di -0.12%, in linea con le perdite dell’oro. Il Platino invece rimane al di sopra del livello di resistenza a 1000, rimanendo quindi a 1.007, un livello maggiore del previsto, in quanto lo scandalo Volkswagen continua a dar noia ai mercati dei metalli. Platino e palladio sono entrambi utilizzati nella produzione automobilistica. L’aumento dell’oro e i prezzi d’argento ha portato il dollaro verso il basso, che è ormai il comune denominatore della price action di questi giorni. Il dollaro è sceso del 2% finora questo mese ed è sulla buona strada per perdere più dello 0,5% questa settimana.

Le Commodities, il cui prezzo è in dollari USA, diventano più economiche, quando il dollaro scende. E questo aumenta la domanda e muove drasticamente i prezzi delle materie prime.

Previsione Oro

Crediamo quindi che il dollaro, a fronte di questa nuova debolezza del dollaro, possa fare la prossima settimana in range, per prepararsi a scavalcare la prossima resistenza importante che si trova a qualche pips più in sù da dove si trova adesso. Sarà sicuramente una materia prima molto importante da tradare, in quanto sarà possibile fare molti profitti in sicurezza.

One Response to Il dollaro più economico fa salire l’Oro

  1. Feiro ha detto:

    Analisi buona, direi che sono sempre ottimi consigli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *