Il leasing cresce e vola al +5.5%

L’universo del leasing sta crescendo esponenzialmente nel nostro paese e i dati parlano chiaro, perché questa forma di finanziamento è salita percentualmente del +5.5% nello scorso anno e si prepara a diventare uno strumento diffuso e preferito dai consumatori italiani. Si tratta di dati che sono stati comparati con quelli raccolti nel 2014, periodo in cui il leasing era cresciuto maggiormente, toccando il +8.8% a causa dell’effetto propulsivo delle nuove regole sulla fiscalità. Nel 2015 il leasing ha quindi generato 17.1 miliardi di euro di controvalore, una cifra che si propone perfettamente in linea con quello che era stato previsto dagli analisti che avevano puntato su 17 miliardi di euro complessivi.

La crescita registrata nel corso del 2015 dimostra in ogni caso che questa forma di finanziamento sta godendo di ottima salute, viste anche le tremende perdite che aveva registrato negli anni precedenti, soprattutto nel corso del 2013 quando si era assestato al -12.5% e nel 2012, quando aveva perso un terzo di volume rispetto al 2011.

Il volume di leasing stipulato nel settore delle energie rinnovabili ha registrato una riduzione del 30%, e in questo caso si tratta di una diminuzione molto marcata, ma che chiede di essere letta in relazione a un settore piccino in termini di valori assoluti, con una media di 197 milioni di euro. In calo anche il settore immobiliare, che ha registrato una diminuzione del – 4.68%, ma si tratta di dati che chiedono di essere completamente rivisti, alla luce della nuova Legge di Stabilità, che ha introdotto un nuovo concetto di leasing immobiliare e stabilito forti detrazioni per i giovani che lo scelgono come forma di finanziamento per l’acquisto della prima casa.

A trainare il carro ci pensano però i beni strumentali come le attrezzature e i macchinari, che nel corso del 2015 hanno registrato un volume pari a 6.46 miliardi di euro e una crescita in termini percentuali del +3.9% rispetto all’anno precedente. Il primato assoluto va infine al settore delle automobili, settore dove il leasing è considerato una prassi e che nel corso del 2015 ha registrato un volume pari a 6.35 miliardi di euro, dimostrando un forte aumento del +14.76% rispetto ai dati dell’anno precedente.

Nel complesso, il leasing ha quindi registrato una crescita globale molto interessante e si propone in salita nel corso del 2016. Secondo Assilea, associazione di categoria, le previsioni sono positive, soprattutto alla luce della nuova Legge di Stabilità e al rafforzamento del leasing per le autovetture, che rimarrà sempre il settore trainante per quanto riguarda il successo e la diffusione di questa forma di finanziamento.

One Response to Il leasing cresce e vola al +5.5%

  1. kokonudo ha detto:

    Non è che si tratta di un banale metodo per pagare meno tasse?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *