Il portafoglio da 250 milioni di Kutcher e Oseary

Il portafoglio da 250 milioni di Kutcher e Oseary

Ashton Kutcher, uno degli attori di hollywood più pagati, può ovviamente permettersi uno dei lussi delle celebrità di Los Angeles: una macchina e un guidatore. Tuttavia preferisce però Uber. Dice: “Stiamo andando alla Warner Bros” nel momento in cui saliamo all’interno di una Chevy Tahoe nera.

Non c’è bisogno di indicazioni. Il percorso ottimale, verso il luogo in cui l’attore sta girando la sua nuova serie per Netflix, è già programmato nel telefono del guidatore. Kutcher può certamente sentirsi a casa su una macchina Uber, del resto ne è “il capo”.

Questo è solo l’inizio dell’intervista (quella vera) di Forbes a Kutcher, che è un grande investitore in startup come AirBnB, Uber e molte altre ancora. Negli ultimi tempi qualcuno ha addirittura affermato che Ashton Kutcher abbia investito nel software di Dubai Lifestyle App. Tuttavia non siamo propriamente sicuri che questa notizia sia al 100% vera. Per saperne di più non ti resta che aprire questo  articolo e leggerlo tutto.

Ashton Kutcher Uber

Ashton Kutcher Uber

Cinque anni fa lui e Oseary hanno investito $ 500.000 in Uber – che adesso ha un valore che è circa 100 volte più grande rispetto a prima.

Il portafoglio di Kutcher e Oseary, può vantare più di 70 investimenti combinati, che comprendono un roster molto variegato: Uber, Skype, Airbnb, Spotify, Pinterest, Shazam, Warby Parker, e anche start-up di valore tra cui Zenefits e Flexport, ancora in “gestazione”.

Nel giro di soltanto sei anni, sono riusciti a trasformare un fondo di 30 milioni in ben 250 milioni.

La storia di Ashton Kutcher

La storia di Ashton Kutcher nel mondo del venture capital, inizia con un rapper che è ora in bancarotta: Curtis “50 Cent” Jackson. Un decennio fa 50 Cent aveva una partecipazione in Glaceau, azienda controllata di VitaminWater, in cambio di diventare il volto della bevanda – ed ha guadagnato una cifra stimata di 100 milioni di $, quando la Coca-Cola ha acquisito la società nel 2007.

Tutto ciò che riguarda il viaggio di Kutcher nel mondo della finanza è sempre stato molto “intuitivo”. Nato da genitori della classe media in Iowa, non è cresciuto con alcun know-how aziendale o lezioni diverse da quella che è più importante: una forte etica del lavoro. Ha lavorato nel settore delle costruzioni con il suo padre quando aveva 10 anni; al liceo ha avuto una serie di lavoretti, tra cui bidello, macellaio e operaio alla General Mills.

Ma ha sempre avuto uno spiccata intelligenza: quando si è iscritto alla University of Iowa, ha progettato laurearsi in ingegneria biochimica – fino a quando ha vinto un concorso di modellazione. Ha quindi lasciato tutto per trasferirsi a New York, per poi andare Los Angeles.

La sua grande occasione arrivò nel 1998 con il That ’70s Show, dove ha interpretato il ruolo Michael Kelso, seguito da una serie di ruoli cinematografici simili. Ma mentre stava per essere etichettato per la sua apparenete stupidità, ha iniziato ad aguzzare l’ingegno. Nel 2003 ha creato uno show di scherzi per MTV, Punk’D.
Con il tempo la sua ispirazione con Vitaminwater gli ha permesso di fondare una società di produzione vera e propria, la Katalyst. Il suo capo, Sarah Ross, amica di TechCrunch, lo ha iniziato alle élite della Silicon Valley, tra cui Ron Conway e Michael Arrington.
“Ho trascorso il 90% del mio tempo semplicemente ascoltando”, ha affermato Kutcher.

Ashton Kutcher

Ashton Kutcher

Kutcher ha poi proseguito il suo percorso all’interno della Silicon Valley, diventando col tempo un vero e proprio guru. E se prima ascoltava soltanto gli altri, adesso fa parte di quel gruppetto di “Nerd multimilionari” che ogni giorno contribuiscono a cambiare il mondo. Un vero e proprio “outsider” ma con il “Tocco di Mida”.

Ashton Kutcher e Dubai Lifestyle

Ashton Kutcher Dubai Lifestyle App

Pagina falsa con Ashton Kutcher e Dubai Lifestyle App

Secondo molti il bravo Ashton Kutcher si sarebbe fatto coinvolgere anche nel cosiddetto Dubai Lifestyle App, software che abbiamo recensito in passato e che abbiamo prontamente smascherato (clicca ovviamente sul link per saperne di più).

Si trattava di un articolo che è palesemente non vero. Secondo l’articolo Ashton Kutcher avrebbe investito 2 milioni di $ nello sviluppo del progetto Dubai Lifestyle App, tutto falso.

Gli autori di questa vera e propria messinscena hanno addirittura impaginato l’articolo creando una vera e propria pagina “facsimile” dalla celeberrima rivista Forbes.

Ovviamente si tratta di una messinscena, abbiamo illustrato ad inizio articolo quali sono i veri investimenti di Kutcher, e non sono certamente in Dubai Lifestyle App, ma in aziende come Uber, AirBNB etc, Kutcher non investirebbe in una truffa.

Sommario Articolo
Nome articolo
Il portafoglio da 250 milioni di Kutcher e Oseary
Descrizione
Scopriamo insieme il portafoglio da 250 milioni di Kutcher e Oseary e se Kutcher ha investito realmente in Dubai Lifestyle App.
Autore
Nome editore
Mercati 24
Logo editore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *