Materie prime

Investire in argento: Ecco le migliori strategie da applicare

L’investimento nelle materie prime, nello specifico nei metalli preziosi, è una delle possibilità più gettonate, anche tra i meno esperti del trading: infatti non tutti sanno cosa sono le azioni, le opzioni o i fondi comuni d’investimento, mentre persino i dilettanti sanno che si può investire in argento.

La prima cosa da tenere a mente, è che i CFD si classificano come uno dei più noti e gettonati mezzi di investimento nell’argento, per la praticità e i vantaggi che comporta fare operazioni del genere. Come si dirà in seguito infatti, usare i contratti per differenza significa avere guadagni anche se il prezzo dell’argento finisce al ribasso.

Quindi, dove operare per guadagnare con l’argento in entrambi gli scenari di mercato? Ecco una lista di Broker certificati che permette questa (semplice!) operatività:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Detto ciò, sarà dunque consono cercare di capire quali prospettive offre poter compiere investimenti sull’argento e su tutte le dinamiche ad esso collegato, imparando a sfruttare i giusti strumenti in grado di far fruttare i propri risparmi in questo ambito. Ovviamente è lecito domandarsi quanto convenga oggi andare ad investire in argento e quali siano i vantaggi e gli svantaggi. 

    Iniziamo quindi con la nostra analisi, buona lettura.

    Quotazioni argento in tempo reale

    Grafico che rappresenta la quotazione dell’argento in tempo reale sui mercati finanziari.

    Investire in Argento: I vantaggi

    All’indomani della crisi del 2008, un numero di investitori ha iniziato a dare la massima attenzione sui metalli preziosi, tra cui, anche l’argento: ciò è avvenuto per via del cambiamento degli equilibri economici e d’incertezza monetaria. L’inflazione monetaria ha spinto a cercare sicurezze in beni rifugio concreti.

    Ma perché la scelta è ricaduta proprio per l’argento? Rispetto all’oro, l’argento è più economico, infatti l’oro non solo costa di più ma, a causa del suo prezzo, la gente tende a conservarlo nelle cassette di sicurezza e in giro c’è un circolo inferiore. Di conseguenza l’argento è più accessibile, e, inoltre, ha valore non solo a livello di metallo prezioso, ma anche nel settore industriale.

    Sulla base di ciò, va considerato che l’argento è disponibile in quantità pari quasi a 20 volte in più rispetto all’oro, e questo fa sì che sia un metallo molto usato e facile da rivendere e acquistare.

    In poche parole, i vantaggi dell’argento sono i seguenti:

    • Consumo: in primis, l’oro viene depositato in cassette di sicurezza. L’argento è più in circolo e quindi  pare anche reagisca meno alle variazioni di prezzo rispetto ad altri metalli;
    • Rapporto oro/argento: questo rapporto incide molto il prezzo dell’argento. Stando alle quotazioni di questi due metalli, le quotazioni odierne parlano di un rapporto di 65:1, mentre fino a poco tempo fa sarebbe stato più simile a 16:1. Gli esperti pensano che presto il rapporto ritornerà tale, e quindi il prezzo dell’argento dovrebbe salire alle stelle;
    • Domanda industriale: come abbiamo visto, questo metallo è molto gettonato in campo industriale, e dovrebbe ancora salire il suo uso in questo campo, con un’altra impennata dei prezzi. Non è poi un dato irrilevante che l’argento viene adoperato molto pure in ambito medico e delle energie rinnovabili e della sicurezza;
    • Volatilità: questo è un elemento altamente rischioso nel settore degli investimenti, sebbene sia come conseguenza una ottima fonte di guadagni maggiori. Basti pensare che se il valore dell’oro si muove dell’1%, quello dell’argento si muove quasi del 2%.

    Come investire in argento: Monete e lingotti

    Uno dei modi più noti tra chi compie investimenti in argento e oro è quello di comprare i lingotti. Si tratta infatti di un mezzo particolarmente apprezzato grazie alle caratteristiche di uniformità e peso e conseguentemente di stoccaggio. Per questo,  vengono messi facilmente da parte, poiché le loro dimensioni compatte permettono di conservarli in cassette di sicurezza anche piccole. C’è poi da tener presente che, acquistare questi prodotti potrebbe essere un vantaggio perché si tratta di un bene facilmente vendibile.

    Il prezzo dei lingotti è collegato ad una serie di fattori, ovvero:

    • purezza;
    • certificazioni;
    • commissioni e costi;
    • valore di mercato;
    • valuta di riferimento per lo scambio;

    In alternativa esiste l’opzione costituita dalle monete, che si suddividono in:

    • mezzo dollaro di Kennedy;
    • mezzo dollaro di Franklin;
    • mezzo dollaro di Walking Liberty.

    Le monete d’argento hanno un duplice vantaggio, ossia quello di destare l’attenzione sia dei collezionisti che degli investitori. Ciò significa che vi è una strada facilmente percorribile sul mercato finanziario che per l’oro invece non esiste.

    Certo è che bisogna stare attenti e fare le dovute valutazioni su quali possano essere le monete davvero interessanti per chi ha voglia di occuparsi di numismatica, al fine di evitare di trovarsi con oggetti di poco valore, anche se sarebbe comunque fattibile farle fondere in lingotti.

    Investire in Argento

    Investire tramite il trading CFD

    I Contratti per Differenza (CFD) sono tra le soluzioni migliori per investire in argento. Ciò perché danno la possibilità di investire senza acquistare, e quindi evitano di avere fisicamente in mano il prodotto, il che significherebbe dotarsi di cassette di sicurezza.

    Un altro vantaggio di questo tipo di strumento è che permettono all’investitore di guadagnare anche se il prezzo dell’argento è in ribasso, senza contare che il meccanismo della leva finanziaria consente di acquistare più metallo di quanto ci si potrebbe davvero permettere, poiché la leva moltiplica l’investimento.

    Cosa significa tutto ciò? Vuol dire che questi strumenti finanziari replicano l’andamento dell’Asset e di conseguenza generano un profitto in entrambi gli scenari (rialzista o ribassista), dal momento che il guadagno viene dato dal numero di Pips movimentati.

    Su queste Piattaforme un Pip ha un valore “fisso” a seconda del lotto utilizzato. Per semplicità ricordiamo che operare con un lotto equivale a €10 ogni Pip movimentato, non importa se verso l’alto e o verso il basso. Di conseguenza, la movimentazione dell’argento negoziata con i CFD risulta essere molto profittevole: basterà effettuare la corretta previsione sulla direzionalità!

    Per aiutarci ad individuare la giusta direzione ci viene il aiuto la natura stessa delle materia prime (commodity), poiché sono Asset molto stagionali. Tendono quindi ad avere una direzionalità molto precisa che varia in base al periodo dell’anno o altri criteri facilmente riconoscibili.

    Quali sono le migliori Piattaforme per negoziare l’argento in CFD? Scopriamole nel prossimo paragrafo.

    Migliori Piattaforme per investire in argento

    Passiamo ora in rassegna i migliori Broker per negoziare l’argento sui mercati con tutti i vantaggi offerti dai CFD.

    eToro

    eToro non solo è una piattaforma facilissima da usare ma consente anche di copiare, in modo automatico e gratuito, quello che fanno gli investitori più bravi.

    Andiamo con ordine. Su questa Piattaforma l’argento può essere negoziato in modo pratico ed intuitivo, grazie ad una interfaccia user-friendly adatta anche ai principianti:

    A tutto ciò si aggiunge la possibilità di utilizzare il Copy Trading e copiare (in automatico!) le operazioni dei Trader migliori. Basterà scegliere quelli più performanti ed inserirli con un click nel nostro portafoglio. Al resto penserà tutto eToro, a noi non resterà che controllare ogni giorno le performance e monitorare sempre nuovi Top Trader da copiare!

    Infine, eToro è completamente gratis e senza commissione ed è possibile utilizzarla in modalità demo.

    Puoi aprire un conto gratis su eToro cliccando qui

    ForexTB

    Questo noto Broker chiamato ForexTB offre l’opportunità notevole di fare trading anche sull’argento sulla migliore piattaforma al mondo: la Metatrader.

    Anche questo Broker è completamente gratuito, non ci sono commissioni fisse ed i suoi CFD hanno spread molto bassi. Inoltre, coloro che desiderano operare con un supporto di qualità, possono richiedere i Segnali di Trading. Cosa sono? Indicazioni in tempo reale fornite da analisti esperti in merito quando e come investire. insomma, una modalità di Trading semi-automatica.

    Solitamente questi servizi sono a pagamento, mentre ForexTB li offre in modo gratuito anche su conto Demo. Una grande occasione per prendere dimestichezza con la MT4 testando il servizio di segnali.

    Richiedi qui il conto Demo su ForexTB

    Plus500

    Per chi decide di investire in argento con i CFD, suggeriamo di prendere in considerazione la piattaforme di Trading Plus500

    Trattasi di un Broker veramente professionale, con strumenti eccezionali. Funziona bene, è completamente gratuito e non applica commissioni. E’ possibile operare anche in modalità demo, quindi senza rischi.

    Ad oggi su Plus500 c’è la più vasta varietà di CFD al mondo oltre all’opportunità di negoziare anche in ETF. Non a caso, questo broker è parte di un grande gruppo finanziario quotato presso la Borsa di Londra. Come le piattaforme sopra citate, offre l’opportunità di iniziare da un conto Demo per ambientarsi. Non ci sono vincoli di tempo e quando ci si sentirà pronti si potrà investire sul serio a partire da un deposito minimo di soli €100.

    Puoi aprire un conto gratis Plus500 cliccando qui

    L’Argento e gli ETF

    Un ulteriore meccanismo di investimento è dato dall’uso degli ETF: è bene considerare che quando si tratta di investimenti in materie prime (commodities) gli ETF sono chiamati ETC .

    Questi strumenti finanziari investono sulla materia prima e consentono di fare compiere delle negoziazioni sulla stessa esattamente come succede nel mercato delle azioni. Solitamente le performance sono alte e se ci si affida alle Piattaforme sopra elencate non ci sono neanche i costi di sottoscrizione e di gestione. Nello specifico questo servizio di investimenti in ETF è offerto da eToro e Plus500.

    A livello di rendimenti, i due ETF migliori (per rendimento) sono i seguenti:

    • ProShares Ultra Silver
    • iShares Silver Trust

    Per verificare andamento e performance in tempo reale, ecco i Link:

    Uno sguardo ai Futures

    I Futures sono contratti a termine molte volte adoperati per investire sulle commodities. Investire in questo modo vuol dire impegnarsi a comprare un bene oppure a venderlo ad un prezzo prefissato sulla base di una previsione del suo valore in futuro.

    Di solito l’uso di questi strumenti avviene da parte di utilizzatori industriali o commerciali che vogliono cautelarsi da rischi di eventuali perdite correlate a cambiamenti dei prezzi dei altre materie prime sottostanti.

    Rappresentano un buon modo per investire in materie prime, tuttavia le statistiche dimostrano che il loro rendimento è inferiore a quanto offerto da CFD o ETF.

    Investire in Argento Previsioni

    Questo Asset si è rivelato molto stabile e con la grande capacità di preservare il valore dell’investimento. Questa caratteristica, non comune a tutte le commodity, è valsa all’argento l’attenzione sempre crescente da parte di investitori ed Hedge Fund.

    Gli ultimi anni, come si osserva dal grafico qui in basso, sono stati molto lineari:

    Questa stabilità abbastanza marcata vale all’argento l’investitura ad “Asset rifugio” proprio come avviene per l’oro o per il platino. Soprattutto durante il coronavirus, vero cigno nero degli ultimi 10 anni, le sue quotazioni hanno retto l’urto e sempre più persone decidono di investire in argento non solo per fini speculativi, quanto per preservare il capitale a disposizione.

    Quanto conviene investire in argento?

    Se l’intento è quello di investire parte del proprio capitale in questo metallo prezioso, è bene che ci si chieda quanto davvero convenga. In che modo? Sicuramente andando a fare una valutazione del se acquistare argento fisico, oppure se investire nel suo CFD.

    E’ bene tenere a mente che il mercato dell’argento è più di nicchia rispetto a quello dell’oro e questo ne implica la stabilità dell’andamento: la legge della domanda e dell’offerta prevede che il corso dell’argento si amplierà in maniera esponenziale e costante.

    Per questo non bisogna dimenticare che nonostante le premesse che sembrano ottime (che negli investimenti, in particolare di cifre alte), è bene fare una bell’analisi prima di lanciarsi, in modo da proteggere il proprio capitale dall’eventuale crollo o dalle perdite di uno specifico settore d’investimento.

    Conclusioni

    In questa guida abbiamo definito il concetto di investire in argento sulla base delle varie modalità:

    • Acquisto fisico
    • Operatività con CFD
    • ETF

    Dati alla mano, la modalità più redditizia è sicuramente quella dell’investimento online tramite CFD. Certo, anche l’acquisto fisico della materia prima ha senso ma quasi esclusivamente per ragioni legate al diversificare ingenti quantità di capitale. In ogni caso, è un’attività con rendimenti a lungo termine.

    Al contrato, investire mediante CFD o ETF permette di ottenere rendimenti molto più alti anche nel breve termine, grazie alle oscillazione quotidiane del prezzo. Sarà quindi possibile investire in prima persone, aprendo posizioni sui mercati, oppure affidarsi a terzi per l’investimento. In questo caso, il Copy Trading è la scelta più profittevole! Probabilmente, anche la più economica dal momento che serviranno solo €200 per iniziare ad investire.

    Registrati qui su eToro ed investi sul mercato delle materie prime senza commissioni fisse

    Come investire in argento al meglio?

    La modalità più economica è profittevole è rappresentata dai contratti CFD. In alternativa anche gli ETF e l’acquisto del lingotto sono opzioni valide.

    L’argento è un bene rifugio?

    Pur non essendo inserito stabilmente in questa lista, negli ultimi anni la sua quotazione si è mantenuta stabile anche in tempi di crisi. Per questo motivo, diversi addetti ai lavori guardano all’argento come un bene rifugio.

    Perché l’argento è considerato un buon investimento?

    In primo luogo per via della sua capacità di mantenere il valore meglio delle valute tradizionali. In questo modo favorisce investimenti da parte di coloro che vogliono parcheggiare la liquidità.

    Quali sono le migliori piattaforme per negoziare l’argento?

    Sicuramente eToro e Plus500, le quali permettono sia l’investimento in CFD senza commissioni che in ETF.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento