Investire con le azioni nel 2018? Idee, analisi e previsioni

La domanda che attanaglia ultimamente il mercato è se le azioni aumenteranno il loro valore anche durante il 2018. I traders hanno avuto con l’investimento in azioni lo scorso anno un profitto considerevole.

Il rally del mercato azionario ha consentito di guadagnare in borsa con percentuali di tanto rispetto. Per capire la positività azionaria dell’anno scorso basta prendere in esame l’andamento del Ftse Mib nel 2017.

Quest’ultimo, che è il primo indice azionario di Borsa Italiana nel 2017 ha registrato l’aumento di molti punti del suo valore.

Ora è giusto domandarsi se il rally dell’azionariato continuerà o no. Per rispondere a questa domanda si deve tener conto anche della strategia trading sulle azioni per cui si opterà nel 2018.

Bisogna quindi puntare su un aumento del valore delle azioni o su un ribasso? Scopriamo insieme come rispondere a questo quesito

Le azioni sono pronte a decollare?

Se osserviamo alcune quotazioni ci parrà di trovarci davanti ad una bolla speculativa pronta ad esplodere. Il rischio crollo delle borse era stato pronosticato dopo i corsi di Wall Street già la scorsa estate.

Come poi è accaduto, la Borsa Usa non è crollata e nulla è successo sulle azioni. Vero è che alcuni valori, come ad esempio la quotazione Fiat Chrysler Automobiles, lasciano pensare il contrario, ma bisogna avere fiducia e non arrendersi

2018 e rally delle azioni

Dal risultato dell’analisi condotta da Carl Kawaja, Equity Portfolio Manager di Capital Group è emerso che dovrebbe esserci un rally delle azioni quest’anno.

Secondo l’ analista esistono dei validi motivi per pensare che il rally delle azioni coinvolgerà anche il corso del 2018. Tra i valori positivi alla base di un eventuale aumento del valore delle azioni, c’è il ricorso a una amplificata enfasi su profittabilità e rendimenti per gli azionisti.

Tale positività deriva da molte società e dalla tendenza a un voler rafforzare la propria posizione in diversi mercati internazionali, oltre che in tutti i settori.

L’esperto pensa che l’economia europea si sia oramai stazionata e che anche il Giappone abbia intrapreso la giusta strada della crescita.

La ciliegina sulla torta è poi il fatto che molti mercati emergenti si siano rafforzati in un ambito di generica debolezza per il Dollaro Usa.

Per tutti questi motivi, Kawaja pensa che il rally delle azioni sarà in grado di proseguire anche il prossimo anno.

Logicamente se si ammette che il valore delle azioni continuerà ad aumentare non vuol dire riconoscere che ciò varrà in tutto il mondo. Sicuramente avremo azioni che cresceranno ed altre che invece perderanno il loro valore.

Le azioni migliori da comprare nel 2018

Esistono diversi modi per classificare le azioni e quindi disporre di un quadro valido per capire in cosa investire, tipo il metodo geografico.

Per quanto riguarda i mercati azionari in cui conviene investire nel 2018 si riferisce alla Borsa Usa, ai mercati emergenti, alle borse europee e anche alla borsa del Giappone.

E’ consigliabile investire in azioni utilizzando i broker CFD
: in questo modo è possibile operare su tutte le borse estere e su quella italiana, senza commissioni. Uno dei vantaggi principali di investire in azioni utilizzando i broker CFD consiste nella possibilità di speculare sia al rialzo che al ribasso.

Se si vuole dunque procedere in questo senso, dovremo saper scegliere sempre un broker affidabile e sicuro. Tra i migliori broker per investire in azioni possiamo segnalare Plus500 (clicca qui per il sito ufficiale) e Markets.com (clicca qui per il sito ufficiale).

Per quanto riguarda Plus500, possiamo dire che offre una piattaforma professionale, in grado di soddisfare anche gli investitori più esigenti. Non applica commissioni sull’eseguito ed è completamente gratuita. E’ disponibile conto demo gratuito e illimitato. Puoi iscriverti gratis a Plus500 cliccando qui.

Markets.com è estremamente semplice da utilizzare, anche per chi non ha mai fatto trading. E’ gratuito e senza commissioni e si può utilizzare, sempre gratis, anche in modalità demo. Markets.com offre un indicatore di trading veramente molto utile, Trend dei Traders, che per ogni azione e ogni asset quotato indica se gli altri trader stanno comprando oppure vendendo. Puoi iscriverti gratis a Markets.com cliccando qui.

Le previsioni 2018 sulle azioni USA


Il valore delle azioni di Wall Street ha avuto negli ultimi due anni un valido apprezzamento. L’aumento delle quotazioni di molte azioni Usa ha infatti avuto buone fondamenta. In particolare all’aumento del valore delle azioni di Wall Street si è affiancato uno sviluppo degli utili e degli investimenti in nuove tecnologie delle società investitrici.

Grazie a questi forti rialzi, Carl Kawaja non le predilige ma ciò non significa che le azioni di Wall Street non cresceranno.

E le Azioni europee nel 2018?

Per quanto riguarda le azioni europee esse faranno sicuramente meglio di quelle americane grazie agli ampi margini di crescita.

Sulla presenza di possibili rischi Carl Kawaja, non si dice dubbioso anzi crede che ormai l’Eurozona abbia raggiunto una buona stabilità. 

In virtù del decorso fatto nel 2017 e alla luce del livello di consolidamento che l’Europa ha raggiunto nell’ultimo anno, converrà sicuramente investire nelle azioni europee.

Di certo avremo borse che avranno andamenti migliori di altre ma in generale si prevede il rally dell’azionario europeo per tutto il 2018.

Le azioni dei mercati emergenti nel 2018

I mercati emergenti hanno avuto un decollo molto particolare durante il 2017 grazie a performance molto grosse.

Una volta individuati i titoli a più alto potenziale di crescita potremmo sapere se il rally delle azioni proseguirà nel 2018.

Volendo portare un esempio dobbiamo pensare alle società cinesi fortemente sostenute dal governo nella loro espansione.

Le internet company cinesi continuano il loro marginale progresso. Tenderanno i questi anni ad una forte crescita, il che dimostra come la Cina abbia fatto un suo decorso progressivo al contrario di un’Europa colonizzata  ormai da colossi web americani.

E le Azioni giapponesi?

Quanto alle azioni giapponesi sono di non facile individuazione. Il mercato giapponese, infatti, si distingue per delle varie peculiarità che lo fanno quasi unico rispetto ad altri.

Le società giapponesi sono talmente forti da posizionarsi nell’economia dello stato  in maniera fortissima, così da non subire l’influenza del resto del mondo economico. 

Un esempio di titolo giapponese che è stato in grado di conquistare una performance molto robusta è Nintendo. É evidente infatti, che Nintendo ha aumentato il valore delle sue azioni negli ultimi anni.

Di conseguenza comprare azioni giapponesi nel 2018, potrà essere un passo valido  se si prende in considerazione il capitolo investimenti dei vari colossi nipponici.

Non per forza bisogna acquistare azioni per investire sui titoli della borsa di Tokyo. Grazie al trading di CFD, infatti, si potrà scommettere su rialzo o sul ribasso di un asset. 

In tal senso, una piattaforma molto valida per l’investimento in azioni del Giappone è eToro. Questo è un broker che permette anche di scambiare informazioni con gli altri utenti secondo il sistema del social trading e persino di copiare i traders eToro più bravi.

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui

Rally azioni cosa accadrà nel 2018

In base a tali premesse il rally delle azioni forse proseguirà anche nell’anno 2018.

Bisogna tuttavia tenere sempre a mente il contesto di riferimento. Si potrebbero verificare anche  una variazione delle strategia di investimento per i cambiamenti del quadro macro di riferimento.

Fare trading azionario sarà un gran bel vantaggio anche nel corso del 2018. In fondo, tramite il trading di CFD, si potrà scommettere su un aumento della quotazione ma anche su una eventuale diminuzione.

In questo senso sarà fondamentale conoscere gli strumenti necessari per fare il trading online e quindi se optare per posizioni lunghe e posizioni brevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *