Investire in Azioni Ryanair

Negli ultimi anni le azioni di RyanAir sono aumentate vertiginosamente, passando da una manciata di dollari fino agli oltre 100 dei giorni attuali.

Solitamente una delle strategie più antiche, ma che funzionano in maniera migliore nei mercati finanziari, è quella di essere attratti dai prezzi in ribasso nonostante l’azienda continui a fornire degli alti standard qualitativi.

Se da un lato aziende come Emirates basano il loro modello di business sul lusso, Ryanair va nell’opposta direzione, offrendo prezzi altamente scontati per viaggiare in oltre 30 destinazioni europee (oltre a Marocco e le Isole Canarie) con prezzi talmente bassi che sembra quasi impossibile poter volare a prezzi così bassi.

Man mano che i prezzi continuano ad abbassarsi, il numero di clienti della compagnia di volo continua ad aumentare, ad un ritmo impareggiabile per le altre compagnie aeree.

Come tutti gli altri business su larga scala, un’azienda aerea cresce in maniera “organica”. Ryanair iniziò tempo fa con una sola rotta: Londra – Waterford (Irlanda) iniziando a costruire il suo futuro dalle basi.

Per fare un esempio, è possibile viaggiare da Londra verso Edinburgo (oltre 500 km) al prezzo di poco più di 20 dollari. Negli Stati Uniti, un volo dello stesso chilometraggio, da Pittsburgh a New York, ha un costo non proprio simile, pari a 314 dollari.

Com’è possibile quindi che la RyanAir offra dei prezzi così bassi rispetto alle altre compagnie aeree? È tutta una questione di ottimizzazione.

Ryanair ha realizzato 654 milioni di dollari nel 2014, con ricavi pari a 6.296 miliardi di $. Con 81,7 milioni di passeggeri nel 2014, questo significa che il profitto è di 8 dollari per passeggero. La compagnia aerea ha fatto il 9% di denaro in più su di un reddito del 3% rispetto al 2013. Inoltre, secondo l’azienda la colpa fu da attribuire ad una variabile che si trovava all’infuori dalle mani della società, ovvero l’aumento dei prezzi del carburante, che “portato via” circa il 20%.

Il trend degli ultimi 5 anni per RyanAir è aumentato costantemente ogni anno. Il 2017 si è chiuso con un Reddito Netto pari a 1.32 miliardi di dollari. Si tratta di un dato estremamente positivo, considerando che questo valore era a poco più di 500 milioni nel 2013.

In 30 anni, la crescita di Ryanair è ancora notevole. La compagnia aerea opera in 170 città in tutta Europa, che vanno dalle destinazioni standard (ad esempio, Parigi, Francoforte), fino luoghi meno diffusi e sconosciuti come Tampere, Finlandia e Växjö, Svezia (una città universitaria di 60.000 abitanti).

Il segreto di Ryanair (e di gran parte delle altre aziende di volo low-cost) è quello di guadagnare in base agli extra. Se può sembrare economico fare dei voli Pisa-Londra con soli 30 euro, basti pensare che sono presenti tutti questi extra che è possibile aggiungere direttamente al proprio volo:

  • Imbarco prioritario: 5 euro
  • Ristampa carta imbarco: 15 euro
  • Supplemento Neonati: 20 euro
  • Bicicletta: 60 euro
  • Supplemento per cambiamento volo: 50 euro
  • Imbarco bagagli: fino a 60 euro

Fino a poco tempo fa, Ryanair insisteva sul fare stampare ai suoi clienti la carta d’imbarco oppure invitando a richiedere la ristampa direttamente in aeroporto per il prezzo di 15 dollari. Fortunatamente adesso è possibile utilizzare la carta d’imbarco originale.

Il direttore generale Michael O’Leary ha ammesso di prendere in prestito più di qualche idea da Southwest Airlines, il vettore a basso costo americano che ha democratizzato il volo negli Stati Uniti e ha costantemente aumentato i propri profitti, mentre i suoi omologhi più grandi si sono focalizzati soltanto sui contributi. Per esempio, Southwest ha capito che utilizzando solo un unico modello di aeromobili avrebbe risparmiato i costi di manutenzione e formazione. E che ridurre al minimo i tempi di fermo negli aeroporti significa più tempo in cielo, guadagnando maggiori entrate. Southwest inoltre ha capito come calamitare l’attenzione su se stessa, in modi che la pubblicità generica oggi non può fare.

Uno dei segreti di Ryanair è quello di ottimizzare gli spazi, eliminando il secondo bagno per sostituirlo con altri posti a sedere, così come decidere di tappezzare gran parte dell’aereo di pubblicità, consentendo a RyanAir di massimizzare i profitti.

Azioni RyanAir

Azioni Ryanair Prezzo

Azioni Ryanair Prezzo

Tutta questa grande ottimizzazione, si traduce in una crescita delle azioni sostenuta, che ha portato Ryanair ad avere un valore che mette a dir poco in imbarazzo i suoi competitor.

Come è possibile notare, il grande movimento rialzista che perdura ancora tutt’oggi, ha portato le azioni di Ryanair a portarsi sopra la soglia psicologica dei 15 euro per azione.

Oggi Ryanair può vantare una capitalizzazione di mercato pari a circa 25 miliardi di dollari USA, un EPC di 5.83 dollari e P/E di 18.96.

La performance dell’ultimo anno è un aumento del +36.77%.

Perché investire in Ryanair

Numeri a parte, in un mercato senza esclusione di colpi come quello delle compagnie aeree, Ryanair è una delle aziende più aggressive che trova molto velocemente nuovi modi per far soldi.

Tornando ai numeri, i dati di Ryanair parlano chiaro: i profitti dell’azienda sono aumentati dal 22 al 25% sul totale. Non si tratta più soltanto di un’azienda che “guadagna poco”, ma che riesce a guadagnare sempre di più sui propri clienti grazie all’ottimizzazione di tutto il processo. Se il trend dovesse continuare così, e RyanAir dovesse continuare ad acquisire quote di mercato, potrebbe essere seriamente l’investimento del secolo.

Per investire in Ryanair, il consiglio principe è quello di utilizzare una piattaforma di trading online estremamente affidabile come Plus500. Attraverso la piattaforma di trading online Plus500 è possibile investire nelle azioni di Ryanair con zero commissioni, sia attraverso un conto di trading demo, che con un conto di trading reale.

 Clicca qui per iniziare oggi con Plus500 >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *