Investire in crisi finanziaria

Viviamo, ormai da anni, una crisi finanziaria che non ha paragoni nè per la sua lunghezza nè per la sua entità. Una crisi che ha avuto il suo epicentro nel 2008 negli USA (i tristemente famosi mutui subprime) ma che poi si è espansa letteralmente a macchia d’olio in tutto il mondo. In un momento di crisi finanziaria come si fa a investire? E soprattutto, è possibile effettuare investimenti finanziari sicuri durante una crisi?



La risposta è sì, anche durante una crisi finanziaria è possibile fare ottimi investimenti e guadagnare. Abbiamo pubblicato da poco, ad esempio, un articolo che esprime l’opinione di Warren Buffett sul fatto che in questo momento convenga investire in Borsa. E’ un’opinione, è vero, e anche Warren Buffett può sbagliare ma in qualche decennio di onorata carriera di trader finanziario di fatto non ha sbagliato mai.

Investimento sicuro

Che cosa è un investimento sicuro? Non esiste nel mondo della finanza una certezza assoluta di ottenere profitti, c’è sempre un rischio. Persino se compro titoli pubblici della Germania, il paese più solido e virtuoso al mondo, potrei perdere il mio denaro. Ad esempio se cadesse un asteroide immenso e cancellasse la Germania dalle carte geografiche. E’ un evento piuttosto improbabile e infatti i titoli pubblici tedeschi hanno di fatto un rendimento negativo. Se voglio titoli di Stato con rendimenti più alti devo per forza comprare titoli di Paesi molto meno virtuosi.
La sicurezza di un investimento la possiamo valutare soprattutto in termini di probabilità. Ma c’è anche un altro aspetto da valutare: le truffe. Essere truffati non è mai belli e agli italiani è capitato spesso: Cirio, Parmalat, Bond Argentini. Non si tratta di semplici investimenti andati male, si tratta di vere e proprie truffe architettate e messe in atto da promotori finanziari e dipendenti delle banche.

Come investire sicuro

Il primo passo per ottenere un investimento sicuro è quello di valutare attentamente la probabilità di successo dell’investimento stesso. Il secondo è valutare l’affidabilità di chi lo propone. Soprattutto per quanto riguarda gli investimenti finanziari, le banche italiane hanno ormai perso la gran parte della loro credibilità. Sono costose, inaffidabili, soprattutto si affidano ad un personale mal preparato e spesso corrotto (intoccabile, ovviamente, perché molto sindacalizzato). Comprare titoli di Stato tramite questo sistema bancario ancora va bene, ma chi volesse speculare sui mercati finanziari per aumentare i rendimenti? La risposta sta nelle piattaforme di trading per CFD.

I CFD (contratti per differenza) sono uno strumento derivato che consenta di investire su tutti i principali mercati finanziari: forex, azioni, materie prime. Grazie ai CFD, soprattutto, si può guadagnare sia quando i mercati salgono sia quando scendono e questo è un elemento estremamente importante per investire in crisi finanziaria.

Per investire con i CFD è necessario aprire un conto di trading su una piattaforma di negoziazione. Per investire sicuro, senza problemi e con rendimenti molto elevati, consigliamo di aprire un conto su Markets.com

Si tratta di una delle piattaforme di trading per CFD più antiche e prestigiose. Ovviamente è autorizzata e regolamentata dalla CONSOB e quindi è molto sicura da tutti i punti di vista. E’ una piattaforma estremamente conveniente perché regala bonus sul deposito. In pratica nel momento in cui si fa un deposito sul proprio conto di trading si riceve del denaro aggiuntivo che può essere investito sui mercati finanziari, esattamente come il denaro che è stato depositato. Non si tratta di un vero e proprio regalo perché questo denaro non può essere direttamente prelevato (sarebbe troppo bello) ma comunque poco ci manca.

Aprire un conto su Markets.com è un modo per investire sicuro nei mercati finanziari, anche durante la crisi: clicca qui per aprire subito il tuo conto!

Il bello di Markets.com (e delle altre piattaforme di trading per CFD) è infatti che si guadagna sia quando i mercati salgono sia quando scendono, ovviamente se si prevede in anticipo. Ecco perché è uno strumento ideale per operare in un momento di crisi!

One Response to Investire in crisi finanziaria

  1. Mommy ha detto:

    Io con markets mi sono trovata davvero bene, funziona ed è molto semplice da usare. Ho cominciato con 200 euro, giusto per fare un prova e ci ho preso gusto…non puoi investirci tutti i tuoi risparmi ma il bello è che anche con poco puoi ottenere risultati eccezionali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *