John Murphy il Trader Padre dell’Analisi Tecnica

John Murphy il Trader Padre dell’Analisi Tecnica

John Murphy è un trader analista finanziario, considerato dagli addetti ai lavori come il padre dell’analisi tecnica. Ha scritto svariati libri a proposito, come il celeberrimo “Technical Analysis of the Financial Markets”. Clicca qua e continua a leggere questo articolo.

Vita di John Murphy

Dopo aver conseguito la laurea alla fine del 1960 con l’indirizzo in arte liberale, John Murphy ha cercato e trovato lavoro presso una società di Wall Street.
Il suo primo lavoro è stato con la CIT Financial Corporation, dove ha lavorato come assistente del gestore di portafoglio e azioni. Nei primi anni 70 ha lavorato presso Merrill Lynch nel loro reparto materie prime, dove in seguito, è stato promosso come direttore di analisi tecnica.
Nel 1980, Murphy ha iniziato il suo lavoro come consulente e insegnante di corsi serali presso il New York Institute of Finance. Durante il suo periodo come insegnante ha anche scritto il suo primo libro chiamato “Analisi tecnica dei mercati finanziari. Metodologie, applicazioni e strategie operative”.

Analisi tecnica dei mercati finanziari. Metodologie, applicazioni e strategie operative viene considerato come il riferimento standard nell’analisi tecnica ed è tutt’oggi ancora molto popolare.

Si pensi che il libro di Murphy “Intermarket Analysis: Profiting From Global Market Relationships” è la fonte primaria per l’esame livello 3 di “Tecnico dei Mercati” presso la Market Technicians Association.

John Murphy ha inoltre partecipato a numerosi programmi televisivi come Bloomberg TV, CNN Moneyline, Nightly Business Report, Wall Street Week con Louis Rukeyser e per diversi anni su CNBC. Non sarà poi così famoso come il suo collega trader Timothy Sykes, ma siamo comunque davanti ad un vero e proprio mostro sacro del trading online.

Analisi Tecnica di John Murphy

C’è la possibilità chi ha già fatto trading avrà sentito nominare John Murphy o comunque una delle sue regole per fare trading con l’analisi tecnica. Non è un segreto che i libri di Murphy siano conosciuti in tutto il mondo, in quanto riescono a spiegare dei concetti alquanto complessi con una semplicità a dir poco devastante.

I libri e gli insegnamenti di John Murphy sono senza dubbio utili sia per chi il trading lo fa a breve termine, sia per chi ha deciso di investire a lungo termine.

Analisi tecnica dei mercati finanziari. Metodologie, applicazioni e strategie operative

Analisi tecnica dei mercati dei futures Metodologie, applicazioni e strategie operative

Analisi tecnica dei mercati Finanziari. Metodologie, applicazioni e strategie operative

Il libro di John Murphy intitolato “Analisi tecnica dei mercati finanziari: Metodologie, applicazioni e strategie operative” è da molti ancora oggi considerato come uno dei veri e propri fondamenti di tutta l’analisi tecnica. Consigliamo la lettura di questo libro (acquistabile liberamente su Amazon) che è stato tradotto in tantissime lingue (anche in italiano) e che in circa 16 capitoli, riesce a fornire una serie numerosa di informazioni riguardanti alla tecnica “nuda e cruda” ma spiegata in maniera comprensibile tramite illustrazioni.

Analizziamo quindi le regole di John Murphy per affrontare i mercati finanziari nel migliore dei modi.

Seguire il Trend

Seguire il Trend (o meglio: “Map the Trend” è la regola numero 1. La prima legge di John Murphy è quindi quella di seguire il trend corrente presente all’interno del mercato. Murphy consiglia prima di tutto di analizzare in maniera approfondita i grafici nel lungo termine, per trovare il trend primario anche grazie ad un timeframe di tipo settimanale oppure mensile.

Successivamente sarà poi possibile passare ad utilizzare dei grafici di tipo giornaliero oppure con timeframe più breve. Murphy consiglia di analizzare sempre il trend a lungo termine anche se si vuole operare in primo luogo all’interno del breve termine, così si potrà sempre fare trading all’interno del trend principale anche durante le operazioni a breve termine.

Individuare il Trend e Seguirlo

Una volta che verrà trovato il trend sul grafico, il passaggio successivo è quello di seguirlo. John Murphy consiglia di seguire il trend facendo trading  utilizzando il grafico. È inoltre importantissimo visualizzare il trend a lungo termine, per avere una migliore idea dei movimenti generali dei prezzi.

Trovare i minimi e massimi del trend

Individuare i livelli massimi e minimi del trend è senza dubbio un imperativo per Murphy. Trovare questi livelli permette di capire come il mercato si è mosso dopo che sono stati raggiunti tali livello. Un valore di supporto è un livello dove i prezzi non sono riusciti a scendere ulteriormente. Un livello di resistenza è invece un livello oltre il quale i prezzi non sono riusciti a salire.

Ritracciamento

La quarta legge di John Murphy parla di come sia importante conoscere il rintracciamento. Vanno sempre misurate le percentuali di ritracciamento, in quanto ogni trend può ritracciare, ovvero tornare sui suoi passi. Un trend rialzista può quindi dunque essere seguito da un ritracciamento ribassista così come un trend ribassista può avere un rintracciamento rialzista.

Queste correzioni possono inoltre essere misurate attraverso una semplice principale. Ad esempio un rintracciamento del 50% significa che il trend è tornato a metà strada.

I ritracciamenti di Fibonacci possono essere un aiuto molto valido per far ciò.

Disegnare la linea

Per linea Murphy intende la trendline. Le trendline sono uno degli strumenti più utili e facili da applicare quando si tratta di analizzare i grafici. Una linea di trend è una linea che segue l’andamento del trend.

Seguire la media

Le medie mobili sono lo strumento di analisi tecnica più utile mai inventato. Sono secondo Murphy uno degli indicatori tecnici più utili per seguire i trend all’interno dei mercati finanziari. Le medie mobili sono le più utili e possono essere utilizzate per ottenere dei segnali di trading.

Spesso la media mobile più utilizzata è quella a 40 periodi. Quando i prezzi la tagliano al rialzo è un segnale rialzista. Quando i prezzi la tagliano al ribasso è un segnale ribassista.

Ipercomprato ed Ipervenduto

Ci sono gli indicatori tecnici “Oscillatori” che servono per identificare le zone di ipercomprato ed ipervenduto all’interno dei mercati. Per trovare le fasi di ipercomprato ed ipervenduto conviene utilizzare l’RSI. Sopra ad valori di 70 l’RSI specifica che siamo in una fase di ipercomprato, mentre con valori che vanno al di sotto di 30 indicano una fase di ipervenduto.

Utilizzare indicatori di conferma

Utilizzando l’indicatore tecnico MACD è possibile confermare i segnali ottenuti dall’RSI e Stocastico. Il MACD è uno degli indicatori più utilizzati dai trader.

Capire se si è veramente davanti ad un trend

Con l’indicatore ADX Murphy consiglia di accertarsi se siamo di fronte ad un trend forte oppure debole e quindi in una fase laterale doel mercato. Se la linea dell’ADX è in aumento siamo di fronte ad un forte trend. Quando invece l’ADX è in calo il trend è debole e siamo molto probabilmente di fronte ad una fase laterale di mercato.

Segnali di conferma

I volumi devono sempre utilizzati per confermare un trend. Murphy avvisa che ogni trend dovrebbe essere confermato dai volumi in aumento. Nel caso i volumi fossero in diminuzione, potremmo essere di fronte ad una possibile inversione del trend in corso.

Utilizzare un broker di trading online valido, regolato ed affidabile

Segnali di Trading John Murphy

Segnali di Trading John Murphy

John Murphy durante le sue lezioni e in molti video ha implicitamente affermato che tutte queste regole di cui vi abbiamo parlato, vanno in fumo se si utilizza una piattaforma di trading non affidabile.

Per fare un esempio, 24Option è una piattaforma regolata che consente di fare trading in sicurezza con azioni, forex, indici, ETF e molto altro ancora che John Murphy consiglierebbe ad occhi chiusi. Attraverso poi la piattaforma di segnali di trading gratuita prodotta da Faunus Analytics è possibile ricevere segnali di trading basati proprio sui libri di John Murphy, in automatico e senza sforzi.

Clicca qua per provare aprendo un conto gratuito >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *