Trading

Ken Fisher: investitore, consulente, trader

Kenneth (Ken) Lawrence Fisher  è un analista americano, fondatore e presidente di Fisher Investments, un’azienda di consulenze finanziarie a pagamento con gli uffici degli Stati Uniti a Woodside in California; San Mateo, California; Camas, Washington; e Plano, Texas.

Fisher Investments ha sedi in Inghilterra, Germania, Australia, Giappone e Dubai. La colonna “Portfolio Strategy” di Fisher’s Forbes ha funzionato dal 1984 al 2017, rendendolo il cronista più longevo nella storia della rivista. E’ un trader famoso proprio come Timothy Sykes, anche se in realtà si occupa di investimenti molto più professionali in larga scala.

La Fisher Investments è famosa perché è un’azienda che consente a tutti di investire sui mercati finanziari. Per completezza dobbiamo ricordare che ultimamente la maggior parte degli investitori si sta rivolgendo a strumenti estremamente più innovativi, come ad esempio eToro.

Perché eToro sta diventando così famoso? Si tratta di una piattaforma di investimenti online che mette a disposizione la possibilità di copiare, automaticamente e senza costi, le operazioni dei più grandi investitori al mondo. Molti principianti si iscrivono a eToro proprio per guadagnare da subito copiando i migliori investitori. Chi vuole può anche approfittare per imparare proprio osservando quello che fanno i più grandi.

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui

Attualmente è un editorialista assiduo per diverse pubblicazioni, tra cui USA Today, Financial Times e Interactive Investor nel Regno Unito, Dagbladet Børsen in Danimarca, De Telegraaf in Olanda e Focus in Germania.

Ken Fisher

Ken Fisher

Fisher ha scritto una serie a dir poco numerosa di libri, ben undici sugli investimenti; ha inoltre creato svariati documenti di ricerca nel campo della finanza comportamentale. È nella lista di Forbes 400 degli americani più ricchi e ad oggi ha un capitale stimato $ 3,8 miliardi.

Nel 2010, è stato nominato dalla rivista Investment Advisor tra le 30 persone più influenti nel settore della consulenza sugli investimenti negli ultimi 30 anni. A partire dal 2018, l’azienda di Fisher gestisce $100 miliardi.

Kenneth Fisher Vita

Kenneth Fisher è nato a San Francisco, in California, il terzo e il più giovane figlio di Dorothy (nata Whyte), dell’Arkansas, e Philip A. Fisher, un investitore e autore di undici libri, quattro dei quali sono diventati bestseller del New York Times. Fisher è cresciuto a San Mateo, in California.

Frequentò la Humboldt State University per studiare silvicoltura, ma finì per laurearsi in economia nel 1972. Citando contributi al mondo finanziario e allo studio in corso sull’ecologia della sequoia, lo Stato di Humboldt riconobbe a Fisher il Distinguished Alumni Award nel 2007. Nel 2015, Fisher è stato nominato nel Consiglio dei consulenti della Forbes School of Business della Ashford University.

Negli ultimi decenni, Ken ha aiutato la Fisher Investments a diventare uno dei più grandi gestori di fondi indipendenti al mondo. Ha iniziato la sua azienda nel 1979 con soli $ 250 e si è costantemente trasformato in una delle principali società di gestione del denaro nel mondo, utilizzando principi di investimento a prova di tempo per far crescere la sua attività e la sua fortuna. Secondo un’intervista alla rivista Inc., Fisher crede che la ricerca della passione, non la ricerca del denaro, crei ricchezza.

Nel 2007, Fisher e Thomas Grüner hanno fondato Grüner Fisher Investments in Germania. Nel 2009, Fisher ha ricevuto l’inno inaugurale Tiburon CEO Summit per Challenging Conventional Wisdom. Charles R. Schwab, fondatore della Charles Schwab Corporation, ha ricevuto il premio inaugurale per il mantenimento di un focus sulle esigenze dei consumatori. Fisher ha anche un Bernstein Fabozzi / Jacobs Levy Award per la sua ricerca sulle previsioni di mercato, che ha pubblicato nel 2000 con Meir Statman dell’Università di Santa Clara.

Nel 2011, Fisher è stata classificato tra gli ultimi 25 personaggi più influenti nel settore finanziario dalla rivista Investment Advisor.

Fisher ha tre figli adulti, Nathan, Jesse e Clayton. Nathan Fisher è il vicepresidente esecutivo senior di Fisher Investments 401 (k) Solutions.

Leggi anche: Chi copiare su eToro.

Kenneth Ken Fisher: come prevede i mercati

Il lavoro teorico di Fisher sta identificando e testando il rapporto prezzo alla vendita (PSR) nel 1984 Dow Jones book, Super Stocks. James O’Shaughnessy attribuisce a Fisher il primo compito di definire e utilizzare il PSR come strumento di previsione.

Nel libro di Fisher del 2006, The Only Three Questions That Count, egli afferma che il PSR è ampiamente utilizzato e conosciuto e non è più utile come indicatore di titoli sottovalutati. Tuttavia, il PSR è ancora frequentemente incluso come parte di una carriera con il Chartered Financial Analyst.

Fisher Investments era tra i gestori di fondi istituzionali che offrivano investimenti a piccoli titoli ai clienti alla fine degli anni ’80.

ken fisher

Kenneth Fisher Libri

Fisher è autore di undici libri di investimento:

  • Super Stocks (1984)
  • The Wall Street Waltz (1987)
  • 100 Minds che ha fatto il mercato (1993)
  • The Only Three Questions That Count (2006)
  • The Ten Roads to Riches (2008)
  • How To Smell A Rat (2009)
  • Debunkery (2010)
  • Markets Never Forget (2011)
  • Plan Your Prosperity (2012)
  • Little Book of Market Myths (2013)
  • Beat The Crowd ( 2015)

Ancora oggi, “Le sole tre domande che contano ancora” e “Le dieci strade verso le ricchezze”, sono dei bestseller del New York Times.

Nel 2015, Fisher ha pubblicato il suo libro più recente, intitolato “Beat the Crowd: How You Can Out-Invest”. Nel libro, discute la vera definizione di contrarianismo. Secondo Fisher, evitare gli errori delle masse richiede la capacità di vedere le motivazioni di un gruppo avversario, così come il gruppo di cui l’investitore è parte.

In un’intervista a CNN Money, Fisher discute di come il clamore mediatico nei confronti di importanti eventi economici sia già stato valutato nei mercati azionari a livello globale e perché gli investitori siano meglio serviti preoccupandosi dei fattori che il mercato sta ignorando.

Nell’aprile 2012, Fisher ha rilasciato la seconda edizione di The Only Three Questions That Count e, nell’aprile del 2017, Fisher ha pubblicato la seconda edizione di The Ten Roads to Riches.

Fisher Investiment

Fisher è fondatore e presidente di Fisher Investments, una società indipendente di gestione del denaro. Ha fondato l’azienda nel 1979, incorporata nel 1986, poi è stato amministratore delegato fino a luglio 2016, quando è stato sostituito da Damian Ornani, impiegato di lunga data di Fisher Investments. Fisher rimane attivo come presidente esecutivo della società e co-chief investment officer.

Fisher Investments

Fisher Investments

Fisher Investments e le sue sussidiarie gestiscono oltre $ 100 miliardi di attività per investitori individuali e investitori istituzionali in Nord America, Europa e oltre. L’azienda mantiene quattro principali business unit: Fisher Investments Institutional Group, Fisher Investments Private Group Group, Fisher Investments 401 (k) Solutions Group e Fisher Investments International Group.

Secondo The Guru Investor di John P. Reese e Jack M. Forehand, alla fine degli anni ’90, Fisher ha definito la sua filosofia di investimento dopo aver studiato i rendimenti azionari ed i rapporti P / E tra il gennaio 1976 e il giugno 1995 di sei categorie di investimento:

  • Big cap valore
  • Valore midcap
  • Valore small cap
  • Crescita big cap
  • Crescita midcap
  • Crescita small cap.

Dopo l’espansione di Fisher Investments nel Regno Unito nel 2000, Fisher ha ampliato le attività statunitensi dell’azienda aprendo un ufficio a Vancouver, nello stato di Washington.

Alla fine del 2011, Ken Fisher ha fondato il campus Fisher Creek in una proprietà di 120 acri a Camas, in WA. Nel corso dei successivi tre anni, Fisher Investments ha ampliato le sue attività nel Pacifico nord-occidentale costruendo altri due edifici nel campus di Fisher Creek. Da allora Fisher Investments ha aperto uffici internazionali, incluse sedi nel:

  • Regno Unito
  • Germania
  • Giappone
  • Dubai
  • Australia

Per quattro anni consecutivi (2014, 2015, 2016, 2017) l’azienda è stata riconosciuta come uno dei primi 300 Registered Advisors (RIA) con sede negli Stati Uniti nell’elenco Top 300 del Financial Times.

Nel 2016, Fisher Investments si è classificata al # 164 nella classifica Pensioni e Investimenti / Torri Watson dei 500 maggiori gestori di moneta del mondo. Sempre nello stesso anno, il Financial Times ha classificato Fisher tra i “migliori 300 dollari statunitensi” come consulenti in materia di investimenti per gli investitori. Il sondaggio classifica i gestori di fondi con almeno $ 300 milioni di asset totali in gestione.

In Italia l’unica realtà finanziaria che si avvicina alla Fisher Investment è Moneyfarm. Tuttavia, per capitale in gestione e performance ottenute, la strada da fare è ancora lunga.

A proposito di performance, quale soluzione di investimento offre rendimenti anche superiori a quelli proposti dalla Fisher Investment? Scopriamo nel successivo paragrafo.

Fisher Investment Vs eToro

Pur appartenendo a due categorie di investimento leggermente diverse, è opportuno confrontare i rendimenti ottenuti con la Fisher Investment e quelli offerti da eToro, Broker leader mondiale nel Trading Online.

Per un confronto veritiero ed accurato, occorre considerare i seguenti aspetti:

  • Capitale da investire
  • Commissioni da pagare
  • Orizzonte temporale
  • Livello di rischio
  • Performance ottenute

Già nel primo aspetto c’è la prima differenza abissale. Per investire con Fisher Investment occorre un capitale minimo di $350.000. Una cifra non di certo alla portata di tutti. Al contrario, con eToro è possibile investire il proprio denaro anche con solo $200.

Anche il capitolo commissioni presenta una notevole differenza: Fisher prevede una Fee iniziale fissa ed una spesa annuale di gestione. eToro invece è totalmente gratuito: non ci sono costi fissi di nessun genere da sostenere.

Ancora, l’orizzonte temporale scelto è un anno. Un periodo valido per verificare le performance in modo puntuale e senza troppa volatilità. Stesso discorso per il rischio, in questa analisi abbiamo considerato solo un rischio “moderato” secondo la scala Europea degli investimenti da 0 a 10. Ci posizioniamo, quindi, in un range tra 4 e 6.

Infine, andremo a considerare le performance ottenute. I risultati? Ecco la tabella esplicativa:

 
FISHER INV.
ETORO
INVESTIMENTO INIZIALE
€ 350.000
€ 200
COMMISSIONE INIZIALE
SI
NO
SPESA DI GESTIONE ANNUA
SI
NO
LIVELLO DI RISCHIO
5
5
PERFORMANCE OTTENUTE
Non Dichiarate
Media del 30%

Per un investitore medio, la soluzione offerta da eToro è sicuramente più economica e performante. con il sistema del Copy Trading è infatti possibile copiare in automatico i migliori Trader e replicare la loro operatività.

Attivo dal 2010, questo metodo ha riscosso un successo notevole in tutto il mondo, con oltre 10 milioni di utenti attivi. Anche la relazione capitale investito/rendimenti è davvero ottima, al momento non ha eguali nel panorama finanziario. Il tutto, con la certezza della regolamentazione Consob, l’Ente nostrano che vigila attentamente su tutto ciò che succede nei mercati finanziari.

Clicca qui per iscriverti gratuitamente su eToro

Conclusioni

In questo articolo abbiamo approfondito la figura di Ken Fisher, un gigante della finanza Statunitense. Da sempre appassionato di mercati finanziari, nel 1979 fondò la “Fisher Investment“. Questa scelta si rivelò molto azzeccata dal momento che questa società ha ottenuto un notevole successo in tutto il mondo, gestendo attualmente un patrimonio di 121 miliardi di Dollari.

Tuttavia, è opportuno ricordare che per investire il proprio denaro in queste grandi società come la Fisher Investment, occorre un capitale iniziale che mediamente non è mai inferiore ai $100.000. insomma, non proprio una cifra alla portata di tutti.

Per questo motivo, noi di Mercati24 abbiamo effettuato il confronto con il Copy Trading di eToro, sulla base di criteri validi ed oggettivi. Sicuramente, per risultati ottenuti e per capitale da investire, il Copy Trading rappresenta una soluzione di investimento eccellente. Per vedere tutte le performance ottenute in passato, basterà cliccare nel seguente Link:

Clicca qui e scopri quanto è possibile guadagnare con il Copy Trading

Quando è dove è nato Ken Fisher?

Fisher è nato il 29 novembre del 1950 a San Francisco, negli States.

Dove si è laureato Ken Fisher?

Fisher ha conseguito la laurea presso la Humboldt State University, nel 1972.

Quando è stata fondata la Fisher Investment?

La fondazione risale al 1979, poer mano ovviamente di Ken Fisher.

A quanto ammonta il patrimonio netto di Ken Fisher?

Gli ultimi dati di Forbes rivelano un patrimonio quantificabile in 4.8 miliardi di Dollari.

Il nostro voto
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento