La Borsa USA crolla: S&P500 a livelli mai visti da 14 mesi

S&P500 crollo

Durante la giornata di ieri, l’azionario USA è crollato, con il Dow Jones Industrial Average che è crollato di oltre 300 punti, mentre nel mercato sono entrati numerosi “orsi” che hanno portato a far crollare vari mercati, tra cui anche quello del petrolio che non è riuscito a continuare il rimbalzo verso l’alto incominciato da qualche giorno.

La situazione per molti analisti sta peggiorando enormemente, in quanto gli indici sembrano indirizzati verso un nuovo ciclo completamente bearish. Vediamo quindi insieme che cosa sta succedendo nel dettaglio. Al termine dell’articolo vi metteremo a conoscenza di un “trucchetto” per trarre vantaggio anche da una situazione del genere sui mercati finanziari.

S&P500 crollo

L’S&P500, indice che contiene all’interno di esso le 500 aziende USA più titolate, è crollato al di sotto del livello chiave di 1900, un livello che si è visto soltanto quattro volte negli ultimi 14 mesi. Attualmente l’indice si trova sul livello di 1890, stiamo parlando dei minimi per questo indice che è ormai abituato ad andare solo verso l’alto, ma l’ultimo anno è stato a dir poco sgradevole per gli investitori.

Plus500
Fare trading in Borsa con Plus500 è la scelta giusta: clicca qui per aprire subito un conto di trading con bonus.

Il Nasdaq 100 Index si è avvicinato pericolosamente ad il suo giorno peggiore di giorni di agosto, in quanto la vendita è stata più pesante nei settori della tecnologia e dei consumatori. L’indice Russell 2000 è pronto ad entrare in un mercato bearish. Il Brent è sceso addirittura sotto i $ 30 per la prima volta dal 2004. Il rendimento sui buoni del Ministero del Tesoro di 10 anni è sceso al 2,05 per cento circa, dopo che l’asta di 21 miliardi di dollari dei buoni a 10 anni è stata ritenuta ‘eccezionale. Il Gold è scambiato a 1.084,17 $ l’oncia.

Gas naturale 2,199 -0,078 -3,41%
Petrolio Greggio 31.16 +0,66 +2,17%
Petrolio Brent 30.34 +0,15 +0,48%
Oro 1,083.90 -3,20 -0,29%
Rame 1.966 +0,011 +0,55%
Frumento 473,38 -4,50 -0,94%
Cotone N.2 61,82 -0,21 -0,34%

Il fallimento del petrolio nel sostenere un rally di oltre il 3,5 per cento, ha travolto il rimbalzo in corso dei titoli azionari globali, che si sono piantati quest’anno tra le preoccupazioni della Cina che sta lottando per gestire il propria rallentamento dell’economia. Mentre il tumulto visto nei mercati finanziari la scorsa settimana, ha mostrato segni di stabilizzazione da parte dei responsabili politici cinesi, che sono intervenuti per stabilizzare lo yuan, la domanda di rifugi sicuri è salita nella giorno di Mercoledì, in quanto i titoli azionari statunitensi non sono riusciti continuare a mostrare guadagni soddisfacenti.

Il sentiment sui mercati azionari è molto negativo al momento, e grazie ai CFD sarebbe possibile fare ottimi profitti, in quanto è possibile fare profitti anche con i movimenti al ribasso dei mercati forex, azionari, materie prime e bitcoin. La miglior piattaforma per trading di CFD è Plus500. Clicca qui per aprire subito il tuo conto gratuito. Oltre a ricevere subito un bonus di benvenuto generoso, avrai la possibilità di operare con una piattaforma sicura, affidabile, onesta e molto semplice da capire e da utilizzare. Guadagnare con la Borsa grazie a Plus500 è molto più facile di quello che si pensa sia quando la Borsa sale sia quando scende.

One Response to La Borsa USA crolla: S&P500 a livelli mai visti da 14 mesi

  1. Conte Zio ha detto:

    Eh eh che bello quando torna la crisi, molti dicono che ci aspetta un altro 2008. E se arriva, l’Italia salta. Il buon Renzie potrà almeno dare la colpa ad eventi esterni del fallimento dell’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *