La Spagna sta meno peggio di quello che sembrava

La Spagna ha bisogno solo di 60 miliardi di euro (invece dei previsti 100) per rimettere in sesto il suo sistema bancario, mentre prosegue il risanamento dei conti pubblici e il mercato immobiliare sta per ripartire.

In un momento in cui la Grecia sta cercando di sottrarsi ai suoi impegni di risanamento, buone notizie giungiono dalla Spagna, a dimostrazione del fatto che politici capaci e onesti possono far migliorare le cose in breve tempo.

La Spagna fuori dalla crisi

La prima buona notizia è che non saranno necessari tutti i 100 miliardi di euro inizialmente previsti per risanare il sistema bancario. Dopo il grande banchetto dell’era Zapatero, infatti, si era stimato che fossero necessari ben 100 miliardi di euro per evitare una serie di default a catena di banche spagnole.

Una società di certificazione indipendente, invece, ha calcolato che sono sufficienti 60 miliardi di euro per mettere in sicurezza tutto il sistema. Una buona notizia, perché significa che l’Europa avrà più munizioni per tamponare altre situazioni di crisi (che certo non mancano, oggi come oggi).

L’altra notizia positiva  è che il governo di Mariano Rajoy, prosegue sulla via del risanamento, confermando gli impegni a mantenere il rapporto deficit / PIL al 3% massimo e a proseguire nella lotta per il risanemento delle finanze pubbliche.

Infine una buona notizia arriva anche dal mercato immobiliare: alcune categorie di immobili, soprattutto quelli di pregio nelle più grandi città, come Barcelona o Madrid stanno iniziando a mancare sul mercato, e questo porterà presto ad un moderato aumento dei prezzi o almeno alla fine della caduta.

Insomma la Spagna si avvia all’uscita dal tunnel e senza aver fatto pagare un solo euro di IMU ai suoi cittadini…

Claudio Appio

2 Responses to La Spagna sta meno peggio di quello che sembrava

  1. Laura ha detto:

    Se Rajoy ha un po’ di tempo libero gli potremmo proporre di fare il premier anche in Italia, giusto part time.

  2. Franco ha detto:

    Purtroppo i nostri politici pensano solo a rubare e a ingrassare se stessi e i loro tirapiedi. Il PP in Spagna ha risanato l’economia e ricordiamoci che ha trovato solo le macerie lasciate da Zapatero (che infatti consapevole del suo fallimento nemmeno si era candidato).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *