Economia e Finanza

La testimonianza di un’azionista di Banca Popolare di Bari

Mercati24 è da sempre dalla parte di investitori e risparmiatori, soprattutto quando subiscono ingiustizie. Ci schieriamo sempre contro le piccole e grandi truffe come EuroProfTrader e contro le perdite ingiustificate e opache come quelle toccate agli azionisti di Banca Popolare di Bari. E oggi vogliamo pubblicare la testimonianza di un’azionista della Banca Popolare di Bari, una persona che non si vuole arrendere all’ingiustizia e ha deciso di lottare:

Un’ultima annotazione. La Costituzione della Repubblica Italiana, articolo 47 recita:

La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l’esercizio del credito.

Favorisce l’accesso del risparmio popolare alla proprietà dell’abitazione, alla proprietà diretta coltivatrice e al diretto e indiretto investimento azionario nei grandi complessi produttivi del Paese

Per quanto ci risulta, l’articolo è ancora in vigore. E allora che fanno gli organi di vigilanza? Dove era e dove è adesso Banca d’Italia? Ci sono tante, troppe domande di cui vorremmo avere la risposta. Anzi se proprio vogliamo essere pignoli, dalle parte di Banca d’Italia (e di altri palazzi romani) la dirigenza di Banca Popolare di Bari è sempre stata vista di buon occhio. Così come dai mezzi di informazione sussidiati (Rai3 in testa) che sembrano essere la gran cassa mediatica di Banca Popolare di Bari, altro che informazione oggettiva.

Insomma, gli azionisti Banca Popolare di Bari hanno pagato il canone RAI in bolletta per finanziare la propaganda che spiega come in effetti vada tutto bene e tutti sono contenti.

Lascia un commento