Le peggiori truffe della storia della finanza

truffe trading

Internet è fonte preziosa di informazione e, perché no, anche di intrattenimento ma può anche essere pericoloso. Purtroppo su intenet si possono trovare spesso annunci ingannevoli e vere e proprie truffe. Ci dispiace dirlo, molte di queste truffe sono legate al mondo del trading online. In pratica sollecitano la voglia delle persone di guadagnare soldi facili per rubare i loro soldi.

Questo articolo ha l’obiettivo di raccontare alcune delle truffe della storia della finanza con l’obiettivo di individuare alcuni tratti comuni che possono essere utili per evitare di cadere nella trappola dei truffatori.

Prima di cominciare con la nostra rassegna delle peggiori truffe della storia della finanza, è meglio fare una precisazione. Il problema non è internet, visto che le truffe finanziarie esistevano già molti anni prima della nascita di internet, e non è neanche il trading online. A questo proposito, è bene puntualizzare che non crediamo che il trading online sia una truffa. Anzi.

La maggior parte delle truffe, cerca di sfruttare il nome del trading online e la fama degli elevatissimi guadagni che si possono ottenere facendo trading per far cadere gli ingenui nella trappola.

Di fatto chi fa trading online con piattaforme serie come 24option o Plus500 di solito non ha nessun tipi di problema: in questo caso il trading online è un’attività seria, che può portare a beneifici interessanti anche se può comportare dei rischi.

Il rischio, quando si fa trading online, è una componente da tenere sempre presente. Ma ci sono alcune proposte che non presentano rischi di perdita: la perdita del denaro è una certezza e sono le truffe.

Lo schema Ponzi

Una delle truffe finanziarie più famose e più distrutive della storia è stata lo schema Ponzi e risale al 1920. L’inventore dello schema Ponzi fu Charles Ponzi, emigrato italiano negli Stati Uniti. Ponzi prometteva risultati incredibili a tutti coloro che entravano nello schema e inizialmente, i primi fortunati investitori ricevettero rendimenti elevatissimi. Come? Semplicemente Ponzi utilizzava i soldi dei nuovi entrati nello schema per pagare chi era entrato prima. In questo modo convinse gli investitori che era serio e che si potevano fidare. Quando però raggiunse un volume molto grande di depositi, Charles Ponzi smise di pagare tutti e scappò letteralmente con la cassa. Nel caso di Ponzi, la truffa costò 15 milioni di dollari a migliaia di investitori americani, equivalenti a 150 milioni di dollari al cambio attuale. Una truffa veramente colossale che ha dato poi il nome a tutta una serie di truffe che hanno sfruttato questo ingegnoso quanto semplice meccanismo.

La truffa di Bernard Madoff

La truffa organizzata dal finanziere americano Bernard Madoff è ancora più grande di quella organizzata da Charles Ponzi negli anni ’20. Madoff creò un fondo di investimento, Bernard Madoff Investment Securities che sembrava generare profitti veramente elevatissimi. Gli investitori ricevevano percentuali altissime di profitto e Madoff aveva la fama di essere un genio della finanza. Nel 2008, però, in concomitanza con lo scoppio della crisi dei mutui subprime, i problemi vennero a galla e Madoff non potè più continuare con la sua truffa che era sostanzialmente uno schema Ponzi portato ai massimi livelli. Madoff venne arrestato e ricevette una pesante condanna. Suo figlio si suicidò, probabilmente come conseguenza dello scandalo. Il danno subito dagli investitori nel caso della truffa di Madoff è stimato attorno ai 10 miliardi di dollari.

Truffe legate al trading online

Negli ultimi tempi, con la grande diffusione di internet, sempre più persone sono esposte a truffe che promuovono il trading online in maniera scorretta. Queste truffe promettono facili guadagni e sono di solito pubblicizzate raccontando storie di persone che sono riuscite in brevissimo tempo a diventare ricche, magari partendo da situazioni economiche pesantemente negative.

Il meccanismo funziona così bene che molti truffatori creano continuamente nuove truffe, difficili anche da monitorare. Su Mercati24.com ci sforziamo da anni di informare il pubblico su questo tipo di truffe come Freedom Circle o 1k Daily Profit.

Qualche anno fa, la famosa trasmissione televisiva Le Iene ha dedicato uno sconvolgente servizio alle truffe di trading online. Il servizio ha evidenziato quelle che sono le caratteristiche principali delle truffe di trading: piattaforme non regolamentate e promesse di facili guadagni. Purtroppo, però, il servizio ha generato anche moltissima confusione, visto che molti hanno capito che il trading online è tutta una truffa legalizzata e sappiamo bene che non è così.

Elenco truffe trading online

Qui sotto presentiamo un elenco di alcune delle peggiori truffe legate al trading online:

  • Profit Maximizer
  • EuroProfTrader
  • Smartbotpro
  • Forexclusive
  • Cash Formula
  • Algo Cash Master
  • SpiaBanche
  • Dubai Lifestyle App
  • Binario Automatizzato
  • Six Figures
  • Brexit soldi facili
  • Quantum Code
  • Freedom Circle
  • WikiTrader
  • RobotFx
  • Metodo Italiano
  • Metodo Tradex
  • Right Rise
  • The Pattern Trader
  • CFDSociety
  • 1k Daily Profit
  • TradeLg
  • 30k day challenge
  • FX Revenge
  • Via per la Libertà

Tutte queste truffe sono facilmente individuabili con alcuni elementi:

  • Promettono guadagni facili e sicuri
  • Non avvisano assolutamente sul fatto che il trading online potrebbe comportare dei rischi
  • Raccontano la storia inverosimile di persone che sono diventate ricche utilizzando il metodo
  • Ci sono sempre commenti fasulli, spesso ricreati con la stessa grafica di Faceboo, che confermano che il metodo funziona

Truffe criptovalute

Negli ultimi tempi, il grande successo del trading di bitcoin ha spinto alcuni truffatori a creare delle criptovalute fasulle che promettono elevatissimi profitti a tutti coloro che le compreranno. Inutile dire che si tratta di vere e proprie truffe, in alcuni casi già sanzionate ufficilamente dalle autorità competenti. La più famosa di queste false criptovalute è OneCoin.

  • OneCoin
  • CoinSpace
  • Swisscoin

Per quanto riguarda il bitcoin, bisogna segnalare anche truffe come quella di AlphaBay Market: in questo caso si tratta di piattaforme del deep web che chiudono all’improvviso rubando milioni di euro in bitcoin che appartengono ai clienti.

Per chi volesse fare trading di bitcoin, è sempre meglio utilizzare piattaforme autorizzate e regolamente, che offrono sempre il massimo delle garanzie.

Una delle migliori piattaforme per il trading di bitcoin e altre criptovalute è quella offerta da Plus500: clicca qui per iniziare il trading di criptovalute con Plus500.

Come fare trading online senza truffe

Diciamo subito che fare trading online non è assolutamente obbligatorio. Non che sia complicato, le piattaforme di trading migliori sono facili da utilizzare e spesso offrono guide per imparare. Per avere successo con il trading bisogna, come primo passo, selezionare una buona piattaforma di trading.

Per prima cosa, deve essere autorizzata e regolamenta: in questo modo c’è la garanzia assoluta che non ci saranno truffe o raggiri. In secondo luogo, è bene selezionare una piattaforma che non applichi nessun tipo di costo fisso o di commissione. In questo modo, ovviamente, i profitti saranno molto maggiori.

Infine, è sempre consigliabile scegliere piattaforme che siano facili da utilizzare anche per chi non ha grandi esperienze. Qui sotto un riepilogo delle piattaforme migliori per fare trading online senza sorprese e senza truffe:

BrokerVantaggiDeposito min.Inizia
Spread bassi, demo gratis100 €Apri un conto
Notifiche di trading gratis250 €Apri un conto
Formazione, demo gratis100 €Apri un conto
Deposito minimo 10 euro10 €Apri un conto
Social trading200 €Apri un conto

Plus500

Plus500 è una delle migliori piattaforme di trading onlinem estremamente professionale e adatta a soddisfare le esigenze anche dei più esperti. E’ autorizzato e regolamentato CySEC. Plus500 è completamente gratuito, non applica alcun tipo di commissione e offre anche un conto demo completamente free per sperimentare il trading online. Puoi aprire un conto su Plus500 cliccando qui.

24option

24option è una piattaforma veramente facile da usare, anche per i principianti. E’ estremamente intuitiva e mette anche a disposizione corsi di trading facili da seguire e da capire. Inoltre, offre gratuitamente un servizio di notifiche di trading molto apprezzato. Queste notifiche, elaborate dalla famosa Faunus Analytics, indicano situazioni di mercato di cui si può approfittare con grande facilità. Non sono ovviamente dei consigli di investimento e la decisione sulle operazioni da fare è sempre del trader. Puoi aprire un conto su 24option cliccando qui.

Markets.com

Markets.com è una delle piattaforme di trading in assoluto più amate dai trader europei, esperti o principianti. E’ molto facile da utilizzare, anche per chi non ha mai operato sui mercati. Markets.com mette a disposizione ottimi corsi di trading, erogati sia via internet che dal vivo nelle principali città italiane.

Tutti gli iscritti a Markets.com hanno poi accesso all’innovativo sistema Trend dei Trader: si tratta di un indicatore utilissimo perché fornisce, per ogni tipo di asset finanziario, una statistica su quello che stanno facendo i trader. In pratica, ci dice se i trader stanno comprando o stanno vendendo. Moltissimi trader principianti utilizzano questa informazione per operare sui mercati e di solito ottengono eccellenti risultati. Puoi aprire un conto su Markets.com cliccando qui.

eToro

eToro offre una piattaforma di social trading davvero innovativa. Grazie a questa piattaforma, semplicissima da usare, non solo è possibile fare trading senza commissioni ma è anche possibile copiare, in maniera completamente automatica, quello che fanno gli altri trader. Ovviamente è possibile visualizzare i risultati ottenuti nel passato da ciascun trader e anche il relativo livello di rischio. In questo modo è possibile selezionare esclusivamente i trader che garantidcono i risultati migliori. Puoi aprire un conto su eToro cliccando qui.

Iq Option

Iq Option è una piattaforma veramente user friendly. Iq Option è completamente gratuita e non applica alcun tipo di commissione. Una delle caratteristiche più apprezzate di quesa piattaforma è il fatto che si può cominciare a operare con appena 10 euro. Iq Option mette a disposizione un conto demo gratuito e senza vincoli. Inoltre, è una piattaforma completamente gratuita e senza commissioni. Puoi aprire un conto su Iq Option cliccando qui.

2 Responses to Le peggiori truffe della storia della finanza

  1. Giovanni Corso ha detto:

    Ma con tutte le piattaforme serie, che ti fanno guadagnare davvero come plus500, etoro, markets, ecc come uno si va a far truffare? Boh. Il problema è la pubblicità invasiva che appare anche su siti come Il Fatto Quotidiano, che uno pensa sia serio.

    E invece fa pubblicità a queste truffe che ti promettono di diventare ricco in poco tempo senza fare nulla.

  2. Izzo Ivan ha detto:

    La cosa bella è che le piattaforme che ti fanno fare i soldi veri come plus500, 24option ecc rompono i coglioni dicendo che il trading è a rischio e qualche volta mi incazzo pure quando lo leggo perché penso che portano sfiga. Ma che cavolo lo scrivete a fare tante volte? Poi si guadagnano soldi.

    Invece, questi truffatori che promettono guadagni facili e senza fare niente poi ti portano via anche l’anima. Francamente bisogna imparare a tenere gli occhi aperti, è vero. Ma alla fine si capisce che sono truffe, caderci dentro è da tonti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *