L’influenza delle banche sull’andamento dei mercati

Se già il referendum sulla Brexit aveva portato il Fmi a tagliare le stime di crescita e a gettare nell’incertezza i mercati, i recenti avvenimenti di Istanbul hanno ulteriormente contribuito a complicare le previsioni. Tuttavia, nonostante i diffusi timori riguardanti il rallentamento dell’economia globale, i mercati sono in questi giorni ai loro massimi.

OptionWeb


OptionWeb è dal 2012 il broker leader in Europa nell’acquisto di opzioni binarie, e grazie alla collaborazione dei migliori analisti finanziari garantisce guadagni fino all’85%. Visitate il sito OptionWeb e iniziate a fare trading attraverso un pratico conto demo gratuito: sarete sempre accompagnati in ogni scelta da esperti trader, e grazie agli aggiornati seminari e corsi online disponibili sul sito imparerete presto a gestire con coscienza il vostro capitale investito. Perché formare dei trader esperti è la migliore garanzia di successo per OptionWeb:
clicca qui e apri il suo conto di trading gratis. Migliaia di trader italiani lo hanno già fatto, tu che aspetti?

La buona stagione delle trimestrali delle aziende, nel complesso rivelatesi superiori alle aspettative, e le probabili manovre monetarie espansive che le Banche centrali attueranno in tempi brevi, hanno di fatto spinto in alto le quotazioni.

I mercati hanno preso atto della tendenza, e sono pertanto tornati a trattare a livelli massimi, guadagnando, in termini di valore globale, oltre 4.500 miliardi di dollari dopo lo shock del post Brexit.

I listini delle borse asiatiche e di Wall Street sono ai massimi picchi
, mentre meno effervescente appare la situazione nel vecchio continente. Le borse europee rimangono comunque positive, nonostante permanga una certa volatilità: i listini europei trattano in leggero rialzo, con Milano che sale dello 0,3%, Francoforte dello 0,7%, Londra dello 0,4% e Parigi dello 0,6%.

Preoccupano invece le banche italiane: tremano i maggiori istituti di credito del Belpaese, specialmente dopo la sentenza della corte Ue che ha confermato la validità del bail-in, ma che lascia aperta la strada per una trattativa che si preannuncia in ogni caso complicata e dagli esiti imprevedibili.

Permangono poi importanti oscillazioni nei titoli bancari: ancora in ribasso Mps, mentre registra una delle migliori prestazioni della sessione Intesa San Paolo, promossa tra l’altro da un report del Credit Suisse insieme a Ubi Banca. E sullo sfondo resta il possibile, drammatico bail in di Unicredit anche se la situazione potrebbe ancora essere recuperata.

Per quanto riguarda il mercato valutario scende invece ai minimi storici dello scorso settembre la lira turca in seguito alle epurazioni attuate da Erdoğan, mentre l’euro, sempre relativamente stabile, scende sotto quota 1,10 nei confronti del dollaro e si mantiene poco mosso anche nei confronti dello yen. Relativamente stabile anche il petrolio, ormai fisso sulla soglia dei 45 dollari a barile, come anche l’oro che si conferma a 1331,9 dollari l’oncia.

Questi e altri temi verranno poi discussi alla riunione della Bce in agenda per giovedì 21 luglio, e dagli attesi cambi di politica monetaria che verranno decisi dipenderà in gran parte l’andamento dei mercati nel breve termine. Ma anche di fronte a tanti timori nel mondo della finanza, non abbiate paura di perdere il vostro capitale. Nel Forex infatti le opportunità di guadagno non dipendono dall’andamento del mercato, ma solo dall’esperienza del trader.

Sommario Articolo
Nome articolo
L'influenza delle banche sull'andamento dei mercati
Descrizione
I mercati finanziari iniziano a riprendersi dallo shock della Brexit ,ma il rischio legato alle banche italiane è ancora fortissimo.
Autore
Nome editore
Mercati24.com
Logo editore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *