Forex

Mercato forex: i 7 fattori che lo muovono

Quali fattori muovono il mercato forex? Perché una valuta si apprezza rispetto ad un’altra? Questa guida contiene un elenco ragionato dei fattori che determinano l’andamento delle valute sul mercato forex. E in più, spiega come fare a ottenere in modo gratuito previsioni estremamente affidabili sull’andamento del forex.

Per tutti coloro che iniziano a occuparsi di forex, è importante capire cosa determina la quotazione delle coppie di valute. Molti trader fanno semplicemente analisi tecnica, quindi spesso ignorano completamente le cause dei movimenti del mercato forex.

Altri trader, addirittura, non fanno nemmeno analisi tecnica e utilizzano tecniche per ottenere previsioni affidabili gratis (ne parliamo alla fine dell’articolo, clicca qui per leggere). Per chi vuole capire, invece, come funziona davvero il mercato forex e quali sono i fattori che lo influenzano, abbiamo preparato questa guida.

I dati macroeconomici

Il fattore forse più importante tra quello che muovono il forex è probabilmente costituito dai dati macroeconomici. La quotazione di una coppia di valute rappresenta, in fondo, una rappresentazione della forza relativa delle due economia. Insomma, se parliamo del cambio sterlina / euro stiamo mettendo a confronto l’economia del Regno Unito con quella dell’Area Euro. La stessa cosa la possiamo dire, ovviamente, per tutte le coppie di valute quotate sul mercato forex.

Per questo motivo è particolarmente importante considerare gli indicatori macroeconomici. E qual è l’indicatore macroeconomico in assoluto più importante? Ovviamente il Prodotto Interno Lordo (PIL) che rappresenta sinteticamente la ricchezza prodotta da un paese.

Ci sono ovviamente moltissimi altri dati macroeconomici che influenzano le quotazioni forex (ad esempio l’indice di disoccupazione, i vari indici di fiducia) ma nessuno ha la stessa influenza e la stessa importanza che ha il PIL.

In parole semplici, più è elevata la crescita del PIL, più una valuta si rafforza.

I tassi di interesse

Il secondo fattore, in ordine di importanza, è costituito dai tassi di interesse ufficiali applicati dalla banca centrale. In sostanza, più è elevato il tasso di interesse e più si apprezza la moneta (a parità di altri fattori, ovviamente). Perché c’è questo effetto? Semplicemente perché tassi di interesse elevati rappresentano rendimenti più elevati sugli investimenti e quindi attirano capitali e fanno salire la valuta.

Negli ultimi anni le banche centrali non hanno utilizzato solo la leva dei tassi di interesse per muovere l’economia ma hanno fatto anche esperimenti poco convenizionali, adottando ad esempio politiche di quantitative easing.

Dovremmo quindi riformulare questo fattore dicendo che più è espansiva la politica monetaria di una banca centrale, più debole è la valuta.

Il tasso d’inflazione

I tassi di interesse che dobbiamo considerare sono però quelli reale, cioè bisogna sottrarre l’inflazione. Se la banca centrale applica un tasso di sconto del 10% ma l’inflazione è al 20%, il rendimento netto degli investimenti è negativo, malgrado il tasso di interesse ufficiale sia molto elevato.

In generale, più è elevato il tasso di inflazione è più è debole la valuta, proprio perché gli investimenti in quella valuta perdono di valore velocemente a causa dell’inflazione. Le banche centrali, inoltre, cercano di porre freno all’inflazione alzando i tassi di interesse ufficiali.

I flussi di capitale

Un altro fattore molto importante per determinare l’andamento del mercato forex è costituito dai frutti di capitale. Se i flussi di capitale che entrano in un paese sono maggiori di quelli uscenti, la valuta del paese si rafforza. Se invece i flussi uscenti sono maggiori, la valuta si indebolisce.

Un caso particolare è costituito dalla fuga di capitali: in caso di gravi eventi che minacciano la sicurezza finanziaria delle persone, i capitali tenderanno a fuggire dal paese. I governi, in questo caso, tendono a mettere in atto misure per arginare questo fenomeno. Queste misure di solito non solo sono inutili ma aggravano il problema. Dopo tutto, nel 99% dei casi sono proprio le politiche economiche sbagliate dei governi che causano le fughe di capitali.

Fattori geopolitici

I fattori geopolitici sono davvero molto importanti per il forex. Uno dei casi più clamorosi è costituito dal dollaro che è considerato la valuta di riserva mondiale. Questo ruolo di valuta di riserva fa sì che il valore del dollaro sia sicuramente più elevato rispetto a quello che dovrebbe assumere se si considerassero solo i fattori prettamente economici.

In generale, possiamo dire che in situazioni di alta tensione geopolica il dollaro si rafforza rispetto a tutte le principali valute. Negli ultimi tempi anche le criptovalute stanno cominciando ad assumere il ruolo di valuta di riserva e quindi anche di bene rifugio in caso di tensioni geopolitiche.

La bilancia commerciale

La bilancia commerciale di un paese è la differenza tra le importanzioni e le esportazioni. Più sono elevate le esportazioni e più la moneta si rafforza, mentre le importazioni la indeboliscono. In effetti, questo fattore è strettamente correlato ai flussi di capitale, anche se questi ultimi oltre a esportazioni e importazioni includono anche i flussi di investimento, in entrata e in uscita.

Il debito pubblico

Il debito pubblico è una zavorra per l’economia di un paese e lo è anche per la valuta. In pratica, se il debito pubblico è elevato di solito la valuta del paese è debole, mentre nel caso di bilanci pubblici in ordine la valuta è forte. Nel caso dell’euro, in effetti, non c’è un debito pubblico europeo e infatti si tratta di una valuta forte: probabilmente gli investitori prendono in considerazione il bilancio pubblico della virtuosa Germania e non quello di paesi come Italia e Grecia dove le classi politiche sono solite acquistare il consenso con panem et circenses, facendo poi pagare il conto alle nuove generazioni che si troveranno a pagare un elevatissimo debito pubblico.

Correlazione tra fattori forex

I fattori che abbiamo presentato sono tutti validi ma sono correlati tra di loro. Ad esempio, livello del debito pubblico, livello dei tassi di interesse e inflazione sono strettamente correlati. Anche livello del debito pubblico e PIL dovrebbero essere correlati, a patto che il denaro preso in prestito dallo Stato sia utilizzato per investimenti produttivi. Nel caso italiano, comunque, questo denaro finisce per finanziaria una spesa pubblica parassitaria e assolutamente improduttiva (quando non viene direttamente rubato): ecco perché l’aumento del debito pubblico non comporta un aumento del PIL ma una sua diminuizione.

Previsioni forex affidabili e gratuite

Non tutti hanno la pazienza, la capacità e i mezzi per analizzare a fondo questi fattori forex, questo è sicuro. Molti trader per questo fanno analisi tecnica, cioè si basano prevalentemente sull’osservazione dei grafici per operare sul mercato forex. Altri trader, più furbi, utilizzano servizi affidabili per ottenere previsioni in modo gratuito.

Quali sono questi servizi? Uno dei più innovativi è il social trading. Grazie al social trading è possibile copiare, in maniera completamente automatica, quello che fanno gli altri trader. Ovviamente per fare social trading con successo bisogna selezionare attentamente i trader da copiare, puntando sempre e solo ai migliori.

La migliore piattaforma di social trading è eToro. Si tratta di una piattaforma gratuita, senza commissioni e molto user friendly. Su eToro è possibile interagire con gli altri trader, scoprire quelli che hanno guadagnato di più con il rischio più basso e iniziare a copiarli in maniera automatica con un click.

Puoi cliccare qui per iscriverti gratis su eToro.

Un altro metodo estremamente efficace è rappresentato dai segnali di trading forex. Un segnale di trading è l’indicazione di una situazione del mercato forex in cui si può entrare con ottime prospettive. Esistono segnali di grande qualità e segnali di bassa qualità. Tra i migliori segnali forex attualmente disponibili ci sono quelli offerti dalla piattaforma 24option all’interno del suo Trading Central (Clicca qui per accedere gratis).

Lascia un commento